Calcolare coppia di un mot necessaria per spostare un carico

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#21
Per il calcolo della potenza non é nient'altro che il prodotto tra la coppia e la velocità angolare di rotazione.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#22
Ho fatto un po' velocemente un foglio Excel con il telefono e ti allego quello che ho fatto.
Attento che il peso del carretto può passare da 50 a 250kg solo con un coefficiente d'attrito statico da 0,4 a 0,1.
Ti conviene vedere realmente cosa ha come valore reale. Puoi calcolare il coefficiente d'attrito sperimentale valutando l'angolo del piano inclinato di prova.
wp_ss_20180103_0001.png
 

Melodima

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: Inventor 2016, Autocad 2015
Regione: Veneto
#23
Ho fatto un po' velocemente un foglio Excel con il telefono e ti allego quello che ho fatto.
Attento che il peso del carretto può passare da 50 a 250kg solo con un coefficiente d'attrito statico da 0,4 a 0,1.
Ti conviene vedere realmente cosa ha come valore reale. Puoi calcolare il coefficiente d'attrito sperimentale valutando l'angolo del piano inclinato di prova.
Grazie mille davvero.
Un'ultima cosa: In sostanza quello che io ottengo è il peso massimo che posso muovere applicando un peso di 4 Kg alla manovella. Mi chiedo però: il peso (68,7 Kg), è riferito al peso che grava sulla singola ruota o sull'intero asse? A rigor di logica dovrebbe essere il peso sull'asse, corretto? Indi per cui considerando le ruote folli posso raddoppiare il peso dato che questo (quando il carrello è fermo, si intende) graverà sulle ruote folli e sulle motrici al 50 e 50. Giusto?
Perchè mi pare (leggendo a proposito delle ruote motrici dell'automobile) che il peso vada considerato i 2/3 sulle ruote motrici quando si deve movimentare il carico (come nelle 2wd delle auto)e moltiplicato per tutte le ruote quando abbiamo 4 ruote motrici. Posso considerarle delle ossevazioni valide?
Per la composizione dell'asse so che entrano in gioco fattori di ritardo dovuti alla torsione sull'asse stesso, ma in via del tutto teorica non li considero, poiché il carrello è dotato di un sistema di allineamento che compensa il problema.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#24
La coppia calcolata é quella che si scarica sull'asse traente motorizzato.
Il peso é il totale del sistema.
Se hai due ruote traenti, hai metà coppia per ruota e metà peso per ruota.
Il totale fa la coppia massima erogata e il peso massimo che può portare il traente anteriore.
 

easymec

Utente registrato
Professione: disegnatore
Software: cad, solidworks
Regione: Campania
#25
Stavo spulciando nel forum e mi sono imbattutto nella seguente discussione.
Qual'è la formula per trovare il peso massimo per non slittare?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#26
Quello che porta al limite il coefficiente d'attrito statico.
 

Melodima

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: Inventor 2016, Autocad 2015
Regione: Veneto
#27
La coppia calcolata é quella che si scarica sull'asse traente motorizzato.
Il peso é il totale del sistema.
Se hai due ruote traenti, hai metà coppia per ruota e metà peso per ruota.
Il totale fa la coppia massima erogata e il peso massimo che può portare il traente anteriore.
Buongiorno, non so si ricorda le mie richieste riguardanti il calcolo di trasmissione (qualche post più in alto). Volevo chiedere aiuto per un dubbio che ho riguardo l'albero di trasmissione.
Se dovessi trasformare la fila di ruote folli in ruote di trazione avrei un sistema di trazione integrale. Ciò significa che la mia coppia applicata su leva viene duplicata sui due alberi?
Faccio un esempio. Se ho una coppia su leva di 10 Nm e un rapporto di trasmissione 1:8 arriverei ad avere due coppie da 80 Nm che lavorano in contemporanea sui due alberi?(sto escludendo il rendimento un questo esempio)
E se così fosse, avrei questo effetto lavorando con due catene Z3-Z4 e Z3-Z4' oppure funziona anche collegando Z4-Z4'? Allego lo schema del carrello.
Ringrazio anticipatamente per il suo tempo e l'eventuale risposta. SCHEMA CARRELLO.png
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#28
Se il sistema viene reso a trazione integrale si ha che la coppia tirate erogata dal motore è unica e si ripartisce sugli assi di trazione.
Per collegare due assi di trazione non è funzionale usare due coppie di catene perché non sono esattamente in fase.
È anche vero che su assi così lunghi ...mettere la catena all'estremo vuol dire farla torcere per bene a meno che sua un bel palo di diametro grande.
 
Ultima modifica:

Melodima

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: Inventor 2016, Autocad 2015
Regione: Veneto
#29
Se il sistema viene reso a trazione integrale si ha che la coppia tirate erogata dal motore è unica e si ripartisce sugli assi di trazione.
Per collegare due assi di trazione non è funzionale usare due coppie di catene perché non sono esattamente in fase.
Come temevo. Il peso massimo che posso trasportare rimane invariato quindi. è una soluzione che viene spesso usata in questa tipologia di macchine, e la spacciano come soluzione per aumentare la potenza di trasmissione. Io ho sempre sostenuto che è utile nel momento in cui ho un carrello lungo (arriva anche a 10-12 m) e creo una sincronia nel movimento della base. O sbaglio?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#30
Come temevo. Il peso massimo che posso trasportare rimane invariato quindi. è una soluzione che viene spesso usata in questa tipologia di macchine, e la spacciano come soluzione per aumentare la potenza di trasmissione. Io ho sempre sostenuto che è utile nel momento in cui ho un carrello lungo (arriva anche a 10-12 m) e creo una sincronia nel movimento della base. O sbaglio?
Più ruote traenti a pari motore devono avere tutte la reazione a terra che non scivola ma a dire il vero più ruote e maggiore è l'attrito volvente da vincere e paradossalmente perdi potenza del motore unico. Però con tante ruote in presa porti avanti in carico pesante anche se sbilanciato o se una ruota slitta. Se ne motorizzò sole due ...e una slitta non porti avanti più nulla.
 

Melodima

Utente poco attivo
Professione: Project Manager
Software: Inventor 2016, Autocad 2015
Regione: Veneto
#31
Più ruote traenti a pari motore devono avere tutte la reazione a terra che non scivola ma a dire il vero più ruote e maggiore è l'attrito volvente da vincere e paradossalmente perdi potenza del motore unico. Però con tante ruote in presa porti avanti in carico pesante anche se sbilanciato o se una ruota slitta. Se ne motorizzò sole due ...e una slitta non porti avanti più nulla.
Quindi cosa suggerisce? Perchè un alternativa proposta sarebbe quella di avere un albero centrale e creare un rapporto Z3-Z4 su ogni slitta. Cosa comporta? Ho sempre pensato che la differenza non sia molta in termini di guadagno, ma la torsione sarebbe ridotta di parecchio...
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#32
Quindi cosa suggerisce? Perchè un alternativa proposta sarebbe quella di avere un albero centrale e creare un rapporto Z3-Z4 su ogni slitta. Cosa comporta? Ho sempre pensato che la differenza non sia molta in termini di guadagno, ma la torsione sarebbe ridotta di parecchio...
Sicuramente montare a metà asse lo smistamento porterebbe a ridurre di metà torsione per parte. Sicuramente un comportamento simmetrico per la trazione.