Loctite 648 accoppiamento permanente

Magrinsi7272

Utente poco attivo
Professione: Cad 3d
Software: Inventor
Regione: FI
Qualcuno ha usato per applicazioni meccaniche pesanti la loctite 648 ?
Dovrei unire due alberi utilizzando un innesto di 20mm di diametro per 40mm di lunghezza e mi chiedevo che coppia riesce a trasmettere...
Il riduttore e' un Bonfiglioli A302 40:1 e l albero attraverso il millerighe trasmette il movimento a un nastro trasportatore in acetal.
Dai conti fatti seguendo il datasheet Henkel sembra più di 70 kg/m.. esperienze a riguardo ne avete?
La convenienza rispetto al sistema classico di saldare i due alberi e poi ritornire per eliminare le deformazioni dovute alla saldatura dovrebbe proprio la rapidità di esecuzione che su alti quantitativi farebbe risparmiare abbastanza.


magrinsi è collegato
Segnala messaggio
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
Uno schema aiuterebbe a capire immediatamente di cosa stai parlando.
Innesto come, dove?
Millerighe cosa monta?
Due alberi li unisci con un giunto
Saldare due alberi per trasmettere un moto non è un sistema classico e dubito sia economico rispetto ad usare un albero intero tornito a misura
 

magrinsi72

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: toscana
Il millerighe e' di commercio e viene lavorato eseguendo il codolo di 20mm poi una volta inserito nell'albero per il riduttore viene saldato ...
 

Allegati

  • WhatsApp Image 2022-05-03 at 18.59.01.jpeg
    WhatsApp Image 2022-05-03 at 18.59.01.jpeg
    119.5 KB · Views : 53

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Il millerighe e' di commercio e viene lavorato eseguendo il codolo di 20mm poi una volta inserito nell'albero per il riduttore viene saldato ...
Ma viene saldato l'albero a cosa? Al riduttore? Per saldarlo al riduttore e se fai tanti pezzi....fatti fare da Bonfiglioli l'albero speciale.

Se invece saldi l'albero al tamburo sarebbe meglio postare l'assieme....potrebbe essere sufficiente una ghiera che tira tutto a pacco.
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
Il disegno è pessimo: non si quotano elementi nascosti, i colori rendono difficoltosa la lettura, è preferibile fare un accoppiamento foro base perché il foro lo controlli con un tampone e l'albero on un micrometro, se devi riprendere il particolare 2 il datum A andrà messo sul particolare 1, se fai la saldatura sul millerighe non puoi mandarlo in battuta col riduttore, se il millerighe è da commercio e devi lavorare il particolare 2 mancano le quote di quest'ultimo comprese le chiavette che dovrai fare dopo saldatura

Ho chiesto uno schema di monatggio e tu metti il solo albero, mi pare pochino per dare un suggerimento
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ma viene saldato l'albero a cosa? Al riduttore? Per saldarlo al riduttore e se fai tanti pezzi....fatti fare da Bonfiglioli l'albero speciale.

Se invece saldi l'albero al tamburo sarebbe meglio postare l'assieme....potrebbe essere sufficiente una ghiera che tira tutto a pacco.
Da quello che ho capito lui chiede se per unire il particolare 1 al particolare 2 del disegno che ha allegato può usare la loctite invece che la saldatura.
C'è una tolleranza di accoppiamento nel disegno, ma non si riesce a leggere bene perché la lettera del foro si accavalla sull'asse (altro errore), ma sembra un P8/h7
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Da quello che ho capito lui chiede se per unire il particolare 1 al particolare 2 del disegno che ha allegato può usare la loctite invece che la saldatura.
C'è una tolleranza di accoppiamento nel disegno, ma non si riesce a leggere bene perché la lettera del foro si accavalla sull'asse (altro errore), ma sembra un P8/h7
Adesso ho visto cosa deve fare. Ma ricavare tutto di pezzo non si può fare?
Beh se la loctite garantisce farei un pezzo di prova e ci metterei una bella barra lunga e ci attaccherei i pesi per ottenere la coppia di rottura per verificare.
 

TETRASTORE

Utente Senior
Professione: Founder di TETRAPOWER SRL
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Secondo la descrizione di Henkel: "La LOCTITE 648 è un bloccante coassiale a bassa viscosità e ad alta resistenza, solitamente utilizzato per fermare gli ingranaggi e i pignoni sugli alberi dei cambi e i rotori sugli alberi dei motori elettrici".
Personalmente la applicavo sui codoli di pignoni "piantati" (con interferenza) dei piccoli riduttori per avere maggiori garanzie sull'eventuale rischio di "sfilamento".
Nei riduttori di maggiori dimensioni, tali pignoni possono trasmettere la coppia sia per interferenza che con una linguetta; le maggiori dimensioni consentono anche un foro coassiale per una vite che blocca un eventuale spostamento assiale (sotto carico) del pignone stesso; in questo caso la 648 viene applicata sul fletto della vite per impedirne l'allentamento nel tempo.
Un'altra applicazione che ho visto è su alberini lisci per trasmettere (senza interferenza) piccole coppie come ad esempio per azionare encoder o alberini di pompe lubrificanti su riduttori.
Nei rotori dei motori elettrici evita il rischio di spostamento assiale del pacco lamellare sull'albero, ma quest'ultimo è generalmente comunque calettato con interferenza.
Molto diffuso l'utilizzo come frena filetti su bulloni, prigionieri, ed anche su superfici di flange bloccate da viti per aumentarne l'aderenza.
Personalmente non la ritengo adatta per la trasmissione di potenza.
Alcuni esempi di applicazioni: qui, qui, qui.

