stipendio neodiplomato progettista meccanico

renga_91

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Italy
Salve a tutti ragazzi.. sono nuovo.. mi sono diplomato a luglio ad un ITIS di vicenza.

Da circa 2 mesi lavoro in uno studio di progettazione meccanica(stampi per pressocolata)

Mi hanno fatto un contratto di stage per 6 mesi, poi ci sarà l'apprendistato per 3 anni.

Mi era stato detto che lo stipendio sotto stage era di circa 600E ma nella prima busta me ne sono trovati 438 :finger: , ovviamente la segretaria intendeva 600 lordi :mixed: . Poi dopo i 6 mesi di stage si inizia a parlare di 1000/1100 ... lordi o netti non so (??) Il tutto in 40 ore settimanali. >Tutto questo è la prassi?

Sinceramente io pensavo di avere uno stipendio un po più alto sopratutto vedendo i miei vecchi compagni di classe che lavorano in ufficio tecnico in qualche fabbrica della zona , che senza nessun stage guadagnano da subito 1200/1300 senza straordinari.

E' la normalità il mio stipendio o è troppo alto quello dei miei compari? Sto valutando se restare o vedere altrove anche perche le offerte non mancherebbero.

Se avete qualcosa da consigliarmi ne sarei grato . :biggrin:
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Se fai stage o cose del genere ti pagano un forfait e il pranzo. Nulla di più.
Chi ti ha assunto sta sfruttando la legge e anche la tua inesperienza.
Tieni presente che comunque al primo impiego si é inquadrati metalmeccanico terzo livello e quindi si portano a casa netti attorno a 1050€ si e no.
Anche da laureato triennale la condizione non é diversa. Laurea 5 anni si é al quinto livello, ma al primo lavoro non é vero.
Poi le aziende cercano di spendere poco e pagare meno ancora.
 

renga_91

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Italy
Se fai stage o cose del genere ti pagano un forfait e il pranzo. Nulla di più.
Chi ti ha assunto sta sfruttando la legge e anche la tua inesperienza.
Tieni presente che comunque al primo impiego si é inquadrati metalmeccanico terzo livello e quindi si portano a casa netti attorno a 1050€ si e no.
Anche da laureato triennale la condizione non é diversa. Laurea 5 anni si é al quinto livello, ma al primo lavoro non é vero.
Poi le aziende cercano di spendere poco e pagare meno ancora.

Intanto ti ringrazio per la risposta.

Per la questione stage me lo aspettavo di fare la fame per un po' di mesi... ma speravo di ritrovarmi 600 come mi era stato detto.

A questo punto non so neanche se i 1000/1100 da apprendista siano netti o lordi :frown:

Però non mi è chiara una cosa , gente neodiplomata(ex compagni di classe) che lavora come disegnatore/controllo qualità dice che prende sui 1200 da subito e senza nemmeno fare stage..è possibile questo?

Scusa la domanda da ignorante, hai detto che al primo impiego si è inquadrati metalmeccanico terzo livello e quindi si portano a casa netti attorno a 1050€ ... ma quindi lo stipendio varia in base al livello? Il livello si aumenta solamente secondo l'esperienza o in base a quali criteri?

Altra cosa, un mio collega con laurea triennale in meccanica nel periodo di stage prendeva 600 più o meno.. è per il fatto che ha la laurea?

grazie intanto :finger:
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Al di fuori dello stage, qualunque persona che lavora ha il suo inquadramento di categoria che varia a seconda del comparto di appartenenza (artigiani, metalmeccanici industria, commercio ecc).
La classe dipende dal titolo di studio e dagli anni lavorativi precedenti, detta anzianità.
L'inquadramento lo puoi vedere su qualsiasi sito sindacale oppure cercando contratto collettivo del lavoro.
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
Ti parlo della realtà Emilia – Romagna.
Un neodiplomato fa fatica ad essere assunto, anche inserirsi non è affatto scontato.
Se ci si riesce, per i primi 2 anni, solitamente percepisce un rimborso spese da 300 alle 500 euro al mese.
Dopo 2 anni, giustamente si chiede una retribuzione migliore, motivo per cui alcuni vengono lasciati casa, e sostituiti con nuovi tirocinanti.

