BLACK LIST aziende insolventi

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#1
Buongiorno a tutti

Vi è mai capitato di lavorare per aziende che poi non hanno onorato il contratto o l'ordine?
Secondo me sarebbe molto utile che, chi ha subito questo genere di ingiustizia, lo segnali a tutta la cominità dei progettisti, per evitare che qualche collega possa cadere nella trappola,
Sì perchè certe aziende lo fanno sistematicamente e recuperare il credito a volte è molto oneroso e quasi sempre il progettista, sbagliando, lascia perdere.
Potrebbe essere un deterrente per le aziende che ricorrono a questa ignobile pratica
Che dite?
E' fattibile?

Fatemi sapere

molte grazie
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#2
Buongiorno a tutti

Vi è mai capitato di lavorare per aziende che poi non hanno onorato il contratto o l'ordine?
Secondo me sarebbe molto utile che, chi ha subito questo genere di ingiustizia, lo segnali a tutta la cominità dei progettisti, per evitare che qualche collega possa cadere nella trappola,
Sì perchè certe aziende lo fanno sistematicamente e recuperare il credito a volte è molto oneroso e quasi sempre il progettista, sbagliando, lascia perdere.
Potrebbe essere un deterrente per le aziende che ricorrono a questa ignobile pratica
Che dite?
E' fattibile?

Fatemi sapere

molte grazie
Secondo me si rischia una denuncia per violazione della privacy.
 

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#3
Secondo me si rischia una denuncia per violazione della privacy.
Secondo me è un dovere civico quello di denunciare i soprusi
Oppure questo principio è applicabile solo quando fa comodo?
Se uno è testimone di un reato e tace, diventa complice ed è pure punibile penalmente
Non capisco perchè in questo caso non possa valere questo principio.
Ovviamente chi fa il nome di un'azienda inadempiente lo deve fare a ragion veduta ed assumersi le responsabilità
Ma noi progettisti non abbiamo problemi in questo senso, visto che, con i disegni, siamo gli unici a mettere nero su bianco.
O no?
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
#4
Secondo me è un dovere civico quello di denunciare i soprusi
Oppure questo principio è applicabile solo quando fa comodo?
Se uno è testimone di un reato e tace, diventa complice ed è pure punibile penalmente
Non capisco perchè in questo caso non possa valere questo principio.
Ovviamente chi fa il nome di un'azienda inadempiente lo deve fare a ragion veduta ed assumersi le responsabilità
Ma noi progettisti non abbiamo problemi in questo senso, visto che, con i disegni, siamo gli unici a mettere nero su bianco.
O no?
Condivido il principio ma non penso sia applicabile.
Prima di tutto chi darebbe la certezza che la segnalazione sia fatta "giustamente" e non per ripicca o altro?
Poi non so se il mancato pagamento sia un reato, anche se lo fosse non va certo denunciato su un forum ma agli organi competenti.
Capisco la tua frustrazione, hai lavorato e non ti viene riconosciuto il compenso, ma non credo sia fattibile ed in più non darebbe il minimo risultato.
 

ale47p

Utente registrato
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
#5
purtroppo anche secondo me non è una cosa fattibile.

"io ho fatto il lavoro come hai detto tu"
"tu non hai fatto il lavoro come ti ho detto io"
"non è vero, mi devi pagare"
"non esiste"

chi ha ragione?

colui che legge una specie di "lista della spesa" a riguardo di queste cose si farà sicuramente un'idea che non può rispecchiare una "verità"

purtroppo si va per avvocati se si decide di usare le buone maniere...
 

ragnol

Utente registrato
Professione: geometra
Software: autocad 2012, Dietrich's, Sema
Regione: trentino
#6
Solo per piacere della discussione, vi dico che in Austria da "sempre" (20 anni, probabilmente di più) tra i produttori del settore legno (travature, lamellari, X-lam, perlinati e segati vari) viene scambiata la "betreibungsliste", la quale viene poi inoltrata ai propri clienti "amici" italiani al fine di evitare loro eventuali inchiappettate da propri connazionali.
In pratica è una lista di aziende (in quella che ricevo io, italiane) che non hanno pagato qualche fornitura, e c'è nome della ditta, indirizzo e partita iva.
Viene redatta dalla wirtschaftskammer österreich, la camera di commercio austriaca.
Nell'ultima sono riportati circa 750 aziende nostrane...
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#7
Secondo me si rischia una denuncia per violazione della privacy.
Anche secondo me non è legalmente fattibile.
L'unica cosa potrebbe essere uno scambio di informazioni a livello privato, ma scordiamoci qualcosa tipo l'elenco dei cattivi pagatori crif.

