UTM avviamento a Solidworks

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#1
Buondì, con mio entusiasmo l'azienda in cui lavoro si sta avviando alla progettazione con un programma 3D, Solidworks.
Per il momento siamo partiti con due licenze poi pronti con un futuro ampliamento.
In principio la scelta a mio malgrado è di partire senza PDM.
A questo punto dobbiamo scegliere una strada che in futuro non risulti un vincolo cieco.
Quali sono le "precauzioni" del caso da prendere non avendo il PDM? Avrei pensato di creare una nuova risorsa di rete dedicata. Questo per gestire tutti i file ed i relativi backup. Ho letto nel forum che alcuni hanno però adottato la soluzione nas indipendente con so. Come gestire i backup? Attualmente abbiamo la copia incrementale dell'UTM recuperabile fino a due settimane precedenti. E' però evidente che con file DWG è tutta un altra mole di dati rispetto al 3D
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#2
Buondì, con mio entusiasmo l'azienda in cui lavoro si sta avviando alla progettazione con un programma 3D, Solidworks.
Per il momento siamo partiti con due licenze poi pronti con un futuro ampliamento.
In principio la scelta a mio malgrado è di partire senza PDM.
A questo punto dobbiamo scegliere una strada che in futuro non risulti un vincolo cieco.
Quali sono le "precauzioni" del caso da prendere non avendo il PDM? Avrei pensato di creare una nuova risorsa di rete dedicata. Questo per gestire tutti i file ed i relativi backup. Ho letto nel forum che alcuni hanno però adottato la soluzione nas indipendente con so. Come gestire i backup? Attualmente abbiamo la copia incrementale dell'UTM recuperabile fino a due settimane precedenti. E' però evidente che con file DWG è tutta un altra mole di dati rispetto al 3D
Partite con un file server dedicato, che poi sia un NAS o un computer vero e proprio cambia poco. Aprirete e salverete i file sempre sul server, e non farete mai una copia locale con riversamento del lavoro sul server la sera, ok???? :biggrin: Questo per permettere ai vari client di Solidworks di avere lo stesso percorso dei file, in modo da non fallire al caricamento degli assiemi e tavole. Considera che i cad 3d fanno un uso estesissimo di quelli che in AutoCAD sono gli X-Ref, per cui e' importantissimo avere un file-system coerente in tutta l'azienda. Tuttavia, con un minimo di attenzione sara' possibile evitare i problemi piu' gravi.

Un consiglio che ti do e' quello di mettere sul file-server anche le varie impostazioni di Solidworks, ivi compresi i modelli di parte, assieme e tavola, in modo che siano sempre uguali per tutti gli utenti.

E' importante, come dicevi anche tu vista la mole di dati, che la rete sia di buona qualita', ossia veloce e soprattutto stabile. Questi software fanno un continuo scambio dati fra client e server, e possono andare incontro ad errori se la connessione si interrompe e si ripristina mentre hai un file aperto.
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#3
Si...anche io avevo pensato a condividere in tete tutto compresi i vari template.
La risorsa di rete avrà una cartella dedicata ai commerciali divisa in sottocartelle per famiglie di parti, cuscinetti, calettatori, ecc.
Il dilemma per noi è come nominare il file. La nostra azienda ha un gestionale e al codice è associata una descrizione con fornitore, giacenza ecc.
Il particolare commerciale dovrà avere il codice dell'articolo oppure una breve descrizione che serve per la scelta del componente da parte dell' UTM?
Se ad esempio debbo usare un cuscinetto 6002 che ha codice 1111 non è di facile ricerca assieme a tutti gli altri codici dello stesso tipo.
Può funzionare il dicorso di nominare il file con la descrizione "cus.6002" e poi nelle proprietà creare la voce "Codice" e "Descrizione" che saranno richiamate nella tabella dell'assieme?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#4
Si...anche io avevo pensato a condividere in tete tutto compresi i vari template.
La risorsa di rete avrà una cartella dedicata ai commerciali divisa in sottocartelle per famiglie di parti, cuscinetti, calettatori, ecc.
Il dilemma per noi è come nominare il file. La nostra azienda ha un gestionale e al codice è associata una descrizione con fornitore, giacenza ecc.
Il particolare commerciale dovrà avere il codice dell'articolo oppure una breve descrizione che serve per la scelta del componente da parte dell' UTM?
Se ad esempio debbo usare un cuscinetto 6002 che ha codice 1111 non è di facile ricerca assieme a tutti gli altri codici dello stesso tipo.
Può funzionare il dicorso di nominare il file con la descrizione "cus.6002" e poi nelle proprietà creare la voce "Codice" e "Descrizione" che saranno richiamate nella tabella dell'assieme?
Di solito la cosa piu' comune e':

