materiale deformabile

genesis1975

Utente attivo
Professione: disegnatore
Software: solidworks2012
Regione: emilia romagna
Ciao a tutti,
ho due parti in movimento relativo fra di loro collegate da un tessuto elasticizzato... come faccio a simularne la variazione di lunghezza, a trasformarlo in un elastico?
 

lucadileta

Utente Standard
Professione: Entwicklungsingenieur/ Ingegnere di sviluppo
Software: Ansys 19.2, Solidworks 2018 SP5, SolidThinking Inspire 2018 R3
Regione: Svizzera
Ciao a tutti,
ho due parti in movimento relativo fra di loro collegate da un tessuto elasticizzato... come faccio a simularne la variazione di lunghezza, a trasformarlo in un elastico?
Cerca di essere più chiaro e di spiegare il tuo problema in maniera più dettagliata, magari aggiungendo qualche disegno.

Luca
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
La domanda è chiara e, per quella che è la mia esperienza con il CAD, non si può fare.

I software cad realizzano oggetti indeformabili. Ciò che serve a te è un software di simulazione grafica se ti interessa solo creare un’animazione, oppure un fem se vuoi analizzare il comportamento del tuo tessuto da un punto di vista meccanico.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
si può simulare l'allungamento o comunque la nuova forma/orientamento di un oggetto rispetto ad altri semplicemente modellando il primo con riferimenti agli altri due.
facendo questo, in ambiente assieme, ad ogni spostamento con un semplice rigenera, si vedrà la nuova geometria.
in funzione dei riferimenti e dei vincoli che si danno all'oggetto da valutare si avranno determinati cambiamenti:
se disegno un flessibile con una spline e ne stabilisco la lunghezza allontanando le parti a cui è vincolata vedrò la geometria raddrizzarsi, mentre accorciando la vedrò curvarsi
una fune con lunghezza costante e vincolata ad una puleggia e a due contrappesi farà abbassare o alzare uno dei due in funzione del movimento dell'altro

video dimostrativo
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Vabe ma così sto solo aggiornando staticamente la posizione di una feature, rispetto alle altre. Si chiama parametrizzazione ed è un concetto abbastanza base in tutti i corsi di modellazione 3D.
Penso (spero) che genesis cercasse un tool che gli permettesse di ottenere una simulazione continua lungo un determinato arco temporale, dato che ha parlato di “trasformarlo in un elastico”
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
enso (spero) che genesis cercasse un tool che gli permettesse di ottenere una simulazione continua lungo un determinato arco temporale
puoi fare anche la simulazione reale. io non ho mai usato il modulo motion e quindi non saprei nemmeno da dove partire, comunque ecco un video che mi sembra faccia vedere proprio quello che intendi tu

invece per la semplice modifica della geometria, previa ricostruzione, aggiungo questo video che è un po' più caruccio di quello del post #5
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
Interessantissimo. Non avevo idea si potesse. Ho usato Creo3 per circa 3 anni e sono abbastanza sicuro non avesse questa funzionalità
 

Tristus

Utente Senior
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
Qualcosa del genere?

Video

Non conosco Soldiworks pero' in generale per far assumere ad un solido o ad una superficie le caratteristiche di un tessuto elasticizzato è necessario costruirlo con delle spezzettature in maniera che si possa deformare durante l'animazione. Dopodichè si procede con l'animazione. Pero' ripeto, non conosco Solidworks, ma se ha la sezione animazione dovrebbe essere possibile. Questo ho fatto con 3ds max
 

Tristus

Utente Senior
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
La tecnica piu' conveniente da adottare nel caso si voglia riprodurre un tessuto anche elasticizzato e quella del "clothing". Non credo pero' che Solidworks la contempli.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
Aspettiamo qualche precisazione in più da parte di Genesis, il quale a mio parere ha usato in maniera impropria il termine elastico.
 

genesis1975

Utente attivo
Professione: disegnatore
Software: solidworks2012
Regione: emilia romagna
Mi accontenterei di far venire la soluzione più semplice,per adesso, ovvero un adeguamento della lunghezza della cinghia riferita alla distanza variabile fra le parti collegate, l' esempio di Tristus è ad effetto, ma tiene conto di una marea di variabili,restringimento di sezione, moto oscillatorio, propagazione delle onde...
 

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
3ds max è per l’appunto un programma di grafica. Chiaro che gestisce animazioni “complesse” come quella. Interessante che si sia arrivato a questo anche nei CAD: se si potesse associare ai componenti deformabili dei valori di rigidezza e smorzamento, sarebbe molto pratico svolgere analisi dinamiche
 

Tristus

Utente Senior
Professione: Geometra
Software: Autocad, 3ds Max
Regione: Sardegna
... se si potesse associare ai componenti deformabili dei valori di rigidezza e smorzamento, sarebbe molto pratico svolgere analisi dinamiche

Io credo che i programmi di grafica offrano unicamente una buona resa visiva di quello che è un comportamento di un solido sottoposto a delle forze deformanti. Cioè simulano efficacemente, ma solo visivamente. Ma da qua a pensare che si possa fare un'analisi reale degli sforzi che entrano in gioco in un elastico che si deforma c'è di mezzo il mare. Ad esempio nel video che ho postato ho dovuto aggiungere un secondo modificatore dopo il modificatore cloth, questo per simulare il restringimento della fettuccia al centro nel momento di massimo stiramento. Ma i valori che ho dato a quel modificatore li ho dati ad occhio. In pratica ho detto io di quanto la fettuccia dovesse restringersi. Il solo modificatore cloth non sarebbe bastato a restituire quell'effetto.

Anche i valori da impostare nel clothing sono molto approssimativi. Eppoi è sufficiente spezzettare la superficie da trasformare in tessuto, in una maniera piuttosto che un'altra, oppure con piu' o meno spezzettamenti, che il comportamento del "tessuto" cambia notevolmente. Sono pero' delle utilità che aiutano nell'animazione.

Solidworks invece puo' fare una vera e propria anali degli sforzi.

 
Ultima modifica:

Stan9411

Utente Junior
Professione: System Engineer
Software: PTC Creo parametric, Matlab
Regione: Lombardia
non parlavo di analisi FEM ma simulazioni cineto-dinamiche.

Esempio: sospensione auto, ci passa di mezzo la molla che i progettisti hanno dovuto modellare per tener conto dei vari ingombri. Quello che si occupa della simulazione dinamica (per tirare fuori accelerazioni, velocità, forze ecc ecc.. ), deve sopprimere la molla e rimpiazzarla con un vincolo dinamico molla-smorzatore, poichè, altrimenti, dopo un nanosecondo, la simulazione si interrompe perchè la molla si compenetrerà con mozzo, biellette e chissà cosa. Perchè il cad, almeno nelle esperienze che ho avuto io, non è in grado di aggiornarne dinamicamente la forma.

Credo che, come dici tu, non siamo ancora a questo. Quello che vediamo nei tutorial postati è solo "scena"
 

Utenti online

Statistiche forum

Discussioni
55,441
Messaggi
473,998
Utenti registrati
95,525
Ultimo utente registrato
Marco-kappa

Top