Accantonare Inventor per far pratica con AutoCAD ?

Tristus

Utente registrato
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
#21
Ammetto di essere un po in cofusione... che nasce leggendo le offerte di lavoro dove spesso leggo : richiesta praticita con autocad e cad 3d in genere .
Devo capire cosa si intende per praticità . trovare un metro e ridurre l errore
E' probabile che chi offre un qualsiasi lavoro faccia riferimento all'uso del programma col quale è abituato a lavorare, o del quale abbia sentito maggiormente parlare, ma che poi in realtà questo programma (autocad, nel caso specifico) non sia di fondamentale importanza nel momento in cui tu gli dai il risultato finale, qualunque altro programma tu abbia adoperato. Al committente interessa il risultato finale, sopratutto. Se il committente vuole avere la possibilità di gestirlo lui personalmente con l'Autocad, glielo converti (in dxf, in obj, in dwg ecc ecc). I solidi creati sono sempre quelli, e se egli è pratico di Autocad saprà come gestirli.
In linea di massima direi che Autocad non è il massimo nella gestione dei solidi, è forse piu' macchinoso, pero' i modelli 3d che hai postato non sono un problema insormontabile per Autocad.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#22
da quuello che ho capito io quando nicoportorico parla di offerte di lavoro va intesa come assunzione personale e non come committenza commessa.

Tristus, secondo me il tuo è un discorso valido se lavori come consulente esterno, come privato e non come dipendente.
ma se sei dipendete o se da privato devi lavorare in team il software che utilizzi è fondamentale e non lo decidi tu.
ad esempio io posso anche avere un pc personale in cui uso un 3d, ma se devo fare un lavoro da un migliaio di ore non è pensabile che mi sobbarchi tutta la modellazione né che obblighi il resto del team a comprare o molleggiare un software che non conoscono per adattarsi a me; quindi sono io che devo saper usare il loro software.
inoltre, correggimi se sbaglio, ma se da un 3d esporto in dwg il disegno è sempre bidimensionale quindi non ho solidi da gestire; cosa diversa se esporto in iges, steo, acis che viene importato in autocad come solido.
 

Tristus

Utente registrato
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
#23
Tristus, secondo me il tuo è un discorso valido se lavori come consulente esterno, come privato e non come dipendente.
ma se sei dipendete o se da privato devi lavorare in team il software che utilizzi è fondamentale e non lo decidi tu.
Naturalmente il mio discorso dipende da com'è organizzato l'ufficio nel quale il dipendente lavoratore entra a far parte. Non è del tutto improbabile che al disegnatore possa esser data carta bianca in tal senso. In ogni caso impratichirsi con Autocad è sempre una cosa utile.
Per quanto riguarda i files di esportazione... è un discorso molto variegato, pero' a meno che non vi siano limitazioni da parte del programma col quale questi solidi sono stati creati, di solito non è un problema esportarli e darli in pasto ad altri programmi. Il dwg viene riconosciuto molto spesso e naturalmente include anche i solidi..
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#24
Normalmente nelle aziende che si usano più programmi, occorre realizzare correttamente pezzi/disegni/assiemi con ogni programma e quindi di esportazione se ne parla ben poco, senonché per fare i layout di impianto.
 

NicoPortorico

Utente registrato
Professione: Operatore CNC
Software: Autodesk Inventor , Fusion 360 ,
Regione: Germania
#25
detto questo io ancor non capisco quale sia il problema. ti chiedono autocad? devi saperlo usare! quanto devi conoscerlo? nessuno se non chi te lo chiede può dirlo!
non conosci autocad? snobbi gli annunci che lo richiedono e ti proponi per quelli di cui conosci il software.
a me non sembra difficile come concetto.

Gli annunci hanno un unico fattore in comune AutoCAD !

Cmq piu leggo e piu mi faccio un idea su che "moduli" fare pratica , a sto punto penso che conoscere piu strumenti del programma vale piu che essere veloci !!
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#26
Gli annunci hanno un unico fattore in comune AutoCAD !
quindi la tua dmanda iniziale
E meglio investire il tempo con il perfezionamento dell uso dei CAD3D oppure vale la pena soffermarsi su AutoCAD e accantonare gli altri per un po ?
mi sembra abbia già una risposta implicita.

