Calcoli che non tornano sulle perdite di carico

Giacomo Lepore

Utente Junior
Professione: Cerco di capire, poi disegno quello che ho capito
Software: Catia, Alibre
Regione: Friuli
Ciao,
ho davvero bisogno di aiuto per venire fuori da questa situazione. Non sono esperto di idraulica e quindi magari ho fatto qualche errore banale, siate clementi.

Ho un impianto idraulico composto da due pompe in parallelo, un distributore, un po' di tubi di gomma e di raccorderia per poi finire su un motore idraulico. Misuro portata e pressione all'ingresso del motore idraulico e pressione alla mandata delle pompe. Il sistema lavora intorno ai 260 bar ed una portata compresa tra 60 e 75 litri al minuto a seconda del carico applicato al motore.

Provo a calcolare la perdita di carico tra i due punti di misura della pressione (uso Darcy-Weisbach con lambda ricavato dalla formula di Colebrook-White) e mi trovo un paio di bar. Ma io ne misuro 30 con un tubo da 3/4'' e 60 con un tubo da 1/2''. Allora provo a fare il calcolo con questo sito: <https://digilander.libero.it/hytech/calcolo tubazioni.html> ed i risultati sono molto vicini ai miei calcoli (credo che il calcolatore online usi Blasius, io Colebrook, quindi dovrei essere leggermente più accurato io).

Mi aiutate a capire come fanno un paio di bar a calcolo a diventare 60 bar nella realtà?

Ho provato ad imporre una lunghezza equivalente tale da ottenere 30 bar in una condizione aspettandomi di trovare 60 nell'altra, e invece così trovo più di 100bar di caduta di pressione, quindi sta succedendo qualcosa che è meno che quadratico rispetto alla velocità.

Vi darei qualche dato in più, ma non saprei, chiedete pure.

Grazie
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Le perdite di carico che hai nel tuo sistema non sono solo dovute alla lunghezza dei tubi ma alle perdite concentrate si ogni raccordo, valvola, gomito ecc.
Ogni raccordo ha il foro centrale che è più piccolo del tubo...quindi la pressione totale cade.
 

Giacomo Lepore

Utente Junior
Professione: Cerco di capire, poi disegno quello che ho capito
Software: Catia, Alibre
Regione: Friuli
Le perdite di carico che hai nel tuo sistema non sono solo dovute alla lunghezza dei tubi ma alle perdite concentrate si ogni raccordo, valvola, gomito ecc.
Ogni raccordo ha il foro centrale che è più piccolo del tubo...quindi la pressione totale cade.
Ciao,
le perdite di carico concentrate sono state considerate nel calcolo. Ma anche quelle dipendono da v^2.
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Che lunghezza hanno i tubi?
Le pompe poste in parallelo lavorano contemporaneamente? Se sì, come sono distribuite le portate delle pompe? 50% e 50%?
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Sarebbe comodo avere uno schema idraulico da capire come sono distribuite le perdite..
 

Giacomo Lepore

Utente Junior
Professione: Cerco di capire, poi disegno quello che ho capito
Software: Catia, Alibre
Regione: Friuli
Che lunghezza hanno i tubi?
Le pompe poste in parallelo lavorano contemporaneamente? Se sì, come sono distribuite le portate delle pompe? 50% e 50%?
Circa 30 metri. Le pompe girano alla stessa velocità e quindi hanno portata 50% e 50%.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Eh, sì, sarebbe bello anche per me sapere come hanno costruito l'impianto...
Chiaro, non sei stato tu a progettare questo impianto. Ma per poter calcolare le perdite di carico dovrai avere un piccolo schema idraulico per appunto capire come applicare le perdite di carico (curve,raccordi,derivazioni,pompe etc..). Poi nel primo post dici che misuri la pressione in entrata e in mandata sulle pompe. In questa maniera ricavi i dati idraulici solamente delle pompe e non dell'impianto. Non riesco a capire come è conformato l'impianto.
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Secondo me hai qualche problema in qualche componente.
Ma l'impianto è nuovo?
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Prova a misurare la pressione ai capi del distributore, non vorrei ci fosse un problema lì
 

