Home Articoli Altro Adobe porta l’IA conversazionale nei PDF con il nuovo assistente IA in...

Adobe porta l’IA conversazionale nei PDF con il nuovo assistente IA in Reader e Acrobat

 

SAN JOSE, CA, USA, 21 febbraio 2024 – Adobe (Nasdaq:ADBE) ha presentato AI Assistant in beta, un nuovo motore conversazionale generativo alimentato dall’AI in Reader e Acrobat. Profondamente integrato nei flussi di lavoro di Reader e Acrobat, AI Assistant genera istantaneamente sintesi e approfondimenti da documenti lunghi, risponde a domande e formatta le informazioni per la condivisione in e-mail, relazioni e presentazioni. AI Assistant sta portando l’AI generativa alle masse, liberando nuovo valore dalle informazioni contenute nei circa 3.000 miliardi di PDF nel mondo.

AI Assistant sfrutta gli stessi modelli di intelligenza artificiale e di apprendimento automatico alla base di Acrobat Liquid Mode, la pluripremiata tecnologia che supporta esperienze di lettura reattiva per i PDF su dispositivi mobili. Questi modelli proprietari forniscono una comprensione profonda della struttura e del contenuto dei PDF, migliorando la qualità e l’affidabilità dei risultati di AI Assistant.

“L’AI generativa offre la promessa di esperienze documentali più intelligenti, trasformando le informazioni contenute nei PDF in contenuti fruibili, di conoscenza e dall’aspetto professionale”, ha dichiarato Abhigyan Modi, Senior Vice President, Document Cloud. “Il PDF è lo standard di fatto per i documenti più importanti del mondo e le funzionalità introdotte oggi sono solo l’inizio del valore che AI Assistant offrirà attraverso le applicazioni e i servizi di Reader e Acrobat”.

Offrire immediatamente un nuovo valore

I clienti di Acrobat Individual, Pro e Teams e i trialisti di Acrobat Pro possono utilizzare l’Assistente AI beta per lavorare in modo più produttivo già da oggi, con le funzioni che arriveranno in Reader nei prossimi giorni e settimane. Non sono necessarie implementazioni complicate. Basta aprire Reader o Acrobat e iniziare a lavorare con le nuove funzionalità, tra cui:

  • Assistente AI: L’Assistente AI suggerisce domande basate sul contenuto di un PDF e risponde a domande sul contenuto del documento, il tutto attraverso un’interfaccia intuitiva e colloquiale.
  • Sintesi generativa: Per comprendere rapidamente il contenuto di lunghi documenti, può utilizzare brevi sintesi in formati di facile lettura.
  • Citazioni intelligenti: Il motore di attribuzione personalizzato di Adobe e l’AI proprietaria generano citazioni, in modo che i clienti possano verificare facilmente la fonte delle risposte dell’Assistente AI.
  • Navigazione facile: I link cliccabili aiutano i clienti a trovare rapidamente ciò di cui hanno bisogno in documenti lunghi, in modo che possano dedicare il loro tempo all’esplorazione e all’azione delle informazioni più importanti.
  • Output formattato: Chieda all’Assistente AI di consolidare e formattare le informazioni in top takeaway, testi per e-mail, presentazioni, relazioni e altro ancora. Un pulsante “copia” facilita il taglio, l’incollaggio e la trasmissione.
  • Rispetto dei dati dei clienti: Le funzioni dell’Assistente AI in Reader e Acrobat sono regolate da protocolli di sicurezza dei dati e nessun contenuto dei documenti dei clienti viene memorizzato o utilizzato per addestrare l’Assistente AI senza il loro consenso.
  • Oltre il PDF: I clienti possono utilizzare l’Assistente AI con tutti i tipi di formati di documenti (Word, PowerPoint, trascrizioni di riunioni, ecc.).

Innovare uno standard globale

Il PDF è il luogo in cui le persone e le organizzazioni conservano le informazioni più importanti. Trent’anni dopo che Adobe ha inventato il PDF, Acrobat rimane il gold standard per leggere, modificare e trasformare i PDF. E Acrobat è ovunque: sui desktop, sul web, sui dispositivi mobili, come applicazione stand-alone e incorporata nei principali browser e nelle app di produttività di Microsoft e Google.