Mi sembra di capire che nella tua applicazione hai uno scanalato DIN (non mi sembra un millerighe) che vorresti collegare ad un albero cilindrico con linguette che, a sua volta, verrà calettato nel foro dell'albero cavo diam. 35 mm del riduttore A302..UH35.
Mi viene spontanea una domanda: perchè non usi il riduttore A302...UV standard con albero cavo scanalato N35x2x16 9H - DIN 5480 ed effettui il collegamento alla tua applicazione con una barra scanalata commerciale? Se ti occorrono eventuali battute le puoi ottenere applicando degli anelli seeger nelle posizioni volute.
Eventualmente, se lo scanalato sopra citato non corrisponde alle tue esigenze e se le quantità lo giustificano, puoi chiedere al costruttore di costruirti l'albero cavo scanalato del riduttore speciale con le tue misure.
 

magrinsi72

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: toscana
Secondo la descrizione di Henkel: "La LOCTITE 648 è un bloccante coassiale a bassa viscosità e ad alta resistenza, solitamente utilizzato per fermare gli ingranaggi e i pignoni sugli alberi dei cambi e i rotori sugli alberi dei motori elettrici".
Personalmente la applicavo sui codoli di pignoni "piantati" (con interferenza) dei piccoli riduttori per avere maggiori garanzie sull'eventuale rischio di "sfilamento".
Nei riduttori di maggiori dimensioni, tali pignoni possono trasmettere la coppia sia per interferenza che con una linguetta; le maggiori dimensioni consentono anche un foro coassiale per una vite che blocca un eventuale spostamento assiale (sotto carico) del pignone stesso; in questo caso la 648 viene applicata sul fletto della vite per impedirne l'allentamento nel tempo.
Un'altra applicazione che ho visto è su alberini lisci per trasmettere (senza interferenza) piccole coppie come ad esempio per azionare encoder o alberini di pompe lubrificanti su riduttori.
Nei rotori dei motori elettrici evita il rischio di spostamento assiale del pacco lamellare sull'albero, ma quest'ultimo è generalmente comunque calettato con interferenza.
Molto diffuso l'utilizzo come frena filetti su bulloni, prigionieri, ed anche su superfici di flange bloccate da viti per aumentarne l'aderenza.
Personalmente non la ritengo adatta per la trasmissione di potenza.
Alcuni esempi di applicazioni: qui, qui, qui.

Mi sembra di capire che nella tua applicazione hai uno scanalato DIN (non mi sembra un millerighe) che vorresti collegare ad un albero cilindrico con linguette che, a sua volta, verrà calettato nel foro dell'albero cavo diam. 35 mm del riduttore A302..UH35.
Mi viene spontanea una domanda: perchè non usi il riduttore A302...UV standard con albero cavo scanalato N35x2x16 9H - DIN 5480 ed effettui il collegamento alla tua applicazione con una barra scanalata commerciale? Se ti occorrono eventuali battute le puoi ottenere applicando degli anelli seeger nelle posizioni volute.
Eventualmente, se le quantità lo giustificano, puoi chiedere al costruttore di costruirti l'albero cavo scanalato del riduttore speciale con le tue misure.
no lo scanalato serve per rendere smontabile la motorizzazione/riduttore in maniera rapida
 

MassiVonWeizen

Utente Senior
Professione: disegnatore
Software: SolidEdge
Regione: Friuli Venezia Giulia
Ma pensa se bisogna pregare per avere uno disegno di montaggio per analizzare correttamente la situazione e non dover dare risposte che poi vengono cassate a causa di dettagli ignoti.

Per me puoi tenerti ben stretto il tuo disegno e anche il tuo problema.
Saluti
 

TETRASTORE

Utente Senior
Professione: Founder di TETRAPOWER SRL
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
no lo scanalato serve per rendere smontabile la motorizzazione/riduttore in maniera rapida
Scusa ma non capisco....
Come ti ho detto io avresti un unico albero scanalato e non due pezzi (uno cilindrico con un'altro scanalato bloccato al suo interno); in questo modo, considerando che il riduttore è pendolare, sfili facilmente tutto: il riduttore e l'albero.
O mi sono perso qualche cosa?
 

Allegati

  • Accoppiamento scanalato.jpg
    Accoppiamento scanalato.jpg
    163.9 KB · Views : 39

TETRASTORE

Utente Senior
Professione: Founder di TETRAPOWER SRL
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
Un'altra osservazione.... hai previsto il montaggio pendolare del riduttore, in questo caso è l'albero di utilizzo che sostiene tutto il carico, ma questo presuppone che sulla macchina ci siano due punti di supporto dell'albero; nel sistema da te illustrato vedo un solo supporto (con cuscinetto a sfere?), nel qual caso non mi sembra un fissaggio sufficientemente rigido per evitare sensibili oscillazioni del riduttore durante il funzionamento.
 

magrinsi72

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: toscana
Scusate ma facendo 2 conti che albero necessito per trasmettere almeno 50kgm a torsione in C40?Qualcuno mi ha detto con fattore di sicurezza 2.5 (Mi sembra eccessivo) 32mm
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia

Catafratto

Utente Standard
Professione: Disegnatore/progettista
Software: Inventor 2020
Regione: Veneto
Tanto per capire meglio (e aiutare a dare soluzioni migliori), è un nastro modulare con albero traino quadro? Volete evitare di lavorare direttamente tutto il quadro?
 

magrinsi72

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: toscana
No e' una soluzione che usiamo per spedire i nastri con container di larghezza max 2450mm la motorizzazione viene cosi smontata e montata dal cliente grazie all'innesto scanalato.
 

Statistiche forum

Discussioni
55,755
Messaggi
475,628
Utenti registrati
96,205
Ultimo utente registrato
nedo

Top