Visualizza Risultati Sondaggio: Come si usa un calibro

Partecipanti
17. Non puoi votare in questo sondaggio
  • A. parte spessa dei becchi

    11 64.71%
  • B. parte a lama dei becchi

    6 35.29%
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27

Discussione: Come si usa un calibro

  1. #1
    Utente Senior L'avatar di Fulvio Romano
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    3930
    Professione
    Ingegnere
    Regione
    Campania
    Software
    Alcuni, ma non tutti

    Predefinito Come si usa un calibro

    Da una recente discussione su facebook ho appreso che forse (sottolineo il forse, perché lo trovo quanto mai poco plausibile) ho sempre sbagliato ad usare il calibro.
    Evito di introdurre polarizzazioni emotive. Come si usa un calibro e perché?

    A. misurando con la parte dei becchi più vicina al corpo del calibro
    B. misurando con la parte dei becchi a forma di lama, più lontana dal corpo del calibro.

    1.pngcalibro.jpg
    Non è importante che tu creda o meno di potercela fare, avrai ragione in ogni caso!

    "Nulla si crea, ma tutto si può distruggere quando si cerca di trasformarlo"

    Tungsteno, Lantanio, Fluoro, Iodio e Gallio rappresentano il motore dell'universo.

    www.fulvioromano.it

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Focus
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    627
    Professione
    Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
    Regione
    Toscana
    Software
    Solid Edge

    Predefinito

    Nella mia ignoranza, ho sempre pensato che la rastremazione dei becchi in punta servisse per misurare le "zone sottili", tipo fondo gola di un anello elastico di Ø25, per il resto ho sempre dato zero importanza al punto di appoggio nella misurazione.
    Lasciamo che il futuro dica la verità, e giudichiamo ciascuno secondo le proprie opere e obiettivi.
    (Nikola Tesla)

  3. #3
    Utente Senior L'avatar di MBT
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    5032
    Professione
    tiro righe, compilo tabelle...
    Regione
    nella Terra di Mezzo
    Software
    non serve un software per fare quel che faccio...

    Predefinito

    Ipotizziamo di misurare una barra cilindrica, diametro costante.
    Partiamo anche dall'assunto che la forza applicata in fase di misurazione sia "minima", tale da rendere ininfluente la flessione dei becchi
    con questo presupposto, misurare in un punto o nell'altro dei becchi non cambia la misura.
    però, supponiamo di voler misurare un pezzo conico, o comunque la cui superficie di misura è particolarmente limitata.
    E' lapalissiano che, in questo caso, misurare nella zona "larga" dei becchi porterebbe ad un errore dato dalla larghezza stessa dei becchi

    « Tu sees ingegniir, ingegniti ! »
    « Sei ingegnere, ingegnati !»

  4. #4
    Moderatore L'avatar di stefanobruno
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    2193
    Professione
    Progettazione caotica e notturna e Seguace Anonimo di Shiren :)
    Regione
    Piemonte,Torino
    Software
    Inventor 2014 - Autocad ( che zebedei ) - Rhino un pochino

    Predefinito

    Se io fossi il capo progetto del team che ha ideato il calibro ed il bocia mi porta il disegno dei becchi fatti così e poi mi dice che lo si dovrà usare solo sulle punte, come minimo lo declasso a capo fotocopiatore.
    Se si vuole che l' unica parte da usare per misurare sia la parte sottile, allora la parte più vicina al cursore la fai scavata, in modo che sia chiaro che è solo un supporto per il riferimento di misura.
    La sintesi perfetta : " E' come parlare con l' aspirapolvere " ( Gino Strada al blablatore di turno )

  5. #5
    Moderatore L'avatar di PierArg
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    2092
    Professione
    ingegnere meccanico
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    i miei neuroni

    Predefinito

    Io concordo con Focus. Anche io se devo prendere della misure in zone sottili vado di caso B, se devo prendere dei diametri vado come al caso A

  6. #6
    Moderatore L'avatar di Er Presidente
    Iscritto dal
    2009
    Messaggi
    3550
    Professione
    Moderatore
    Regione
    Italia
    Software
    ND

    Predefinito

    La parte dei becchi "scaricata" è utile per andare a misurare zone poco accessibili, in particolare l'interno delle gole degli anelli elastici.
    La misura va presa, se possibile, nella parte piu' rigida e spessa dei becchi, con il pezzo ben "incalzato" nel calibro.
    Caso particolare quello in cui si vuole misurare un diametro superiore a quello di massima estensione del calibro e, quindi, dovendo usare la misurazione "per tre punti", verranno usate le estremità dei becchi.
    xxx

  7. #7
    Utente Senior L'avatar di Fulvio Romano
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    3930
    Professione
    Ingegnere
    Regione
    Campania
    Software
    Alcuni, ma non tutti

    Predefinito

    Sono completamente in disaccordo.
    Per me la parte spessa dei becchi ha due scopi:
    - rendere rigida e poco deformabile la parte non utilizzata per la misura
    - rendere la parte utilizzata per la misura più lontana dal corpo per renderla più agevole in caso di geometrie grandi o complesse.

