• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Variabili in ambiente di assieme

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#1
SOLID EDGE V18
[youtube]tlaovdwknms[/youtube]
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#2
[youtube]ZbKLL_OKcmw[/youtube]

Con Creo, ho preso un esempio abbastanza banale che non gestirei con un parametro ma con i vincoli di connessione cinematici.
Ma per l'esempio credo vada bene.:smile:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#3
Con Creo, ho preso un esempio abbastanza banale che non gestirei con un parametro ma con i vincoli di connessione cinematici.
Ma per l'esempio credo vada bene.:smile:
Scusa forse non ero stato chiaro nell'esposizione:

Quello che volevo far vedere e' la possibilita' di andare a modificare i parametri di un sottoassieme o di una parte senza aprirla, ossia lavorando a livello dell'assieme padre, senza entrare in modifica sottoassieme o modifica parte. Se guardi bene, vedrai che nel mio esempio il cilindretto pneumatico e' annidato come sottoassieme, ed io lo vado a movimentare senza aprirlo, questo perche' SE mi permette di raggiungere le sue variabili senza editarlo esplicitamente.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#4
Scusa forse non ero stato chiaro nell'esposizione:

Quello che volevo far vedere e' la possibilita' di andare a modificare i parametri di un sottoassieme o di una parte senza aprirla, ossia lavorando a livello dell'assieme padre, senza entrare in modifica sottoassieme o modifica parte. Se guardi bene, vedrai che nel mio esempio il cilindretto pneumatico e' annidato come sottoassieme, ed io lo vado a movimentare senza aprirlo, questo perche' SE mi permette di raggiungere le sue variabili senza editarlo esplicitamente.
A si ho visto, non cambia nulla in Creo, puoi creare un parametro top level che governi, un sottoassieme o una parte, non devi aprire niente.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#5
A si ho visto, non cambia nulla in Creo, puoi creare un parametro top level che governi, un sottoassieme o una parte, non devi aprire niente.
Ma il parametro lo devi creare manualmente? Oppure Creo ti lascia accedere alle variabili delle parti annidate "n" livelli sotto quello del padre e questo parametro lo crea in modo trasparente all'utente?
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#6
Lo puoi ereditare dalla parte o assieme padre, ti faccio l'esempio con una nota che lo guida ancora più carina perchè hai tutto a schermo, qualsiasi tipo di calcolo, se lo usi insieme a Mathcad ha una potenza di fuoco allucinante.
Ho creato un assieme, ho assemblato il sotto assieme e poi ho ereditato una nota parametrica per governare il tutto, come vedi il sottoassieme si modifica automaticamente dall'assieme principale, senza aprire nulla.

[youtube]zB44Zlq6kmw[/youtube]
 
Ultima modifica da un moderatore:

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#7
Lo puoi ereditare dalla parte o assieme padre, ti faccio l'esempio con una nota che lo guida ancora più carina perchè hai tutto a schermo, qualsiasi tipo di calcolo, se lo usi insieme a Mathcad ha una potenza di fuoco allucinante.
Ho creato un assieme, ho assemblato il sotto assieme e poi ho ereditato una nota parametrica per governare il tutto, come vedi il sottoassieme si modifica automaticamente dall'assieme principale, senza aprire nulla.
Comunque mi confermi che le variabili delle parti annidate non sono direttamente accessibili, ma e' necessario creare manualmente un link nell'assieme livello superiore, che poi riconduce a quelle delle parti inferiori.

Semplicemente, in SE funziona cosi':

comando "variabili paritetiche" --> click su parte o sottoassieme --> si apre la tabella variabili della parte/sottoassieme selezionata --> da tastiera modifico il valore che mi interessa --> invio: aggiornamento automatico dal livello inferiore fino al livello padre.

Questo funziona indipendentemente dal livello di annidamento della parte che vogliamo modificare.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#8
comunque mi confermi che le variabili delle aprti annidate non sono direttamente accessibili, ma e' necessario creare manualmente un link nell'assieme livello superiore, che poi riconduce a quelle delle parti inferiori.
No... si che sono accessibili ti ho scritto che erediti e cioè prendi in maniera associativa il parametro parte o sottoassieme da qualsiasi parte tu voglia, non ne devi creare altri.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#9
No... si che sono accessibili ti ho scritto che erediti e cioè prendi in maniera associativa il parametro parte o sottoassieme da qualsiasi parte tu voglia, non ne devi creare altri.
Ho capito, ok. Grosso modo funziona come in SE, anche se continuo a preferire il metodo di SE perche' in un solo click mi mostra tutte le variabili della parte/sottoassieme, non una alla volta come invece mi sembra sia necessario fare con questa nota parametrica. Vale anche per le variabili di parte? Cioe' se vuoi modifcare il raggio di un cerchio che e' base di un'estrusione, lo fai nello stesso modo? Devi andare a "ravanare" dentro tutte le variabili della parte finche' non trovi quella giusta?
 

Allegati

Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#10
mmm più o meno ti farò un video per farti capire, ma non ora se no mia moglie chiede il divorzio (giustamente).:wink:
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#11
[youtube]OzEA-hPQYBk[/youtube]

questo è il video senza usare una nota parametrica, come vedrai puoi selezionare un qualsiasi parametro di parte o di sottoassieme presente, ti permette anche diversi filtraggi e tipi di ordinamento.

