• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

versione 8.5

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#1
Salve a tutti

solo per curiosita' ma ...qualcuno ha visto o ricevuto la versione 8.5??

No perche' prima mi avevano detto che arrivava a meta' febbraio,

poi dopo Pasqua e per ultimo ,alla fiera di Parma,mi avevano assicurato

che sarebbe stata rilasciata entro la fine di Aprile.

...Mah!

Ciao
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#2
A me un tecnico dell'assistenza 10 giorni fa mi aveva detto che era questione di giorni...ma al momento non ho ricevuto nulla :mad:

ooops ho appena controllato sul sito e danno la versione disponibile :D
 
Ultima modifica:

fabry126

Utente Junior
Professione: modellazione 3D
Software: Alias Studio-CimatronIT_E-Pixform-Delcam
Regione: Italia
#3
Oggi sul sito Microsystem é annunciata la distribuzione della nuova
versione appunto la 8.5.........ma sarà meglio della precedente ????
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#4
Oggi sul sito Microsystem é annunciata la distribuzione della nuova
versione appunto la 8.5.........ma sarà meglio della precedente ????

spero che abbiano introdotto qualche novità di rilievo e sistemato alcuni bug fastidiosi, ma ho il sospetto che sia una versione rilasciata per giustificare il canone annuo dell'assistenza-aggiornamento :mad:
 

fabry126

Utente Junior
Professione: modellazione 3D
Software: Alias Studio-CimatronIT_E-Pixform-Delcam
Regione: Italia
#5
Sto pensando di oassare a Delcam:eek:..........che ne dici lo conosci ???
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#6
Sto pensando di oassare a Delcam:eek:..........che ne dici lo conosci ???
l'ho visto un paio di volte in fiera, ma non mi sono soffermato più di tanto; fino a poco tempo fa non era parametrico...le ultime versioni non saprei.Ti trovi male con CimE? Io mi trovo abbastanza bene...anche se ci sono molte cose che cambierei-aggiungerei :eek:

Per restare in-topic oggi mi è arrivata la 8.5 ed a breve la installo, ma dalle note di rilascio poche novità, speriamo nei bugfix.
 

dallaz

Utente poco attivo
Professione: application engineer
Software: Cimatron, DesignX, Wrap, Geomagic for Solidworks
Regione: veneto
#7
Ciao, cosa cambieresti/aggiungeresti a cimatron?
Sono curioso perchè devo cominciare a lavorare con cimatron, e mi piacerebbe conoscerne i pregi e le caratteristiche migliorabili..
 
Ultima modifica:

fabry126

Utente Junior
Professione: modellazione 3D
Software: Alias Studio-CimatronIT_E-Pixform-Delcam
Regione: Italia
#8
l'ho visto un paio di volte in fiera, ma non mi sono soffermato più di tanto; fino a poco tempo fa non era parametrico...le ultime versioni non saprei.Ti trovi male con CimE? Io mi trovo abbastanza bene...anche se ci sono molte cose che cambierei-aggiungerei :eek:

Per restare in-topic oggi mi è arrivata la 8.5 ed a breve la installo, ma dalle note di rilascio poche novità, speriamo nei bugfix.
Ho installato adesso la 8.5 novità zero miglioramenti nelle interfacce grafiche.

Oggi prendo visione di Delcam vi farò sapere
 

fabry126

Utente Junior
Professione: modellazione 3D
Software: Alias Studio-CimatronIT_E-Pixform-Delcam
Regione: Italia
#9
Ciao, cosa cambieresti/aggiungeresti a cimatron?
Sono curioso perchè devo cominciare a lavorare con cimatron, e mi piacerebbe conoscerne i pregi e le caratteristiche migliorabili..
cosa cambierei é una vita da quando usavo cimatron it che sto
chiedendo di poter gestire interattivamente le cuve compreso
punti e poligono di controllo ma......niente
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#10
Ciao, cosa cambieresti/aggiungeresti a cimatron?
hai un paio di giorni di tempo...:D? A parte gli scherzi a me farebbero comodo alcuni comandi in più di modellazione (raccordo seguendo una curva, estensione di superficie con raggio e sup.inclinata, blend più flessibile,...), di deformazione (hai visto cosa fa thinkdesign?) e di verifica (analisi tangenze, curvature,...).
Nel cam vorrei il controllo della tolleranza di calcolo del grezzo, la chiusura automatica dei fori,...

Queste sono le prime cose che mi sono venute in mente, ma non farti una cattiva idea del programma: è un ottimo prodotto che come tutti ha i suoi pregi e difetti, dipende sempre da cosa devi fare.
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#11
ciao a tutti,

..cosa intendi per "tolleranza nel calcolo del grezzo"?

Personalmente io,che uso quasi sempre il CAM , mi trovo bene ma non

nascondo che qualche aggiustatina la darei anch'io.

Ma la cosa che ppiu' mi fa inc..zz..rrreee sono i SET!

Ma perche' non li hanno tenuti come dei normalissimi livelli come fanno

tutti i cad del mondo???

ciao
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#12
Per "tolleranza nel calcolo del grezzo" intendo la tolleranza interna che usa il CAM per calcolare il grezzo residuo che per oggetti piccoli risulta troppo elevata; per esempio se devo realizzare una scritta in rilievo con uno spessore di 0.15 mm su un elettrodo e lavoro prima con una fresa da 0.5 e poi con un bulino da 0.16 mi ritrovo molte passate inutili a causa della triangolazione troppo approssimata del grezzo.