Cmq piu leggo e piu mi faccio un idea su che "moduli" fare pratica , a sto punto penso che conoscere piu strumenti del programma vale piu che essere veloci !!
a me non sembra siano stati discussi moduli precisi. ci sono strumenti che servono solo in determinate situazioni o richieste (come in tutti i software d'altronde).
è ovvio che conoscere più strumenti sia preferibile che saper usare solo un comando con una frequenza di 100 click al secondo.
prima di tutto perché più strumenti conosci più soluzioni hai a disposizione per ottenere un risultato e quindi trovare la strada più semplice e veloce
poi perché conoscere più strumenti amplia la tua forma mentis quindi la capacità di studiare il programma, cercare alternative nuove e aumentarne la conoscenza
di conseguenza più conosci più sai, più sai più sei reattivo, più sei reattivo più sei veloce
infine il disegno non è una gara di click da centometrista; il disegno va ragionato, analizzato e controllato.

se valuti il lavoro col cronometro in mano forse il tuo mestiere non è il disegnatore, ma il controllo qualità... oppure, come scrivi di essere, un operatore su cnc dove il tempo e conseguenza del programma inserito... ma l'uomo non è una macchina e non gli viene inserito nessun programma per farlo funzionare come tale.
 

NicoPortorico

Utente registrato
Professione: Operatore CNC
Software: Autodesk Inventor , Fusion 360 ,
Regione: Germania
#27
a me non sembra siano stati discussi moduli precisi. ci sono strumenti che servono solo in determinate situazioni o richieste (come in tutti i software d'altronde).
Blocchi , spazio carta , gestione viste . direi che fin ora è stato menzionato abbastanza per farmi riprendere con "argomenti" (?) "moduli (?) tools (?) chiamiamoli come volete il concetto penso sia chiaro.




infine il disegno non è una gara di click da centometrista; il disegno va ragionato, analizzato e controllato.
Nessuno ha mai sostenuto il contrario , ma un conto è conoscere gli strumenti del programma un altro è conoscere anche i comandi rapidi per esempio , che alla lunga fanno risparmiare un bel po di tempo ed essere sensibilmente piu veloci e con lo stesso grado di accuratezza .

Esempio banale e forse non proprio azzeccato perche forse conosciuto da tutti :
il tasto shift in autocad che ti fa cambiare il comando taglia ed estendi in un millisecondo etcc...
O combinazioni di tasti vari (comei n Fusion) o che so io.

Insomma se non fosse servita velocita esecutiva non ci sarebbe stato bisogno di mouse 3d da 400 e piu euro o sbaglio ?
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#28
Insomma se non fosse servita velocita esecutiva non ci sarebbe stato bisogno di mouse 3d da 400 e piu euro o sbaglio ?
infatti non ce ne bisogno. le software house devono vendere ogni anno le nuova versione dei loro prodotti.
se non trovano vere innovazioni migliorano certi comandi rendendoli più preformanti e poi aggiungono aria fritta modificando le icone, cambiando le toolbar, abbassando(?) i numero di click.
prendiamo ad esempio le ribbon bar che dovrebbero agevolare il lavoro
io che uso le vecchie barre degli strumenti le ho tutte visibili (le ho settate a mio uso ovviamente) e se devo usare un comando faccio un click sull'icona; con le ribbon invece devo selezionare il gruppo, poi espandere la tendina di scelta di quel determinato set di comandi e quindi selezionare il mio comando.
a me sembra più laborioso.
sul tuo esempio ti assicuro che il tempo non lo risparmi passando da taglia ad estendi in un millisecondo, ma disegnando senza dover passare da taglia ad estendi.
le scorciatoie sono tante (puoi tagliare o estendere senza selezionare l'entità di termine semplicemente facendo un invio in più; doppio click della rotella equivale a zoom estensione; i comandi raccorda o raggio col tasto shift uniscono le due linee selezionate a spigolo vivo....) di cui puoi trovare anche su internet qualcosa. inoltre puoi crearti dei tasti rapidi personalizzati.

