Scelta materiale e trattamento termico

mauri98

Disegnatore meccanico
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Solidworks 2009
Regione: Lombardia
Buonasera a tutti,

Mi chiamo Maurizio e sono un disegnatore meccanico junior.

Ho creato questa discussione perché volevo approfondire la mia conoscenza in ambito di materiali da usare e il tipo di trattamento da effettuare. Lo so che è un argomento veramente ampio ed è per questo che chiedo se per caso qualcuno di voi mi può consigliare qualche libro di testo che tratta questi argomenti in modo dettagliato.

Non ho fatto l'università e avendo diverse lacunee ritengo questi argomenti importanti da approfondire nel mio lavoro.

Vi ringrazio in anticipo per le risposte e il tempo dedicatomi.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Ne abbiamo già parlato in diversi post, su come scegliere materiali e trattamenti a seconda dell'uso e delle sollecitazioni.
Riassumo:
S275Jr per costruzioni di carpenteria e alberi basso sollecitati.
C45 per alberi di uso comune, ingranaggi generici poco sollecitati. Si può temprare per indurire e aumentare la resistenza a usura nonché maggiore durezza.
42CrMo4 per alberi sollecitati, ingranaggi medio pesanti, si può temprare con buone caratteristiche a cuore, nitrurate se serve avere solo superficialmente durezza o anti grippaggio.
39NiCrMo3 come precedente ma molto resistente a fatica. Sopra certi diametri si fa fatica a trovare materiale.
17NiCrMo6 da cementazione per applicazioni molto stressate, molto resistente anche a cuore.
Bronzi come accoppiamento anti usura o di scorrimento sono da valutare con pressioni specifiche e lubrificazione.
E poi...e poi...ci sono libri che parlano delle caratteristiche meccaniche degli acciai e non.
Inox....plastiche....nylon, polizene, ecc.
 

mauri98

Disegnatore meccanico
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Solidworks 2009
Regione: Lombardia
Ne abbiamo già parlato in diversi post, su come scegliere materiali e trattamenti a seconda dell'uso e delle sollecitazioni.
Riassumo:
S275Jr per costruzioni di carpenteria e alberi basso sollecitati.
C45 per alberi di uso comune, ingranaggi generici poco sollecitati. Si può temprare per indurire e aumentare la resistenza a usura nonché maggiore durezza.
42CrMo4 per alberi sollecitati, ingranaggi medio pesanti, si può temprare con buone caratteristiche a cuore, nitrurate se serve avere solo superficialmente durezza o anti grippaggio.
39NiCrMo3 come precedente ma molto resistente a fatica. Sopra certi diametri si fa fatica a trovare materiale.
17NiCrMo6 da cementazione per applicazioni molto stressate, molto resistente anche a cuore.
Bronzi come accoppiamento anti usura o di scorrimento sono da valutare con pressioni specifiche e lubrificazione.
E poi...e poi...ci sono libri che parlano delle caratteristiche meccaniche degli acciai e non.
Inox....plastiche....nylon, polizene, ecc.
Ti ringrazio per la risposta tempestiva. Per caso conosci anche dei libri di testo da consigliarmi? Si trovano diversi libri che ne trattano e non conoscendoli volevo un parere su quale comprare per andare sul sicuro, magari ne hai usato anche tu qualcuno.
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
L'argomento è vasto e in continua evoluzione.
Ti consiglio di trovare un buon libro di metallurgia, quello di Nicodemi è ottimo ad esempio.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Ti ringrazio per la risposta tempestiva. Per caso conosci anche dei libri di testo da consigliarmi? Si trovano diversi libri che ne trattano e non conoscendoli volevo un parere su quale comprare per andare sul sicuro, magari ne hai usato anche tu qualcuno.
Il problema dei libri è che spiegano la metallurgia e le caratteristiche dei materiali ma non possono sostituirsi ad ore di progettazione in mezzo a persone esperte, ore di esercizi scolastici e di discussioni tra colleghi.
Molti materiali sono di nicchia o per applicazioni speciali. C'è chi usa il Si Korv come il pane e non conosce il 42CrMo4 e viceversa. Sono settori diversi, storicità diversa, applicazione diversa, esperienza diversa.
Qua nel forum c'è un po' di varia esperienza e spesso si riesce a fare confronti e riflessioni di qualità. Dai un'occhiata e vedrai.
Poi si può ben discutere di un progetto nello specifico.
 

