Home Articoli PDM/PLM Configurazione del tema di integrazione DriveWorks Live

Configurazione del tema di integrazione DriveWorks Live

Il tema di integrazione di DriveWorks Live è un tema utilizzato da DriveWorks Live che ospita l’API Web di DriveWorks Live. Consente di DriveWorks per integrarsi direttamente in un sito web nuovo o esistente, dando la possibilità di personalizzare il sito stesso a proprio piacimento, invece di dover utilizzare i moduli DriveWorks preconfezionati attraverso un iFrame.

In questo articolo, vengono descritte le seguenti fasi:

Esistono quindi due elementi principali del tema di integrazione DriveWorks Live: l’API del server del tema di integrazione e l’SDK del client. In altre parole, i diversi siti Web comunicano con il tema di integrazione per visualizzare ciò che si desidera. Poiché il tema è impostato in questo modo, è possibile configurare diversi siti Web utilizzando la stessa API del server del tema di integrazione.

Impostazione iniziale del tema di integrazione

La configurazione iniziale del tema di integrazione è semplice. Innanzitutto, avviare l’applicazione DriveWorks Live e accedere a qualsiasi gruppo (il gruppo in cui si accede non è importante). Fare clic su Live e poi fare clic sul pulsante Tema pulsante.

Pulsante del tema dal vivo di DriveWorks

Scegliere il Tema di integrazione e fare clic su Avanti. Impostare il percorso in cui si desidera memorizzare i file statici e se copiare gli esempi dell’SDK client in quella cartella.

Configurazione del tema di DriveWorks

In questo articolo, utilizzerò l’esempio del Client SDK, ma non è necessario selezionare la casella per questo esempio.

Nota: Un modo semplice per ottenere tutti gli esempi è usare questo processo, impostare un percorso diverso, selezionare la casella, quindi eseguirlo di nuovo, impostare nuovamente il percorso originale e deselezionare la casella. Si otterrà così una cartella separata con tutti gli esempi.

Dopo aver fatto clic su Terminare, fare clic su Avvio e poi Apri nel browser nell’applicazione DriveWorks Live. Dovrebbe apparire un sito web (mostrato di seguito) che indica che questa è la pagina di destinazione predefinita per il Tema di integrazione e che è possibile personalizzarla per l’uso in ambienti di produzione.

Nota: Si tratta del sito web definito nel percorso dei file statici impostato nell’applicazione DriveWorks Live.

Impostazione del tema di integrazione di DriveWorks Live

È stata completata la prima parte della configurazione del tema di integrazione DriveWorks Live! Successivamente, si procederà alla configurazione del tema di integrazione e degli esempi di Client SDK per utilizzare i gruppi condivisi e individuali.

Configurazione del tema di integrazione e degli esempi dell’SDK Client

Per questa sezione, è necessario prima installare e configurare IIS per il tema di integrazione (documentazione qui). Dovreste quindi avere un sito web che punta ai file in C:\ProgramData\DriveWorks<version>\Live\Themes\Integration.

DriveWorks Configura temi di integrazione

È necessario configurare l’API Web del tema di integrazione e indicare quali gruppi (individuali o condivisi) utilizzare nei nostri siti web. Questo viene impostato nel file DriveWorksConfigUser.xml file che si trova in C:\ProgramData\DriveWorks<version>\Live\Themes\Integration.

In questo file .xml dobbiamo impostare alcune connessioni a gruppi condivisi e individuali. La documentazione relativa a ciò che va inserito in questo file si trova in qui. L’impostazione degli alias di gruppo condivisi e individuali può essere eseguita come illustrato di seguito.

Gruppi di configurazione di DriveWorks Live

Nota: È possibile impostare multiplo alias di gruppo nella cartella DriveWorksConfigUser.xml e scegliere tra più gruppi nei diversi siti web che verranno impostati.

Utilizzeremo gli alias di gruppo definiti in questo file .xml nei siti Web impostati.

Impostazione di più siti web

Mentre si può impostare un unico sito web con tutti i pezzi che si desidera memorizzare nel percorso dei file statici dal file DriveWorksConfigUser.xml è possibile separare il file in più siti. Forse si desidera avere un sito solo per uso interno e un altro per uso esterno. Forse si vuole avere un sito di produzione usando il gruppo di produzione e un altro sito per i test usando un gruppo di sviluppo.

Qualunque sia la ragione, l’impostazione di più siti con il tema dell’integrazione è semplice. Per questo esempio, non ho copiato gli esempi del cliente nel percorso dei file statici per lasciare il sito iniziale intenzionalmente vuoto. Gli esempi del sito web aziendale e del sito a schermo intero semplice verranno configurati come siti web separati.

Modificheremo il file config.js da ciascuno degli esempi del file Esempi del client SDK DriveWorks per collegarli agli alias di gruppo impostati nel file DriveWorksConfigUser.xml di un file precedente.

Ecco il file modificato config.js dall’esempio di Simple Fullscreen:

Siti web multipli DriveWorks Live

Qui, il serverUrl è l’URL impostato nella configurazione iniziale di IIS del tema di integrazione, l’opzione groupAlias è l’alias impostato nel file DriveWorksConfigUser.xml per il mio gruppo condiviso e il file nomeprogetto è il progetto utilizzato in quel sito.

Ora, in Internet Information Services (IIS), si configura un nuovo sito nello stesso modo in cui si è configurato il primo, solo che invece di impostare il percorso come la posizione del file DriveWorksConfigUser.xml si imposta il percorso dei file Simple Fullscreen.

DriveWorks Live Configura utente

Navigando verso questo secondo URL, si ottiene questo sito:

Fasi di impostazione del tema di integrazione dal vivo di DriveWorks

Ora abbiamo un sito web separato da quello iniziale configurato in precedenza. (Ho fatto la stessa cosa con l’esempio del sito web aziendale, ma ho usato un gruppo diverso).

Navigando verso questo terzo sito, si ottiene questo:

Integrazione DriveWorks Live Tema Siti multipli

Ecco, quindi, il risultato! Abbiamo creato tre siti web diversi e due utilizzano due gruppi diversi, tutti con la stessa implementazione del tema DriveWorks Live Integration.

Articolo precedenteEON Reality presenta la libreria 3D Infinity
Articolo successivoNovità in Solid Edge 2024: Programmazione più veloce e precisa con Solid Edge CAM Pro