L’Assistente AI in Reader e Acrobat ha delle protezioni in modo che tutti i clienti, dai privati alle grandi aziende, possano utilizzare le funzioni con fiducia. La sicurezza e la governance delle informazioni di livello aziendale sono disponibili per i clienti delle grandi imprese. L’Assistente AI è sviluppato in linea con i processi di etica AI di Adobe. Con l’AI Assistant in Reader e Acrobat, Adobe adotta un approccio LLM-agnostico, selezionando le tecnologie migliori della categoria che rispondono a una gamma di casi d’uso dei clienti. Adobe vieta agli LLM di terze parti di fare formazione sui dati dei clienti Adobe. Per saperne di più su come Adobe sta guidando l’AI generativa sicura e responsabile nei documenti digitali.

Produttività per tutti

L’Assistente AI in Reader e Acrobat trasforma i documenti lunghi e le informazioni sovrabbondanti in approfondimenti utili e in contenuti facilmente comprensibili e attuabili. I project manager possono ora scansionare, riassumere e distribuire i punti salienti delle riunioni in pochi secondi. I team di vendita possono personalizzare i pitch deck e rispondere alle richieste dei clienti in pochi minuti. Gli studenti possono ridurre il tempo dedicato alla ricerca e dedicare più tempo all’analisi e agli approfondimenti. I team dei social media e del marketing possono far emergere rapidamente le tendenze e i problemi più importanti, trasformandoli in aggiornamenti quotidiani per gli stakeholder. L’Assistente AI snellisce il tempo necessario per comporre un’e-mail o scansionare un contratto di qualsiasi tipo, offrendo produttività ai lavoratori della conoscenza e ai consumatori di tutto il mondo. Clicchi qui per vedere come le persone utilizzano AI Assistant per risparmiare tempo e ottenere approfondimenti più rapidamente.

Il futuro delle esperienze documentali intelligenti

L’annuncio di oggi segna l’inizio della visione di Adobe di sfruttare l’AI generativa per reimmaginare il valore dei documenti digitali. Adobe ha in serbo una roadmap ricca e profonda per le capacità dell’Assistente AI:

  • Approfondimenti su documenti multipli e tipi di documenti: L’Assistente AI lavorerà su più documenti, tipi di documenti e fonti, facendo emergere istantaneamente le informazioni più importanti da ogni luogo.
  • Creazione, editing e formattazione potenziati dall’AI: L’anno scorso, i clienti hanno modificato miliardi di documenti in Acrobat. L’Assistente AI semplificherà la generazione di prime bozze e aiuterà nell’editing del testo, modificando istantaneamente la voce e il tono, comprimendo la lunghezza del testo e suggerendo il design e il layout del contenuto.
  • Creazione intelligente: Le caratteristiche chiave di Firefly, la famiglia di modelli generativi creativi di Adobe, e di Adobe Express renderanno semplice per chiunque rendere i propri documenti più creativi, professionali e personali.
  • Elevare la collaborazione documentale con le revisioni supportate dall’AI: La collaborazione digitale è il modo in cui il lavoro passa dalla bozza alla realizzazione. E con un aumento del 75% rispetto all’anno precedente del numero di documenti condivisi, in Acrobat si collabora più che mai. L’intelligenza artificiale generativa renderà il processo semplice, analizzando i feedback e i commenti, suggerendo modifiche e persino evidenziando e aiutando a risolvere i feedback contrastanti.

Prezzi e disponibilità

I clienti di Reader e Acrobat avranno accesso all’intera gamma di funzionalità dell’Assistente AI attraverso un nuovo piano di abbonamento aggiuntivo, quando l’Assistente AI sarà uscito dalla fase beta.

Fino ad allora, le nuove funzionalità dell’Assistente AI sono disponibili in beta per i piani di abbonamento Acrobat Standard e Pro Individual e Teams su desktop e web in inglese, mentre le funzionalità arriveranno ai clienti desktop di Reader in inglese nelle prossime settimane – il tutto senza costi aggiuntivi. Seguiranno altre lingue. Una beta privata è disponibile per i clienti aziendali.

Informazioni su Adobe

Adobe sta cambiando il mondo attraverso le esperienze digitali. Per maggiori informazioni, visiti www.adobe.com.

Articolo precedenteNovità in Solid Edge 2024: aumentare la velocità, le prestazioni e l’affidabilità della simulazione
Articolo successivoArtec Ray II: scansione laser 3D di livello superiore