dimensionamento pignone-cremagliera e scelta motore

Alessandro95

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: Catia, Excel, Matlab, Ansys
Regione: Abruzzo
Salve a tutti, mi trovo a dover progettare da zero, per una tesi di laurea triennale, un sistema di apertura e chiusura automatica di un box di copertura per droni. Dopo aver scelto materiale e dimensioni della copertura devo realizzare il sistema di movimentazione automatica delle due metà del box che scorrono orizzontalmente. Ho scelto un sistema pignone-cremagliera per lo spostamento, in particolare due meccanismi per ogni metà. inoltre, dato che ogni coppia di pignoni gira nello stesso verso, avrei ipotizzato un motore elettrico passo-passo bialbero. In questo modo basta un singolo motore per far ruotare due pignoni e quindi far traslare orizzontalmente una delle due metà. Ho realizzato un foglio di calcolo Excel sulla base dei dati che ho a disposizione (lunghezza cremagliera, peso e dimensioni guscio, tempo ipotizzato per apertura e chiusura) e anche sbirciando nei vecchi forum. Salvo errori, mi trovo adesso a dover scegliere un motore per la movimentazione ma sto brancolando nel buio. Se qualcuno potrebbe aiutarmi, magari spiegandomi in che maniera dovrei muovermi, ne sarei molto grato! Grazie in anticipo e spero che si capisca la mia spiegazione.Immagine.png
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Un motore da 500W a 25rpm non esiste. Per questo motivo tutti ma brano un ruduttore.
I motori normalmente hanno base 1000-1500-2000-2500-3000rpm.
Se tu avessi guardato i post vecchi avresti trovato che per una applicazione simile ho preso il catalogo dei riduttori a vite senza fine Bonfiglioli e cercando 0.5kW di motore applicato vedo cosa c'è che mi genera coppia e giri richiesti. Se il rendimento è basso salgo a 0.75kW e rifaccio il discorso.
 

Alessandro95

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: Catia, Excel, Matlab, Ansys
Regione: Abruzzo
Buonasera, la Potenza richiesta è circa 0.5 W e non 0.5 kW (ripeto, salvo errori). Il ragionamento da fare rimane lo stesso? Inoltre pongo un'altra domanda anche se potrebbe risultare stupida: il motore deve far girare i due pignoni e la potenza richiesta nel foglio di calcolo è del singolo pignone, devo quindi andare a cercare una potenza doppia per il motore?
 

Utente cancellato 70856

Guest
Buonasera, la Potenza richiesta è circa 0.5 W e non 0.5 kW (ripeto, salvo errori). Il ragionamento da fare rimane lo stesso? Inoltre pongo un'altra domanda anche se potrebbe risultare stupida: il motore deve far girare i due pignoni e la potenza richiesta nel foglio di calcolo è del singolo pignone, devo quindi andare a cercare una potenza doppia per il motore?
mezzo watt mi pare poco, i motori per cancelli tipo faac partono da 350 w
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Il ragionamento è sempre lo stesso, indipendente dai W kW MW. A meno che tu voglia matta montare un motore torque fatto su misura.
Spero che tu abbia calcolato gravità, accelerazioni ecc. Sinceramente sono potenze talmente piccole che si fa fatica a gestire se non si è abituati.
 

New Rider

Utente Standard
Professione: Impiegato Tecnico
Software: SWorks17s.p05 / Sworks18s.p03 / DSight / SEdge20 / AutoCadLt / ProgeCAD
Regione: Veneto
Ciao, attenzione al numero minimo di denti.
Ho un ricordo che per l'accoppiamento pignone /cremagliera z min=17
 

Alessandro95

Utente poco attivo
Professione: studente
Software: Catia, Excel, Matlab, Ansys
Regione: Abruzzo
Il ragionamento è sempre lo stesso, indipendente dai W kW MW. A meno che tu voglia matta montare un motore torque fatto su misura.
Spero che tu abbia calcolato gravità, accelerazioni ecc. Sinceramente sono potenze talmente piccole che si fa fatica a gestire se non si è abituati.
Salve, in realtà è la prima volta che mi trovo a dover progettare e dimensionare un meccanismo del genere. Comunque tutto ciò che ho fatto per ora è nel foglio Excel che ho mandato...
 

Utente cancellato 70856

Guest
Salve, in realtà è la prima volta che mi trovo a dover progettare e dimensionare un meccanismo del genere. Comunque tutto ciò che ho fatto per ora è nel foglio Excel che ho mandato...
se cerchi su youtube attuatore lineare elettrico trovi tanti tizi che hanno fatto migliaia di esperimenti per spostare qualsiasi cosa scarpiere , porte per pollai,segna quello che usano compralo e smontalo e copialo
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Salve, ha perfettamente ragione, non avevo controllato. Grazie mile
Il discorso di z minimo uguale a 17 denti è molto teorico e accademico. Ci si spinge regolarmente nei riduttori ad avere 9-10-11 denti sul pignone quando si deve risparmiare spazio e fare rapporto di riduzione alti. Si usano comunemente gli spostamenti di profilo con valori x maggiori di zero per migliorare la resistenza del piede del dente.
 

meccanicamg

Utente Senior
Professione: Mechanical engineer manager
Software: SolidWorks, FreeCAD, NanoCAD5, Me10, Excel, LibreOffice
Regione: Lombardia
Ipotizzando di avere un pignone di z=11 denti che deve ingranare con una cremagliera, che per ipotesi potrebbe essere assimilato ad un ingranaggio con z2≥400.
Ho usato la dentiera di riferimento con raggio di fondo 0,35*m.
Ebbene il pignone a denti dritti, con coefficiente di spostamento di profilo x≥+0,356 non ha più sottotaglio.
Ma anche se avesse sottotaglio, non è un delitto, ma semplicemente il dente avrebbe una riduzione della capacità di carico perché la base è stretta.

Immagine con x=0
IMG_20190409_222422.jpg

Allego immagine con x=+0,356
IMG_20190409_222322.jpg
 

Statistiche forum

Discussioni
55,255
Messaggi
472,305
Utenti registrati
95,088
Ultimo utente registrato
Beppe201

Top