Spostamento pericoloso fori in assieme saldato

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
Buongiorno,
mi sono accorto di un problema con gli assiemi saldati soprattutto sui fori ma anche sulle lavorazioni.
in pratica sostituendo e modificando alcune parti che compongono l'assieme saldato si modificano le quote interne agli schizzi lavorazione assieme ,sia fori che geometrie di lavorazione, in modo apparentemente autonomo senza fra l'altro segnalare alcun errore .
allego immaginioriginale modifica quote.JPGle modifica quote senza errore.JPG
ho sostituito e modificato le parti in viola e inventor mi ha modificato le quote interne ad una foratura senza segnalare alcun errore ne avvertimento.
E' pericolosissimo ! volevo segnalarvelo e verificare se è successo anche a qualcun altro , sto già chiamando l'assistenza .
utilizzo inventor 2022.
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
allo stesso modo mi cambia anche la quota di profondità delle funzioni (sempre lavorazione di assieme saldato) lavorazione 1250 mm me la fa diventare 378 e sono quote che non hanno il minimo riferimento esterno . In tanti anni è la prima volta che mi capita una cosa così grave.
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
Quando sostituisci le parti le proiezioni degli spigoli saltano o rimangono ancorate ai riferimenti originali?
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
Quando sostituisci le parti le proiezioni degli spigoli saltano o rimangono ancorate ai riferimenti originali?
di norma saltano se interessate dalla modifica e viene segnalato in rosso con errore o con il segnale di pericolo la linea viola se perde il riferimento ecc. ecc. ,ma in questo caso il riferimento è agli assi ed ai piani dell'assieme per cui non saltano ma le quote vengono modificate proprio nel testo , mi è capitato che si spostassero punti se riferiti a geometrie ma che cambiasse la misura di una quota "primaria" senza fra l'altro avvertirmi mi sembra assurdo, se consideri che questi modelli poi li uso per il CAM capisci che un errore simile è mortale (nel senso che il pezzo è morto) se sfugge.
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
domanda banale, hai installato tutti i vari aggiornamenti?
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
niente è banale ,
ho appena aggiornato all'ultima 2022 ,ero indietro di una relase, è ripetuto la medesima operazione che ha causato l'errore ,ho ottenuto esattamente lo stesso risultato per cui mi sento di escluderlo.
 
Ultima modifica:

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna
Software: Inventor 2021 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Le lavorazioni sull'assieme saldato sono molto pericolose, bisogna impostare bene gli schizzi, a costo di cambiare i riferimenti di una lavorazione prima di modificare la stessa.
Quando mi capita di fare qualche lavoro, ereditato da altri e fatto con le lavorazioni nel saldato, procedo sempre a passetti e controllo dopo ogni modifica.
Il rischio è veramente grande, a volte è meglio rifare il pezzo da capo.
In ogni caso è tutta questione di metodo e, soprattutto, di scegliere i riferimenti corretti, possibilmente le terne di piani e assi, oppure dichiarare esplicitamente, proiettandolo, il riferimento dal quale si darà la quota.
Vedrai che l'assistenza ti dirà la stessa cosa, non è un baco.
Non so da quanto usi Inventor e che esperienza hai sul programma, all'inizio, ma non solo, si fanno un mucchio di errori di impostazione, ne vedo tutti i giorni, anche da persone che ci lavorano da una vita. ( e quando apro modelli fatti da me con Inv. di qualche anno fa, mi vien da ridere )
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
Il rischio è veramente grande, a volte è meglio rifare il pezzo da capo.
In ogni caso è tutta questione di metodo e, soprattutto, di scegliere i riferimenti corretti, possibilmente le terne di piani e assi, oppure dichiarare esplicitamente, proiettandolo, il riferimento dal quale si darà la quota.
ti ringrazio e sono d'accordo modificando lamiere con lavorazioni in assieme mi aspetto che qualche riferimento dello schizzo di lavorazione possa andare perso, mi aspetto si accenda la croce rossa o il triangolino giallo nelle lavorazioni interessate quello che assolutamente non mi aspetto e che senza alcun avvertimento vengano modificate delle quote fra punti e linee dello schizzo (non proiettati ma linee e punti senza riferimenti esterni) .
addirittura in una estrusione viene modificata profondità ,impostata a 1200 dal piano schizzo ,quindi anche qui senza riferimenti esterni, viene modificata a 380 .
Purtroppo gestendo sia i grezzi che il lavorato o faccio l'assieme saldato o faccio il multibody gestendo gli stati modello che però mi sembrano meno efficaci e ancora meno stabili e prevedibili. se qualcuno usa altri metodi e ben accetto il consiglio.
Non so da quanto usi Inventor e che esperienza hai sul programma, all'inizio, ma non solo, si fanno un mucchio di errori di impostazione, ne vedo tutti i giorni, anche da persone che ci lavorano da una vita. ( e quando apro modelli fatti da me con Inv. di qualche anno fa, mi vien da ridere )
sono circa 25 anni ma saltando da inventor a solidworks in continuazione valgono meno della metà.
in questo momento sto usando inv. in esclusiva da circa un anno dopo 5/6 anni di solidworks intenso quindi chiaramente sto pagando lo scotto, però in questo caso le quote hanno come riferimento orizzontale l'asse dell'assieme e in verticale una lavorazione precedente che però non viene interessata dalla modifica e tutte cambiano in maniera indistinta.
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna
Software: Inventor 2021 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Detta così, mi sembra ben più grave di quello che pensavo.
Hai la possibilità di allegare qualche esempio?
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
allegare un esempio è complicato dovrei girare due assiemi con una 50 di componenti...
anche a me sembra grave ,in prima battuta l'assistenza mi ha dato la risposta classica cioè "è normale che cambi lo schizzo se modifichi i solidi di riferimento" ,ma dopo chiarimento oggi vengono a trovarmi e vediamo.
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
ma dopo chiarimento oggi vengono a trovarmi e vediamo.
l'esito dell'assistenza è:
- comportamento anomalo da tenere sotto controllo, segnalazione alla casa madre.

