compatibilità mesh Ansys APDL

simbaf

Utente Junior
Professione: Studente
Software: sap2000
Regione: italia
Salve a tutti gli utenti che si cimenteranno in questa dicussione per fornirmi un aiuto.
Ho da poco iniziato ad usare ansys APDL e volevo chiedervi una cosa. Siccome devo modellare un edificio in muratura, come faccio a rendere compatibile la mesh di due elementi (sono elementi shell che simulano i setti murari) che ad esempio si intersecano a 90 gradi? (o che comunque non giacciono sullo stesso piano?...e che quindi simulano l'intersezione di due pareti). Premetto che io importo la geometria su ansys in formato IGES.
Grazie in anticipo!!!
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
Ciao!

Penso che dovresti fare in modo che i nodi in comune tra i due elementi shell siano coincidenti, non so se sono stato chiaro.

Se ho un elemento shell meshato (ad esempio, in verticale) ed un altro perpendicolare a questo (anche'esso meshato) dovresti fare in modo che i nodi nella zona comune agl elementi siano coincidenti.
 

simbaf

Utente Junior
Professione: Studente
Software: sap2000
Regione: italia
Ciao!!!
si infatti, il punto è proprio codesto. il fatto è che è quasi impossibile far coincidere la mesh manualmente. siccome ho visto che in ansys workbench esiste un modo che in maniera automatica fa coincidere la mesh prorio sul bordo dove le superfici si incontrano, mi sembra strano che tale possibilità non possa esistere anche su APDL che è molto più avanzato come gestione del modello. comunque grazie per l'interessamento!!!
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
Allora alla tua risposta ti posso dire "dipende". Mi spiego.
Il tutto dipende da come hai meshato gli elementi shell che poi si intersecano.
Hai fatto una mesh free?
Una mesh mappata?!
 

simbaf

Utente Junior
Professione: Studente
Software: sap2000
Regione: italia
ho fatto una mesh free. io pensavo che esistesse un "qualcosa" da definire ad esempio sul bordo di contatto tra le superfici...bho???
 

volaff

Utente Senior
Professione: Studente
Software: Solidworks 2016,Ansys APDL
Regione: Campania
Ok.
Se fai una mesh free mi sembra normale che, se non hai fortuna, i nodi non verranno mai sovrapposti.
Per evitare questo ti consiglio di dare una occhiata al comando "lesize".
Per capire bene il suo utilizzo ti consiglio di disegnare due elementi shell uguali e perpendicolari (uguali per capire che fa il comando ma gli elementi possono essere pure diversi, e qui la cosa si complica).

Per superare il problema che hai, secondo me, devi fare una mesh un pò più "pregiata" cercando di farla abbastanza uniforme in maniera tale che i nodi di una shell e quelli della shell ortogonale siano coincidenti, o comunque, abbastanza vicini.
 

simbaf

Utente Junior
Professione: Studente
Software: sap2000
Regione: italia
ok, grazie per avermi indirizzato...vedrò se ci cavo le gambe :wink: ti farò sapere...ciao!!!
 

fabiodifa

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Autocad - Solidworks - Ansys
Regione: Lazio
Ciao a tutti, sapete dirmi quale è il modo automatico, in Workbench, per far coincidere i nodi delle mesh su una superficie di contatto tra due corpi?
Grazie in anticipo.
 

stefano.garbin

Moderatore
Staff Forum
Professione: CAD-CAE-PLM manager
Software: NX 1872, teamcenter 12.2, Ansys 2019R3, Recurdyn v9r2
Regione: Veneto
Nel modulo "geometry" seleziona i due o più corpi che vuoi "saldare" e, col tasto destro del mouse, clicca su "form new part".
 

fabiodifa

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Autocad - Solidworks - Ansys
Regione: Lazio
Ciao Stefano.garbin, ti ringrazio per la risposta, ma non sono riuscito a risolvere. Provo a spiegarmi meglio. Mi sono accorto casualmente analizzando una struttura più grande (ma non so se è un mio errore) che unendo più corpi di un insieme la mappa di tensione risultante è errata. Per semplicità posto alcune immagini relative a una struttura semplice (una lamiera con due fori, incastrata alla base, e un perno). Applicando una forza sul perno, la mappa di tensione sulla lamiera è sempre la stessa, pur variando il verso della forza:

Img_1.png
Img_2.png
Viceversa, se lascio separati i corpi creando dei contatti senza attrito e lasciando al perno la possibilità di movimenti radiali (uno degli scopi della simulazione è la verifica delle tensioni nei fori), la mappa di tensione appare intuitivamente corretta:

Img_3.png
Img_4.png
Questo comporta ovviamente un aumento dei tempi di calcolo (legata alla gestione dei contatti). Inoltre, al termine della simulazione, Ansys mostra il seguente messaggio: “Avvertenze generate dal solutore durante la soluzione. Solitamente il problema ha a che fare con una matrice errata, forse a causa di proprietà del materiale irragionevoli, un modello sottovincolato o un problema di contatto. Controllare attentamente i risultati.”
Utilizzo Ansys 11.0. Grazie in anticipo!
 