Per quanto riguarda i livelli al passaggio da IT ad E anch'io la pensavo come te, ma poi mi sono adeguato alla nuova filosofia e non tornerei più indietro: i set per criteri sono troppo comodi.
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#13
ciao,

concordo con te che in quei casi li' l'approssimazione e' un po' "gagliarda"(anche se mi capita raramente di lavorare con frese cosi' piccole
perche' il mio settore e' quello di stampi un po' "grandini").
uso anch'io i set per criteri soprattutto nei templates degli elettrodi,
ma ti confesso che ho impiegato del tempo per superare questo scoglio perche',come tutti quelli che sono migrati da IT ad E,ragionavo nella "vecchia maniera".
 

stamp77

Utente Junior
Professione: progettista CAD3D/programmatore CAM/stampista
Software: Cimatron E/Rhinoceros/SE/SW
Regione: Emilia Romagna
#14
Io ho provato ad usare i set ed i template ma se dopo aver definito i set e cambiato colori alle superfici faccio un'operazione booleana o un estrudi aggiungi o togli spesso le superfici mi cambiano colore e dovrei manualmente tutte le volte riselezionarle..succede anche a voi?
Questa è la cosa che aggiusterei soprattutto per poter usare i template nel CAM.
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#15
devi fare attenzione che cambiare il colore alle superfici o al solido sono 2 cose diverse: se cambi colore ad un solido con il filtro facce attivo in realtà cambi il colore solo alle singole facce e se esegui un'operazione sul solido (con un comando del menu solido) quello che risulta tiene il colore del solido e non quello dato alle facce; spero di essermi spiegato...:rolleyes:
 

stamp77

Utente Junior
Professione: progettista CAD3D/programmatore CAM/stampista
Software: Cimatron E/Rhinoceros/SE/SW
Regione: Emilia Romagna
#16
Lo so magari!!...infatti li c'è il problema..se lavoro uno stampo e faccio template con superfici di chiusura un colore,srf figura un altro e che ne so carrello un altro ancora,ma per un qualche motivo mentre calcolo i PU faccio una modifica (estrudi aggiungi/togli) mi si cambiano i colori e tutti i template vanno a quel bel paese!!
Aspetto novità sulla 8.5.
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#17
Ciao
personalmente uso i set per criteri e,come criteri,imposto dei set;
ho notato che questo mi facilita la selezione automatica delle
entita' da lavorare indipendentemente dagli attributi grafici
 

foreight

Utente Junior
Professione: progettazione e costruzione stampi
Software: CimatronE, Rhino
Regione: Veneto
#18
Lo so magari!!...infatti li c'è il problema..se lavoro uno stampo e faccio template con superfici di chiusura un colore,srf figura un altro e che ne so carrello un altro ancora,ma per un qualche motivo mentre calcolo i PU faccio una modifica (estrudi aggiungi/togli) mi si cambiano i colori e tutti i template vanno a quel bel paese!!
Aspetto novità sulla 8.5.
Ora forse ho capito il tuo problema: tu hai un solido e devi assegnare dei colori diversi alle superfici che lo compongono. Se è così il consiglio che posso darti è quello di fare un separa (opzione gruppo) di ogni insieme di superfici dello stesso colore.
 

MIRKO-Giala

Utente Junior
Professione: Aiuto Designer
Software: Cimatron E - CATIA V4
Regione: TRA Lombardia e Piemonte
#19
Ciao
personalmente uso i set per criteri e,come criteri,imposto dei set;
ho notato che questo mi facilita la selezione automatica delle
entita' da lavorare indipendentemente dagli attributi grafici
IDEM, anche io uso lo stesso sistema, prevenire è sempre meglio.
 

Dylan

Utente Standard
Professione: Cam/fresatore
Software: CimatronE
Regione: piemonte
#20
Ciao a tutti,
mi intrometto...

Uso anche io CimE da parecchio tempo. Uso i template come alcuni di voi (con i set, assolutamente no con i colori..).

Uso in prevalenza il cam per fresare un po' di tutto. Stampi,calibri,master in alluminio ricavati da blocco,turbine, centine in titanio, grafite,poliuretano ecc..

Mi trovo bene con il sistema ma lo ritengo molto "disordinato". Mi spiego.
L'interazione tra le strategie "quick" se cosi' si possono chiamare e quelle vecchie creano nell'utilizzatore non poca confusione. Viene difficile fresare poiche' le differenti strategie si "programmano" in modo troppo diverso.
Una finitura parallela 3d con limite su punto di contatto va da dio. A seguire se facciamo una ripresa "quick" ecco che avremo la curva di bordo inutilizzabile per un percorso preciso nei limiti come la finitura. Perche' le strategie che si definiscono "quick" non lavorano sul punto di contatto del contorno??? Perche' ,ad esempio, non posso fare una finitura "quick" che parte da qui' e va in la' senza avere il patema che ad un certo punto svincoli e vada a fresare in giro?? (lasciando evidenti segni dove le passate poi si congiungono..)

Sono molte le cose che sarebbero da mettere a posto.. la gestione del grezzo quando si inclina l'utensile (grezzo multiasse). Freso abitualmente modelli che, dalla prima sgross all'ultima finit, necessitano di 150/200 procedure (con 10-15 assi utensili diversi) e garantisco che seguire un filo logico e portarsi appresso un grezzo affidabile ce ne vuole di pazienza...

Per non parlare del "saltino" che fa la Q-sgross a fine di ogni livello.. Ho visto fresare Auton e Tebis. Per svuotare una cava non fanno un rapido. Dove finisce un livello parte la rampa del successivo. Worknc mi pare ne faccia ogni tanto alcuni. CimE lo fa OGNI livello..

Cosa fresate in genere con Cim-E? Mi piacerebbe trovare qualcuno che lo conosca per scambiare idee e opinioni..

Ciao

Dylan