Giacomo Lepore

Utente Junior
Professione: Cerco di capire, poi disegno quello che ho capito
Software: Catia, Alibre
Regione: Friuli
Quindi prima o dopo il distributore P sul ramo A hai 260 bar? Dopo di che il ramo A entra nella zona tratteggiata e all'uscita hai nella realtà 60 bar nei calcoli 3.83 bar. E' cosi?
Prima del distributore ho 260 bar.
E' come dici, misuro 60, calcolo 3.83. Se la caduta di pressione fosse il distributore, questo avrebbe un K=960 mentre normalmente il K è compreso tra 0.3 e 2.

Inoltre, se metto una perdita concentrata con K=960, quando cambio i tubi e li metto da 3/4 calcolo 21bar e ne misuro 26 (24% in più, non è poco). Quindi la formula che modella la perdita di carico concentrata non sta centrando il fenomeno.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Prima del distributore ho 260 bar.
E' come dici, misuro 60, calcolo 3.83. Se la caduta di pressione fosse il distributore, questo avrebbe un K=960 mentre normalmente il K è compreso tra 0.3 e 2.

Inoltre, se metto una perdita concentrata con K=960, quando cambio i tubi e li metto da 3/4 calcolo 21bar e ne misuro 26 (24% in più, non è poco). Quindi la formula che modella la perdita di carico concentrata non sta centrando il fenomeno.
Il distributore è il P o la zona tratteggiata. A mio avviso credo sia il P e ovviamente il tuo manometro c'è l hai installato prima dell' utilizzatore.Dal tuo schema risulta cosi..
Ad ogni modo prova a postare i calcoli cosi li possiamo verificare eventualmente.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Prova a misurare la pressione ai capi del distributore, non vorrei ci fosse un problema lì
Se cosi fosse credo avrebbe problema sulle pompe o sbaglio? Praticamente dovrebbero smaltire la differenza di pressione..
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
1.PNG

Il cSt dell' acqua a 20° è pari ad 1. Ho arrotondato a 0.1 Kg/dm^3 e mi risultano 1 bar circa.
Quindi ,da quanto dici, dovresti trovarti al manometro vicino all'utilizzatore (teorico) 259 bar invece te ne trovi 60 bar. E'corretto il ragionamento?
 

Giacomo Lepore

Utente Junior
Professione: Cerco di capire, poi disegno quello che ho capito
Software: Catia, Alibre
Regione: Friuli
Il cSt dell' acqua a 20° è pari ad 1. Ho arrotondato a 0.1 Kg/dm^3 e mi risultano 1 bar circa.
Quindi ,da quanto dici, dovresti trovarti al manometro vicino all'utilizzatore (teorico) 259 bar invece te ne trovi 60 bar. E'corretto il ragionamento?
E' olio idraulico con viscosità 46 cSt. La temperatura di utilizzo è circa 80°C che porta la viscosità a 10cSt.

Esatto. Dovrei trovarmi 246 bar e me ne trovo 200.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
E' olio idraulico con viscosità 46 cSt. La temperatura di utilizzo è circa 80°C che porta la viscosità a 10cSt.

Esatto. Dovrei trovarmi 246 bar e me ne trovo 200.
Ops chiedo venia non ero attento alle pressioni in gioco e ho banalmente ipotizzato acqua.. 🤯..
Ma dentro alla zona tratteggiata non è che ci sia qualche altro dispositivo (riduttore di pressione) installato?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
E' olio idraulico con viscosità 46 cSt. La temperatura di utilizzo è circa 80°C che porta la viscosità a 10cSt.

Esatto. Dovrei trovarmi 246 bar e me ne trovo 200.
Ma la pressione non dipende anche dalla resistenza a valle? Forse hai il carico troppo cedevole e quindi trasformi parte dell'energia piezometrica in energia cinetica della colonna fluida? In quali condizioni di utilizzo trovi i 200 bar invece dei 260 attesi?