    Come fai a misurare un tubo D50 se avessi i becchi più corti?

    La parte spessa NON può essere utilizzata per prendere la misura proprio perché è spessa. Ad esempio nel caso del tubo come fai a garantire che il calibro è perfettamente ortogonale all'asse? Se non lo sei e misuri con le lame hai comunque una buona approssimazione. Stai misurando una "fetta di salame" in modo trascurabile, ma sei certo del contatto strumento di misura-pezzo.
    Se viceversa sei nella parte spessa rischi un contatto falso che invalida completamente la misura. Per evitarlo dovresti stringere forte, come se fosse una pinza, invalidando ancora di più la misura, e non per la flessione dei becchi (andiamo, siamo ingegneri o matematici??) ma per il recupero dei giochi del cursore che invece sono misurabili eccome.
    Non è importante che tu creda o meno di potercela fare, avrai ragione in ogni caso!

    "Nulla si crea, ma tutto si può distruggere quando si cerca di trasformarlo"

    Tungsteno, Lantanio, Fluoro, Iodio e Gallio rappresentano il motore dell'universo.

    www.fulvioromano.it

  8. #8
    Utente Senior
    Iscritto dal
    2013
    Messaggi
    1172
    Professione
    Progettista/Disegnatore
    Regione
    Emilia Romagna
    Software
    Inventor/Rhinoceros/Creo Direct Modeling

    Predefinito

    A mio avviso anche per utilizzare un calibro serve una buona dose di manualità.
    In più il calibro ha una precisione ventesimale o decimale, di conseguenza trovo abbastanza "forzata" la tua interpretazione dell'eventuale errore dovuto allo spessore dei becchi.
    Se serve una misura così precisa dovrai usare un micrometro o altri strumenti ancora più precisi.
    In ultimo, il calibro in punta quasi sempre è usurato, lo stesso dicasi per il cursore sull'asta. Di conseguenza quasi sempre la misura presa sui becchi è inferiore a quella presa sulla zona iniziale degli stessi.

  9. #9
    Moderatore SolidEdge L'avatar di cacciatorino
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    9276
    Professione
    Ingegnere meccanico
    Regione
    Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
    Software
    SolidEdge CoCreate Salome-Meca

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Er Presidente Visualizza Messaggio
    Caso particolare quello in cui si vuole misurare un diametro superiore a quello di massima estensione del calibro e, quindi, dovendo usare la misurazione "per tre punti", verranno usate le estremità dei becchi.
    Interessante questa misura per tre punti, non ci avevo mai pensato ma e' molto ingegnosa!

    - - - Updated - - -

    Secondo me nel sondaggio manca l'opzione:

    3) "dipende"



    stimarchetti.altervista.org - Progettazione Meccanica

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Focus
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    627
    Professione
    Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
    Regione
    Toscana
    Software
    Solid Edge

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Fulvio Romano Visualizza Messaggio
    La parte spessa NON può essere utilizzata per prendere la misura proprio perché è spessa. Ad esempio nel caso del tubo come fai a garantire che il calibro è perfettamente ortogonale all'asse? Se non lo sei e misuri con le lame hai comunque una buona approssimazione. Stai misurando una "fetta di salame" in modo trascurabile, ma sei certo del contatto strumento di misura-pezzo.
    Stesso problema, ma in misura maggiore lo avrebbe il micrometro, i "tondini" con cui si effettua la misura sono più grossi del calibro... poi perché allora non scaricare di 0.5 mm i becchi nella zona dove non andrebbe usato? sarebbe evidente a tutti e la rigidità ne risentirebbe ben poco...ultima cosa, mi hanno sempre insegnato a valutare la bontà di un calibro anche guardando controluce "l'aria" chè c'è tra i becchi quando sono chiusi...che senso avrebbe?

    Ciao
    Lasciamo che il futuro dica la verità, e giudichiamo ciascuno secondo le proprie opere e obiettivi.
    (Nikola Tesla)


  • Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Realizzazione Calibro
      Di Giuse82 nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 11-09-2014, 00: 26
    2. Misure per costruire calibro P. / N.P.?
      Di Danny_Mellow nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 15
      Ultimo Messaggio: 07-05-2013, 16: 27
    3. Progettazione calibro funzionale
      Di ifreemat nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 09-03-2012, 08: 47
    4. Disegno calibro
      Di Paolo mec nel forum Modelli 3D e risorse varie dedicate ai progettisti meccanici
      Risposte: 0
      Ultimo Messaggio: 04-02-2011, 16: 50

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  




    CAD3D.it - la community dei progettisti