quello che voglio dire è che non per forza se ti dicono che in una determinata maniera risparmi click questo poi voglia dire un abbassamento delle tempistiche di lavoro.
tutto dipende dall'operatore e dalla sua maniera di lavorare, dall'abitudine, dalla preferenza di certi metodi rispetto ad altri per ottenere un risultato e perché no anche dalla manualità e destrezza nell'uso del mouse.
quando fai i corsi non ti insegnano come risparmiare click o come accorciare procedure, ma ti insegnano l'iter completo per fare un comando. ed giusto perché solo così puoi conoscere appronditamente le cose. poi tu personalizzerai questo iter e snellendone i passaggi, ma avrai comunque la capacità di saperti muovere all'interno del programma.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#29
Io vedo con Solidworks ... Hanno fatto tante pistolate, ribbon comprese...ma per abbattere i tempi devi essere veramente molto quadrato di mente e saper già a priori cosa e come procedere con i comandi e lasciarti aperte delle strade di modifica ma funzionali senza stravolgere il modello.
Io vedo un sacco di gente che é lì a fare un sacco di click, poi non hanno le idee chiare né del software né del progetto....e tutto diventa biblicamente lungo.
Stesso per autocad....come per tutti i programmi.
Esempio mio banale....siccome AutoCAD non lo uso spesso in modo completo, il comando scala non so nemmeno che icona abbia....perché non lo trovo mai...e son anni che ci metto meno a scrivere il comando "scala" che cercarlo.
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#30
se proprio vuoi puoi settare i tasti rapidi andando in strumenti>personalizza>modifica parametri acad.pgp
 

Tristus

Utente registrato
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
#31
In questi casi c'è una cosa sola da fare, si apre il programma col quale ci si vuole impratichire e si comincia a creare qualcosa che precedentemente si era creato con un programma precedente. Metodo empirico che ti costringe ad affrontare i problemi che di volta in volta si presentano andando a vedere anche la teoria. Cosi' come è difficile dire se un programma ti consenta maggior velocità di realizzo rispetto ad un'altro. Tantissimo dipende dalla familiarità che hai con quel programma. Per quella che è la mia esperienza, direi che Autocad è meno "elegante" e sicuramente piu' datato (per quanto riguarda il 3d) rispetto ad altri , pero' gli strumenti per manipolare solidi li ha tutti. (non ha le raffinatezze del 3ds Max, beninteso): Inoltre, come scrissi precedentemente, a mio avviso Autocad è la migliore alternativa al vecchio tecnigrafo, per quanto riguarda il 2d. Per quanto riguarda altre velocizzazioni, è chiaro che è sempre possibile personalizzare l'interfaccia per avere i comandi a portata di vista. E comunque c'è sempre la buona e vecchia tastiera. Digitare una P (che sta per "precedente") o una M (che sta per "multiplo") ecc ecc non è un problema. C'è anche il classico tasto destro del mouse che ti elenca le opzioni.
 

NicoPortorico

Utente registrato
Professione: Operatore CNC
Software: Autodesk Inventor , Fusion 360 ,
Regione: Germania
#32
Continuo a pensare che shortcuts, mouse 3d e strumenti simili , siano come come La chiave a crick .
Il meccanico il lavoro lo fa anche con la chiave fissa , cio non toglie che usare la chiave a crick fa risparmiare tempo , sia che il meccanico sappia gia cosa smontare e come sia che no.

Comunque con quelle poche ore di pratica fatta con autoCAD non ho trovato tutto intuitivo come è stato con inventor o ancora meglio con Fusion.
Trovo sia piu semplice immaginare il workflow nell ambiente 3D , che nel 2d din AutoCAD, gli utensili che conosco forse non sono tanti in meno rispetto quelli che si usano professionalmente per tirare quelle 4 line che ho Allegato Sopra.

