Bloccaggio assiale cuscinetti

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
I criteri di scelta isostatico o iperstatico lo si fa soprattutto in funzione del fatto che gli alberi flettono poco o tanto. Isostatico per alberi che flettono tanto. Iperstatico per alberi molto rigidi. Anche la temperatura di esercizio se costante oppure variabile fa cadere in un caso o nell'altro.
Comunque di base va sempre isostatico.
 

welcome to the machine

Utente Junior
Professione: project leader
Software: Kubotek
Regione: Lazio
Non mi sembra un'applicazione che richieda quel tipo di cuscinetti. L'albero è molto corto rispetto al suo diametro e il corpo della puleggia , molto robusto, applica il carico delle cinghie molto vicino alle due estremità dell'asse. Nonostante tu abbia avvicinato tra loro i cuscinetti, spostandoli dai supporti laterali all'interno della puleggia, l'insieme è molto rigido e le flessioni dell'albero , presenti solo in linea teorica ( il carico lo applichi con delle cinghie...) non giustificano quei cuscinetti. Mi preoccuperei di più del gioco dei supporti esterni che, se ho capito bene dalla sezione , sono scorrevoli. - forse per tendere le cinghie ?- e mi sembra abbiano un po' poco appoggio sulle due spalle. Non ci sono quote e mi baso sulle proporzioni visibili nella sezione, ma io li allargherei di un 25% ...
Comunque se non metti a pacco gli anelli interni dei cuscinetti tra di loro non hai la garanzia, a 1400 rpm, che prima o poi non girino sull'albero . Quindi anche con il distanziale interno - necessario- , non mi fiderei della spinta assiale che puoi ottenere solo con i seeger - che eventualmente devono comunque essere montati nel modo corretto e ho visto che questo argomento è stato trattato già molte volte e molto in dettaglio, come merita -
Io monterei senz'altro dei cuscinetti radiali a sfere, realizzerei uno spallamento nella zona centrale dell'albero e aggiungerei due distanziali sull'albero, all'esterno dei cuscinetti, che vadano ad appoggiare contro i due supporti esterni. I paraolio li fai lavorare sui distanziali - magari usi degli anelli temperati tipo gli IR della INA o simili- così , se a lungo andare si segna la sede, ti basterà cambiare solo i distanziali. All'esterno dei supporti, invece dei seeger, monti due flange avvitate sull'albero - meglio con due viti piccole affiancate che con una in asse, anche se ci vuole più tempo a farle,- che ti permettono di serrare tutto il pacchetto. I seeger nella puleggia non servono più perchè il paraolio sta in sede da solo e i cuscinetti li blocchi , appunto, con i distanziali.
Hai previsto un condotto nell'asse per portare il grasso tra i cuscinetti ? Se non lo prevedi, tanto vale fare affidamento sulle tenute dei cuscinetti stessi e , togliendo i paraolio, porti i cuscinetti a filo esterno della puleggia e il tutto diventa ancor più una roccia !
Scusa se mi sono dilungato, con un disegno facevo prima ma a casa non ho il CAD.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
I criteri di scelta isostatico o iperstatico lo si fa soprattutto in funzione del fatto che gli alberi flettono poco o tanto. Isostatico per alberi che flettono tanto. Iperstatico per alberi molto rigidi. Anche la temperatura di esercizio se costante oppure variabile fa cadere in un caso o nell'altro.
Comunque di base va sempre isostatico.
Avresti dei link o della documentazione per approfondire questa tematica.
Non ricordo di avere mai visto questa tipologia di approccio.
Grazie.
