Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39
  1. #1
    Utente Junior L'avatar di riccardo.ch
    Iscritto dal
    2012
    Messaggi
    28
    Professione
    spero futuro ingegnere
    Regione
    Veneto
    Software
    Inventor 2012

    Predefinito Dimensionamento motori e riduttori

    Ciao a tutti!
    Sono un novellino nel campo della progettazione meccanica, quindi mi sto ancora orientando e piano piano sto acquisendo esperienza.
    E' la prima volta che mi viene commissionato un progetto che preveda il dimensionamento di motori e riduttori per la generazione di moto lineare.

    Prima di aprire il topic mi sono informato bene sia su internet che tramite i cataloghi dei produttori.
    Gli stessi produttori spesso propongono dei software che permettono un dimensionamento "automatico", ma vorrei, perlomeno finché sono alle prime armi, fare io stesso i calcoli, al fine di acquisire una certa esperienza (mi infastidisce il non sapere i come e i perchè di una scelta).

    Quindi vorrei chiedervi gentilmente se sapete dirmi dove posso recuperare un pò di materiale utile a tal scopo.

    Vi ringrazio

  2. #2
    Utente Standard L'avatar di Kakisan
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    435
    Professione
    Progettista meccanico
    Regione
    Veneto - Vicenza
    Software
    SDW2012

    Predefinito

    Ciao,
    se vuoi un buon libro per imparare un po' di nozioni sui motori e su come fare per dimensionare una trasmissione potresti cercare il seguente libro:
    " Meccanica degli Azionamenti. - Vol.1 Azionamenti Elettrici. - G.Legnani, M.Tiboni, R.Adamini, D.Tosi

    Il testo affronta in maniera unitaria tutti gli aspetti relativi ai moderni azionamenti elettrici.
    Oltre ai principi di funzionamento dei più diffusi attuatori (motori a corrente continua, brushless, asincroni, passo-passo, motori direct-drive, motori lineari, motori piezoelettrici) vengono illustrate le loro curve caratteristiche, i loro campi operativi, le loro possibilità di regolazione e di controllo, le problematiche di connessione con i carichi meccanici nonchè la scelta delle leggi di moto.

    Partcolare enfasi viene data ai criteri di scelta del gruppo motore-riduttore.

    Aggiornamenti, liberamente scaricabili da internet, completano la trattazione con numerosi esempi numerici di scelta e verifica degli attuatori e dei riduttori. L'indirizzo è http://applmech.ing.unibs.it

    Altrimenti, con le solite formulette di Fisica, conoscendo massa da movimentare, velocità, rapporti di riduzione.... ti puoi calcolare al volo tutto ciò che ti serve.
    Io faccio così, difficilmente uso i software dei fornitori, eventualmente gli chiedo una verifica alla fine dei calcoli.
    Che tipologia di movimentazione ti interessa?
    Potresti descriverci nel dettaglio cosa stai progettando?
    Buona serata
    Gian
    "L'orlo del caos è dove la vita ha trovato abbastanza stabilità per sostenersi e sufficiente creatività per meritare il nome di vita"

    "Tutto è possibile, l'impossibile richiede solo più tempo"

  3. #3
    Utente Senior L'avatar di meccanicamg
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    6058
    Professione
    ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
    Regione
    Lombardia
    Software
    SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KiSSSoft, Excel

    Predefinito

    Ciao Riccardo,
    ci sono molti libri soprattutto in inglese che spiegano passo passo come e cosa fare. Un consiglio che ti posso dare per affrontare in modo preliminare il problema è quello di prendere dei cataloghi di motori e di riduttori (motori: abb, stipaf, comer riduttori: bonfiglioli, rossi, brevini) e spulciare le pagine di calcolo per il dimensionamento di un motoriduttore.

    La scelta del motore e del riduttore dipende dal carico e dalla sua applicazione ed è possibile avere più soluzioni che si adattano meglio o peggio al tuo caso specifico.

