Calcolare lo sforzo di schiacciatura filo di acciaio in piattina

lucamiro

Utente poco attivo
Professione: Progettista meccanico
Software: Inventor series 16 suite
Regione: lombardia
Buongiorno, vovlevo sapere se esiste una formula o un foglio excel, per il calcolo sforzo necessario per schiacciare un filo di ferro e portarlo quasi a una piattina avente spessore S.
Grazie
Luca
 

Dirotec

Utente Standard
Professione: Tiro righe intermittenti e curve ondulate
Software: Me10,OSD,Autocad
Regione: San Pietroni Street
Ciao
il principio è quello della laminazione, le passate di riduzione dipendono dal materiale e dalla sezione finale che si vuole ottenere. Su internet trovi tutto quello che ti serve per calcolare riduzione sforzo e potenza ai cilindri di laminazione, con queste informazioni poi progetti il laminatoio schiacciafilo.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Chiaramente ci saranno delle condizioni diverse perché il laminatoio trasforma rettangolo in rettangolo. Nel tuo caso sarà a sezione circolare in asola.
 

lucamiro

Utente poco attivo
Professione: Progettista meccanico
Software: Inventor series 16 suite
Regione: lombardia
Chiaramente ci saranno delle condizioni diverse perché il laminatoio trasforma rettangolo in rettangolo. Nel tuo caso sarà a sezione circolare in asola.
ti ringrazio, ma devo usare un metodo di schiacciatura con pressa.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Credo che in letteratura non ci siano molte informazioni vere, come in quasi tutte le cose ...si fa no da 200 anni ma abbiamo paura di insegnare e tramandare le informazioni tecniche.... così si resta sempre trogloditi.

Io ho in testa un concetto che si può trasformare in calcolo ed eventualmente verificarlo.

Un tondo ha la sua area circolare. Quando verrà schiacciato si ovalizzerà mantenendo in prima approssimazione invariata l'area della sezione ....quindi uguale al cerchio del filo. Nell'istante prima della dimensione desiderata si avrà il minimo sforzo della pressa.
Pertanto considerando che la pressa processa una lunghezza definita, moltiplica per la larghezza finale della piattina si ottiene l'area utile.
Considerando che la pressione è data dalla forza diviso l'area ed eguagliando la pressione al carico di snervamento del filo di ferro...è possibile con formula inversa determinare la forza che fa generare una deformazione plastica permanente progressiva.
Analogamente, all'inizio si ha area quasi nulla, quindi forza massima. Con la teoria di Hertz tra piano e cilindro, si determina la forza che permette la plasticizzazione che sarà la forza per appiattire il filo.
 

Zurtolo

Utente poco attivo
Professione: Progettista Meccanico
Software: Solidworks, Solidworks Simulation, Matlab, Excel, DeForm, CodeAster
Regione: Lombardia
Io ho esperienza nei calcoli di deformazione plastica da acciaieria. Allora se lo tratti come laminazione trovi delle formule per La laminazione di piatti, sotto l'ipotesi di stato di sforzo di deformazione piano. Per la forgia ci sono formule per la compressione di cilindri e FORSE profili rettangolari sotto le ipotesi assialsimmetriche e stato piano di deformazione rispettivamente. Dipende con che accuratezza devi calcolare. Se esiste (devo controllare ) userei la formula di forgiatura per un profilo quadrato tale da contenere il tuo diametro di partenza . A quel punto calcolerei la potenza che mi serve per arrivare al tuo spessore S e in teoria dovrebbe essere sufficiente anche per fare la tua lavorazione .