Chi resiste solitamente passa per due strade:
1) Contratto Impiegato Tecnico 5° livello (ovvero circa 950 euro / mese con 13° mensilità) come da contratto nazionale.
2) Fa una partita iva e viene pagato a prestazione, pur lavorando come dipendente. Normativamente non è proprio regolare, ma è una situazione molto diffusa. Se va bene, si prende qualcosa in più rispetto alla soluzione 1, ma sei più precario e con meno garanzie.

Dopo 4 o 5 anni di lavoro, a questo punto la persona è vicina ai 30 anni, se tutto va bene, può sperare di passare al 4° livello che con qualche scatto di anzianità vuol dire circa 1100 euro / mese o poco più. (1200 circa col decreto “80 euro” )

Dopo altro tempo c’è chi arriva al 3° livello, ( 1350 circa con l’anzianità accumulata) o 2° livello (1500 circa).

A questi stipendi si aggiunge indennità accessoria per eventuale famiglia che solitamente credo sia sui 100 euro, forse scarsi. Ci sono differenze se si lavora nel settore artigianato, industria o commercio, ma indicativamente siamo li.

Anni fa era più facile ottenere una qualifica buona, negli ultimi 10 anni le aziende stringono la cinghia perciò gli stipendi ne risentono. Solo in certe grandi aziende si può diventare capo ufficio o direttore di cantiere o simile che raggiungono contratti migliori.

Poi ci sono comunque i casi eccezionali. Anche da me c’è chi prende 1’500 euro al primo impiego, ma magari il datore di lavoro è la mamma (ogni scarraffone è bello a mamma sua).
Questo come altri sono però casi particolari.

Mi dicono che in Lombardia, Piemonte e forse Veneto concedono aumenti di livello un po prima che da me, ma non so fino a che punto.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
Sinceramente io pensavo di avere uno stipendio un po più alto sopratutto vedendo i miei vecchi compagni di classe che lavorano in ufficio tecnico in qualche fabbrica della zona , che senza nessun stage guadagnano da subito 1200/1300 senza straordinari.
E' la normalità il mio stipendio o è troppo alto quello dei miei compari?

Non so se il tuo stipendo possa considerarsi normale, ma quello dei tuoi compagni mi sembra uno stipendio da bar sport. Chiedi loro di vedere la busta paga... :rolleyes:
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
..
E' la normalità il mio stipendio o è troppo alto quello dei miei compari? Sto valutando se restare o vedere altrove anche perche le offerte non mancherebbero...

Se chiedi se sia normale, purtroppo la risposta è sì.
Se chiedi se sia giusto, allora direi assolutamente di no.
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
Bisognerebbe capire bene anche come li prendi i soldi. Ti faccio un esempio di un conoscente a cui fu offerto un lavoro a 1’400 euro al mese per fare il rappresentante.
Lui era contento perché gli sembrava una buona paga, ma poi si scopre che:
1) 1’400 euro sono comprensivi delle spese di viaggio, che per lui vuol dire 400 euro e più. Quindi gli restano 1’000 euro al mese.

2) Deve aprire fattura, così tasse e contribuiti sono a carico suo. Alla fine gli restano 750 al mese

3) Le ferie (45 giorni obbligati per fermo ditta) e malattia non li pagano, e non ha diritto alla 13° mensilità. Quindi e come se prendesse 650 euro.

Così una paga che sembrava buona, alla fine non era granché per via della condizione contrattuale.

Il caso opposto di una mia conoscente che ha fatto una stage in Inghilterra, aveva una paga base 900 sterline, ovvero 700 euro circa. Però un sacco di benefit.
Appartamento pagato (con bollette) + 2 buoni pasti al giorno + buoni spesa alimentari + Auto e benzina che entro un certo chilometraggio poteva usare per scopi personali.