Secondo me dietro il problema c'è anche un fatto culturale.
Io dopo aver preso le mie belle fregature mi son detto, d'ora in poi mi faccio pagare a consegna lavoro.
Alcuni clienti non si son più visti, pazienza, però almeno non devo correre in giro come uno scemo o fare telefonate pregando di aver pagato il dovuto.
All'estero si da per scontato di pagare a consegna, non capisco perchè qui si debbano tollerare i 30/60/90 giorni che poi diventano... insoluti.
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#8
Solo per piacere della discussione, vi dico che in Austria da "sempre" (20 anni, probabilmente di più) tra i produttori del settore legno (travature, lamellari, X-lam, perlinati e segati vari) viene scambiata la "betreibungsliste", la quale viene poi inoltrata ai propri clienti "amici" italiani al fine di evitare loro eventuali inchiappettate da propri connazionali.
In pratica è una lista di aziende (in quella che ricevo io, italiane) che non hanno pagato qualche fornitura, e c'è nome della ditta, indirizzo e partita iva.
Viene redatta dalla wirtschaftskammer österreich, la camera di commercio austriaca.
Nell'ultima sono riportati circa 750 aziende nostrane...
Secondo me quella lista non è legale, sicuramente non in Italia.
E poi come detto se io ricevo una fornitura non conforme cosa dovrei fare? Pagarla ugualmente?
E poi chi certifica la veridicità di quella lista?
 

ragnol

Utente registrato
Professione: geometra
Software: autocad 2012, Dietrich's, Sema
Regione: trentino
#9
Cosa significa che "non è legale"? Che in Italia non si potrebbe fare una lista uguale?
Può darsi, non dico di no. Ma in Austria viene fatta regolarmente, e non al bar da 4 cani sciolti.
Per quel che riguarda la fornitura, io stesso ho contestato ancora materiale piallato male, con nodi cadenti ecc. Non sono mai finito sulla lista, perchè il materiale mi veniva sostituito, o se mi andava bene applicavano una riduzione di prezzo ecc. Normali rapporti commerciali, insomma.
La lista viene rilasciata dalla camera di commercio austriaca, ma nessuno ti obbliga a ritenerla vera/esaustiva/corretta.
Se tu vuoi fornire materiale alla ditta "Mario Rossi" che è sulla lista nera da 4 anni pensando di aver fregato il cliente ad un tuo concorrente, ma magicamente "Mario Rossi" poi non ti paga o ti da 1000€ alla volta ogni due mesi....puoi prendertela solo con te stesso.
E' un po' come l'elenco dei protesti in Italia. Se tu vuoi lavorare con un protestato mica te lo vieta nessuno. Se poi hai un insoluto con chi te la devi prendere?
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge2019/AutoCadLt./ProgeCAD
Regione: Veneto
#10
Seguendo i vostri discorsi dovrebbe essere illegale anche le black list bancarie o Centrale dei Rischi per segnalare i cattivi pagatori ..
 

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#11
Non mi stupisco che in Italia si tutelino i furbi
Quante volte avete visto fallire ditte che poi rinascono l'anno successivo e con lo stesso titolare
Ovviamente lo fanno per ripulirsi dei debiti accumulati
Poi però ripartono di nuovo e riprendono in breve tempo ad accumulare debiti perchè la politica gestionale, ma pure la persona, è sempre la stessa e nel frattempo riescono pure a farsi finanziare.
 

ragnol

Utente registrato
Professione: geometra
Software: autocad 2012, Dietrich's, Sema
Regione: trentino
#12
Rispondo a new rider..

Non è proprio la stessa cosa. In quelle liste ci vieni inserito se hai mancato il pagamento di qualche rata (mutuo o altro tipo di prestito/finanziamento). Il mancato pagamento risulta da documenti "ufficiali": mancato bonifico ecc.

La cosa che vorrebbe fare Pierandrea è diversa, secondo me: lavori per la "meccanica verdi", poi la stessa non ti paga, e tu vorresti inserirla in un elenco di aziende che non pagano e dalle quali stare lontani. Io non metto in dubbio la tua buona fede, ma magari hai sforato e di molto con le tempistiche, consegnando un lavoro che hanno dovuto pure correggere, ed il ritardo ha causato loro una penale con il cliente finale. Ti è andata di lusso che non ti hanno pagato invece che chiederti anche i danni. Capisci!? E quindi ti fanno causa per diffamazione.
Infatti l'unico che può decidere chi ha ragione è un giudice.

In alcuni forum è vietato nominare negativamente alcune aziende, anche se tu hai un loro prodotto e non ti sei trovato soddisfatto, del prodotto o magari del servizio/assistenza fornito. Questo perchè tali aziende hanno minacciato di passare alle vie legali verso l'utente e verso il gestore del forum. Dico sul serio, non sto dicendo cose che mi ha riferito miocugggino.
 

