Guida Online Revit 2017 ITA

Alfredo Medina

Utente Standard
Professione: Architetto, instruttore di Revit
Software: Revit 2016
Regione: Orlando, Florida, Stati Uniti
Il elenco di novità dal mese di Aprile e solamente quello che non abbiamo visto ancora. Però, durante il anno abbiamo ricevuto altre novità. E solamente che non sono tutti insieme come si faceva alcuni anni fa.

Tuttavia, si è vero che ci fosse un maggior numero di cose nuove durante i primi anni di sviluppo. Specialmente perché c'erano più cose da fare, ovviamente.

Il tuo commento su Revit come solo una versione migliorata di AutoCAD è del tutto inesatto.
 

fabio.revit

Utente Junior
Professione: architetto
Software: revit
Regione: piemonte
Il elenco di novità dal mese di Aprile e solamente quello che non abbiamo visto ancora. Però, durante il anno abbiamo ricevuto altre novità. E solamente che non sono tutti insieme come si faceva alcuni anni fa.

Tuttavia, si è vero che ci fosse un maggior numero di cose nuove durante i primi anni di sviluppo. Specialmente perché c'erano più cose da fare, ovviamente.

Il tuo commento su Revit come solo una versione migliorata di AutoCAD è del tutto inesatto.

Forse non mi sono spiegato: il riferimento ad Autocad è che ne stanno facendo un software troppo generico, che fa di tutto e di più, con migliaia di funzioni anche di alta complessità e potenza ma inutili per l'utente medio.
Che senso ha introdurre le adattive, di incredibile potenzialità, ma che costringono l'utente medio, per utilizzarle,a fare un corso da programmatore e sottarrre tempo alla progettazione architettonica?
io faccio l'architetto,progetto edifici, non elementi di libreria.
Come ho già detto altrove, dopo dieci anni di Revit e quasi 20mila euro di investimento, nei prossimi due anni cambierò (con dispiacere) software di progettazione per questi motivi.
Fabio
 

Alfredo Medina

Utente Standard
Professione: Architetto, instruttore di Revit
Software: Revit 2016
Regione: Orlando, Florida, Stati Uniti
Guarda questa rampa. E un elemento dificile di modelare con lo instrumento de "pavimento". Specialmente si ce voule modelare due pavimenti, uno sul altro, per questioni tecniche. Una famiglia adattativa potesse risolvere questo problema in un tempo corto e con precisione. Il utente (architetto) non ha bisogno di essere or diventare un programmatore per trovare una soluzione creativa que risolve il problema. Avere un software che ofre moltissime instrumenti e una cosa buona di avere cuando il progetto ha alcuni problemi difficili.

2016-04-15_23-18-46.jpg
 

fabio.revit

Utente Junior
Professione: architetto
Software: revit
Regione: piemonte
Guarda questa rampa. E un elemento dificile di modelare con lo instrumento de "pavimento". Specialmente si ce voule modelare due pavimenti, uno sul altro, per questioni tecniche. Una famiglia adattativa potesse risolvere questo problema in un tempo corto e con precisione. Il utente (architetto) non ha bisogno di essere or diventare un programmatore per trovare una soluzione creativa que risolve il problema. Avere un software che ofre moltissime instrumenti e una cosa buona di avere cuando il progetto ha alcuni problemi difficili.

Visualizza allegato 43712

Io penso che un software debba avere strumenti pronti per soddisfare e le esigenze dell'utente, quindi tools che prevedano (nel limite del possibile) le,casisistiche più comune e altri che diano la flessibilità. Questo perché il mio lavoro non è trovare soluzioni software, ma soluzioni architettoniche. Revit ti permette di fare quasi tutto ma con uno spreco di energie troppo grosso. E poi, quando i progetti diventano troppo complessi perde di flessibilità nella fase di revisione/modifica. I vincoli si irrigidiscono e stratificano troppo, a volte spostare,di 10 cm un muro o copiare una finestra diventa quasi impossibile.
Come già detto, la mia opinione è che dovrebbero snellirlo ma, sopratutto, iniziare ad adattarlo al modus operandi degli architetti
 

alpearchitetto

Utente Standard
Professione: ArchiStar
Software: Revit/3ds Max Design
Regione: Lombardia
Ciao Fabio concordo in parte con quello che dici, infatti le ultime versioni sono fuori rotta con chi pensa in "modo" architettonico. Revit si sta rivelando sempre più cervellotico! Altro software....un vero problema. Ho seguito un corso propedeutico di Allplan 2016 e senza nulla togliere a questo programma mi è sembrato ancora più complicato di Revit. Sinceramente mi sono rotto di dover pagare aggiornamenti che poi tali non sono, quando penso alla numerosa schiera di "colleghi" che utilizza programmi ben crakati senza togliere un soldo dalla tasca. E mi stupisce che Autodesk lo sappia e non faccia nulla, salvo magari scrivere a chi paga regolarmente le licenze per saperne il numero di serie, ma queste sono le contraddizioni del nostro Paese. Buon lavoro
 

fabio.revit

Utente Junior
Professione: architetto
Software: revit
Regione: piemonte
Posso chiederti a quale software hai intenzione di passare? Non per fare confronti, solo curiosità
mi sta molto piacendo Vectorworks architect di cui ho visionato tutorial, materiali etc.
Fantastico modellatore solido, localizzazione italiana spinta, add on orientati al processo architettonico e a prezzi decenti.
in seconda battuta Archicad, l'ho usato dal 1997 al 2006 ed ancora ora lo utilizzo per introdurre i praticanti al cad 3d (mi sono fermato alla versione 7.03 quindi non ancora BIM) che è pur sempre un gran bel software.e la graphisoft sta facendo offerte pazzesche per chi vuole rientrare:mi permettono di rientrare in aggiornamento, dopo dieci anni, con 1500 euro!!!!
 

fabio.revit

Utente Junior
Professione: architetto
Software: revit
Regione: piemonte
Ciao Fabio concordo in parte con quello che dici, infatti le ultime versioni sono fuori rotta con chi pensa in "modo" architettonico. Revit si sta rivelando sempre più cervellotico! Altro software....un vero problema. Ho seguito un corso propedeutico di Allplan 2016 e senza nulla togliere a questo programma mi è sembrato ancora più complicato di Revit. Sinceramente mi sono rotto di dover pagare aggiornamenti che poi tali non sono, quando penso alla numerosa schiera di "colleghi" che utilizza programmi ben crakati senza togliere un soldo dalla tasca. E mi stupisce che Autodesk lo sappia e non faccia nulla, salvo magari scrivere a chi paga regolarmente le licenze per saperne il numero di serie, ma queste sono le contraddizioni del nostro Paese. Buon lavoro
Con Allplan non èmai scattata la "scintilla", quindi non lo conosco.
Per il discorso licenze, è dal 1997 che sui PC del mio studio non ci sono programmi taorccati, piuttosto son passato all'open source ( Open office in luogo di office, Gimp al posto di photoshop, inkscape invece di AI, etc etc) ma è una politica che certe software house, evidentemente, non incentivano.
 

Staff online

Statistiche forum

Discussioni
55,443
Messaggi
474,000
Utenti registrati
95,526
Ultimo utente registrato
filippop40043

Top