AutoCAD gratuito per le scuole

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
Infatti fortunatamente nelle scuole si insegna ancora il disegno tradizionale, le proiezioni ortogonali, etc , così come si insegna la matematica nonostante ci siano calcolatrici e computer.
Le basi sono basi appunto...

Quello che vuoi fare tu è prendere uno che non ha mai nemmeno acceso uno scooter e farlo girare con la motogp da 250 cavalli...

Il danno lo puoi fare anche se hai il programma generato dal postprocessor del cam e sbagli a fare gli zeri macchina e utensili (che devi fare sulla macchina), forse non hai chiaro che il cam genera un programma ma tutto il resto (attrezzaggio, staffaggio, presetting...) rimane da fare manualmente.
Non confondere le basi della vita quotidiana con il lavoro.. ovvio che la matematica serve, ovvio che serve leggere e scrivere e ovvio la cultura generale .
Ma si sta parlando delle future generazioni che devono entrare nel mondo del lavoro.
E quindi non diamogli la bicicletta per pedalare in un mondo che va a 100 all'ora.
Vedo che ti stai arrampicando sui vetri.
Cosa c'entra l'errore umano nel piazzare un pezzo?
Si sta parlando di programmazione macchina e tu sostieni che programmare in ISO è indispensabile.
Probabilmente non conosci bene il significato e soprattutto lo scopo del CAM.
é l'acronimo di Computer Aided Manufacturing (produzione assistita da computer )
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Infatti fortunatamente nelle scuole si insegna ancora il disegno tradizionale, le proiezioni ortogonali, etc , così come si insegna la matematica nonostante ci siano calcolatrici e computer.
Le basi sono basi appunto...

Quello che vuoi fare tu è prendere uno che non ha mai nemmeno acceso uno scooter e farlo girare con la motogp da 250 cavalli...

Il danno lo puoi fare anche se hai il programma generato dal postprocessor del cam e sbagli a fare gli zeri macchina e utensili (che devi fare sulla macchina), forse non hai chiaro che il cam genera un programma ma tutto il resto (attrezzaggio, staffaggio, presetting...) rimane da fare manualmente.
In teoria e spero anche in pratica, oltre al pezzo sarrebbe anche auspicabile disegnare le attrezzature gli staffaggi ecc ecc, cosi' la macchina sarebbe simulata quasi al 100%, magari gli alunni saprebbero meno di codice Iso, ma vedrebbero come si lavora dando importanza alle attrezzature ed agli utensili, aspetto forse un poco snobbato! Magari mi sbaglio..
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
In teoria e spero anche in pratica, oltre al pezzo sarrebbe anche auspicabile disegnare le attrezzature gli staffaggi ecc ecc, cosi' la macchina sarebbe simulata quasi al 100%, magari gli alunni saprebbero meno di codice Iso, ma vedrebbero come si lavora dando importanza alle attrezzature ed agli utensili, aspetto forse un poco snobbato! Magari mi sbaglio..
No, hai perfettamente ragione, è un aspetto anche questo che la scuola tralascia.
Quando andavo a scuola io... mi ricordo che il professore di meccanica era un fresatore che aveva una istruzione di 3 media.
Ma a quei tempi, per trasmettere l'esperienza lavorativa, non serviva una laurea in ingegneria per poter accedere all'insegnamento.
Oggi abbiamo dei super ing. e dott. che essendo laureati possono insegnare.... ma non sono aggiornati alla realtà lavorativa e quindi sottovalutano certi aspetti importanti.
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Non confondere le basi della vita quotidiana con il lavoro.. ovvio che la matematica serve, ovvio che serve leggere e scrivere e ovvio la cultura generale .
Ma si sta parlando delle future generazioni che devono entrare nel mondo del lavoro.
E quindi non diamogli la bicicletta per pedalare in un mondo che va a 100 all'ora.
Vedo che ti stai arrampicando sui vetri.
Cosa c'entra l'errore umano nel piazzare un pezzo?
Si sta parlando di programmazione macchina e tu sostieni che programmare in ISO è indispensabile.
Probabilmente non conosci bene il significato e soprattutto lo scopo del CAM.
é l'acronimo di Computer Aided Manufacturing (produzione assistita da computer )
ti lascio volentieri ai tuoi vaneggiamenti avendo cose più importanti da fare...
fammi capire tu ad un ragazzo di 16-17 anni gli insegneresti un cam (ma poi quale?)senza avergli spiegato nulla del codice ISO...fortunatamente nelle scuole non è così , e grazie a Dio si continua ad insegnare il disegno tecnico nelle basi e la tecnologia meccanica...avranno una vita per imparare i vari cam proposti dal mercato che oltretutto sono in continua evoluzione