Così una paga che era poco meglio di quello che c’è in Italia diventa molto buona.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Salve a tutti ragazzi.. sono nuovo.. mi sono diplomato a luglio ad un ITIS di vicenza.

Da circa 2 mesi lavoro in uno studio di progettazione meccanica(stampi per pressocolata)

Mi hanno fatto un contratto di stage per 6 mesi, poi ci sarà l'apprendistato per 3 anni.

Mi era stato detto che lo stipendio sotto stage era di circa 600E ma nella prima busta me ne sono trovati 438 :finger: , ovviamente la segretaria intendeva 600 lordi :mixed: . Poi dopo i 6 mesi di stage si inizia a parlare di 1000/1100 ... lordi o netti non so (??) Il tutto in 40 ore settimanali. >Tutto questo è la prassi?

Sinceramente io pensavo di avere uno stipendio un po più alto sopratutto vedendo i miei vecchi compagni di classe che lavorano in ufficio tecnico in qualche fabbrica della zona , che senza nessun stage guadagnano da subito 1200/1300 senza straordinari.

E' la normalità il mio stipendio o è troppo alto quello dei miei compari? Sto valutando se restare o vedere altrove anche perche le offerte non mancherebbero.

Se avete qualcosa da consigliarmi ne sarei grato . :biggrin:

Considera che come dipendente di studio tecnico dovresti avere diritto alla 14-sima, cosa che invece penso non arrivi per i tuoi amici dipendenti di azienda.
 

renga_91

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Italy
Ti parlo della realtà Emilia – Romagna.
Un neodiplomato fa fatica ad essere assunto, anche inserirsi non è affatto scontato.
Se ci si riesce, per i primi 2 anni, solitamente percepisce un rimborso spese da 300 alle 500 euro al mese.
Dopo 2 anni, giustamente si chiede una retribuzione migliore, motivo per cui alcuni vengono lasciati casa, e sostituiti con nuovi tirocinanti.

Chi resiste solitamente passa per due strade:
1) Contratto Impiegato Tecnico 5° livello (ovvero circa 950 euro / mese con 13° mensilità) come da contratto nazionale.
2) Fa una partita iva e viene pagato a prestazione, pur lavorando come dipendente. Normativamente non è proprio regolare, ma è una situazione molto diffusa. Se va bene, si prende qualcosa in più rispetto alla soluzione 1, ma sei più precario e con meno garanzie.

Dopo 4 o 5 anni di lavoro, a questo punto la persona è vicina ai 30 anni, se tutto va bene, può sperare di passare al 4° livello che con qualche scatto di anzianità vuol dire circa 1100 euro / mese o poco più. (1200 circa col decreto “80 euro” )

Dopo altro tempo c’è chi arriva al 3° livello, ( 1350 circa con l’anzianità accumulata) o 2° livello (1500 circa).

A questi stipendi si aggiunge indennità accessoria per eventuale famiglia che solitamente credo sia sui 100 euro, forse scarsi. Ci sono differenze se si lavora nel settore artigianato, industria o commercio, ma indicativamente siamo li.

Anni fa era più facile ottenere una qualifica buona, negli ultimi 10 anni le aziende stringono la cinghia perciò gli stipendi ne risentono. Solo in certe grandi aziende si può diventare capo ufficio o direttore di cantiere o simile che raggiungono contratti migliori.

Poi ci sono comunque i casi eccezionali. Anche da me c’è chi prende 1’500 euro al primo impiego, ma magari il datore di lavoro è la mamma (ogni scarraffone è bello a mamma sua).
Questo come altri sono però casi particolari.

Mi dicono che in Lombardia, Piemonte e forse Veneto concedono aumenti di livello un po prima che da me, ma non so fino a che punto.

Ah non sapevo che fosse così critica la situazione al di fuori del Veneto (vicenza nel mio caso).