    Ti riassumo concettualmente cosa occorre per scegliere un motore:
    - Coppia e potenza (curve caratteristiche)
    - se le inerzie hanno un peso nelle prestazioni del sistema vanno calcolate
    - fattori di servizio ed eventuale capacità di dare maggiore coppia
    - regolazione o meno con inverter o simili

    Quello che serve per la scelta di un riduttore:
    - rapporto di riduzione
    - potenza trasmissibile (rendimento) e potenza termica dissipabile (per scegliere la taglia)
    - fattori di servizio (scegliere in modo accurato soprattutto se devi dimensionare poi l'interno e non lo scegli a catalogo) ed utilizzare la tabella AGMA per le classi carico delle macchine operatrici
    - eventuali carichi radiali sugli alberi se monti pulegge o pignoni

  4. #4
    Utente Junior L'avatar di riccardo.ch
    Iscritto dal
    2012
    Messaggi
    28
    Professione
    spero futuro ingegnere
    Regione
    Veneto
    Software
    Inventor 2012

    Predefinito

    Vi ringrazio per le utili informazioni! Il libro penso a questo punto di comprarlo, visto anche il costo modesto.
    Purtroppo i cataloghi cartacei presenti in azienda (alpha, sumitomo, motovario, ecc per quanto riguarda i riduttori; fagor in particolare per quanto riguarda i motori) non presentano relazioni generali e spesso non è nemmeno presente la sezione riguardante il dimensionamento.

    Il progetto in questione riguarda un sistema di carico/scarico lastre di marmo tramite ventose; di fatto si tratta di un carroponte. Come trasmissione lungo tutti i tre assi ho previsto l'uso di pignone /cremagliera accoppiato a pattini a ricircolo di sfere.
    Le velocità previste sono modeste e la dimensione delle lastre è pari a circa 1200x600x20 (circa 40/45kg max); non è richiesta una movimentazione estremamente precisa.

    Queste informazioni le ho date giusto perché mi sono state chieste, non vi chiedo ovviamente di farmi il progetto :-D

    Sono alla ricerca di materiale e informazioni generali che mi aiutino a procedere con il dimensionamento; mi sono laureato in ingegneria meccanica triennale e perlomeno a Trento non hanno previsto nessun corso di automazioni (non è nemmeno presente alla specialistica di meccatronica); solo grazie al corso di elettrotecnica ho studiato i principi di funzionamento dei motori elettrici principali, ma nessun riferimento al dimensionamento; al corso di macchine non sono nemmeno state trattate attuazione pneumatica e oleodinamica.
    A mio avviso un ingegnere meccanico dovrebbe avere un'infarinatura sulle automazioni, ma a Trento solo per gli ingegneri delle telecomunicazioni hanno previsto corsi a riguardo.
    Perciò devo arrangiarmi e chiedere a chi ha più esperienza di me, i libri purtroppo non sempre rispondono a tutti i quesiti :-)

    Vi ringrazio ancora per la vostra disponibilità; spero di arrivare presto anch'io a fornir consigli :-)

  5. #5
    Utente Standard
    Iscritto dal
    2008
    Messaggi
    692
    Professione
    mah!
    Regione
    .
    Software
    Inv + SW(purtroppo)

    Predefinito

    i conti della serva :

    potenza (kw) = Vel (mt/sec) x Peso(kg) x 0,735 / 75 x rendimento (0,8÷0,9)

    Momento torcente (kgm) = 955 x Potenza(kw) / n° giri

  6. #6
    Utente Standard L'avatar di Kakisan
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    435
    Professione
    Progettista meccanico
    Regione
    Veneto - Vicenza
    Software
    SDW2012

    Predefinito

    Ciao Riccardo,
    il libro è quello porposto al Corso di Meccanica degli Azionamenti a Meccatronica a Trento...
    In via generale ti posso dire che Meccanicamg ti ha dato una buona scaletta su cui lavorare.
    In fin dei conti puoi vedere il tutto come un sistema su cui entra energia (data dal motore) ed esce energia (la movimentazione del carico).
    Tu conosci l'energia che deve uscire (le prestazioni finali del sistema) e devi dimensionare il convertoitore di energia (il riduttore) per poter installare il corretto elemento che fornisce energia (il motore).

