Quale element type scegliere?

francescoper

Utente poco attivo
Professione: Studente ingegneria meccanica
Software: Ansys
Regione: bari
Salve ragazzi, sono nuovo nel forum. Complimenti per l'organizzazione e il materiale disponibile.
Sto realizzando uno studio del comportamento di un disco, per la precisione un platorello:

L'oggetto 3d è fermo (analisi statica).
Lo sottopongo a delle pressioni interne al foro centrale.

Il problema è: quale element- type scegliere?


Ho pensato beam4, ma credo sia scoretto perchè non è mica una trave cilindrica. Allora sono in difficoltà....voi esperti cosa mi consigliate?

ps. Sto iniziando a usare ansys, quindi forse sarà una domanda stupida, ma comprendetemi, lo devo studiare da solo e non è facile! :)
 

Allegati

  • Platorello.jpg
    Platorello.jpg
    29.7 KB · Views : 3
Ultima modifica da un moderatore:

stefano.garbin

Moderatore
Professione: CAD-CAE-PLM manager
Software: NX 1872, teamcenter 12.2, Ansys 2019R3, Recurdyn v9r2
Regione: Veneto
Cosa c'entra un elemento BEAM (una trave) con la cosa che devi fare?
O usi elementi solidi e modelli tutto in 3D (ad esempio solid186) oppure fai una analisi assialsimmetrica con elementi PLANE.
Studia bene i tutorial prima.
 

francescoper

Utente poco attivo
Professione: Studente ingegneria meccanica
Software: Ansys
Regione: bari
Grazie stefano in effetti sapevo che non centrava nulla, il fatto è che un collega mi voleva spingere a pensare in maniera diversa, dicendomi fermamente di usare il beam..
Stefano io ho creato il modello 3d usando le funzioni di modellazione che offre ansys e che mi sono studiato per bene, dopodichè ho scelto il modello solid186 come mi hai consigliato.
Tuttavia nell'help ho trovato scritto questo:

SOLID186 is a higher order 3-D 20-node solid element that exhibits quadratic displacement behavior. The element is defined by 20 nodes having three degrees of freedom per node: translations in the nodal x, y, and z directions.

Dice che l'elemento deve essere definito da 20 nodi aventi 3 gradi di libertà per ciascun nodo: traslazione lungo x,y,z.

Allora i miei dubbi sono i seguenti (scusa se sono domande banali ma sto studiando ansys dall'help visto che mi serve come supporto di un esame e il nostro docente ha detto che per ora ci serve conoscerlo solo in modo approssimativo e quindi dobbiamo vedercela da soli :frown:):

1) Nell'help dice che il modello solid186 deve essere definito da 20 nodi. Cosa significa di preciso? Cioè significa che quando andrò a meshare devo definire almeno 20 nodi, altrimenti verrà una soluzione errata?

Grazie per i tuoi consigli, sono davvero preziosissimi per me!
 

stefano.garbin

Moderatore
Professione: CAD-CAE-PLM manager
Software: NX 1872, teamcenter 12.2, Ansys 2019R3, Recurdyn v9r2
Regione: Veneto
Tu non devi definire i nodi, ci pensa ansys, non ti preoccupare.
Un elemento a 20 nodi come questo riesce a "copiare" bene la geometria in fase di mesh con una buona risuluzione anche su zone con raggi di raccordo piccoli e brusche variazioni di tensione.
Così facendo i risultati che otterrai in termini di tensioni saranno migliori e meno soggetti ad errori.
 

luigi.paiano

Utente Standard
Professione: Inoccupato
Software: autocad,Solidworks,Ansys,Catia,Cinema 4d,mathcad,matlab
Regione: puglia
Ragazzi occhio ad usare un software per l'analisi agli elementi finiti senza conoscere la teoria che c'è dietro,si fanno dei danni assurdi
 

luigi.paiano

Utente Standard
Professione: Inoccupato
Software: autocad,Solidworks,Ansys,Catia,Cinema 4d,mathcad,matlab
Regione: puglia
Tu non devi definire i nodi, ci pensa ansys, non ti preoccupare.
Un elemento a 20 nodi come questo riesce a "copiare" bene la geometria in fase di mesh con una buona risuluzione anche su zone con raggi di raccordo piccoli e brusche variazioni di tensione.
Così facendo i risultati che otterrai in termini di tensioni saranno migliori e meno soggetti ad errori.