Comunque ad ogni modo il 12/12 mi è arrivata la busta che parla di 600€ come mi era stato detto insomma.
[MENTION=38]cacciatorino[/MENTION] si nel mio caso ho diretti a 13a e 14a ma essendo sotto stage per quest'anno passo. Quanto sono solitamente queste due paghe extra?
[MENTION=8514]gil[/MENTION] per adesso io prendo 600€/mese.. Il mese scorso ho preso 450€ e nn mi spiego il motivo.. Però mi accontento vedendo anche la situazione fuori regione
 

pritio72

Utente Standard
Professione: Progettista -disegnatore meccanico
Software: Solid Work 2021 - (PRO-E - Creo 2.0 - Solid Edge - Autocad - Catia)
Regione: ITALIA
..guarda brevemente la situazione non è milgiore manco in piemonte. Io dopo 10 anni di lavoro(ed esperienza) in uno studio di progettazione venivo pagato 1.300€ e non dico altro; quando andavo in trasferta presso cliente (media di 100 km/giornalieri) usavo la mia macchina e mi venivano rimborsati i km tramite tabella ACI.
Diciamo che parlando anche con colleghi stipendi vanno in base anzianità di lavoro e livello ma da quanto visto la media era bassa...o meglio le aziende ti pagano il minimo come da contratto CCNL in base alla categorie.
Saluti a tutti...
 

fabryh

Utente Junior
Professione: Ing&Meccanico
Software: HyperMill,Autocad
Regione: Abruzzo
io lavoro da circa 10 anni e dopo i primi due mi hanno passato al 5° livello (il mio CCNL Metalmeccanici và con livelli crescenti fino all'8°..poi ci sono i quadri)...da allora gli unici aumenti che sono riuscito ad ottenere sono solo i superminimi......ho solo la 13a......a stringere sono circa 1.400-1.500euro nette mensili.........ed ho la fortuna di lavorare a 3km da casa.
senza i superminimi (che in pratica sono come dei premi che danno le aziende) lo stipendio sarebbe più basso di circa 200euro

ps per assurdo nel nord italia pagano molto di più un operatore su macchine CNC che un disegnatore o progettista (salvo qualche rara eccezione)
 

gil

Utente Senior
Professione: Scarabocchiatore
Software: Cadsauro (il cad con la clava)
Regione: Italia
pagano molto di più un operatore su macchine CNC che un disegnatore o progettista (salvo qualche rara eccezione)

Ma, questo è vero anche in Emilia-Romagna. Ad esempio nel settore edile; un operaio qualificato, spesso, spunta uno stipendio migliore del progettista. Questo dipende da una mentalità generale, dove l'importante è "buttare su" e si ritiene che "il progetto non serve, che tanto vediamo dopo".

Ovviamente questa mentalità porta a vaccate pazzesche. Così, mentre molta gente si stupisce che le case cascano in caso di sisma, io, che le costruisco, mi stupisco che stanno in piedi.
 

PierArg

Moderatore
Staff Forum
Professione: ingegnere meccanico
Software: i miei neuroni
Regione: Emilia Romagna
Comunque secondo me dipende anche dall'Azienda. Mi spiego meglio: dimensioni, essere una multinazionale o solo locale, il fatturato, ed ovviamente la serietà incidono.
E' ovvio che poi lo stipendio dipende anche dal tipo di mansioni e dalla responsabilità che si ha all'interno dell'Azienda.

Generalmente, e questo è un dato di fatto, lavorare come impiegato in uno studio di progettazione si guadagna meno che fare la stessa mansione in un ufficio tecnico di una grossa Azienda.
Così come vale il contrario se si considera una Azienda famigliare di 15 persone in cui gli altri 14 sono i parenti.

Tenete anche conto di un altro fattore. In Italia ormai non si progetta più nulla. E' normale che se si lavora come tecnologo in un'Azienda che fa viti o lavorazioni meccaniche conto terzi, le skills richieste non sono altro che usare il CAD e qualche manciata di concetti di meccanica basilare.
Diversamente le conoscenze iniziano ad avere una determinata importanza se il prodotto diventa più complesso.