+
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
ti lascio volentieri ai tuoi vaneggiamenti avendo cose più importanti da fare...
fammi capire tu ad un ragazzo di 16-17 anni gli insegneresti un cam (ma poi quale?)senza avergli spiegato nulla del codice ISO...fortunatamente nelle scuole non è così , e grazie a Dio si continua ad insegnare il disegno tecnico nelle basi e la tecnologia meccanica...avranno una vita per imparare i vari cam proposti dal mercato che oltretutto sono in continua evoluzione
+
Ti lascio alla tua ottusità
e al tuo lavoro, che sicuramente sei l'unico che lavora...
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore

liber

Utente Standard
Professione: tiralinee
Software: autocad map
Regione: Sotto la Gabbia
come si evince dagli Avatar, Oramai Autocad non lo usa quasi piu' nessuno, infatti vedo Inventor, Catia, Solidedge, SolidWorks, 3ds Max, CoCreate, Autodesk Civil 3D, neanche io in fondo visto che uso MAP 3D e Qgis, è morto il RE, viva il RE
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
Gentili utenti, vi invito ad un maggior rispetto reciproco, senza ingigantire eccessivamente piccole differenze di punti vista e senza cadere nelle ruvidita'.
cacciatorino ascolta sono due giorni che cerco di spiegare a qualcuno che prima di imparare determinati software "professionali" bisogna comunque conoscere le basi di un determinato settore, e che comunque le scuole per problemi di tempo/budget non possono permettersi corsi che non a caso vengono fatti dalle software house una volta che si acquista quel determinato software...

ognuno rimanga con le proprie opinioni e amen
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
io sono due giorni che cerco di spiegare a qualcuno che certi linguaggi sono obsoleti e se la scuola non ci arriva.. è perchè qualche dirigente scolastico non ha voglia di approfondire.
Non mi dilungo con altre spiegazioni dei software e sulle varie licenze uso scolastico.
amen e cosi' sia.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Membro dello Staff
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
cacciatorino ascolta sono due giorni che cerco di spiegare a qualcuno che prima di imparare determinati software "professionali" bisogna comunque conoscere le basi di un determinato settore, e che comunque le scuole per problemi di tempo/budget non possono permettersi corsi che non a caso vengono fatti dalle software house una volta che si acquista quel determinato software...

ognuno rimanga con le proprie opinioni e amen
io sono due giorni che cerco di spiegare a qualcuno che certi linguaggi sono obsoleti e se la scuola non ci arriva.. è perchè qualche dirigente scolastico non ha voglia di approfondire.
Non mi dilungo con altre spiegazioni dei software e sulle varie licenze uso scolastico.
amen e cosi' sia.
Va benissimo riportare le vostre opinioni, volevo solo far presente che lo si puo' fare senza usare linguaggi "disinvolti", per cosi' dire.... ;)
 

Steppermotor

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Solidworks 2017 - Autocad LT 2019
Regione: Toscana
come si evince dagli Avatar, Oramai Autocad non lo usa quasi piu' nessuno, infatti vedo Inventor, Catia, Solidedge, SolidWorks, 3ds Max, CoCreate, Autodesk Civil 3D, neanche io in fondo visto che uso MAP 3D e Qgis, è morto il RE, viva il RE
Sicuramente il 3d ormai fa da padrone ma chi è partito e lavorato per molti anni in bidimensionale ancora oggi trovi più comodo usare il 2d per studi o scheletri di macchine.
Draftsight della Solidworks lo usavo quando era gratuito su Linux per lavoretti hobbystici ed era usabile alla stessa maniera di Autocad.
Le licenze di Draftsight credo che costino veramente poco.
 

