calcolo del raggio di piega

nicotranq

Guest
ciao ragazzi, mi serve un vostro aiuto! ho iniziato da qualche settimana ad usare inventror 2014 versione gratuita per studenti per imparare ad utilizzare il programma.

sto frequentando un corso base, l'insegnante è molto bravo sulla parte solida, ma a me serve soprattutto la parte in lamiera per lavoro. ho visto che l'interfaccia fra parte solida e lamiera sono molto simili, e con i comandi non ho nessun problema.
l'unica cosa è impostare il raggio di piega! cioè, se inserisco il mio spessore, inventor calcola anche la piega, oppure la devo inserire io manualmente?
chiedo questa cosa, perchè qualche anno fa come stage scolastico seguivo un disegnatore che lavorava su solid edge v. 19 e vedevo che inseriva lo spessore della lamiera, in più anche questo fattore k.

grazie mille
 

GreenChuck

Utente standard
Professione: Progettista
Software: Autodesk Inventor 2020/ Solidworks 2018 / ThinkDesign
Regione: Puglia
Ciao, non sarò un esperto però, per quel che può valere, ti do il mio aiuto.

Anche Inventor possiede il fattore di piegatura "k" che varia lo sviluppo di un pezzo pressopiegato secondo il valore "k" di default impostato, ma che è possibile cambiare dalle impostazioni lamiera
Se vuoi cambiarlo, vai dove imposti lo spessore del tuo pezzo, c'è una voce "regola spiegatura"; clicca sul pulsante adiacente (una matita), si aprirà un'altra finestra in cui troverai la voce del fattore "K" che di default se non ricordo male è 0.440. Lì puoi modificare il tuo valore. Successivamente salva e chiudi ed il gioco è fatto..

Spero di aver compreso la tua richieda ed esserti stato d'aiuto..

Ciao e buona giornata :biggrin:
 

nicotranq

Guest
grazie mille GreenChuck per la tua risposta. Un'altra cosa, questo valore k è uguale per tutti gli spessori delle lamiere? cioè se ho una lamiera di 10/10 e una 50/10 il valore è sempre quello, cioè 0.440 e nello sviluppo me lo calcola automaticamente?
 

GreenChuck

Utente standard
Professione: Progettista
Software: Autodesk Inventor 2020/ Solidworks 2018 / ThinkDesign
Regione: Puglia
grazie mille GreenChuck per la tua risposta. Un'altra cosa, questo valore k è uguale per tutti gli spessori delle lamiere? cioè se ho una lamiera di 10/10 e una 50/10 il valore è sempre quello, cioè 0.440 e nello sviluppo me lo calcola automaticamente?

Ciao nicotranq,

Il fattore "k" varia al variare dello spessore... Ogni spessore ha il suo fattore di correzione...

Buona giornata
 

Andrea Bellachioma

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Inventor,SW,Rhino
Regione: Umbria
Ciao GreenChuck.
Anche io sono interessato a tale argomento.
Te disponi di una tabella in cui a seconda dello spessore varia il fattore K?
In futuro vorrei realizzarla io facendo prove in officina ma dato che attualmente mi appoggio a fornitori esterni non mi è possibile.
Grazie!
 

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
Il fattore k dipende non solo dallo spessore ma anche dalla cava e lama di piega. Anche il tipo di pressopiegatrice influenza questo valore ad esempio al variare della velocità di piegatura.
Per avere valori ottimali di solito si effettuano prove di piega alla specifica macchina e si compila la tabella dei vari valori k!
Avere valori di altre macchine può andar bene come base di partenza ma poi vanno verificati e affinati.
 

GreenChuck

Utente standard
Professione: Progettista
Software: Autodesk Inventor 2020/ Solidworks 2018 / ThinkDesign
Regione: Puglia
Ciao Andrea,

la risposta l'ha data Davimont :finger::finger:.... I miei valori sono puramente empirici e, come già detto da Davimont, non rispecchierebbero il tuo reale sviluppo... Se ti è possibile fai giusto 2/3 prove per gli spessori che usi di più..
 