il suggerimento ,indipendentemente dal problema riscontrato, è :
- modificare il metodo di lavoro da assieme saldato a multibody + derivato per lavorazioni.
questo metodo mi porta dei vantaggi anche con il CAM.

seguirò il consiglio l'unico dubbio è su come ottenere la distinta di taglio per le carpenterie.
 

stefanobruno

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione caotica e notturna
Software: Inventor 2021 - Autocad ( read only ) - Rhino un pochino
Regione: Piemonte,Torino
Ho sempre lavorato con assiemi saldati, stando lontano dal multibody.
Ultimamente lo sto rivalutando, ma rimane il problema che hai accennato, che si fa per il taglio?
Mi dicono che neanche SW lo fa, magra consolazione.
Inoltre, se il multibody è composto di lamiere piegate, di spessori diversi, come fai le pieghe e successive spiegature.
La risposta potrebbe essere : non usi il multibody.
 

DrBarde

Utente
Professione: Progettista meccanico
Software: Inventor 2020, AutoCAD Mechanical 2020, Fusion360, Solidworks 2013
Regione: Piemonte
Noi utilizziamo gli assiemi ma non i saldati, non rappresentando le saldature... ad oggi grossi problemi non li abbiamo avuti
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
Noi utilizziamo gli assiemi ma non i saldati, non rappresentando le saldature... ad oggi grossi problemi non li abbiamo avuti
e come gestite grezzo (lamiera ossitagliata) , cianfrino , e lavorazioni?
Mi dicono che neanche SW lo fa, magra consolazione.
io con solidworks usavo multibody senza problemi compreso di distinta lamiere piegate con sviluppo di diversi spessori ,era un pò più complicata la gestione delle proprietà delle lamiera ,va organizzata, e la messa in tavola delle stesse singolarmente (per i tagli).

Inoltre, se il multibody è composto di lamiere piegate, di spessori diversi, come fai le pieghe e successive spiegature.
La risposta potrebbe essere : non usi il multibody.
anch 'io pensavo questo ma sembra che il programma e "molti" utenti negli ultimi anni abbiano preso questa strada , ci provo e lo valuto.
 

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2020
Regione: Veneto
Inoltre, se il multibody è composto di lamiere piegate, di spessori diversi, come fai le pieghe e successive spiegature.
Questo lo facciamo per componenti composti un po' elaborati e il multibody lamiera funziona bene, gestisce correttamente gli spessori diversi; per ottenere i modelli piatti poi occorre "esplodere" il multibody nelle singole parti, comodo il comando Gestione>Crea componenti.

Per quanto riguarda le lavorazioni su assiemi saldati devo dire che anch'io ho avuto più di un problema di stabilità pur cercando di usare tutte le precauzioni possibili e adesso cerco di usarli solo nei casi dove il gioco vale la candela.
 

DrBarde

Utente
Professione: Progettista meccanico
Software: Inventor 2020, AutoCAD Mechanical 2020, Fusion360, Solidworks 2013
Regione: Piemonte
e come gestite grezzo (lamiera ossitagliata) , cianfrino , e lavorazioni?
Con le dovute annotazioni sulla tavola tecnica, ma non le rappresentiamo a meno che non ci siano richieste particolari ma capita molto di rado. Gli assiemi saldati sono ancora difficoltosi da gestire con Inventor, almeno fino alla 2020 che utilizziamo, e il gioco non vale la candela.
 

Mario SJPD

in Prova
Professione: RESP.TECNICO/PROGETTISTA
Software: SOLID/INV/AUTOCAD/ME10
Regione: BRESCIA
Con le dovute annotazioni sulla tavola tecnica,
purtroppo per il tipo di lavoro a cui mi sto dedicando in questo momento ho bisogno dei disegni singola lamiera ,puliti ed in scala 1:1 , per gli ossitagli.
dei cianfrini e delle e delle lavorazioni prima dell'assemblaggio per il CAM.
del modello semilavorato saldato con saldature solide e del modello finito sempre per il CAM e per la tavola.
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
55,453
Messaggi
474,081
Utenti registrati
95,542
Ultimo utente registrato
dsavoca

Top