per le parti a disegno
nome_file = codice parte

per le parti commerciali
nome_file = qualcosa che mi ricorda cosa e'
per esempio: VTCEI-M8x60.sldprt

Poi nelle proprieta' dei file metterai il codice che fa riferimento al gestionale. Prima di partire comunque progettate bene questa cosa della codifica delle parti, perche' errori fatti li' poi si pagano per sempre, nel senso che e' molto difficile correggere le cose.

Un esempio stupido:

due nomi file scritti cosi':

VTCEI-M8x60.sldprt
VTCEI-M 8 x 60.sldprt

Si differenziano per gli spazi, giusto? Perche' ho fatto questo? Perche' cosi, se hai la cartella delle viti, la vite

M 8 x 60

la vedi elencata prima della vite

M10 x 60

e questo sembra una cavolata, ma siccome con questi cad fai continuamente accesso alle cartelle, vanno curati anche questi dettagli di ergonomia e facilita' della ricerca del file giusto. A proposito, cerca di evitare la proliferazione di troppe cartelle, altrimenti apsserai la vita a slatare da una cartella all'altra. A me e' capitato di vedere file-system con una cartella per le rondelle elastiche brunite, una per le rondelle elastiche zincate, una per le rondelle piane per materiali teneri, una per le rondelle piane per materiali duri, etc etc. Insomma, ci vuole la giusta moderazione!

Io poi per i commerciali importanti antepongo sempre prima il nome del produttore, per esempio: FESTO_ADVU-20-40-A-P-A-cod.32456.par. Questo facilita molto la creazione di cartelle ordinate, e quindi le ricerche (finche' non avrete il pdm).
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#5
Riguardo la nomina dei file parti a disegno parti commerciali, la tua è la conferma che volevo. A questo punto mi sorge una domanda. Dall'assieme genero la tabella dei componenti con le pallinature di richiamo. La tabella è divisa in colonne con:
Codice
Quantità
Descrizione
ecc
Il campo "codice" per le parti a disegno è il nome del file, ma per i commerciali? vedrò "qualcosa che mi ricorda cosa e" al posto del codice o sbaglio?perchè il codice non è il nome del file ma scritto nelle proprietà all'interno.
Oppure anche la parte a disegno deve contenere una proprietà "Codice" che ripete il nome del file e poi associare alla tabella dell'assieme non il nome del file ma alla prpprietà interna la parte.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
Riguardo la nomina dei file parti a disegno parti commerciali, la tua è la conferma che volevo. A questo punto mi sorge una domanda. Dall'assieme genero la tabella dei componenti con le pallinature di richiamo. La tabella è divisa in colonne con:
Codice
Quantità
Descrizione
ecc
Il campo "codice" per le parti a disegno è il nome del file, ma per i commerciali? vedrò "qualcosa che mi ricorda cosa e" al posto del codice o sbaglio?perchè il codice non è il nome del file ma scritto nelle proprietà all'interno.
Oppure anche la parte a disegno deve contenere una proprietà "Codice" che ripete il nome del file e poi associare alla tabella dell'assieme non il nome del file ma alla prpprietà interna la parte.
Allora, nella tabella dell'elenco parti metterai sempre il codice che richiama alla angrafica del componente (come giustamente dici, e come sei abituato a fare in 2d). L'unica differenza e' che di solito per le parti a disegno il nome file viene "battezzato" uguale al codice, ovviamente a meno dell'estensione. Questo invece non accade per i commerciali, per i quali non e' molto comune questa corrispondenza (e forse nemmeno auspicabile): ho avuto a che fare anche con una azienda che da al file del componete commerciale un nome uguale al codice dell'anagrafica, ma in quel caso diventa obbligatorio un PDM altrimenti non tiri fuori piu' niente. Ti allego un'esempio di due schede di due file solid edge, un commerciale e uno a disegno.

