• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

XP64 ita vs Solidworks

bio

Utente Standard
Professione: .
Software: .
Regione: lombardia
#21
Scrivo una volta per tutte quando utilizzare il Sistema Operativo a 64 bit con SolidWorks a 64 bit.

* Modelli molto grandi:
processore X64 con 6 GB o superiore; parti > 1.000 funzioni, assiemi > 10.000 componenti

* Analisi COSMOS molto impegnativa:

* Rendering PhotoWorks per ottenere ottimi risultati:

Quindi se non rientri in questi casi, lascia stare.

Alessandro
io lo installerei a priori a 64 bit...basta avere 4 giga di ram per accorgersi dell'enorme differenza dato che swx crasha inesorabilmente intorno ai 3 gb di ram usata (sui 32bit)...

e il caricamento è + veloce anche ad occhio rispetto alla 32 bit...provato con la 2007 già qualche mese fa quando pensavamo di avere problemi di rete (ed invece era la 32 bit)..

bio
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#22
Anche noi stiamo pensando di avere problemi di rete, anche se a parer mio abbiamo un server un po datato, P4 2,4GHz con 512 mb di ram SO Win server 2000.:(
 

bio

Utente Standard
Professione: .
Software: .
Regione: lombardia
#23
Anche noi stiamo pensando di avere problemi di rete, anche se a parer mio abbiamo un server un po datato, P4 2,4GHz con 512 mb di ram SO Win server 2000.:(
dischi e rete contano...

avere una gigabit è fondamentale e magari dischi da 10k che condividono i dati...

questo sono le cose importanti...poi quando sei apposto con server e rete (anche uno switch con le OO non fa male) è l'ora dei client...il 64 bit su pari workstation rende meglio della controparte 32 bit (erano arrivate insieme con 2 so diversi :rolleyes:)...

bio
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#24
Per i dischi sono due scasi da 146 GB in raid, rete gigabit, non c'è ancora niente di meglio?
Ma per il server il processore conta poco?

(anche uno switch con le OO non fa male)????
 
Ultima modifica:

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#25
Per i dischi sono due scasi da 146 GB in raid, rete gigabit, non c'è ancora niente di meglio?
Ma per il server il processore conta poco?
Veramente poco. Conta molto, ma molto di piu' un controller SCSI con le contropa**e e dischi SCSI molto veloci. La rete e' un grosso collo di bottiglia (sia anch'esso gigabit) e la differenza di processore, se il controller dischi e' buono, e' inavvertibile. Ricorda che sui controller SCSI e' presente un proprio microprocessore per la gestione dati. Se provi a fare una cosa molto impegnativa con i dischi, fai il confronto con il carico CPU di un ATA, SATA o IDE in generale e SCSI: con SATA/IDE la CPU schizza anche a 100% e il carico e' avvertibile (pensa quando flusha la memoria in caso di dump: a volte s'inchioda tutto il sistema o va al rallentatore). In caso di SCSI la CPU e' sempre a zero, tranne quando passa i dati alla CPU del controller (che spesso sono dei classe Pentium, usati per la sola gesione dati...:eek:), che se ha una buona cache (ce ne sono con DIMM da montare onboard...) e' praticamente come caricare dati in RAM. Inutile dire che spesso un controller del genere costa come e piu' del PC su cui e' montato...

(anche uno switch con le OO non fa male)????
Al posto dell'hub, quel "coso" nell'armadio o nel sottoscala dove sono concentrati tutti i "fili" della rete, e' molto meglio mettere uno "switch", che apparentemente e' identico, in realta' permette una gestione della rete molto migliore.

In pratica, l'hub collega semplicemente tra di loro tutti i PC e il traffico di rete viene visto da tutti i PC, che si dovranno preoccupare di accettare il traffico a loro destinato e rifiutare quello destinato ad altri PC. Durante la negoziazione, le due schede di rete coinvolte nella trasmissione di dati tra 2 PC devono tenere conto del traffico e usare la banda disponibile.

Lo switch, invece, verifica il traffico tra PC e crea dei loop fisici istantanei tra le due macchine che devono colloquiare, in modo che "credono" di essere solo loro sulla rete e le schede possono negiziore la velocita' massima. Le macchine non coinvolte nella trasmissione non vedono il traffico a loro non destinato e non devono rifiutarlo. La larghezza di banda non viene quindi divisa tra le macchine ma esse a coppie vedono tutta la massima larghezza. Ovvio che pacchetti "broadcast" tutti i PC vengono collegati tra loro, ma solo in tal caso. Se piu' PC accedono alla stessa risorsa, i circuiti virtuali vengono switchati secondo le logiche del protocollo stesso in modo che nessuna macchina veda la risorsa indisponibile. Nel caso altamente improbabile che tutte le macchine contemporaneamente (allo stesso microsecondo...) accedano alla stessa risorsa, tutte le macchine vengono collegate come se fossero su un hub, ma e' come detto altamente improbabile. Anche se tutti accedessero allo stesso router gateway in continuo, in realta' lo switch riesce a ssfruttare le pause tra pacchetti in modo da creare i circuiti alla massima velocita'.

A seconda della "raffinatezza" dell'analisi di pacchetto, gli switch hanno prezzi diversi a parita' di porte e velocita'. Piu' raffinata e' l'analisi (alcuni hanno anche RAM a bordo per fare una cache di pacchetti in caso di reti particolarmente congestionate e non "spezzate" opportunamente da router) e piu' sono costosi.

Spero di essere stato chiaro:)
 
Ultima modifica:

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#26
Si, non sono un esperto ma penso di aver capito, a giorni deve venire il tecnico che ci cure i pc e ne parlerò con lui di tutte queste cose, anche se penso le sappia già.

Grazie per la spiegazione.
Romano.
 

bio

Utente Standard
Professione: .
Software: .
Regione: lombardia
#27
Si, non sono un esperto ma penso di aver capito, a giorni deve venire il tecnico che ci cure i pc e ne parlerò con lui di tutte queste cose, anche se penso le sappia già.

Grazie per la spiegazione.
Romano.
non ci avevo pensato all'hub...se avete un hub, un qualsiasi switch da 20 € migliorerà SICURAMENTE la rete...

cmq un parametro importante per uno switch è la banda passante all'interno dello switch stesso...se lo switch è 1 gb e ha 10 gb di banda passante può ruotare 10gb alla volta (detto in parola povere) e se siete + di 10 utenti siete rallentati...

è altresì vero che spendere 1 miliardo di euro per switch e server non serve se i client sono dei catorci...equilibrio ci vuole (c) yoda...

bio
 

tekno

Utente Standard
Professione: progettista
Software: solidworks
Regione: lombardia
#28
Il nostro hub è per 8 client e ce ne sono collegati 4 di cui due sono senpre attivi + il server.
Romano.