Analisi usando Moldflow

Teopado89

Utente Junior
Professione: Analista Moldflow
Software: Moldflow 2016 ; Catia V5R19
Regione: Veneto
#1
Ciao a tutti, MI SCUSO per il lungo post ma chiedo AIUTO:
sono al quarto anno di ingegneria meccanica e il mio professore mi ha affidato un progetto che consiste nel:
scegliere un pezzo in plastica, modellarlo con un programma 3D, fare delle analisi utilizzando moldflow plastic insight.

Ho scelto la parte anteriore delle casse del mio pc, ho modellato il pezzo usando pro engineer, poi ho salvato il file in formato stl e l'ho importato in moldflow.

La mia domanda è questa: come mi devo muovere?

Ecco ciò che ho fatto ora:
ho creato la mesh (circa 15 mila elementi) e alcuni errori che comparivano nelle analisi li ho risolti o tramite la procedura di riparazione automatica della mesh, o "semplificando il modello" in PRO E e reimportando il tutto. Ora nelle analisi non mi compaiono più errori; anche se ad essere pignoli seguendo la guida alcune cose non sono proprio perfette (esempio la guida dice che il rapporto di forma dei triangoli della mesh dovrebbe essere al massimo 20 e a me il max è 49, però ho visto che distruggendo e ricreando triangoli vengono delle vere schifezze e alcune superfici da lineari diventano spigolose, e comunque l'analisi non da errori).
Il professore NON ci ha dato particolari indicazioni, ha solo detto: "quello che fate, giustificatelo, e a fine progetto arrivate a una conclusione".
Allora ho provato a fare delle analisi di riempimento con 4 materiali diversi (ABS, PC, PS, HIPS) e ho provato a confrontare un attimo i risultati.
Ho anche fatto l'analisi di best location e ho provato sia con un punto di iniezione sia con due.

Ora sono a un punto fermo: che faccio? quali parametri sono più importanti di altri? devo modificare parametri di processo tipo temperatura di stampi, portata di iniezione o altro?

CHIEDO CORTESEMENTE di dirmi più o meno cosa fare perché sono in alto mare :-(
p.s. poi dovrò fare anche l'analisi di impaccamento e progettare un sistema di raffreddamento.

Grazie infinite a chi mi aiuterà^^
 

Bay

Utente Junior
Professione: Project Manager
Software: WF3 - Inventor - Moldflow
Regione: Emilia Romagna
#2
Ciao, premetto che non è semplice non avendo nulla in mano.
Per quanto mi riguarda, prima in base al punto d'iniezione scelto, faccio una verifica dei parametri di stampaggio creando un riempimento col processo default e che poi vado ad affinare verificando i parametri di stampaggio che mi vengono "suggeriti" dalla simulazione.
Poi una volta verificato il risultato del riempimento affino il modello (se necessario) e poi passo all' analisi dell' impaccamento e magari se hai i parametri nei materiali anche una verifica dei vincoli dimensionali.
Una volta terminato questo a volte vado coi raffreddamenti partendo verificando sempre di volta in volta le eventuali differenze.
E' un lavoro lungo ma sino ad ora non ho avuto grossi problemi con gli stampisti che tendono per definizione ad essere scettici.
A disposizione e scusami se non ti ho risposto prima.
Ciao
 

Frak88

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: Pro-e, Moldflow, Ansys, Straus7
Regione: Italia
#3
Salve a tutti,
vorrei chiedere anche come si può modificare il rapporto lunghezza/diametro degli elementi che vanno a formarmi i canali di alimentazione, visto che quando faccio l'analisi di raffreddamento mi da un warning e mi dice che quegli elementi hanno un rapporto lunghezza/diametro non valido o fuori range.

Grazie per le informazioni!!
Ciao
 

Bay

Utente Junior
Professione: Project Manager
Software: WF3 - Inventor - Moldflow
Regione: Emilia Romagna
#4
Prima dei canali sistema la tua geometria il più vicino possibile all' ideale dimensioni travi, poppette etc. Poi comincia a lavorare coi canali di raffreddamento.
 

