• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

A Milano una mostra sulla cartografia in Italia

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#1
Organizzata dalla famiglia De Agostini, una rassegna sull’evoluzione della carta geografica

La moderna cartografia in Italia compie 120 anni. Dalle incisioni cartografiche alla moderna tecnologia, tutti i passaggi sono raccontati da una mostra che dal 27 febbraio al 27 marzo 2010 sarà ospitata al Politecnico di Milano. L’evento dal titolo “I De Agostini e la Cartografia – Centoventi anni di cartografia in Italia”, è organizzata dalla Famiglia De Agostini in collaborazione con il Comune e l’Università di Milano.

Con il passare degli anni e con l’avanzamento tecnologico viene meno il desiderio di conoscere e utilizzare la cartografia e di conseguenza il lettore non compie più quel viaggio immaginario che solo la consultazione e la lettura della carta geografica può suscitare. L’obiettivo della mostra è proprio quello di “tornare al punto di partenza”, riflettendo su come i nostri predecessori intendevano la cartografia e sul contributo che gli stessi hanno dato alla nostra cultura, ma allo stesso tempo di “guardare avanti”, unendo le conoscenze del passato e le meraviglie della nuova tecnologia.

L’esposizione comprende cinque parti tematiche:

- La prima parte mostra esempi della cartografia di Tolomeo, di cartografia araba (Al Idrisi, ecc.), di cartografia tardo medioevale, del XV°- XVI° e XVII° secolo. Il visitatore viene catturato dalla visione di antiche carte geografiche e da un atlante del XVI° secolo (Ruscelli edito a Venezia). Si può osservare come, pur mancando validi strumenti di misurazione, il cartografo riusciva già a dare una valida forma alle Terre cartografate. Possiamo trovare anche un’incisione su rame con la cerchia delle mura spagnole a Milano.

- Nella seconda parte il visitatore incontra la produzione di Giovanni De Agostini con: L’Atlante Limnologico dei laghi Italiani (in esposizione il Lago Maggiore, Varese, Como, Iseo, Idro e Garda). Inoltre sono visibili la carta d’Italia scala 1: 250.000 con tavole di Milano e della Lombardia e carte geopittoriche delle Regioni Italiane: in evidenza Milano e Laghi e Lombardia. Tutto è corredato in bacheca con esempi di pietre litografiche e strumenti di lavoro ad incisione ed attrezzature per il disegno.

- La terza parte è incentrata sulla produzione fotografica di Padre Alberto Maria De Agostini con foto delle Prealpi lombarde del 1910 e la Madonnina portata in vetta al Monte Sarmiento in Terra del Fuoco. Inoltre sono esposti poster dei film montati a Milano al ritorno dalle sue esplorazioni in Patagonia.

- La quarta parte rappresenta il lavoro eseguito a Milano da Federico De Agostini nel settore enciclopedico, librario e cartografico (Enciclopedia Imago Mundi, Pinocchio, carta della Lombardia al 200.000, ecc.). In una bacheca sono esposti gli strumenti di lavoro usati negli anni ’50.

- La quinta parte è dedicata alla cartografia del futuro con GPS, lavorazione cartografica al PC, esemplificazione del sistema operativo e cartografia digitale. Saranno esposte Carte catastali di Milano, realizzate con programmi attualmente in uso e verranno proiettate immagini di Milano vista dal satellite.


Fonte:
http://www.geologi.info/A-Milano-una-mostra-sulla-cartografia-in-Italia_news_x_3890.html