Calcolo Coppie per dimensionamento riduttore (Tavola Rotante comando manuale)

Borserg

Utente registrato
Professione: Impiegato di Produzione industrializzazione tempi e metodi, Disegnatore Meccanico
Software: Autodesk
Regione: Lombardia
#1
Buon giorno
Devo scegliere un Riduttore a ruota e vite senza fine per un progetto economico di attrezzatura.
Ho trovato il riduttore che soddisfa il rapporto di riduzione necessario di 100:1 ma non ho la capacità di scegliere il modello correttamente dimensionato per il lavoro da svolgere e di conseguenza non spendere soldi laddove non necessario.

Applicazione:
Vietata automazione per questione di costi.
Trasmissione manuale (volantino) per ruotare una tavola cilindrica di Nr.50 passi sul proprio asse.
Velocità angolare 0,001046 rad/s 0,6giri/ora
Tavola rotante Diametro 1000mm Sp.30mm Peso 33kg 323N (Mat. Zellamind 900, Delrin)
Numero 50 pezzi e supporti del peso complessivo ciascuno di max 0,25kg (0,25x50=12.5kg 122N)
Diametro posizione pezzi e supporti 900mm
Peso alberino di trasmissione 2.5kg 24.5N
Ralla da definire (cuscinetto assiale a sfere o a rullini), 0.0013 Coefficiente di attrito

Devo calcolare tutte le coppie, chi mi da una mano?

Coppia statica tavola, alberino e pezzi
(323N+24.5N+122N)*0.5m=235N
Momento di inerzia
[(33kg+12,5kg+2.5kg)*0.5m*0.5m]/2=6kgm2
Coppia resistente
Momento di inerzia 6kgm2 * Velocità angolare 0.001046rad/s=0.006276N

Il calcolo della coppia resistente è giusto?

Ho a disposizione Riduttori di coppia in uscita (Marca indefinita) di 57-107-196-298Nm a salire.
Il riduttore da 298Nm al di la della coppia trasmissibile mi sembra proporzionato, ha un albero cavo in uscita di 28mm.

Se sommo la coppia statica e la coppia resistente devo scegliere il 298Nm?
Oppure posso scegliere un riduttore leggermente più piccolo? Quando giro manualmente il volantino, gli organi meccanici del riduttore non subiscono solamente la coppia resistente della tavola?

Grazie
Sergio
 
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#2
Ci sono una marea di costruttori di tavole rotanti e una marea di manuali con le formule.
IMG_20190124_071253.jpg
IMG_20190124_071146.jpg
IMG_20190124_071204.jpg
Riduttore di coppia di marca indefinita? Se ci metti un riduttore a un riduttore aumenti il rapporto totale di riduzione. Hai voglia a girare a mano per passare una stazione.
 

Borserg

Utente registrato
Professione: Impiegato di Produzione industrializzazione tempi e metodi, Disegnatore Meccanico
Software: Autodesk
Regione: Lombardia
#3
GRAZIE.

Non capisco la tua affermazione?

"Riduttore di coppia di marca indefinita? Se ci metti un riduttore a un riduttore aumenti il rapporto totale di riduzione. Hai voglia a girare a mano per passare una stazione."

Riduttore di coppia di marca indefinita, inteso che è comprato da un fornitore online che rivende e quindi non è un Bonfiglioli o altri. Quindi i dati in possesso sono quelli dimensionali, di rapporto trasmissione, coppia trasmissibile, reversibilità e poco altro.

Ho un input manuale ed un unico output ridotto.
Nr.50 stazioni pari a 2.7° di passo angolare.
Con rapporto 100:1 l'operatore dovrà fare due giri di volantino per posizionarsi tra una stazione e l'altra.
Forse ho scritto male, ma non mi sembra di aver menzionato la volontà di usare due riduttori.

Se invece vuoi dirmi che l'operatore dovrà girare molte volte il volantino per svolgere il lavoro, dovresti chiedermi a che frequenza? Io non l'ho mai menzionata direttamente.
Diciamo che in un ora di lavoro al peggio dovrà girare il volantino 60 volte (2giri x 30 stazioni)

Pur volendo dare importanza alla ergonomia e comodità del lavoro a tutto vantaggio dell'operatore sono costretto dalla scelta del mio responsabile.
Infatti ho premesso "Vietata automazione per questione di costi."

Aggiungo
vietata qualsiasi forma di motorizzazione
 
Professione: ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
Software: SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KissSoft, Excel
Regione: Lombardia
#4
Ora tutto chiaro. Avevo interpretato che mettevi un qualcosa prima del riduttore....invece no. Ora tutto chiaro.
Appunto che già con riduzione 100 una persona di rompe le scatole a girare 60 volte....pensa se fosse stato come avevo capito io che ci mettevi un'altra riduzione.....
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#5
Ma il problema dov'è? La coppia nominale del riduttore???

Per girare quella tavola in quei tempi serve una coppia praticamente zero altro che 300 Nm...
 

Borserg

Utente registrato
Professione: Impiegato di Produzione industrializzazione tempi e metodi, Disegnatore Meccanico
Software: Autodesk
Regione: Lombardia
#6
Grazie ancora
exxon proprio quello che pensavo…
non avendo mai avuto a che fare con progettazione pura di organi di trasmissione volevo solo fare le cose almeno con un minimo di criterio.
 

exxon

Utente Junior
Professione: engineer
Software: inventor
Regione: veneto
#7
La coppia, semmai, è quella resistente, imposta dalle lavorazioni sui pezzi supportati dalla tavola. Se su quei pezzi agiscono forze, devi calcolare la coppia che ne risulta. Devi anche verificare il momento di ribaltamento per forze che agiscono parallele all'asse di rotazione. Se serve precisione, devi considerare anche il gioco in uscita al riduttore.
 
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
#8
forse non ho capito, ma come fai ad avere "Nr.50 stazioni pari a 2.7° di passo angolare" ? L' angolo giro che ricordo io era di 360°.... A meno che la tavola non inverta il senso di rotazione, muovendosi quindi avanti e indietro in un arco di 135°, ma non mi sembra corrispondere a quello che hai descritto inizialmente.