Non mi sembra un'applicazione che richieda quel tipo di cuscinetti. L'albero è molto corto rispetto al suo diametro e il corpo della puleggia , molto robusto, applica il carico delle cinghie molto vicino alle due estremità dell'asse. Nonostante tu abbia avvicinato tra loro i cuscinetti, spostandoli dai supporti laterali all'interno della puleggia, l'insieme è molto rigido e le flessioni dell'albero , presenti solo in linea teorica ( il carico lo applichi con delle cinghie...) non giustificano quei cuscinetti. Mi preoccuperei di più del gioco dei supporti esterni che, se ho capito bene dalla sezione , sono scorrevoli. - forse per tendere le cinghie ?- e mi sembra abbiano un po' poco appoggio sulle due spalle. Non ci sono quote e mi baso sulle proporzioni visibili nella sezione, ma io li allargherei di un 25% ...
Comunque se non metti a pacco gli anelli interni dei cuscinetti tra di loro non hai la garanzia, a 1400 rpm, che prima o poi non girino sull'albero . Quindi anche con il distanziale interno - necessario- , non mi fiderei della spinta assiale che puoi ottenere solo con i seeger - che eventualmente devono comunque essere montati nel modo corretto e ho visto che questo argomento è stato trattato già molte volte e molto in dettaglio, come merita -
Io monterei senz'altro dei cuscinetti radiali a sfere, realizzerei uno spallamento nella zona centrale dell'albero e aggiungerei due distanziali sull'albero, all'esterno dei cuscinetti, che vadano ad appoggiare contro i due supporti esterni. I paraolio li fai lavorare sui distanziali - magari usi degli anelli temperati tipo gli IR della INA o simili- così , se a lungo andare si segna la sede, ti basterà cambiare solo i distanziali. All'esterno dei supporti, invece dei seeger, monti due flange avvitate sull'albero - meglio con due viti piccole affiancate che con una in asse, anche se ci vuole più tempo a farle,- che ti permettono di serrare tutto il pacchetto. I seeger nella puleggia non servono più perchè il paraolio sta in sede da solo e i cuscinetti li blocchi , appunto, con i distanziali.
Hai previsto un condotto nell'asse per portare il grasso tra i cuscinetti ? Se non lo prevedi, tanto vale fare affidamento sulle tenute dei cuscinetti stessi e , togliendo i paraolio, porti i cuscinetti a filo esterno della puleggia e il tutto diventa ancor più una roccia !
Scusa se mi sono dilungato, con un disegno facevo prima ma a casa non ho il CAD.
Ciao,
il discorso nasce dal fatto che devo obbligatoriamente restare in questo interasse.Non posso assolutamente modificare la distanza dei sopporti. I sopporti sono realizzati in due metà scaricate di qualche mm sull'asse centrale per poter poi,attraverso dei collegamenti filettati, fissarle per pressione. In tal modo credo pressione e di conseguenza ''mordo'' l'asse.I due seeger esterni ai sopporti servono per '' sicurezza'' e facilità di installazione in fase di centraggio. Il tiro cinghia viene fatto attraverso un cilindro oledinamico che spinge verso il basso la mia piastra. All'interno dell'albero ho previsto un canale di lubrificazione (che devo ancora disegnare).
I cuscinetti non li ho scelti io. Si sono scelti con quello che avevano in ''cantina'' (cit.:rolleyes:)
Adesso valuto molto attentamente le varie soluzioni. Anche se devo dire che quella prevista da meccanicamg sembrerebbe la più ''intuitiva''
Ad ogni modo se metto un distanziale interno tra i due cuscinetti e il relativo seeger dall'altro lato limito la capacità di orientabilità dei cuscinetti?
Grazie
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Abbiamo messo in funzione la puleggia prima citata.
E' stato contestato il posizionamento dell'anello di tenuta per alberi rotanti.
A detta degli ''esperti'' serviva un bloccaggio assiale per impedire alla tenuta di scoppiare fuori (verso SX) quando pompano grasso all'interno mediante canale sull'albero (lato DX/cuscinetti).
Sede della tenuta H8. Tenuta normale non alte pressioni.
Dubito fortemente che la tenuta possa essere ''sputata'' verso SX dalla pressione del grasso.
Che ne pensate?
 

