Manutenzione tenute rotanti

SMIRRO

Utente standard
Professione: Progettista meccanico
Software: Solidworks, Solid Edge, Top Solid
Regione: Toscana
Buongiorno,
ho una macchina che monta un collettore rotante che trasporta aria da un telaio ad un corpo rotante. Le pressioni in gioco sono piuttosto basse, poco sopra i 6bar, ed anche le velocità, circa 30 rpm ad intervalli di 90° di rotazione. L'oggetto è stato montato per lavorare tutta la settimana per 2 turni lavorativi al giorno.
La manutenzione dell'oggetto che mi è stata indicata dal produttore mi è sembrata però eccessiva. Mi è stata pronosticata, un po' a braccio, una durata delle tenute di circa un anno e mezza, dopo il quale l'oggetto dovrà essere "rigenerato", operazione che prevede la sostituzione delle tenute e la rilavorazione delle sedi, a detta loro, io non ne vedo troppo l'utilità.
Volevo sapere se qualcuno avesse esperienza in merito e se l'entità degli interventi fosse in effetti confrontabile a quella indicata sopra.
 

Cadinpiedi

Utente poco attivo
Professione: Disegnatore
Software: Cocreate
Regione: Lombardia
Buonasera,
Suppongo che questo giunto sia composto da un albero stazionario e da un rotante con guarnizioni a strisciamento, tipologicamente OR sofisticati con anelli di rinforzo-supporto, e
lavoreranno " a secco" sfruttando come lubrificante la presenza dell'olio nell'aria compressa.
In linea di massima il fornitore è sempre a caccia dei ricambi valutati 3 o 4x,
detto questo le guarnizioni sono effettivamente da considerare materiale di consumo.
La vita delle guarnizioni a strisciamento oltre che dai valori di progetto può essere influenzata dalle condizioni ambientali, tipo presenza di corrosivi, polveri etc. , da ovalizzazioni di lavorazioni o mancanza di un buon centraggio in rotazione e da ultimo "pizzicate" in montaggio.
Difatti possono "morire subito" o andare avanti per anni.
Per impedire la solcatura, le superfici dell'albero devono avere un riporto duro con durezza minima 60 HRC.
In definitiva il mantenimento delle prestazioni darà la misura della necessità della sostituzione.
Consiglierei quindi l'acquisto di un set di guarnizioni di scorta in attesa degli eventi.
 

brn

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: solidworks 2020
Regione: lombardia
da come descrivi la situazione secondo me ti hanno dato un'indicazione abbastanza a braccio sulla durata...
premesso che non so l'applicazione e mi immagino un semplice collettorino rotante per pneumatica non capisco la necessità di rilavorare le sedi delle guarnizioni....
e sopratutto ogni anno e mezzo devi dire al cliente di smontare tutto e mandare il collettore a rilavorare le sedi tenendo ferma la macchina?
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Purtroppo potrebbe anche essere vero che per natura sia anche dimensionato al pelo e l'ambiente polveroso o simile può muovere molto alla vita delle tenute.
Essendo un giunto pneumatico potresti passare ad un giunto per olio, così hai guarnizioni ben più prestanti.
Ti consiglio di chiamare direttamente in Turian e farti dare una mano per trovare il sostituto di quella porcheria che ti hanno dato.
Se conosco dimensioni e sigla delle guarnizioni si potrebbe anche montare qualcosa a doppio labbro o speciali con larghezza di raschiamento maggiorata. Oppure si potrebbe anche aumentare l'olio nebulizzato prima del giunto così aumenti la tenuta.
 

leonardo000333

Utente standard
Professione: tornitore
Software: solidworks
Regione: veneto
ciao se il problema da quel che ho capito è l' uusura io lavoro in una ditta che fa riporti ceramici sull acciaio e resistono benissimo ad usura svariate volte di piu dato la durezza elevata , si possono fare anche su un pezzo gia usurato
 

Calender

Utente attivo
Professione: Impiegato tecnico
Software: Inventor
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ciao,effettivamente dati i valori di pressione,tenuta,turni...sembra strano anche a me, se lavori in ambienti polverosi magari viene accelerata o se vi sono eccentricità tra i corpi dovute al montaggio/lavorazioni..non a caso alcuni costruttori consigliano tenute autoadattative anche se a range di velocità/pressioni diverse (ma sopratutto con fluidi diversi)
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Ciao,effettivamente dati i valori di pressione,tenuta,turni...sembra strano anche a me, se lavori in ambienti polverosi magari viene accelerata o se vi sono eccentricità tra i corpi dovute al montaggio/lavorazioni..non a caso alcuni costruttori consigliano tenute autoadattative anche se a range di velocità/pressioni diverse (ma sopratutto con fluidi diversi)
Tanto per capirci, di quale costo stiamo parlando? Magari, alla fine della fiera, se non e' esorbitante, conviene metterlo nuovo! Dipende anche rispetto al costo del macchinario.. alcune volte ci concentriamo su dei problemini che magari ci fanno perdere le cose che contano.. puo' darsi che mi sbagli!
 