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2021, Rhino v7, Autocad 2020, Patran 2020, Nastran 2020, Apex,
Regione: Italia
il carico va verso la rigidezza. nel primo caso il perno è incollato. per mette in trazione o compressione la parte sottostante.
nel secondo caso il perno lavora a contatto. per cui le tensioni devono girare attorno alla zona di contatto.
sono perfettamente corrette entrambe le analisi.
 
Ultima modifica:

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
Possibile che invertendo la direzione del carico, su un pezzo non uniforme in tutte le direzioni, non ci sia alcuna minima differenza nell'andamento delle tensioni?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
Possibile che invertendo la direzione del carico, su un pezzo non uniforme in tutte le direzioni, non ci sia alcuna minima differenza nell'andamento delle tensioni?

Secondo me sta visualizzando la tensione equivalente (von mises o qualcosa del genere), che per definizione e' sempre positiva.
 

fabiodifa

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Autocad - Solidworks - Ansys
Regione: Lazio
Forse ho capito. Essendo la lamiera aperta, nel caso di corpi incollati la parte inferiore lavora a flessione (il perno la "trascina", essendo incollato, e la faccia inferiore della lamiera è incastrata), con conseguenti elevate tensioni, mentre la parte superiore rimane pressochè scarica, sia con forza verso l'alto che con forza verso il basso.
Sicuramente, quindi, il modello con i corpi incollati (essendo lo spessore della lamiera molto più piccolo di quello del perno, ed essendo quindi le rigidezze profondamente diverse) non va bene per questo tipo di simulazione. Il modello con il contatto è viceversa "fisicamente" corretto: mi rimane solo da capire se il "warning" che dà il solutore può inficiare il risultato oppure no. Credo di no, visto che i valori di tensione che ottengo sono abbastanza vicini a quelli che si calcolano con le usuali regole della progettazione, a patto di realizzare una mesh regolare sulle superfici di contatto (tramite mappatura di mesh di superficie). Che ne pensate?
 

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2021, Rhino v7, Autocad 2020, Patran 2020, Nastran 2020, Apex,
Regione: Italia
L'interpretazione è quella giusta. il warning lo devi leggere e capire la severità. non puoi aprire il file di testo di output del solutore per vedere il warning?

Potrebbe anche essere dovuto al fatto che il perno, quando in contatto, è molto labile e il solutore per convergere usa delle molle deboli per stabilizzare. Il perno mi sembra non abbia alcun vincolo se non il contatto.
 

fabiodifa

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Autocad - Solidworks - Ansys
Regione: Lazio
Salve Onda, ho vincolato il perno rispetto alla staffa con un collegamento che consente solo movimenti radiali (rispetto ai fori). Comunque ho usato poco fa da un collega una versione più recente di Ansys (la 14.5) e l'unico warning che viene generato dopo la simulazione è relativo proprio all'utilizzo di molle deboli (e credo non sia un problema). Cosa ne pensi?
 

Onda

Moderatore
Staff Forum
Professione: Ingegnere Meccanico settore Navale
Software: SolidWorks 2021, Rhino v7, Autocad 2020, Patran 2020, Nastran 2020, Apex,
Regione: Italia
Premesso che ci sono nel forum persone molto più esperte di me per Ansys, (io uso Nastran). Vedo di darti il mio punto di vista, magari poi qualcuno può correggere se errato.
Le molle deboli vengono aggiunte dal solutore, in modo automatico, quando si rende conto che ci sono delle labilità. non sono altro che delle molle di bassa rigidezza, che vengono da una parte collegate a terra, e dall'altra ai nodi dell'elemento che altrimenti risulterebbe labile.
Penso, ma non ne sono certo, che le molle vengano aggiunte nella parte iniziale dell'iterazione del contatto, per poi essere diminuite di rigidezza una volta che il contatto ha preso corpo.
Ovviamente, una molla debole è un elemento esterno al tuo modello, in quanto seppur abbia una rigidezza bassa, collega il modello a terra in un punto non voluto e quindi modifica il pattern delle tensioni.
Questo il motivo per cui il solutore da il warning, avvisa dell'utilizzo delle molle deboli e della potenziale modifica ai risultati.
Io penso, che il risultato sia corretto e sia normale quel warning, ma dovresti andare a fondo sul manuale di WB e vedere in dettaglio questa parte.

Di base questo il modo in cui lavora: ad inizio soluzione i contatti sono aperti, e quindi il perno è labile, se non aggiungesse delle molle non potrebbe risolverlo. una volta che il perno è andato a contatto, e quindi ha trovato un collegamento questo diventa meno labile, le molle possono essere tolte o ridotte. Non so nel caso specifico come Ansys tratta il passaggio dal primo step (contatti aperti) all'ultimo, (soluzione con tutti i contatti in opera), se modifica la rigidezza delle molle o le elimina.
Saluti
Onda
 

Staff online

Statistiche forum

Discussioni
55,441
Messaggi
473,993
Utenti registrati
95,525
Ultimo utente registrato
Marco-kappa

Top