Allegati

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Abbiamo messo in funzione la puleggia prima citata.
E' stato contestato il posizionamento dell'anello di tenuta per alberi rotanti.
A detta degli ''esperti'' serviva un bloccaggio assiale per impedire alla tenuta di scoppiare fuori (verso SX) quando pompano grasso all'interno mediante canale sull'albero (lato DX/cuscinetti).
Sede della tenuta H8. Tenuta normale non alte pressioni.
Dubito fortemente che la tenuta possa essere ''sputata'' verso SX dalla pressione del grasso.
Che ne pensate?
Tenendo conto comunque che la pressione di riferimento seguendo catalogo TTO riporta MAX 0.3Bar
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Nei cataloghi degli anelli di tenuta il montaggio è indicato inverso, cioè con luscitadella guarnizione verso il cuscinetto.
Su quello della busak+shamban ci sono gli schemi di montaggio e tutti sono bloccati assialmente
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Nei cataloghi degli anelli di tenuta il montaggio è indicato inverso, cioè con luscitadella guarnizione verso il cuscinetto.
Su quello della busak+shamban ci sono gli schemi di montaggio e tutti sono bloccati assialmente
Avresti qualche link diretto?
il montaggio cosi come è stato fatto sembrerebbe corretto. ( verso di montaggio)
 
Ultima modifica:

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Quella è la pagina con gli accoppiamenti, non del montaggio.
Un H8 è incerto quindi anche scorrevole, secondo me è una contestazione corretta quella che hanno fatto
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2019
Regione: Friuli Venezia Giulia
Scusa, ho scritto una boiata. Si conosce solo la tolleranza della sede e non dell'anello, quindi dire che è un accoppiamento incerto è una c@& @:#@ pazzesca
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
L‘ installazione sembra corretta se guardo la figura a pg.16. L‘ osservazione non fa un piega anzi è logica. Mando in pressione la parte destra e la tenuta viene „sputata“ dalla parte Sx. Ma dato che tali tenute hanno una pressione Max di 0,5 Bar non trovo molto sensato applicare una battuta. Tengo a precisare,ad ogni modo , che all‘ interno non ho liquidi ma solamente grasso per tenere lubrificati i cuscinetti.Sbaglio?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Le guarnizioni che trattengono la pressione con la camera interna si dicono ad olio, mentre quelle a grasso si montano girate per far uscire la sovrapressione....a meno che monti spillo di ingrassaggio e sfiato.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Le guarnizioni che trattengono la pressione con la camera interna si dicono ad olio, mentre quelle a grasso si montano girate per far uscire la sovrapressione....a meno che monti spillo di ingrassaggio e sfiato.
Quindi le monteresti rovescie ossia col canale rivolto verso L esterno e La parte dritta verso il cuscinetto. Mentre per la battuta?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Se le metti così la battuta anti sfilo é non obbligatoria perché la guarnizione sfoga e non va in pressione.
 

PierArg

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
io avrei montato come ha fatto new rider nell'applicazione contestata :oops:
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Se le metti così la battuta anti sfilo é non obbligatoria perché la guarnizione sfoga e non va in pressione.
Quindi è come dice Massi. Devo correggere il verso di montaggio. Poi essendo lo sfogo verso la
io avrei montato come ha fatto new rider nell'applicazione contestata :oops:
Potresti giustificare la tua scelta.
Ad ogni modo per farla breve io,inizialmente avevo previsto il bloccaggio assiale come da disegno nel mio post15 tramite seeger. Poi in officina hanno fatto quello che hanno voluto. Ora ho una situazione come quella descritta nel post24.
 

PierArg

Moderatore
Membro dello Staff
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
l'avrei montato dallo stesso lato e senza anello di sostegno perché comunque resistono ad un minimo di pressione.
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
Salve, qualcuno ha un pdf dove sono mostrate le varie possibilità di bloccaggio di un cuscinetto?
Grazie!