Percorso migliore per crescita economica

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Buongiorno Signori,
Mi scuso anticipatamente se il discorso sarà un po’ venale stavolta. Prometto che poi torno a partecipare solo a discussioni di tipo tecnico.

Lavoro da qualche anno nella mia attuale azienda e, nelle ultime settimane, a causa di varie vicissitudini (pensionamenti, dimissioni, aumento del carico di lavoro), si è iniziato a farmi capire informalmente che potrebbe esserci un aumento delle mie responsabilità con conseguente adeguamento del mio livello contrattuale.
Ok.. bello.. una mezza promessa.. poi però carte non se ne vedono.. poi pure l’azienda… ok mi interessa quello che si fa, è solida, non ci sono problematiche di sorta.. ma poi ci sono alcuni obiettivi da portare avanti, alcune esperienze lavorative che uno vorrebbe fare, prima di diventare logisticamente meno flessibile…

Ovviamente quando inizi a pensare queste cose, eccola lì che ti arriva la notifica su LinkedIn: proposta da una società di consulenza per andare a lavorare come resident per un’importante azienda dell’automotive. Quindi nasce tutto l’interesse del poter fare della tua passione anche il tuo lavoro.. però però, la proposta è esattamente con lo stesso livello contrattuale che ho attualmente, ma infarcito di superminimo e indennità di trasferta.. quindi niente “crescita” nel senso contrattualistico del termine. Sarei ancora un quinto livello, con gli steroidi dell’indennità di trasferta.

La domanda è: meglio una piccola ma stabile crescita economica, accompagnata comunque da una crescita gerarchica e delle responsabilità? O meglio il passaggio ad una realtà che mi appassiona, ma nella quale continuerei ad essere uno dei tanti, anche se accompagnato da una decisa crescita economica (si parlerebbe 4-500€ netti in più al mese) tuttavia proveniente in toto dall’extra ccnl, quindi tutto legato alla momentaneità della mansione (che avrà comunque durata minima di 2 anni, con sempre molto probabili proroghe)?

scusate la prolissità. A disposizione per dettagli
 

TAURUS77

Utente Standard
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: ...più vado avanti più li dimentico
Regione: Piemonte
Metti al riparo il fondo schiena quando hai a che fare con le società di consulenza.
Non cadere nel tranello dell'indennità di trasferta e di qualche plus...alla prima occasione ti fanno fare il botto sbattendoti qua e là.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Grazie del consiglio. Beh sai, alla mia giovane età, considerando che le cifre sono nero su bianco, posso tollerare di essere inchiappettato dal punto di vista lavorativo. Sono tutte esperienze.

Mi scoccia solo che, per arrivare ad una cifra interessante, devono incentivare con degli extra che fanno parte di situazioni di durata relativa, piuttosto che tentare il candidato con un aumento in RAL. La mia domanda verte principalmente a raccogliere pareri su questo aspetto. Che poi magari è un problema che mi faccio solo io…
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Purtroppo viviamo nella precarieta', anziche' aumentare la parte fissa, le aziende puntano sulla quota di stipendio variabile, oggi c'e' domani non si sa...
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Purtroppo viviamo nella precarieta', anziche' aumentare la parte fissa, le aziende puntano sulla quota di stipendio variabile, oggi c'e' domani non si sa...
La mia consulente del lavoro mi ha sempre raccomandato di far salire di livello i dipendenti, piuttosto che assegnare il superminimo. Questo perche' in caso di vertenza potresti vederti costretto a riconoscere sia lo scatto di livello che il superminimo precedentemente accordato (spero di aver capito bene cosa mi era statod etto al tempo).
Poi i superminimi non e' che siano facilmente riassorbibili, a meno che non siano travestiti da premialita' varie.
 