SMIRRO

Utente standard
Professione: Progettista meccanico
Software: Solidworks, Solid Edge, Top Solid
Regione: Toscana
Grazie a tutti per il loro contributo.
Allora stiamo parlando di un oggetto commerciale pensato sia per oleodinamica che per pneumatica, le tenute saranno giustamente tenute striscianti come descritte sopra, con un o-ring, ed un anello in materiale plastico presumibilmente caricato. L'ambiente di lavoro non è particolarmente polveroso, anzi direi che sarebbe piuttosto pulito, e questa informazione non mi è stata domandata nella stima della durata.
L'oggetto è dato per lavorare a 40 bar e 500rpm.
Le informazioni mi sono state date da un rappresentante che non vende solo quello e con il quale sono alla prima collaborazione, e che non mi sembrava molto dentro al mio problema, ha dato una stima a braccio secondo quella che era la sua esperienza. Però solitamente, a meno che non ci siano interessi dietro e poca voglia di continuare la collaborazione, le cifre che dicono rappresentanti che sanno quello che vendono possono sbagliare di poco, ma sanno dove vanno a parare.
La cosa mi è sembrata un pò sproporzionata, nel senso che sono prodotti largamente utilizzati per produzioni anche spinte, e una caratteristica come un fermo macchina per ripristino del giunto o comunque doversi tenere un giunto in casa di riserva per poter ripristinare il primo, sarebbe fondamentale se fosse da farsi con questa frequenza.
Non ha comunque un costo irrisorio.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Grazie a tutti per il loro contributo.
Allora stiamo parlando di un oggetto commerciale pensato sia per oleodinamica che per pneumatica, le tenute saranno giustamente tenute striscianti come descritte sopra, con un o-ring, ed un anello in materiale plastico presumibilmente caricato. L'ambiente di lavoro non è particolarmente polveroso, anzi direi che sarebbe piuttosto pulito, e questa informazione non mi è stata domandata nella stima della durata.
L'oggetto è dato per lavorare a 40 bar e 500rpm.
Le informazioni mi sono state date da un rappresentante che non vende solo quello e con il quale sono alla prima collaborazione, e che non mi sembrava molto dentro al mio problema, ha dato una stima a braccio secondo quella che era la sua esperienza. Però solitamente, a meno che non ci siano interessi dietro e poca voglia di continuare la collaborazione, le cifre che dicono rappresentanti che sanno quello che vendono possono sbagliare di poco, ma sanno dove vanno a parare.
La cosa mi è sembrata un pò sproporzionata, nel senso che sono prodotti largamente utilizzati per produzioni anche spinte, e una caratteristica come un fermo macchina per ripristino del giunto o comunque doversi tenere un giunto in casa di riserva per poter ripristinare il primo, sarebbe fondamentale se fosse da farsi con questa frequenza.
Non ha comunque un costo irrisorio.
In ogni caso, se non si vuole tenerne in casa uno di riserva, si deve considerare un eventuale costo di fermo macchina e soprattutto la facile reperibilita' da commercio. Oppure valutare da subito un'altra marca che possa sostituirlo.
 

SMIRRO

Utente standard
Professione: Progettista meccanico
Software: Solidworks, Solid Edge, Top Solid
Regione: Toscana
In ogni caso, se non si vuole tenerne in casa uno di riserva, si deve considerare un eventuale costo di fermo macchina e soprattutto la facile reperibilita' da commercio. Oppure valutare da subito un'altra marca che possa sostituirlo.

Sono d'accordo.
Quello però che sto cercando di pesare è l'attendibilità di questa stima, domandando se qualcuno avesse esperienza nell'utilizzo di oggetti simili e avesse dei feedback da condividere.
 

TECNOMODEL

Utente Senior
Professione: Progettista/Disegnatore
Software: Cimatron E/Inventor/Creo Direct Modeling
Regione: Emilia Romagna
Sono d'accordo.
Quello però che sto cercando di pesare è l'attendibilità di questa stima, domandando se qualcuno avesse esperienza nell'utilizzo di oggetti simili e avesse dei feedback da condividere.

Hai provato a contattare il produttore?
Purtroppo mi è capitato spesso di trovare rappresentanti che tecnicamente erano scarsi e conoscevano poco il prodotto o l'ambito di applicazione.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Non ancora, sarà il prossimo step.
Domanda, che forse esula un poco... ma lo stesso discorso lo fai per tutti i componenti commerciali o terminata la scadenza di garanzia... se si guasta, si sostituisce! Se l'impianto funziona su 2 turni, per un anno e mezzo sono circa 5000 ore! Son poche? Son tante?
 

Calender

Utente attivo
Professione: Impiegato tecnico
Software: Inventor
Regione: Friuli Venezia Giulia
Non puoi postare una scheda del prodotto? (magari anche tagliando il nome del produttore)..giusto uno schema per vedere di cosa stiamo parlando :)
 

Focus

Moderatore
Staff Forum
Professione: Odio il sitema italiota e gli italioti di professione.
Software: Solid Edge
Regione: Toscana
Sono d'accordo.
Quello però che sto cercando di pesare è l'attendibilità di questa stima, domandando se qualcuno avesse esperienza nell'utilizzo di oggetti simili e avesse dei feedback da condividere.

Ho montato dei giunti rotanti pneumatici a 6 vie, con pressioni che andavano da 6 bar (su una via), fino a minimo 1 bar sulle altre, aria secca non lubrificata e 150 g/min su 3 turni settimanali (circa 5600 ore in anno), nessuno ha durato meno di 2 anni, alcuni molto di più, aggiungo che in alcune vie, il passaggio in velocità dell'aria garantiva un certo raffreddamento, ma non credo che nella tua applicazione possa presentarsi un problema dovuto alla temperatura.

Ciao
 

Statistiche forum

Discussioni
55,432
Messaggi
473,930
Utenti registrati
95,503
Ultimo utente registrato
Camille

Top