mauri98

Disegnatore meccanico
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Solidworks 2009
Regione: Lombardia
Hai perfettamente ragione. Un libro non può sostituire anni di esperienza e soprattutto ogni settore nello specifico è differente dall'altro. Un'attrezzeria che fa principalmente stampi utilizzerà materiali diversi rispetto a quelli che utilizzerei io (disegno macchine per assemblaggio automatiche). Sicuramente guarderò nel forum le discussioni aperte su questo argomento.
Ti ringrazio ancora per i consigli.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Se sei del settore automazione e assemblaggio avrai a che fare con:
- inox per piste di scorrimento su vibroalimemtatori e per applicazioni alimentari
- S275JR o similare per telai a tubolari, piastra varie di slitte e altro
- Siau F e Korv che sono acciai da utensili per lavorazioni a freddo con tempra a cuore e a tripplo rinvenimento per fare lame, ganace di pinze, terminali sagomati di presa e tutto quello che non si deve usurare
- alluminio per fare slitte e componenti leggeri, tubi strutturali nervati
- polizene P500 e P1000 per guide di catene, guide di cinghie e qualcosa anche in nylon ma è meno indicato allo strofinio
- bronzo e ottone praticamente assenti se non per bronzine sinterizzate
- barre al wolframio per guide resistenti all'usura con polvere
- barre in Cf53 temprate e rettificate o solo rettificate e cromate per guide normali di assi lineari
Altro non mi viene in mente.
 

mauri98

Disegnatore meccanico
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Solidworks 2009
Regione: Lombardia
Se sei del settore automazione e assemblaggio avrai a che fare con:
- inox per piste di scorrimento su vibroalimemtatori e per applicazioni alimentari
- S275JR o similare per telai a tubolari, piastra varie di slitte e altro
- Siau F e Korv che sono acciai da utensili per lavorazioni a freddo con tempra a cuore e a tripplo rinvenimento per fare lame, ganace di pinze, terminali sagomati di presa e tutto quello che non si deve usurare
- alluminio per fare slitte e componenti leggeri, tubi strutturali nervati
- polizene P500 e P1000 per guide di catene, guide di cinghie e qualcosa anche in nylon ma è meno indicato allo strofinio
- bronzo e ottone praticamente assenti se non per bronzine sinterizzate
- barre al wolframio per guide resistenti all'usura con polvere
- barre in Cf53 temprate e rettificate o solo rettificate e cromate per guide normali di assi lineari
Altro non mi viene in mente.
Si esatto di solito uso questi. Siau F e Korv non li ho mai usati né sentiti.
 

TETRASTORE

Utente attivo
Professione: Founder di TETRAPOWER SRL
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna

mauri98

Disegnatore meccanico
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Solidworks 2009
Regione: Lombardia
Ah ecco ora è più comprensibile.
Ringrazio ancora tutti per gli spunti e i consigli.
 

Calender

Utente attivo
Professione: Impiegato tecnico
Software: Inventor
Regione: Friuli Venezia Giulia
Oltre a quelli esposti dagli altri utenti ti segnalo anche gli acciai automatici (noti per le loro proprietà di truciolabilità),laddove non ci siano componenti particolarmente sollecitati ma da realizzare in gran numero.

 

Statistiche forum

Discussioni
55,432
Messaggi
473,930
Utenti registrati
95,503
Ultimo utente registrato
Camille

Top