Frak88

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: Pro-e, Moldflow, Ansys, Straus7
Regione: Italia
#5
Ok, quindi dopo aver sistemato tutta la geometria ed i canali di alimentazione procedo direttamente a fare una analisi di raffreddamento con i canali ed in seguito faccio le analisi di riempimento, riempimento+impaccamento e così via (logicamente sistemando i miei parametri ad ogni passaggio)? Oppure è meglio partire con analisi di riempimento, riempimento+impaccamento ed in seguito quella di raffreddamento?
Grazie mille ancora per le informazioni, utilissime

Ciao
 

Bay

Utente Junior
Professione: Project Manager
Software: WF3 - Inventor - Moldflow
Regione: Emilia Romagna
#7
Ok, quindi dopo aver sistemato tutta la geometria ed i canali di alimentazione procedo direttamente a fare una analisi di raffreddamento con i canali ed in seguito faccio le analisi di riempimento, riempimento+impaccamento e così via (logicamente sistemando i miei parametri ad ogni passaggio)? Oppure è meglio partire con analisi di riempimento, riempimento+impaccamento ed in seguito quella di raffreddamento?
Grazie mille ancora per le informazioni, utilissime

Ciao
Io procedo con le varie analisi (riempimento, riempimento+impaccamento ed anche dimensionali eventualmente) sistemando il modello od i parametri di volta in volta.
Una volta raggiunto il desiderata, procedo verificando il raffreddamento e se con quello il sistema rimane in linea coi risultati ottenuti precedentemente.
Ripeto a volte il raffreddamento non lo faccio (può essere giusto o sbagliato) in quanto lo stampista è un " animale strano"... :)
 

Teopado89

Utente Junior
Professione: Analista Moldflow
Software: Moldflow 2016 ; Catia V5R19
Regione: Veneto
#8
Buongiorno :biggrin:
continua l'analisi e continuano i problemi...

PRIMO PROBLEMA:
eseguendo un'analisi di raffredamento (che il mio prof vuole) mi compare il seguente messaggio di errore:

** AVVISO 700955 ** Due elementi sono troppo vicini
Primo elemento: id = 12078, posizione = Part_model.
Secondo elemento: id = 15977, posizione = Part_model.

Riporto pari pari ciò che dice la guida al riguardo:
[
Solver message 700955

Message text
** WARNING 700955 ** Two elements are too close First Element: id = element number, location = location. Second Element: id = element number, location = location.

Explanation
During the boundary element integration of the Cool analysis, two elements were found to be in too close proximity to one another. If the distance between the centroids of two elements is less than 10 percent of the average edge length of either triangle, then the warning is triggered. This warning may arise if a cooling circuit element intersects a triangular element.

This warning usually occurs when two triangular elements of very bad aspect ratios are adjacent to each other. Another common cause is between two adjacent triangular elements of good aspect ratio that form a fold in the part and consequently have a very small included angle between the two elements. With Dual Domain meshes, this warning could arise when the part thickness is very thin and the opposing triangles are too large.

Resolution

Simplify the model geometry and remove text, fillets and other fine details.
Analyze the model with more detail.
Repair any incorrect intersections in the cooling system.
Remesh the part.
]

statistiche_mia_maglia
Io come vedete non ho problemi di aspect ratio.
E il sistema di raffreddamento non interseca il pezzo.
Non dovrò mica rifare la mesh??? Cavolo la mia mesh rispetta tutti i vincoli che suggeriscono nel tutorial del mesh editing...
perché poi qui non mi da neanche dei parametri da usare come riferimento su come o quanto modificare, cioè mi dice solo quali sono gli elementi che sono vicini ma non capisco come identificarli nel modello e quindi come risolvere.