TETRASTORE

Utente Senior
Professione: Founder di TETRAPOWER SRL
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Io personalmente sceglierei la crescita professionale nell'azienda attuale; crescita che un domani ti potrà offrire molte più opportunità ad un livello più alto di responsabilità anche presso altre realtà.
La nuova proposta, invece, ti concede qualche cosa subito di economicamente effimero ma a lungo termine temo che te ne pentiresti.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Grazie del consiglio. Non credo che accumulare esperienze in importanti realtà del settore automotive sia qualcosa di cui mi possa pentire a livello lavorativo. Ci sono sicuramente svantaggi logistici, personali, forse anche qualche patema economico, ma per fortuna credo di avere ancora un’età in cui non ho grandi necessità di stabilità. A tornare indietro in un’azienda produttrice di beni si fa sempre in tempo, ma forte di un curriculum più variegato.
In generale ritengo che l’eccessiva permanenza in una azienda, possa minare un percorso di crescita.
Aldilà dell’aspetto tecnico, gli stipendi salgono quando si cambia. Ci sono anche statistiche che lo confermano
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Grazie del consiglio. Non credo che accumulare esperienze in importanti realtà del settore automotive sia qualcosa di cui mi possa pentire a livello lavorativo. Ci sono sicuramente svantaggi logistici, personali, forse anche qualche patema economico, ma per fortuna credo di avere ancora un’età in cui non ho grandi necessità di stabilità. A tornare indietro in un’azienda produttrice di beni si fa sempre in tempo, ma forte di un curriculum più variegato.
In generale ritengo che l’eccessiva permanenza in una azienda, possa minare un percorso di crescita.
Aldilà dell’aspetto tecnico, gli stipendi salgono quando si cambia. Ci sono anche statistiche che lo confermano
Per esperienza personale sono d'accordo con te, cambiare varie realtà aiuta a crescere e ti da un ottica più ampia, non ristretta al metodo di lavoro di un unica azienda/settore.
Farei attenzione, però, a quel surplus di retribuzione legato ad indennità varie, non conosco bene queste realtà ma rischi che sia uno specchietto per le allodole, poi una volta accalappiato la trasferta non si fa più e allora....
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Farei attenzione, però, a quel surplus di retribuzione legato ad indennità varie, non conosco bene queste realtà ma rischi che sia uno specchietto per le allodole, poi una volta accalappiato la trasferta non si fa più e allora....

