vincolo di rotazione nello schizzo

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#1
salve a tutti

magari è una cosa banale.......ma non riesco a vincolare le rotazioni in ambiente schizzo.
Ovviamente posso quotare i gradi e superare questa difficoltà, ma vorrei sapere se è possibile ottenere dei vincoli automatici (analoghi a quelli per la simmetria) utilizzando il comando rotazione.

Grazie
ciao
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#2
Se devo ruotare tutto lo schizzo, esco dallo schizzo (in generative shape design) utilizzo il comando ruota, così mi rimane "editabile".

Se devo ruotare solo alcune entità dello schizzo, aggiungo una linea di costruzione, poi con il "fermaglio" blocco l'insieme di quello che voglio ruotare, poi metto il vincolo angolare alla linea di costruzione e così gestisco la rotazione.

Naturalmente dipende dallo schizzo, che non deve avere vincoli verticale, orizzontale, coincidenza ecc. altrimenti le entità non girano (girano solo "le scatole")

ciao
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#3
Intanto grazie per la risposta gianni.

Per quello che riguarda il primo caso, quello di tutto lo schizzo, sono in linea con te.
Il secondo caso però era quello a cui mi riferivo. Ho provato il tuo metodo, e non è esattamente quello che volevo.
La tua terza considerazione però mi ha fatto riflettere: l'idea era quella di avere una generica tasca con quotature di dimensione e posizionamento rispetto all'origine.......in pratica totalmente vicolata, e quindi verde; fare poi una rotazione e ottenere una geometria che cambi in base alle modifiche dell'originale.

Credi che sia impossibile? ruotare l'intero schizzo sia l'unico modo per avere un risultato del genere?
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#4
Si, secondo me è possibile, prova a fare lo schizzo deselezionando l'icona "vincoli geometrici" (in alto vicino alla griglia), e poi metti tutti i vincoli necessari (dovrai per forza mettere i vincoli degli angoli interni), l'importante e che non abbia i vincoli V, H o la coincidenza (che è riferita sempre agli assi).

Fammi sapere
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#5
gianni ho eseguito esattamente la tua procedura: costruzione realizzata senza vincoli geometrici e solamente vincoli di quota.
Niente....... la geometria viene ruotata, le quote no.
Inizio a credere che sia davvero impossibile e che l'unica procedura possibile sia la rotazione della copia con collegamento dell'intero schizzo
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#6
Forse non mi sono spiegato bene, o c'è qualcosa che mi sfugge...

NON devi usare il comando ruota, ma mettere il vincolo angolare riferito agli assi dello schizzo.

Allego l'esempio:

nel primo schizzo c'è il vincolo angolare 180°

nel secondo il vincolo modificato a 150°

nel terzo modificato a 120 e spostato i punti a 30 e 55 portandoli a 60 e 150 per spostarlo anche come posizione.
 

Allegati

  • 114.6 KB Visualizzazioni: 8
  • 116.5 KB Visualizzazioni: 4
  • 123.1 KB Visualizzazioni: 5

alpole

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia
Regione: Marche
#7
Salve a tutti...
Credo che tu possa superare il tuo problema
creando uno schizzo posizionato , in questa maniera ,
costringi il tuo schizzo con le entità della parte
su cui ti appoggi, quindi lo schizzo di conseguenza
subirà i mutamenti di posizione della parte a cui è
ancorato..
Consideranzo anche la possibilta di spostare
il centro , gli assi etc etc.....

Nell'help in linea approfondisci l'argomento
Schizzo Posizionato
credo che risolva il tuo problema
al
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#8
Forse non mi sono spiegato bene, o c'è qualcosa che mi sfugge...

NON devi usare il comando ruota, ma mettere il vincolo angolare riferito agli assi dello schizzo.

Allego l'esempio:

nel primo schizzo c'è il vincolo angolare 180°

nel secondo il vincolo modificato a 150°

nel terzo modificato a 120 e spostato i punti a 30 e 55 portandoli a 60 e 150 per spostarlo anche come posizione.
ok gianni, fino qui tutto ok.
ora dovrei farne una copia (o una serie di copie) ruotata nello stesso schizzo.
se uso il comando ruota, copierà soltanto la geometria.
se uso la tua ultima procedura e faccio un copia-incolla di tutto (geometria + quote) e poi modifico la quota angolare, raggiungo un risultato molto vicino a quello che volevo, ma non esattamente. Quella ottenuta è a tutti gli effetti una seconda geomertia, indipendente dalla prima.
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#9
Salve a tutti...
Credo che tu possa superare il tuo problema
creando uno schizzo posizionato , in questa maniera ,
costringi il tuo schizzo con le entità della parte
su cui ti appoggi, quindi lo schizzo di conseguenza
subirà i mutamenti di posizione della parte a cui è
ancorato..
Consideranzo anche la possibilta di spostare
il centro , gli assi etc etc.....