Comunque per rintornare in tema:
Supponendo e dando per assoluto che abbiate buone competenze teoriche e pratiche del 3d e quasi niente con 2dCAD , e che qualsiasi offerta di lavoro voi troviate richieda una discreta conoscenza di entrambi i tipi di sftware 2d e 3d (cosa comune qui in Germania ),
Su che corso certificato spendereste i vostri soldi ?

PS
Non accetto risposte come " La certificazione non è necessaria per lavorare" :p :p
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#33
dando per assoluto che abbiate buone competenze teoriche e pratiche del 3d e quasi niente con 2dCAD , e che qualsiasi offerta di lavoro voi troviate richieda una discreta conoscenza di entrambi i tipi di sftware 2d e 3d (cosa comune qui in Germania ),
Su che corso certificato spendereste i vostri soldi ?
che domande del ciuffolo, permettimi. ti sei già dato la risposta da solo.
se una cosa la sai già e un'altra no; se ti viene richiesto di sapere entrambe, studi quella che sai già o quella che non sai?
 

NicoPortorico

Utente registrato
Professione: Operatore CNC
Software: Autodesk Inventor , Fusion 360 ,
Regione: Germania
#34
Massi il punto è che fondamentalmente non sono completo come disegnatore Inventor .
Non avrei mai aperto il topic altrimenti
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014
Regione: Friuli Venezia Giulia
#35
se scrivi buone conoscenze teoriche si presume che tu sappia essere abbastanza autonomo perché queste teorie le abbia anche verificate sulla pratica, altrimenti è come sapere a memoria l'Iliade però non sapere né di cosa parla e né avere la capacità di scrivere correttamente la lista della spesa.
rimane il fatto che se uno lo sai (teoricamente) e uno no e ti vengono richiesti entrambi però tu approfondisci il primo e l'altro non lo consideri neanche il risultato mi sembra ovvio... uno lo conosci (più di prima) e l'altro no e sei fuori target dalle richieste.
inoltre questa tua preoccupazioni di essere completo è insensata perché la conoscenza è un traguardo mobile, più tu conosci più la linea della completezza si sposta in avanti più conosci più vedi obbiettivi che prima neanche credevi esistessero. diventa un circolo vizioso

comunque hai aperto il topic per capire se serve imparare autocad
 

Tristus

Utente registrato
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
#36
QUOTE=" Comunque con quelle poche ore di pratica fatta con autoCAD non ho trovato tutto intuitivo come è stato con inventor o ancora meglio con Fusion.
[/QUOTE]

Pare che tu ti stia perdendo in un bicchier d'acqua.
Personalmente, all'inizio 3ds Max mi è parso subito poco intuitivo (come dici tu) rispetto ad Autocad, col quale ho sempre lavorato anche in 3d. Ma non ho mai pensato all'intuibilità. Mi interessava prendere pratica anche col 3ds Max. Eppoi non esiste un programma piu' intuibile dell'altro. Se ti dicessi che Autocad è piu' intuibile del 3ds Max ti direi una cosa che per te sarebbe fuorviane. L'intuibilità di un programma rispetto ad un'altro è nient'altro che la pratica che tu hai acquisito con quel programma specifico.
Sarebbe piu' corretto dire che con un programma lavori meglio perchè con esso hai lavorato piu' ore rispetto all'altro. Che con quel programma ti sei impratichito di piu'. E siccome hai detto di aver speso poche ore con Autocad... con poche ore è normale che cio' sia.
Adesso, dopo aver ripreso vecchi progetti fatti con l'Autocad e averli passati su 3ds Max, non ho certo dimenticato Autocad. Ho compreso le 2 diverse filosofie e anche qualche limite di Autocad. Pero' se devo quotare una pianta e fare tavole di presentazione in 2d, Autocad è a mio avviso il non plus ultra.
 

NicoPortorico

Utente registrato
Professione: Operatore CNC
Software: Autodesk Inventor , Fusion 360 ,
Regione: Germania
#37
comunque hai aperto il topic per capire se serve imparare autocad
L ho aperto per capire se vale la pena lasciare uno studio per dedicarsi all altro .

