Barzellette… tecniche?

MauroTC

Utente Standard
Professione: Disegnatore/Progettista
Software: Inventor 2020 + Autocad Mech.2020
Regione: Piemonte
#1
Nella speranza di non essere accusato di essere saccente, ma solo per farci bonariamente 4 risate, visto che la nostra professione (di progettista meccanico) sta abbastanza scadendo con il passare degli anni, con le professionalità che vanno scomparendo e sempre più improvvisatori che si cimentano nel ramo, partorendo degli strafalcioni tecnici, così clamorosi che fanno appunto… sorridere (anche se sono risate un po’ amare).
Se vogliamo raccoglierle, io inauguro la sezione.
Uno studio esterno ci sta realizzando un piccolo forno, con due portine contrapposte (una di entrata e una di uscita), belle pesanti, visto che il forno va oltre i 1000°C e le portine hanno a bordo un pesante blocco di refrattario, che porta il peso totale di ciascuna porta oltre i 600kg. Le due portine sono tenute da due bracci ed incernierate alla struttura del forno. Ci hanno presentato una soluzione con due bracci indipendenti (io li avrei visti meglio collegati e collaboranti fra loro) e con una combinazione di cuscinetti che non ritenevo soddisfacente: un reggispinta sotto abbinato ad un oscillante a rulli. Gli ho fatto presente ciò, manifestando le mie perplessità sul fatto che il sistema non era rigido perché il braccio poteva inclinarsi sotto il peso a sbalzo della porta di circa un metro non essendo contenuto rigidamente da nessuno dei due cuscinetti (il reggispinta non può contenere più di tanto le spinte radiali/momento e l’oscillante lo dice la parola stessa, è libero di oscillare) e auspicando una correzione.

Rientro dalle ferie e trovo la soluzione adottata, quella nell’immagine allegata: l’aggiunta dei due spessoramenti a pos. 6. Ora il cuscinetto non oscilla certo più e il reggispinta non regge più nulla!
(Il “bello” è che mi risulta lo abbiano già costruito così!). :eek:
 

Allegati

ramjet

Utente Junior
Professione: progetto organi di trasmissione
Software: autocad
Regione: liguria
#2
Aggiungo una barzelletta.... alla barzelletta. Ma l assieme quotato lo hanno fornito loro o lo hai quotato te per farci capire??
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#3
C'è l'hai per come è quotato o perché è quotato?
 

ramjet

Utente Junior
Professione: progetto organi di trasmissione
Software: autocad
Regione: liguria
#4
Principalmente perche' e' quotato. Per come ricordo io si quotano i componenti. Dell assieme al piu metti gli ingombri e basta.
Certo, non mi sfugge che il tipo ha quotato persino le filettature nascoste
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#5
io ho disegnato un sacco di assiemi così con spessori, diametri (addirittura ne manca uno quello del perno con chiavetta) e secondo me sarebbe anche da mettere le tolleranze degli (tipo H7/m6) accoppiamenti in modo che chi lo monta sappia subito come deve comportarsi per infilare una cosa dentro l'altra (cannello, mazzuoletta, presa...)
magari alcune quote possono essere superflue tipo lo spessore della flangia gialla oppure le distanze dalla chiavetta ai bordi del perno, ma sostanzialmente non mi sembra affatto sbagliato.

quali sarebbero le filettature nascoste che ha quotato? io ne vedo una, M22, e non è affatto nascosta. il montatore così sa già che dovrà usare una chiave da 22 anziché da 20.
invece non ci vanno i segni di uguaglianza sulle misure diametrali perché è ovvio che un diametro sarà centrato sull'asse; di assi se ne vede uno quindi tutti i diametri sono concentrici
 

ramjet

Utente Junior
Professione: progetto organi di trasmissione
Software: autocad
Regione: liguria
#6
Vero; della M22 non avevo visto che c'era un tratto che sporgeva dal dado.
Per quanto riguarda il quotare tutto l'assime... cosa dice precisamente la normativa??
Se massi non ci trova nulla da eccepire, a questo punto le mie certezze vanno a farsi benedire ;)
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#7
non penso che ci sia una normativa che indica se un assieme va quotato o meno. come non esiste una normativa che dice come devi quotare una piastra né che devi quotarla se è per quello perché dai direttamente il 3d alla macchina o il dxf al laser... le norme dicono che se quoti devi rispettare certe cose.

o anche disegnato assiemi senza neanche una quota ma solo con la pallinatura, non mi trova d'accordo però il cliente vuole così e così lo fai.
uno può tranquillamente sostenere che una volta montato l'assieme rispettarà tutte le distanze progettate, e quindi tutti quegli spessori sono inutili, e che per gli accoppiamenti all'operaio vengono dati anche i disegni costruttivi dei singoli pezzi con le tolleranze.

si può anche sostenere che non mettere quote è tempo risparmiato, però probabilmente è tempo che perderà il montatore a leggersi le quote di 10 disegni anziché uno; di contro mettere le quote può portare a confondere con informazioni superflue il montatore esperto che sa già come gestire i singoli componenti

filosofie di vita secondo me.
 

MauroTC

Utente Standard
Professione: Disegnatore/Progettista
Software: Inventor 2020 + Autocad Mech.2020
Regione: Piemonte
#8
Aggiungo una barzelletta.... alla barzelletta. Ma l assieme quotato lo hanno fornito loro o lo hai quotato te per farci capire??
E' tutto come mi è pervenuto, ho solo eliminato le posizioni lasciando solo la 6, per maggiore vostra chiarezza.
Però non era un post per disquisire di questioni tecniche, ma per raccogliere gli svarioni nel nostro campo... ;)
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :)
Software: Inventor 2018 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
#11
Ho trovato chi mi ha saldato la maglia di una catena sul piatto del contrappeso ( 500 / 600kg )
" perché, altrimenti come lo fisso ? "
E molto, molto lontano nel tempo, quando ero piccolo, avevo ancora i capelli ed i pantaloni a zampa di elefante, ho dovuto sviluppare un elevatore quadricolonna, studiato da un Ing., dove il giro di catene faceva da un lato salire e dall' altro scendere i contrappesi, in modo tale che tutto rimaneva perfettamente immobile.
Io avevo 20 anni, ed ero appena uscito dall' uovo, la sorpresa non lo ha fatto ridere per niente.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#12
Agli inizi della mia carriera di progettista, consegnai tutti i disegni di una macchina, con i disegni dei gruppi, assiemi etcetc. Verso fine luglio si accorsero che mi ero bellamente dimenticato l'impianto pneumatico, nessuno se n'era accorto prima e quindi erano li con la macchina montata ma nessuna elettrovalvola per farla funzionare, e si andava verso la fermata agostana con quindi tutte le difficolta per reperire il materiale. Ricordo ancora con sgomento la telefonata che ricevetti dal direttore tecnico dell'azienda mia cliente...