    MOTORE --> RIDUTTORE --> CARICO

    Sembra difficile...ma in fin dei conti non è trascendentale.
    Ti ho mandato anche un Messaggio Privato con una banale richiesta.
    Facci sapere
    Gian
    "L'orlo del caos è dove la vita ha trovato abbastanza stabilità per sostenersi e sufficiente creatività per meritare il nome di vita"

    "Tutto è possibile, l'impossibile richiede solo più tempo"

  7. #7
    Utente Junior L'avatar di riccardo.ch
    Iscritto dal
    2012
    Messaggi
    28
    Professione
    spero futuro ingegnere
    Regione
    Veneto
    Software
    Inventor 2012

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Kakisan Visualizza Messaggio
    Ciao Riccardo,
    il libro è quello porposto al Corso di Meccanica degli Azionamenti a Meccatronica a Trento...
    In via generale ti posso dire che Meccanicamg ti ha dato una buona scaletta su cui lavorare.
    In fin dei conti puoi vedere il tutto come un sistema su cui entra energia (data dal motore) ed esce energia (la movimentazione del carico).
    Tu conosci l'energia che deve uscire (le prestazioni finali del sistema) e devi dimensionare il convertoitore di energia (il riduttore) per poter installare il corretto elemento che fornisce energia (il motore).

    MOTORE --> RIDUTTORE --> CARICO

    Sembra difficile...ma in fin dei conti non è trascendentale.
    Ti ho mandato anche un Messaggio Privato con una banale richiesta.
    Facci sapere
    Gian
    Purtroppo attualmente non è previsto nessun corso di meccanica dell'azionamento per meccatronica.

    Primo anno

    Automatic Control (12 crediti)
    Modeling and Simulation of Mechanical Systems (6 crediti)
    Numerical Methods for Dynamic Systems and Control (9 crediti)
    Progettazione Meccanica e Funzionale (9 crediti)
    Tecnologie di Lavorazione Automatica (6 crediti)
    Termofluidodinamica (I e II modulo) (6 + 6 crediti)


    Secondo anno

    Introduction to Electronic Systems (6 crediti)
    Measurement Systems and Applications (6 crediti)
    Mechanical Vibrations (6 crediti)

  8. #8
    Utente Senior L'avatar di meccanicamg
    Iscritto dal
    2010
    Messaggi
    6058
    Professione
    ♔ Technical manager - Mechanical engineer ♚
    Regione
    Lombardia
    Software
    SolidWorks, DraftSight, Me10, Freecad, KiSSSoft, Excel

    Predefinito

    Un sito dove ci sono dispense e un buon libro di riferimento lo trovi qui.

    Con gli appunti del capitolo 10-11 si riesce per esempio a creare il foglio di calcolo per scegliere i motori asincroni in S1 come quello allegato.
    Immagini Allegate Immagini Allegate

  9. #9
    Utente Junior L'avatar di riccardo.ch
    Iscritto dal
    2012
    Messaggi
    28
    Professione
    spero futuro ingegnere
    Regione
    Veneto
    Software
    Inventor 2012

    Predefinito

    Libro acquistato in seguito al consiglio di kakisan; mi è arrivato venerdì, e ho cominciato a consultarlo :-)

  10. #10
    Utente Standard L'avatar di Kakisan
    Iscritto dal
    2007
    Messaggi
    435
    Professione
    Progettista meccanico
    Regione
    Veneto - Vicenza
    Software
    SDW2012

    Predefinito

    Ciao Riccardo, come sta andando il progetto?
    Hai iniziato a capire che tipologia di motori-riduttori andrai ad utilizzare?
    Gian
    "L'orlo del caos è dove la vita ha trovato abbastanza stabilità per sostenersi e sufficiente creatività per meritare il nome di vita"

    "Tutto è possibile, l'impossibile richiede solo più tempo"


  • Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

    Discussioni Simili

    1. Riduttori di pressione
      Di mir nel forum Impiantistica Industriale
      Risposte: 5
      Ultimo Messaggio: 12-03-2012, 22: 50
    2. riduttori e differenza
      Di campotino nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 2
      Ultimo Messaggio: 15-03-2011, 14: 48
    3. Riduttori per motori brushless
      Di Iena nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 13
      Ultimo Messaggio: 02-02-2010, 09: 34
    4. Riduttori Epicicloidali
      Di NightHawk nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 3
      Ultimo Messaggio: 15-05-2008, 22: 55
    5. Confronto riduttori
      Di alex nel forum Progettazione meccanica - forum generale
      Risposte: 6
      Ultimo Messaggio: 07-04-2008, 16: 38

    Segnalibri

    Segnalibri

    Permessi di Scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •  





    CAD3D.it - la community dei progettisti