Allora cosa possiamo fare noi? L'unica cosa, a mio avviso, sarebbe quella di migliorare le proprie competenze e cercare di espandere il più possibile le conoscenze facendo in modo di far capire all'Azienda per la quale si lavora che si sta portando del valore aggiunto.

Tempo fa avevo pubblicato in una discussione un estratto di un altro forum in cui un utente aveva fatto un discorso da applausi.
Se lo trovo ve lo riposto.
 

TAURUS77

Utente Standard
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: ...più vado avanti più li dimentico
Regione: Piemonte
Ciao ragazzi!!!
.....mi viene da piangere :36_1_4:.....
Lasciatemi raccontare questo fatto avvenuto circa tre mesi fa: Un mio carissimo amico lavorava a Torino come manualista in una azienda che si occupa di progettazione e revisione progetti la sua paga base era di circa 1270€ mese...dopo qualche mese trascorso a fare manuali gli viene proposto di andare in "Crucconia" per seguire dei lavori che vanno dalla manualistica all'organizzazione della manutenzione dei macchinari....il suo stipendio passa da 1270€ a 4700€ e in più con straordinari pagati e buoni pasto....ieri l'ho sentito e gli chiedo in modo scherzoso "Compare quanto hai incassato sto mese?" risposta " Ma sai faccio un sacco di straordinari per alcune scadenze in corso ma siamo intorno a 5700€"
......lascio a voi le conclusioni...
L'unica cosa che so che a alcuni miei colleghi di aziende diverse dalla mia pagano gli straordinari solo se superano le 20 ore extra al mese e solo le ore in eccedenza oltre le 20 ...in pratica devi pagare una sorta di pizzo....(io mi devo ritenere fortunato che non sono incappato in questo letamaio)
Non voglio fare chiacchiere da bar perchè si rischia di finire nel ridicolo....ma ho l'amaro in bocca...e quello che ripeto in continuazione a mia moglie....andiamo via dall'Italia fino a quando siamo in tempo.
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna
Software: Inventor 2021 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Propongo di mandare il link di questa discussione a tutti quelli che dicono che costiamo troppo, e la produttività qua e la e su e giù.
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
Ciao
Penso che un attimo di ottimismo
Nel senso che ogni tanto facciamoci na risata.
Dobbiamo concedercelo
Bisogna distinguere tra Disegnatori (tiralinie) e prog.
Ci sta na bella differenza
Premetto che oggi si è pagati ancora con la vecchia lira
Purtroppo dobbiamo pagare in euri
Un tiralinia al primo impiego stage 600 euri 1.200.000 lire
Primo contratto 1200 euri 2.400.000 lire
Con esperienza 1500 euri 3.000.000 lire
La situazione è questa
Non è vero che in italia non si progetta piu
Si progetta ancora
Ma quello che non esiste è l’ingegnerizzazione e l’industrializzazione prodotto
Il tutto è delocalizzato in altri paesi a basso costo mano d’opera
In Italia ci sono troppi disegnatori
Che sono diventati tali perche con gli attuali strumenti di lavoro
Non devi avere nessuna competenza specifica
Ci pensa il SW della serie il mio è più grosso del tuo
E se continuiamo nello scrivere nelle locandine sul baso a dex di ogni disegno o messa in tavola
Per i dati mancanti fare riferimento al modello matematico
Per parte mia neanche i 600 euri al mese darei
Continuo
Chi sta seduto comodamente davanti ad un computer
Ha la sensazione del saper fare:wink:
Ma il saper fare è un’altra cosa:mad:
Chi deve comunque pagare lo stipendio conosce l’andazzo:confused:
Per prendere i soldini
bisogna
Proporsi
Esporsi mettersi in giogo
Rischiare sulla propria pelle
E risolvere i prob. Di chi ti deve pagare
Grazie mille
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
56,193
Messaggi
479,441
Utenti registrati
97,316
Ultimo utente registrato
GREGIOVA

Top