Perfetto!!
 

insight1400

Utente Junior
Professione: studente
Software: autocad
Regione: italia
Salve a tutti approfitto della discussione per togliermi dei dubbi un pò banali:
la scelta dell element type è solo geometrica o dipende anche dal tipo di analisi che voglio fare??

in particolare vorrei realizzare un modello 3D sotto l azione di un gradiente termico caricandolo però anche con un carico statico ( quindi un' analisi sia strutturale che termica) quale element type scelgo???

Come faccio poi ad associare alla tensione normale una funzione della temperatura ( sigma=K*T)???

Grazie in anticipo
 

stefano.garbin

Moderatore
Professione: CAD-CAE-PLM manager
Software: NX 1872, teamcenter 12.2, Ansys 2019R3, Recurdyn v9r2
Regione: Veneto
Ti consiglio di studiare un po' i tutorial.
La scelta dell'element type non è solo una questione geometrica.
Non capisco bene la tua ultima domanda però...
 

insight1400

Utente Junior
Professione: studente
Software: autocad
Regione: italia
mi spiego meglio :
ho realizzato un modello 3D caricandolo con un carico termico ( heat flux ) utilizzando l'element type solid 90.
A questo punto vorrei caricare il modello con un ulteriore carico statico ma con l'element type che ho scelto alla voce loads non ci sono carichi statici.
nel passo successivo vorrei legare la variazione di temperatura con la statica della struttura.
 

luigi.paiano

Utente Standard
Professione: Inoccupato
Software: autocad,Solidworks,Ansys,Catia,Cinema 4d,mathcad,matlab
Regione: puglia
mi spiego meglio :
ho realizzato un modello 3D caricandolo con un carico termico ( heat flux ) utilizzando l'element type solid 90.
A questo punto vorrei caricare il modello con un ulteriore carico statico ma con l'element type che ho scelto alla voce loads non ci sono carichi statici.
nel passo successivo vorrei legare la variazione di temperatura con la statica della struttura.

Infatti devi prima stimare la distribuzione di temperatura in seguito al carico termico e poi sfruttare questa soluzione per i carichi statici..in pratica sono due problemi in uno.In realtà ci sono altri software che svolgono contemporaneamente le due cose (comsol se non sbaglio) ma vale la pena usarli solo se i due problemi risultano fortemente intrecciati e questa è una scelta sua.
Comunque ti consiglio di procurarti il Mandeci,in cui troverai diversi esempi in proposito
 

insight1400

Utente Junior
Professione: studente
Software: autocad
Regione: italia
io ho già ottenuto la distribuzione di temperatura...ora come faccio a lanciare un analisi statica facendo in modo che ansys si ricordi la distribuzione di temperatura???

Quando faccio l'analisi statica nelle caratteristiche del materiale mi chiede solo il modulo di poisson e il modulo di young mentre non ho trovato la sigma di snervamento; io però vorrei legare la parte statica con quella termica utilizzando una funzione di sigma di snervamento che vari con la temperatura qualcuno ha idea di come si faccia una cosa del genere ????
 

stefano.garbin

Moderatore
Professione: CAD-CAE-PLM manager
Software: NX 1872, teamcenter 12.2, Ansys 2019R3, Recurdyn v9r2
Regione: Veneto
Potete usare i "coupled field elements" come ad esempio il SOLID226 per definire sia carichi strutturali che termici (ed anche elettromagnetici).
Consiglio di studiare il capitolo "Coupled-Field Analysis Guide" della guida di ansys.
IN particolare la "structural-thermal analysis, paragrafo 2.6
 

turbin87

Utente Junior
Professione: studente
Software: ansys13
Regione: puglia
Salve a tutti. Ho un piccolo problemino. Sto usando un solid186 e devo rappresentare
le tensioni sulla superficie dell'elemento. Leggendo le informazioni
Del solid 186 ho notato che c'è un sistema di riferimento delle superfici, tre che dell'elemento. Vorrei sapere dove posso trovare il sequence numer relativo all'item surf per poter rappresentare le tensioni superficiali con gli element table? Grazie in anticipo e spero in una vostra risposta
 

Statistiche forum

Discussioni
58,025
Messaggi
494,227
Utenti registrati
102,585
Ultimo utente registrato
Mattech

Staff online


Top