Nell'help in linea approfondisci l'argomento
Schizzo Posizionato
credo che risolva il tuo problema
al
Non sono certo di aver capito la tua risposta, però penso che tu mi abbia frainteso....non intendo ruotare lo schizzo, ma la geometria all'interno dello schizzo stesso.
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#10
Questo perché nello schizzo intendi mantenere la prima geometria originale e poi agire sulla copia o addirittura su una serie di copie...
Non riesco a comprendere bene il tipo di utilizzo finale di questo schizzo che ha più geometrie (fare delle tasche su un body?)
Se riesci a mettere un'immagine può essere più facile aiutarti
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#11
gianni hai centrato il motivo: tasche su un body.
in uno stampo multimpronta ho eseguito una serie di tasche in sequenza, mettendo a punto un unica impronta.
Essendo le altre impronte specchiate e/o ruotate, la mia idea era entrare dentro lo schizzo della singola tasca e moltiplicare le geometrie.
Quelle simmetriche rimangono vincolate all'originale, quelle ruotate no.
Alla fine ho risolto ruotando gli schizzi copiati con collegamento, ho dovuto creare nuove tasche, ma è l'unico modo efficace che ho trovato.
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#12
Buonasera a tutti,
0) Spero di aver compreso bene il problema;
1) Non è una propria e vera soluzione al tuo problema, sembra quasi un work around. Quando sei all'interno del comando schizzo, tast dx, mi pare ci sia una cosa tipo output o simile. Sostanzialmente ti permette di portare solo la geometria che ti interessa al di fuori dello schizzo , lasciandola vincolata, ma evitando di portarti fuori tutto quello che non interessa. Cosi, per dire, il profilo della tasca, che puoi selezionare linea per linea oppure per tangenza o per contatto (di quest'ultima non sono sicuro) , lo puoi gestire esternamente allo schizzo con rotazioni, specchiature del 3d generale.
2) Spero di non aver detto solo sciocchezze.
Buona serata
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#13
Quando sei all'interno del comando schizzo, tasto dx, mi pare ci sia una cosa tipo output o simile
Output features o Feature di emissione, purtroppo non mi ricordo più bene come funziona...

ho fatto una prova: se selezioni una geometria e lo applichi, la duplica inserendola in una foglia "risultato", questa rimane visibile anche a schizzo nascosto (forse avevo usato questo comando il secolo scorso per evidenziare curve come indicazioni per disegni tecnologici)...

Non riesco però a utilizzarla per creare tasche (con i body non sono selezionabili), mentre per le superfici si selezionano.

(se nello schizzo ci sono altre geometrie non come Feature di emissione, sono utilizzabili con i body)

Chi si ricorda come funzionano?

Ciao
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#14
Buonasera Gianni,
0) Spero di non aver creato ulteriori problemi ri-tirando fuori "sta cosa";
1) Scusa non mi ricordavo bene : come dici te, selezioni geometria o parte della geometria, tasto dx, in fondo, altra tendina, output feature. Oppure , quando si apre l'altra tendina mi pare che si possa scegliere se selezionare una serie in tangenza . La cosa interessante è che puoi esportare anche le linee di "costruzione" (quelle tratteggiate nello schizzo) . Questo ti permette di esportare la tasca e un profilo che, all'interno dello schizzo, può essere una linea teorica della "superficie" senza la tasca. Esportato in output, puoi: join della tasca+teorica da una parte, join dello sketch+teorica e hai il profilo "pulito" dall'altra. A quel punto, con il join dovresti poter utilizzare direttamente i solidi e fare le booleane che servono.
2) Spero di non aver fatto confusione.
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#15
Intanto Lettore grazie della risposta e sopratttitto della dritta:finger::finger: di queste feature di emissione non ne sapevo proprio niente.
Per ricoleggarmi alla motivo della discussione ho fatto dei tentativi:

-credo che volendo moltiplicare tutta la geometria + vincoli dello schizzo sia ancora meno macchinoso la copia con collegamento dello schizzo stesso.
-tuttavia credo però che la tua soluzione sia perfetta (se non l'unica) per ottenere lo stesso risultato relativo ad una parte dello schizzo e/o ad una variante dello schizzo stesso (da gestire tramite shape)

quindi ti ripeto :finger: ottima dritta
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#16
Buonasera Bigsnake,
se hai risolto non vorrei tediarti ulteriormente, comunque, per tua info, magari per un utilizzo futuro, sappi che potresti, volendo, utilizzare anche un altro sistema che ti permette di gestire le entità in un modo differente rispetto allo sketch. Potresti utilizzare il "lavora su supporto" (credo sia in italiano), comunque l'icona è sotto i tools come l'update e gli axis. E' un'icona che sembra un reticolo di colore azzurro.
Se clicchi sopra , ti apre una finestra e ti chiede di selezionare un piano e un'origine, possibilmente il più "stabile" possibile, tipo un punto definito rispetto all'origine. Una volta dato ok, sull'albero delle geometrie si crea in automatico un "ramo" con i support che stai utilizzando, mentre tutto quello che andrai a creare sarà una geometria sul piano di lavoro , ma geometria 3d, infatti se noti, non si aprirà nessuna geometria specifica dello sketch. Questo ti permetterà di utilizzare , finchè ti serve, tutte le "potenzialità" dei comandi 3d (anche se, in questo caso, limitati , al piano di lavoro che stai utilizzando), quindi la rotazione del 3d, le matrici di spostamento del 3d, le spline , le curve del 3d (almeno quelle del GSD), join, trim, etc.... Quando hai finito , basta che vai sul ramo supporto, tasto dx, "set as not current" o quello che è in italiano, dopodichè sei uscito dal tuo "ambiente 2d" e puoi scegliere tra solidi o superfici o quello che ti serve.
Prova a fare qualche esperimento e vedi se ti può essere utile. Io ne ho apprezzato soprattutto il fatto di essere un ambiente "continuo" con il 3d, mentre lo sketch sembra un pò un "mondo a se" , con le proprie regole per curve, spline , rotazioni, etc..
 

bigsnake

Utente Junior
Professione: Progettista Meccanico
Software: PRO/E, CATIA V5
Regione: Marche, Italia
#17
1.jpg
E' questa l'icona?
Perchè nonostante tu sia stato molto dettagliato, qualcosa mi è sfuggito. Non sono riuscito a fare niente di tutto quello che hai scritto.
 

alpole

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia
Regione: Marche
#18
Bigsnake
nel primo post fatto , non avevo capito
cosa ti interessava....
successivamente ho visto tanti tentativi di
risposta .... a sensazione abbastanza improbabili....

Sperando di essereti di chiarimento ed aiuto
ti invio i files allegati ;che sono tre demo con tre metodi diversi di fare quello
che chiedi.. -

1- la prima utilizza un unico schizzo, in cui puoi disegnare
tutti i profili che vuoi utilizzare per realizzare le varie
tasche-
Impostando , alcuni profili (come line di costruzione ) potrai utizzare in maniera parziale lo schizzo ,
lasciando in evidenza solo i profili di tuo interesse
per creare le Tasche-
Esiste anche un altra Possibilità , disegnare tutti i profili di tuo interesse e , nell'impostazione della feature Tasca ,
nel campo Schetck , utilizzare l'opzione ( Vai alla definizione di profilo ) , potrai così
effettuare una selezionare parziale dello Schizzo-

2- la seconda utilizza una Lista in cui raggrupperai i vari schizzi
delle tasche, ed un parametro Integer ,( con valori multipi, in questo caso 1,2,3, perchè
gli schizzi ,come vedrai ,sono tre ma puoi utilizzarne ( n-numero) ,
che rappresentera l'indice ( cioè il numero di sequenza dei tuoi schizzi raggruppati nella Lista)-
Dovrai inoltre inserie un curva utilizzando la tabella di creazione dei
parametri....
Vedrai che la curva appena creata sarà un elemento Isolato ,
cliccando sopra /Edit Formula/ selezionare List dall 'elenco che ti
apparirà , ed inserire -List Get item(index integer) ;
creando questa relazione è come se tu dicessi al programma
di associare ogni tuo schizzo secondo l'ordine dell index (integer)-
A questo punto utilizza la feature Tasca e seleziona la Curva
(nel campo Profilo ) ... la tasca rispecchierà lo schizzo indicato nell indice (integer)-
Quindi variando il numero dell indice (integer) varierà la tipologia delle
tasche nel solido-