Son Vecchio per il mercato qui , e il Diploma di perito meccanico (non vale una cippa) per cui tocca sapersi vendere e sopratutto non deludere.

Deludere a primo colpo significa suicidarsi professionalmente anche perche non parlando perfettamente la lingua le chances di ingaggio si riducono ancora di piu.

Non conosco la concorrenza ma so che la formazione scolastica è piu specializzata-
nel senso che se studi da disegnatore sei disegnatore ancor prima di iniziare a lavorare , magari non saprai una cippa di CNC , ma avrai esperienze maggiori e migliori di qualsiasi altro perito meccanico italiano .
lo stesso vale al contrario...
Qui ci sta il diploma tecnico sulla costruzione di utensili , il tizio è n esperto di materiali ma non sa manco chi sia Bernoulli.
Coi stessi presupposti un disegnatore di 19 anni mi brucerebbe sul posto perche ha gia un anno d esperienza in azienda come praticantato !

Ho l impressione che c e da scomettere piu che altro !
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Technical manager - Mechanical engineer 🔩📐
Software: SolidWorks, FreeCAD, Nanocad, Me10, Excel
Regione: Lombardia
#38
Comunque o sei capace o non lo sei.
Io sto vivendo un incubo in ufficio tecnico. Stiamo usando disegnatori di uffici tecnici esterni e titolari di uffici tecnici esterni e sinceramente sono schifato sia dalla mancanza di professionalità, competenze tecniche e soprattutto non ci arrivano a compilare né le distinte con tutte le descrizioni, scrivere le quantità sui disegni, carpenterie quotate con 100 quote in 25 centimetri quadri cosi non si legge né la geometria né le quote....tutto sormontato.... Oppure 7 viste per rappresentare un tubo con due mozzi saldati agli estremi....reverse engineering da 2d a 3d con misure completamente sbagliate e accoppiamenti meccanici senza senso.....avanti e indietro 8 volte il progetto ed é ancora sbagliato...boh c'è troppa gente che prende per il culo e pochi professionisti.

Quindi...impara ad usare autocad ma fatti provare perché essere convinti di essere o non essere non serve a niente se non é misurato dall'azienda che ha bisogno.
 

MauroTC

Utente Standard
Professione: Disegnatore/Progettista
Software: Inventor 2018 + Autocad Mech.2018
Regione: Piemonte
#39
Comunque o sei capace o non lo sei.
Io sto vivendo un incubo in ufficio tecnico. Stiamo usando disegnatori di uffici tecnici esterni e titolari di uffici tecnici esterni e sinceramente sono schifato sia dalla mancanza di professionalità, competenze tecniche e soprattutto non ci arrivano a compilare né le distinte con tutte le descrizioni, scrivere le quantità sui disegni, carpenterie quotate con 100 quote in 25 centimetri quadri cosi non si legge né la geometria né le quote....tutto sormontato.... Oppure 7 viste per rappresentare un tubo con due mozzi saldati agli estremi....reverse engineering da 2d a 3d con misure completamente sbagliate e accoppiamenti meccanici senza senso.....avanti e indietro 8 volte il progetto ed é ancora sbagliato...boh c'è troppa gente che prende per il culo e pochi professionisti.

Quindi...impara ad usare autocad ma fatti provare perché essere convinti di essere o non essere non serve a niente se non é misurato dall'azienda che ha bisogno.
Quanto ti capisco (purtroppo)!
 

NicoPortorico

Utente registrato
Professione: Operatore CNC
Software: Autodesk Inventor , Fusion 360 ,
Regione: Germania
#40
Quindi...impara ad usare autocad ma fatti provare perché essere convinti di essere o non essere non serve a niente se non é misurato dall'azienda che ha bisogno.
Ci vorrebbe un metro di misura per me prima di bussare alle varie porte..ma mi si dice qui che non ne esiste uno, se non dipendentemente dalle necessita/"pretese" dell azienda ,
Mi domando cosa caspita ci si aspetti da un junior .