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
nel mondo reale fatto di tantissime piccole realtà il codice iso è ancora il pane quotidiano

s6000m3 è stata la prima cosa che ho imparato: finché il mandrino gira il padrone è contento :D
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Siamo partiti da un insegnante del biennio di un istituto tecnico, credo che qui fondamentale sia insegnare le basi del disegno, esistono maturandi che non sanno fare le proiezioni, in teoria per fare cio' estremizzando, vanno bene squadre e righelli. Il discorso cambia se poi ci si indirizza in ambito meccanico o anche edile, stiamo andando verso un futuro fatto di realta' virtuale, intelligenza artificiale ecc. ecc., sinceramente insegnare il 2d sembra sorpassato come la ruota quadra, si deve fare tutto in 3d e se serve da li si realizzano le tavole che servono, l'importante e' fare capire i concetti, avendo dei modelli solidi li si usa per fare pezzi su macchine cnc, su prototipazione rapida, li si usa per analisi fem e chi piu' ne ha piu' ne metta, il 3d ha aperto un mondo, ma se insegno ancora il 2d magari mi perdo qualcosa, che poi si usi il programma Pippo o Pluto, l'importante e' far capire come gira il mondo, la scuola serve ad aprire le menti, tenendo conto della storia ma guardando al futuro!
 

shirokko

Utente
Professione: Progettista cad-cam
Software: CimatronIT, Cimatron 13, Rhinoceros 6, Solidworks 2020, SolidCAM 2020
Regione: Marche
nel mondo reale fatto di tantissime piccole realtà il codice iso è ancora il pane quotidiano

s6000m3 è stata la prima cosa che ho imparato: finché il mandrino gira il padrone è contento :D
In torneria è in molti casi più efficace di un CAM. E ho dei clienti che sono dei draghi col CAM, ma a volte operando sul CNC senza conoscere l'ISO si perdono in un bicchier d'acqua.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
nel mondo reale fatto di tantissime piccole realtà il codice iso è ancora il pane quotidiano

s6000m3 è stata la prima cosa che ho imparato: finché il mandrino gira il padrone è contento :D
Si ci sono tantissime ditte che non hanno il cam e programmano a bordo macchina, ma si puo' sempre migliorare, se io ti do il mio bel modello in 3d e tu lo dai in pasto al tuo bel cam non e' meglio?
 

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
all'itis (diplomato nel 2002) avevamo una trentina di torni "a manovella", eravamo una classe di animali che chissà quante volte ha rischiato di farsi male...il prof (di un'altra sezione, non la mia) si è schiantato in rapido con il tornio cnc nuovo di pacca...mentre noi imparavamo ad usare il divisore con l'alidada sulla fresa manuale...che tempi...e che pensieri avevamo all'epoca...

lato software usavamo thinkdesign, penso di aver fatto in tutto 3 lezioni in cui siamo arrivati a fare un solido di rivoluzione...dopo 3 mesi ero in un ufficio tecnico, mi hanno dato un computer, un calibro...e via a copiare, progettare, disegnare e fresare stampi per calzature...presto e fatto bene...mi raccomando :ROFLMAO:
 

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
Si ci sono tantissime ditte che non hanno il cam e programmano a bordo macchina, ma si puo' sempre migliorare, se io ti do il mio bel modello in 3d e tu lo dai in pasto al tuo bel cam non e' meglio?
dipende

spianature squadrature forature alesature filettature semplici allora sicuramente fai prima con il codice iso, soprattutto se sei stato abbastanza sveglio ad imparare le macro/programmazione

se devi fare una "streja" di fori su una piastra è più rapido fare cam

se devi fresare uno stampo per calzature non c'è niente da fare, altrimenti devi far fare il modello, una fusione, e spolverare il pantografo
 

ale47p

Utente attivo
Professione: reverse/cad/cam
Software: CopyCad/PowerShape/PowerMill/VeriCut
Regione: Veneto
volevo solo dire che per ora (a mio modesto parere) è impensabile non conoscere le basi del codice iso...tutto qua

tra 10/20 anni potrebbe essere soppiantato quasi del tutto
 

Vittorio

Utente Standard
Professione: progettista
Software: CatiaV5-6R27 HyperMill_2021.1
Regione: Lombardia
mi sa che lavoro su Marte
nel mondo reale fatto di tantissime piccole realtà il codice iso è ancora il pane quotidiano

s6000m3 è stata la prima cosa che ho imparato: finché il mandrino gira il padrone è contento :D
dove lavoro è una piccola realtà e forse sarà anche la tipologia di lavoro, ma il codice ISO è morto da anni . e sinceramente se il tuo "padrone" si accontenta di vedere il mandrino che gira, come si dice?... chi si accontenta gode.