3- In questa soluzione, il problema è stato affrontato diversamente e sicuramente in maniera più complessa
rispetto agli esempi fin qui descritti-
Ho creato un Template di Parte per il Solido che voglio rapprenti il volume della mia Tasca-
Ho creato degli input , piano e linea ,che in questo caso che mi servono per costruire la mia geometria,
che poi ho solidificato e raccordato -
A questo punto ho creato una Part Template , indicando gli input utilizzati....
ed ho salvato la Parte nellla Cartella appositamente creata , chiamandola Modulo 2-
Poi , ho creato un Assembly in cui ho inserito la Part Modulo 1- Solido da cui sottrarre
la/le Part-Modulo 2 (che rapprenta la mia tasca) che instanzierò in ambiente Product-
Ho creato una parte , per il posizionamento delle Part Template da instanziare , che riproponesse
gli input che ho utilizzato per la Creazione del Template e che utilizzerò per Instanziarle nell'Assembly... ( Piano e Line,governate da Punti)
Con un Product costituito da due componenti caricate ( Modulo 1 e Parte di riferimento per l'instanziazione)
ho proceduto , tenendo attivo il Product,
ad inserire le Template (Ambiente Knowlwdge Pattern / Inserisci Template da documento )
Selezionando ( Inserimento da Documento ) .... puntare la cartella che
contiene la Part Modulo 2 (Template di Parte) ed accettare
Si aprira il fly out per l'inserimento della parte e per la selezione degli input ( cioè il collegamento
tra gli input serviti per la creazione della P.Template e quelli appositamente creati per la
loro instanziazione ( in questo caso piano e linee contenute nella Parte dedicata al Posizionamento )-
Le P.Template verranno inserite nel Product nella posizione degli input scelti-
Ogni parte avra un nuovo nome ( progressivo ) e sarà del tutto indipendente dalla P.Template
e potrà essere editata in ogni sua parte-
In questa maniera potrai posizionare la /le tasche ovunque tu vorrai vincolandole ai tuoi input,
ed hai infinite possibilita di variazione di questi ultimi , che si riperquoteranno nelle tue Tasche-

Il consiglio , per quest 'ultima soluzione è quello di ricrearti da zero , seguendo il mio file ,
L'Assembly... sicuramente sarà una manieramigliore di comprendere pienamamente il procedimento-
Esistono anche altre possibili soluzioni , piu "automatizzate" Udf-Loop di UDF- Loop PWCopy-Knowledge Pattern-
ma sicuramente richiedono una conoscenza più specifica degli Ambienti Knowledge-

al
 

Allegati

Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#19
View attachment 39962
E' questa l'icona?
Perchè nonostante tu sia stato molto dettagliato, qualcosa mi è sfuggito. Non sono riuscito a fare niente di tutto quello che hai scritto.
Buongiorno Bigsnake,
no , è molto simile , ma senza la freccia sopra. La dovresti trovare vicino a dove c'è il "vortice" per l'update manuale e automatico e l'icona per la creazione di nuovi axis.
Doppio click sopra e dovresti poter selezionare il piano di lavoro.
Ripeto, a me pare molto comodo.
Facci sapere.
 
Professione: Disegnatore CAD
Software: Catia V5, V4, NX2, cadds4x, tecnigrafo
Regione: UK - South England
#20
Buongiorno Alpole
complimenti , sono soluzioni potentissime, quelle che hai fatto! In Italia le avevo viste poche volte, una presso quella casa del cavallo.
Mi chiedevo una cosa, vedi se mi puoi rispondere, anche se esula un pò dal post: ma se definisci una tabella excel per le "part family" (si chiamano cosi?) , con tutti i parametri in colonna per definire , diciamo un profilo, dove lo salveresti, questo file excel, all'interno di un plm ? Cioè, se ho tutto su una macchina non c'è nessuna problema, ma se invece devo condividere questa tabella attraverso un Plm, dove dovrei inserirlo ? Un workspace comune ?
Grazie comunque di aver postato questi esempi.