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#13
Comunque anche in Italia c'è la possibilità di vedere se il cliente con cui intendi collaborare è affidabile o no,
ma non è così semplice come in Austria o Svizzera dove, giustamente, la lista è pubblica e consultabile via internet (normalmente lo faccio per clienti svizzeri)
In Italia l'iter per accedervi bisogna farlo tramite il commercialista abilitato o tramite Camera di commercio,
di solito il progettista preso dall'entusiasmo del nuovo lavoro, non lo vuole proprio vedere se il nuovo cliente è un farabutto certificato e così dovo aver lavorato un paio di mesi presenta fattura e a quel punto si interrompono i contatti, ma oramai il tempo l'hai perso e l'azienda beneficia del tuo lavoro, tanto poi un altro lo trova sempre per rifare lo stesso giochetto.
Ecco perchè serve tutelarsi almeno tra di noi
 

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#14
Rispondo a new rider..

Non è proprio la stessa cosa. In quelle liste ci vieni inserito se hai mancato il pagamento di qualche rata (mutuo o altro tipo di prestito/finanziamento). Il mancato pagamento risulta da documenti "ufficiali": mancato bonifico ecc.

La cosa che vorrebbe fare Pierandrea è diversa, secondo me: lavori per la "meccanica verdi", poi la stessa non ti paga, e tu vorresti inserirla in un elenco di aziende che non pagano e dalle quali stare lontani. Io non metto in dubbio la tua buona fede, ma magari hai sforato e di molto con le tempistiche, consegnando un lavoro che hanno dovuto pure correggere, ed il ritardo ha causato loro una penale con il cliente finale. Ti è andata di lusso che non ti hanno pagato invece che chiederti anche i danni. Capisci!? E quindi ti fanno causa per diffamazione.
Infatti l'unico che può decidere chi ha ragione è un giudice.

In alcuni forum è vietato nominare negativamente alcune aziende, anche se tu hai un loro prodotto e non ti sei trovato soddisfatto, del prodotto o magari del servizio/assistenza fornito. Questo perchè tali aziende hanno minacciato di passare alle vie legali verso l'utente e verso il gestore del forum. Dico sul serio, non sto dicendo cose che mi ha riferito miocugggino.
Ovviamente se faccio il nome di un'azienda me ne assumo la responsabilità e se sono io in difetto, chiaramente ne renderò conto
Questo lo do per scontato
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#16
Tutti esempi bellissimi...però l'Italia è l'Italia...
Come detto lavorando con clienti esteri si da per scontato che la fattura venga pagata alla consegna , e spesso si ha pure l'acconto all'ordine.
Ma ripeto il problema si risolverebbe se tutti lavorassero col pagamento a consegna...invece ci sono quelli che si credono dei fenomeni ed accettano riba a 90/120 etc con la politica precisa di "rubare" clienti agli altri, e poi se lo ritrovano nel didietro ....
Benissimo continuate così e non lamentatevi poi degli insoluti.
Discorso simile per chi lavora sottocosto cercando di rubare clienti a destra e sinisitra...

P.S. Equiparare il mercato libero con il settore bancario mi sembra un ragionamento da sprovveduti...mi pare evidente che il settore bancario goda di benefici e privilegi fuori dal limite.
In questi anni ne hanno combinate di tutti i colori e l'hanno fatto sempre franca.
 

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#18
Ovviamente qusta necessità di vedere la solvibilità delle aziende è un problema dei liberi professionisti
i dipendenti non hanno di questi problemi
 

Pierandrea58

Utente Junior
Professione: Progettazione sett. motociclistico/automotive dal 1979
Software: Unigraphics NX5 - NX8.5 - CATIA V5 R22
Regione: Lombardia
#19
Tutti esempi bellissimi...però l'Italia è l'Italia...
Come detto lavorando con clienti esteri si da per scontato che la fattura venga pagata alla consegna , e spesso si ha pure l'acconto all'ordine.
Ma ripeto il problema si risolverebbe se tutti lavorassero col pagamento a consegna...invece ci sono quelli che si credono dei fenomeni ed accettano riba a 90/120 etc con la politica precisa di "rubare" clienti agli altri, e poi se lo ritrovano nel didietro ....
Benissimo continuate così e non lamentatevi poi degli insoluti.
Discorso simile per chi lavora sottocosto cercando di rubare clienti a destra e sinisitra...

P.S. Equiparare il mercato libero con il settore bancario mi sembra un ragionamento da sprovveduti...mi pare evidente che il settore bancario goda di benefici e privilegi fuori dal limite.
In questi anni ne hanno combinate di tutti i colori e l'hanno fatto sempre franca.
Concordo pienamente su fatto che ci sono liberi professionisti che fanno concorrenza sleale calando le braghe ad ogni richiesta del cliente e svendendo il proprio lavoro lamentandosi poi quano portano l'auto in officina per il tagliando perchè pagano 60 Euro/h + IVA


Non è il mio caso le mie fatture sono tutte con pagamento a vista e la professionalità si paga, altrimenti si rivolgano altrove