Giusto, ma se passo il colloquio con la società che vuole assumermi, il successivo colloquio sarà con il cliente a cui verrei assegnato. Penso che non ci sia nessuno di più adeguato di loro per avere garanzie che lavorerò effettivamente come resident nei loro impianti.
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX1988 TC12.2
Regione: veneto
La realtà delle società di consulenza è molto variegata, c'è di tutto: da quella che ti chiede di ridarle indietro cash parte dell'affitto che ti ha pagato (sentito con le mie orecchie), a quella che ti forma e ti 'coccola' ma devi essere una spanna sopra la media.
Anche essere resident può non essere il massimo, anche qui ne ho viste di tutti i colori.
Tieni poi presente che un lavoro a tempo determinato comporta degli oneri anche per il lavoratore, guarda qui Ci sono le dimissioni nel contratto a tempo determinato?
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
No no chiariamo: la società di consulenza mi assume a tempo indeterminato. L’attività di consulenza per la quale sono stato inchiestato dura almeno due anni con probabili proroghe. Ma finito lì mi viene comunque riconosciuto lo stipendio fino alla riassegnazione ad nuovo cliente.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
No no chiariamo: la società di consulenza mi assume a tempo indeterminato. L’attività di consulenza per la quale sono stato inchiestato dura almeno due anni con probabili proroghe. Ma finito lì mi viene comunque riconosciuto lo stipendio fino alla riassegnazione ad nuovo cliente.
E' proprio quello che, a me, farebbe storcere il naso.
Per 2 anni hai un determinato stipendio, poi finisce la somministrazione e diventa un incognita.
Se la riassegnazione è lunga rischi di avere un periodo cospicuo a stipendio "ridotto", se poi vieni riassegnato ad un azienda vicina perdi l'indennità di trasferta, e magari hai basato la tua vita sulla ral precedente, con tutti i problemi del caso.
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Sono d’accordo. Aspettando l’ultimo colloquio, sto capendo se c’è margine per rimpolpare la parte fissa in modo da essere relativamente tranquillo nelle fasi “morte” .. che poi bisogna capire quante e se ce ne saranno. Che senso ha per una società di consulenza assumere un ingegnere a tempo indeterminato senza essere sicuro di “saturarlo”?
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX1988 TC12.2
Regione: veneto
Sono d’accordo. Aspettando l’ultimo colloquio, sto capendo se c’è margine per rimpolpare la parte fissa in modo da essere relativamente tranquillo nelle fasi “morte” .. che poi bisogna capire quante e se ce ne saranno. Che senso ha per una società di consulenza assumere un ingegnere a tempo indeterminato senza essere sicuro di “saturarlo”?
La società di consulenza ti vende a minimo 40-45€ /ora, vuol dire che si becca dai 70 agli 80 K e te ne passa, se ti va bene, poco più della metà.
Qual è, ti chiederai, il vantaggio della società che ti 'affitta'? La flessibilità.
Ancora, stai molto attento ai patti di non concorrenza che ti impediscono di andare a lavorare per le aziende clienti di queste società; supponi, ad esempio, che tu sei molto bravo nel tuo lavoro e acquisisci ottime conoscenze dove stai lavorando, ti propongono l'assunzione ma tu non lo puoi fare perchè hai firmato questo benedetto patto di non concorrenza spesso assai oneroso.
Ripeto, ci sono aziende che forniscono lavoro in outsorcing molto oneste ma altre no.
 

F_Ingrasciotta

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: PTC Creo 8.0, Solidworks, Inventor, Ansys
Regione: Toscana
Ero nella tua stessa condizione circa 1,5 anni fa, ho fatto la scelta di passare alla ditta di consulenza (nota multinazionale....tanto oramai i nomi sono sempre due...condividono anche le prime 3 lettere ALT*).

Anche la mia attuale azienda propone l'indennità di trasferta e solo con quella si ha un netto miglioramento di stipendio sennò si ritorna ai soliti valori da piccola azienda....

Posso dirti che attualmente non rimpiango la scelta, anche perché molto spesso le ditte dove vai a fare consulenza tendono, nel lungo periodo, ad assorbine gli esterni......
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Ancora, stai molto attento ai patti di non concorrenza che ti impediscono di andare a lavorare per le aziende clienti di queste società; supponi, ad esempio, che tu sei molto bravo nel tuo lavoro e acquisisci ottime conoscenze dove stai lavorando, ti propongono l'assunzione ma tu non lo puoi fare perchè hai firmato questo benedetto patto di non concorrenza spesso assai oneroso.
Ripeto, ci sono aziende che forniscono lavoro in outsorcing molto oneste ma altre no.

Mi sono dimenticato di ringraziarti dell'imbeccata. Prima di ferragosto, questa questione l'ho subito sollevata con il tizio che fa da tramite e mi ha garantito che, per quanto sia a conoscenza che in altre realtà queste clausole siano la norma, da loro non vengono assolutamente inserite. Al contrario, come dice @F_Ingrasciotta, tendono a favorire l'assorbimento dei loro consulenti da parte delle aziende clienti, come tecnica di "fidelizzazione".

Posso dirti che attualmente non rimpiango la scelta

Ti ringrazio per la testimonianza.
C'è da dire che continuano a rimandare il colloquio con il cliente al quale sarei destinato, quindi tutta la trattativa si è un pò arenata.

Vi farò sapere....
 

Staff online

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
55,755
Messaggi
475,625
Utenti registrati
96,205
Ultimo utente registrato
nedo

Top