SECONDO PROBLEMA:
se poi aggiungo il sistema di alimentazione usando il wizard apposito, poi mi dice che gli elementi non rispettano il rapporto lunghezza diametro...
Sulla guida mi sembrava dicesse che tale rapporto deve essere 2.5,ma se io ho i punti di iniezione vicini quindi una lunghezza ridotta mi tocca mettere un diametro piccolo? e se sono canali freddi non si tappa tutto?
aaaaaaaaaaaa che macello

AIUTO PLEASE:eek:
 

Teopado89

Utente Junior
Professione: Analista Moldflow
Software: Moldflow 2016 ; Catia V5R19
Regione: Veneto
#10
se volete ecco studio e in blocco note analisi di riempimento + impaccamento + deformazione + raffreddamento
download
 

hitstefano

Utente Junior
Professione: progettazione stampi / studio prodotto / analisi Moldflow / stampa 3d
Software: Catia - Molflow 2017
Regione: Veneto
#11
Ciao, mi dpiace non aver visto prima il post, ad ogni modo, secodo me ci sono problemi sulla mesh, una mesh 2 no ripararla mai in automatico, purtroppo il lavoro può essere lungo ma devi sistemarla con gli strumenti della mesh.
 

Teopado89

Utente Junior
Professione: Analista Moldflow
Software: Moldflow 2016 ; Catia V5R19
Regione: Veneto
#12
Salve a tutti, continuo il post perché ho due nuovi dubbi:
come faccio a ridurre gli intrappolamenti d'aria e la frazione di strato congelato a fine riempimento? io pensavo alzando la pressione di impaccamento. è corretto? come si fa però? non so dove impostarla. Grazie
 

hitstefano

Utente Junior
Professione: progettazione stampi / studio prodotto / analisi Moldflow / stampa 3d
Software: Catia - Molflow 2017
Regione: Veneto
#13
Ciao, per modificare la pressione d'impaccamento, deva entrare nel process settings e da li impostare il pack/holding control nella modalità che preferisci.
Come soluzione per eliminare le air traps però non mi convince, o sposti il punto iniezione o fai dei canali preferenziali. Lo strato congelato, dipende dallo spessore . Spero di esserti stato d'aiuto.
 

blackarrow

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Hypermesh,Moldflow
Regione: Campania
#14
se volete ecco studio e in blocco note analisi di riempimento + impaccamento + deformazione + raffreddamento
download
ciao teopado, ti dispiacerebbe rimettere il link perchè il download non va?

un'altra cosa in pratica anche a me il prof mi ha dato carta bianca e posso dare quello che voglio su una mesh che ho, tu alla fine come hai risolto?
 

WESTERN

Utente poco attivo
Professione: area manager
Software: Autodesk
Regione: campania
#16
salve,
conosco moldflow da poco, ma vorrei imparare qualcosa in piu soprattutto il modulo adviser,

ho notato che come CAD è semplice ma però ci vuole esperienza per interpretare i dati,

qualcuno di voi può aiutarmi.

saluti a tutti
 

Teopado89

Utente Junior
Professione: Analista Moldflow
Software: Moldflow 2016 ; Catia V5R19
Regione: Veneto
#17
Scusate l'assenza su questa conversazione, ringrazio tutti i partecipanti e se qualcuno a bisogno se posso rispondo ai dubbi
ciao ciao
 

maurik

Utente poco attivo
Professione: progettista e costruzione stampi materie plastiche e pressofusione zama
Software: visi-series-cimatron-type3-moldflow-procast
Regione: toscana
#18
ciao Teopado89, ti dispiacerebbe rimettere il link perchè il download non va?
 

Teopado89

Utente Junior
Professione: Analista Moldflow
Software: Moldflow 2016 ; Catia V5R19
Regione: Veneto
#19
ciao Teopado89, ti dispiacerebbe rimettere il link perchè il download non va?
Ciao,guarda sinceramente non ricordo a che punto ero arrivato quando avevo caricato quel file,
ti allego l'ultimo studio fatto, in teoria lo aggiungi in un progetto nuovo e lanci le analisi così come è settato, e hai i risultati.
Ti allego anche copia e incolla di tutti i logs di questo studio.
lo trovi qui
http://www.filedropper.com/analisi
ciao
 

x14

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: ProE Solid works moldflow
Regione: Piemonte
#20
Per eliminare la frazione congelata, puoi accorciare il tempo di iniezione, senza uscire dalla finestra di stampaggio. In ogni caso non è detto che delle zone congelate diano problemi sul manufatto, va valutato. L'intrappolamento d'aria può anche essere risolto creando degli sfoghi dei gas sullo stampo.
ciao.