Per venire a questa tua domanda:

Vale anche per le variabili di parte? Cioe' se vuoi modifcare il raggio di un cerchio che e' base di un'estrusione, lo fai nello stesso modo? Devi andare a "ravanare" dentro tutte le variabili della parte finche' non trovi quella giusta?
Mi pare di capire (correggimi se sbaglio), che SE "raggruppi" in quella tabella che mi hai mostrato tutti gli elementi variabili , che siano dimensioni,parametri,accoppiamento, e ti faccia il listato completo, quindi presumo che un raggio di una base di un estrusione vada anche a finire li e tu lo possa modificare e scatenare la rigenerazione, anzichè modificarlo da albero modello o in finestra grafica, corretto?
In Creo non funziona così, nel senso che non esiste una funzione di raccolta del genere, quello che vedi nel video è la raccolta di tutti i tipi di parametro che in creo possono essere 4 (stringa-intero-numero reale o booleano), le dimensione di uno schizzo o l'altezza di un estrusione sono dette quote quida e volendo puoi modificarle da un altro ambiente molto più ricco di funzionalità chiamato trova, se hai assiemi complessi e per non andare a ravanare nelle feature lo trovo molto comodo.
 
Ultima modifica da un moderatore:

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#12
Mi pare di capire (correggimi se sbaglio), che SE "raggruppi" in quella tabella che mi hai mostrato tutti gli elementi variabili , che siano dimensioni,parametri,accoppiamento, e ti faccia il listato completo, quindi presumo che un raggio di una base di un estrusione vada anche a finire li e tu lo possa modificare e scatenare la rigenerazione, anzichè modificarlo da albero modello o in finestra grafica, corretto?
Esatto, e' cosi', infatti le variabili che mi interessano le rinomino durante la modellazione. Per esempio il numero di denti di un ingranaggio lo chiamo gia' "Z" invece che V12453 come farebbe SolidEdge di default. Altrimenti e' come dici tu, la tabella variabili e' un gran minestrone dove diventa difficile raccapezzarsi, anche se in realta' quando passi sul mouse sopra una riga della tabella, hai un eco grafico nella finestra del modello, ossia si illumina la quota della feature o del vincolo relativa a quella variabile.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#13
Certo anche in creo il sistema da alle dimensioni un numero sequenziale univoco, nel nostro caso d01-d02,ecc, che posso opportunamente rinominare e mi aiuta non solo per la ricerca ma anche quando si creano famigle di prodotti, prendendo il tuo esempio dell'ingranaggio si rinomina la quota da d01 a Z e poi lo si mette in tabella per creare le variabili dei denti per esempio.
Il cerca però oltre a questa funzione di "ricerca" scusa il gioco di parole, ha delle potenzialità enormi su assiemi di una certa importanza ma anche a livello di parti, perchè permette di cercare anche per dimensioni o per tipo di feature fregandosene di che nome abbia la quota o parametro, non ha limiti di annidamento.
Esempio potrei cercare tutti gli arrodondamenti con un determinato valore,un foro,uno smusso, oppure per nome file con caratteri jolly, posso salvare le ricerche e creare delle regole associative, esempio sulle viti, cerco le viti solo con il parametro materiale x, oppure con una determinata sintassi, si posso cercare i giochi, gli spazi, oltre che uno strumento di ricerca è utilissimo come funzione di analisi, peccato che è poco usato e non si conoscono fino in fondo le potenzialità, ma qui lo dico sempre.. dietro gli strumenti ci sono le persone e se uno non è curioso di migliorare il proprio lavoro, puoi tanto mostrare tecniche molto avanzate, ma se dall'altra parte hai un muro di gomma ti torna indietro tutto...:wink:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#14
questo è il video senza usare una nota parametrica, come vedrai puoi selezionare un qualsiasi parametro di parte o di sottoassieme presente, ti permette anche diversi filtraggi e tipi di ordinamento.
finalmente ho visto il video. Si, questo e' quello che cercavo; per esempio in Solidworks questa funzione non c'e'.




Mi pare di capire (correggimi se sbaglio), che SE "raggruppi" in quella tabella che mi hai mostrato tutti gli elementi variabili , che siano dimensioni,parametri,accoppiamento, e ti faccia il listato completo, quindi presumo che un raggio di una base di un estrusione vada anche a finire li e tu lo possa modificare e scatenare la rigenerazione, anzichè modificarlo da albero modello o in finestra grafica, corretto?
Si, ma non quelle di TUTTE le parti dell'assembly, ma solo della parte (o sottoassieme) che hai cliccato. Se clicchi su un sottoassieme, effettivamente vedi le quote dei vincoli che accoppiano le parti che costituiscono il sottoassieme, infatti l'utilizzo tipico che faccio di questa funzione e' quello di aprire/chiudere cilindri o pinze, oppure analizzare grado per grado o mm per mm il funzionamento di un cinematismo che sto studiando.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#15
Il cerca però oltre a questa funzione di "ricerca" scusa il gioco di parole, ha delle potenzialità enormi su assiemi di una certa importanza ma anche a livello di parti, perchè permette di cercare anche per dimensioni o per tipo di feature fregandosene di che nome abbia la quota o parametro, non ha limiti di annidamento.
Questa funzione di "cerca" non l'ho mai cercata ( :biggrin: ) in SolidEdge: se c'e' effettivamente puo' tornare utile!
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#17

CATIA V5 presente

Ciao cacciatorino spero di aver capito bene

Modo 1 ti illustro il modo di modificare in assembly o in part come vuoi tu tramite variabili e relazioni misto in modo ibrido, da albero modello oppure da finestra variabili

[youtube]eaRVk_JoC8M[/youtube]

ciao
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#18
Modo 2 creazioni variabili da finestra dedicata con il filtro di ricerca del nome da me personalizzato DISTANZA TRA RS4 E CACCIATORINO senza andare a modificare il singolo catpart nell'albero modello, ma direttamente in ambiente assembly


[youtube]jbeoCTY4rK0[/youtube]

ciao RS4