Verifica strutturale alle accelerazioni

Professione: progettista
Software: Solid Edge
Regione: Estero
#1
Premesso che la mia esperienza con gli elementi finiti è ridottissima, mi è stato sottoposto il problema di valutare la resistenza di un componente(che ancora non mi è stato specificato ma potrebbe essere un silos perm mangimi) sottoposto ad accelerazioni diverse nelle 3 direzioni (X,Y,Z) che vanno studiate singolarmente ed indipendentemente una dall'altra.

Inanzitutto la domanda che vi pongo è la seguente:

è un compito che un neofita con un po di impegno può arrivare a risolvere,oppure la tipologia di studio richiede competenze che non possono essere compensate nel poco tempo che ho a disposizione(meno di un mese considerando inoltre che devo continuare a svolgere il lavoro di "routine")?

Domanda n.2: avendo utlizzato il Pro/engineer per un calcolo strutturale su un telaio in cui agiva su una regione limitata una forza conosciuta al fine di valutarne la resistenza e la deformazione....posso per questa analisi utilizzare nuovamente pro/e oppure è necessario un software specifico?se si quale?

Per ora grazie
 

Zaxxon

Utente Standard
Professione: Progettista Termico e Strutturale
Software: Ansys, CFX, Icem CFD, Flotherm
Regione: Abruzzo
#3
Ciao,
noi tutti ti vorremmo anche aiutare, ma i programmi di calcolo non sono così immediati come il Word in cui quattro righe alla meno peggio riesci a scriverle (e cmq anche a volerlo usare bene occorre parecchia pratica). Nel calcolo devi modellare/semplificare, meshare, vincolare, applicare i carichi, valutare i risultati e proporre soluzioni verificate...non mi sento di dire a nessuno che sia un compito semplice. Io mi farei aiutare da qualcuno che ne sa "qualcosina", se no carta/penna/norme/manuale ingegnere.

ZaxX
 
Professione: progettista
Software: Solid Edge
Regione: Estero
#4
Ciao,
noi tutti ti vorremmo anche aiutare, ma i programmi di calcolo non sono così immediati come il Word in cui quattro righe alla meno peggio riesci a scriverle (e cmq anche a volerlo usare bene occorre parecchia pratica). Nel calcolo devi modellare/semplificare, meshare, vincolare, applicare i carichi, valutare i risultati e proporre soluzioni verificate...non mi sento di dire a nessuno che sia un compito semplice. Io mi farei aiutare da qualcuno che ne sa "qualcosina", se no carta/penna/norme/manuale ingegnere.

ZaxX
Ciao,
vista la natura della risposta direi che, semplificando, alla prima domanda che ho posto si può rispondere <<no,non ce la puoi fare!!>> :tongue:

Indi per cui viene meno la risposta alla seconda domanda.


Io non sono un progettista nel vero e stretto senso della parola.Dedicarmi a queste cose andrebbe oltre il mio ruolo ma se fosse stata una cosa che,pur con un certo impegno, ci si poteva arrivare allora lo avrei fatto....ma se come mi dici è necessaria conoscenza,esperienza ed esperienza pratica allora non fa per me....almeno per adesso.

Grazie