Andrea Bellachioma

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Inventor,SW,Rhino
Regione: Umbria
Grazie per la disponibilità !
Effettivamente una domanda ce l'ho.
Qual'è il procedimento corretto per ricavarsi empiricamente il fattore k?
Io partirei da una lamiera 200x200 spessore 5 di S235J,lo piegherei a 90° con r3.
Successivamente prenderei le misure dei bordi esterni risultanti da tale piegatura e poi,a tentativi,immetto valore K finchè in inventor non mi tornano le misure reali.
Il procedimento è corretto?
 

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
Io faccio così ma non so se ci sia un modo più elegante per arrivarci:D
 

GreenChuck

Utente standard
Professione: Progettista
Software: Autodesk Inventor 2020/ Solidworks 2018 / ThinkDesign
Regione: Puglia
Grazie per la disponibilità !
Effettivamente una domanda ce l'ho.
Qual'è il procedimento corretto per ricavarsi empiricamente il fattore k?
Io partirei da una lamiera 200x200 spessore 5 di S235J,lo piegherei a 90° con r3.
Successivamente prenderei le misure dei bordi esterni risultanti da tale piegatura e poi,a tentativi,immetto valore K finchè in inventor non mi tornano le misure reali.
Il procedimento è corretto?

Immagino in azienda abbiate una piegatrice tradizionale, quindi, secondo me, il metodo "non fa una piega" :tongue::tongue:
A parte gli scherzi, ricordati che la piegatrice deve essere ben tarata perchè sulla lunghezza potrebbe perdere qualche grado... Quindi ti eseguire le tue prove al centro della piegatrice :wink:
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Inventor 2019,Autocad Mechanical,HyperMill 2012, Esprit
Regione: Toscana
Grazie per la disponibilità !
Effettivamente una domanda ce l'ho.
Qual'è il procedimento corretto per ricavarsi empiricamente il fattore k?
Io partirei da una lamiera 200x200 spessore 5 di S235J,lo piegherei a 90° con r3.
Successivamente prenderei le misure dei bordi esterni risultanti da tale piegatura e poi,a tentativi,immetto valore K finchè in inventor non mi tornano le misure reali.
Il procedimento è corretto?

5 mm spessore con raggio interno 3 è una piega bella esasperata che rischia di mettere a dura prova la piegatrice e soprattutto gli stampi se non addirittura di snervare il materiale. Vai di sicuro intorno alle 100 tons per metro lineare
. Tieni normalmente per le tue prove R int.=Spessore
 

Andrea Bellachioma

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Inventor,SW,Rhino
Regione: Umbria
5 mm spessore con raggio interno 3 è una piega bella esasperata che rischia di mettere a dura prova la piegatrice e soprattutto gli stampi se non addirittura di snervare il materiale. Vai di sicuro intorno alle 100 tons per metro lineare
. Tieni normalmente per le tue prove R int.=Spessore
Grazie mille del consiglio,ne farò tesoro!

Immagino in azienda abbiate una piegatrice tradizionale, quindi, secondo me, il metodo "non fa una piega" :tongue::tongue:
Magari!
Ora ci forniamo da fornitori esterni,in azienda non abbiamo macchinari per la lavorazione della lamiera o simili.
Mando i disegni fuori e all'interno assembliamo il tutto! Grazie anche a te del consiglio :)
Comunque la piegatrice che ha il nostro fornitore è una schiavi a controllo numerico e la tratta molto bene!
 

Filo

Utente Standard
Professione: Perditempo
Software: Inventor2015 ANSYS Fluent Gambit SolidWorks Algor
Regione: Veneto
Se hai voglia di studiare un po' di teoria clicca qui e qui

Logicamente cercando nella rete trovi molte altre cose ancora

Ciao
 

Andrea Bellachioma

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Inventor,SW,Rhino
Regione: Umbria
Buonasera e buon anno GreenChuck!
Ho dato una rapida letta e ho trovato alcuni punti della sìdiscussione molto molto interessanti!.
Appena ho un attimo approfondisco il tutto.
Grazie mille!!
 

GreenChuck

Utente standard
Professione: Progettista
Software: Autodesk Inventor 2020/ Solidworks 2018 / ThinkDesign
Regione: Puglia
Si in effetti è molto interessante... non ho avuto modo di leggerla tutta ma lo farò... buon anno anche a te andrea e buon anno a tutti :biggrin::wink:
 

Utenti online

Nessun utente è online al momento.

Statistiche forum

Discussioni
54,774
Messaggi
467,015
Utenti registrati
93,876
Ultimo utente registrato
Romario85

Top