Vincoli

cocos84

Utente Junior
Professione: Studente
Software: Solid edge, CATIA, UNIGRAPHICS
Regione: Campania
#1
Salve,
sto costruendo un semplice cilindro idraulico e sto lavorando nell'ambiente assembly designers.
Vorrei inserire i vincoli di assieme tra i vari componenti, vado a fissare uno dei componenti nello spazio attraverso l'icona a forma di ancora ma quando poi sposto il manipolatore sul componente riesco ancora a muoverlo in ogni direzione, anche se presenta il vincolo a forma di ancora. Lo stesso vale per gli altri vincoli tra le varie parti.
Come faccio a muovere i componenti secondo i vincoli che ho stabilito.

Grazie....
 

marcofa

Utente Standard
Professione: Manager
Software: Autocad Catia
Regione: Liguria
#2
Devi usare il comando "Manipolazione" e settare la casella "Rispetto dei vincoli".
Potrai quindi spostare per esempio lo stelo assialmente se vincolato correttamente.
Marco
 

Allegati

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#3
Salve,
sto costruendo un semplice cilindro idraulico e sto lavorando nell'ambiente assembly designers.
Vorrei inserire i vincoli di assieme tra i vari componenti, vado a fissare uno dei componenti nello spazio attraverso l'icona a forma di ancora ma quando poi sposto il manipolatore sul componente riesco ancora a muoverlo in ogni direzione, anche se presenta il vincolo a forma di ancora. Lo stesso vale per gli altri vincoli tra le varie parti.
Come faccio a muovere i componenti secondo i vincoli che ho stabilito.

Grazie....
Posizioni l'icona del compasso sul tuo oggetto e trascini tenendo premuto il Ctrl
ciao
 

cocos84

Utente Junior
Professione: Studente
Software: Solid edge, CATIA, UNIGRAPHICS
Regione: Campania
#4
Ragazzi vi ringrazio molto, provando e riprovando sono riuscito ad ottenere quello che volevo.
Dopo aver inserito i vincoli per movimentare i componenti con manipolatore devo dopoo averlo attaccatto al componente tenere premuto shift per rispettare i vincolli e shift+crl per rispettare sia vincoli che interferenze.
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#5
Ragazzi ho provato ad utilizzare i tasti Ctrl+Shift contemporaneamente per rispettare vincoli e interferenze.
Per i vincoli tutto ok

Per le interferenze ko:
Il componente giallo penetra nel componente blu ....
Cosa sbaglio?
 

Allegati

Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#6
devi attivare l'opzione dei controllo compenetrazione.
Se usi la finestra di manipolazione di basta attivare l'opzione conserva vincoli, se usi la bussola basta tenere remuto il tasto control.

Attenzione però se i due corpi si penetrano minimamente il sistema non ti segnale la compenetrazione.

Ciao
 

Allegati

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#7
Attenzione però se i due corpi si penetrano minimamente il sistema non ti segnale la compenetrazione.

Ciao
Come mai questo comportamento?
Catia dovrebbe segnalare anche le piccole interferenze, no?
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#8
Come mai questo comportamento?
Catia dovrebbe segnalare anche le piccole interferenze, no?
Secondo la mia opinione, si è portati a pensare che il workbanch product, è un ambiente che simula i cinematismi, ma questo non é vero, vi si simula il montaggio e le diverse configurazioni, non le transizioni da uno stato all'altro.

nel wb product hai il comando di analisi di compenetrazione, ma se vuoi analizzare i clash tra le parti in moto ti devi avvalere del modulo di cinematica, che ti segnale le aree mentre i corpi sono in moto, per consivderali la stessa cosa devi attendere la V6, dove al posto dei vicoli di assieme troverai i meccanismi di cinematisno.

Ciao
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#9
per consivderali la stessa cosa devi attendere la V6, dove al posto dei vicoli di assieme troverai i meccanismi di cinematisno.

Ciao
Questa è una bella news:eek:
Quindi, in ambiente Assembly, non avrò più la barra dei Vincoli (quella con l'ancoretta)?
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#10
In efetti é stata nascosta più che fatta sparire, comunque troverai subito quella dei meccanismi del modulo dei cinematismi, per cui ad esempio, troverai il giunto girevole, che ti guida a creare una coassialità e un contatto tra facce.

Ciao
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#11
In efetti é stata nascosta più che fatta sparire, comunque troverai subito quella dei meccanismi del modulo dei cinematismi, per cui ad esempio, troverai il giunto girevole, che ti guida a creare una coassialità e un contatto tra facce.

Ciao
La stai già provando la V6?
Prime impressioni...positive?
 

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#12
ok, ora ho capito. Funziona bene.

Trovo la funzione molto pratica.

Grazie a tutti
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#13
La stai già provando la V6?
Prime impressioni...positive?
ciao Stef scusa il ritardo per la risposta, comunque ho avuto due occasioni per provarla, nella versione express, dal punto di vista cad le novità sono legate soprattutto all'ntergrazione diretta con il PDM per cui chi lavora in V5 non ha problemi di familiarità, le cose cambiano da un punto di vista di flusso di lavoro che viene regolametato dal PDM, per cui la mania noi di tutti di spostare rinominare cambiare posiszione ai file e gestire progetti deve essere completamente rivista, "Ma chi già usa un PDM lo sa già", quindi il problema è che lo devono capire chi non ne ha mai fatto uso, ma ti assicuro che è molto più semplice il concetto di V6 che di un qualsiasi altro PDm non nativo si possa attaccare alla V5.
Bisogna dimenticare di avere un'istallazione su una signola macchina, c'e il concetto di server e cliant, per cui si dovrà avere le due installazioni (come cinfondo accade alle azinde che vogliono implementare un PDM).
La parte PDM è tutta grafica per cui non si ha a che fare con videate sterili e messaggi quasi incomplensibili nascosti sotto a finestre annidate. le informazioni sono tutte visuli, si possono ritracciare oggetti nel DB semplicemnte per nome descrittivo, ma soprattutto ricerche per "forma", e chii lavoroa con un PDM esteso in più nazioni, si può rendere conto che una ricerca per none di un oggetto potrebbe essere quasi impossibile.
Poi ci sono tutti gli strumenti di progettazione collaborativa che permetto di condividere oltre che il semplice Desktop, anche la porzione di progetto su cui si opera che è statoo opportunamnte filtrata, senza necessità, di creare sottoassiemi provvisori.
la grossa differenza tra V5 e V6 forse la si troverà nella gestione degli assiemi, perchè come entità file "spariscono", per cui si possono riorganizzare liberamete i dati di un progetto senza essere legati alla struttura che si sta costruendo.

ciao