Capisco che all'inizio possa sembrare complicato, ma poi quando ci farai la mano diventera' semplicissimo (con SWX un po' meno perche' puoi avere lo stesso file 3d ma con codici di anagrafica differenti, a causa delle configurazioni).

Quello che ti sto dicendo ovviamente e' basato sulla mia esperienza, ma esistono moltissime altre scelte possibili! :smile:
 

Allegati

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#7
Grazie molto chiaro questa infatti sarà la piu plausibile delle soluzioni.
Riguardo la "sola lettura"? Potrebbe essere utile mettere la cartella dei commerciali in sola lettura? In questo modo si eviterebbe di modificare un file già archiviato corretto son un "salva" non voluto.
Queste domande le ho rivolte anche in assistenza ma stanno sempre sul vago dicendo "dipende dalla filosofia aziendale", magari in futuro sarò piu fortunato.
Buonanotte
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#8
Riguardo la "sola lettura"? Potrebbe essere utile mettere la cartella dei commerciali in sola lettura? In questo modo si eviterebbe di modificare un file già archiviato corretto son un "salva" non voluto.
Spesso le aziende lo fanno, ma puo' essere una rogna per parti modificabili tipo i cilindri pneumatici. Effettivamente dipende dalla "filosofia aziendale". Finche' siete solo in due lascia perdere, quando estenderete SWX a tutta l'azienda comincerai a porti il problema.

Di regola, andrebbero messi in "sola lettura" anche i progetti mandati in produzione, per i quali le eventuali modifiche si gestirebbero con un file nuovo con indice di revisione 1, ma questo lo fanno in pochi. In gergo si dice che il file e' stato "rilasciato", che e' una traduzione dall'inglese RFM Released for manufacturing.

Quelli che metterai in sola lettura saranno sicuramente i template (una volta messi a punto ovviamente).
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#9
Quoto quanto detto da cacciatorino, per una gestione senza pdm è corretto. Per i commerciali, qunado possibile, metto il nome del file uguale alla norma di riferimento. Ad esempio per le viti UNI 5737 potresti avere un solo file di parte con N configurazioni (una per misura) generate in pochi minuti con una tabella dati.
In questo modo hai il vantaggio di poter sostituire con 2 click la misura della vite di un'istanza di una ripetizione e ti ritrovi pochi files da gestire.
Diversamente puoi fare 1 file per ogni misura ma è sicuramente + dispendioso in temrini di tempo.
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#10
La domanda sucessiva infatti era se utilizzare le tabelle dati o generare una parte per ogni diversa misura. Per le viti mi sembra di capire conviene fare per ogni tipo es.TE,TCEI, ecc e per ogni grandezza solo una parte con la tabella dati. Mentre per altre cose tipo cuscinetti, motori, calettatori, anche in questo caso conviene preparate tutto con tabelle dati? Oppure vale solo per la bulloneria?
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#11
A proposito di creare un'area dedicata per i disegni solidkorks, come si dove andare a cercare il disegno in caso di necessità? Esempio, telefona l'artigiano che chiede chiarimenti su un pezzo da costruire, come so se andare a cercare il codice nell'area nuova o in quella dei disegni in DWG?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#12
A proposito di creare un'area dedicata per i disegni solidkorks, come si dove andare a cercare il disegno in caso di necessità? Esempio, telefona l'artigiano che chiede chiarimenti su un pezzo da costruire, come so se andare a cercare il codice nell'area nuova o in quella dei disegni in DWG?
Puoi fare come fai adesso con i dwg, o pensi di strutturare l'archivio in modo diverso?

Io attualmente suddivido i disegni per cliente e poi per commessa, indipendentemente se siano 3d o 2d, cioe' faccio cosi':

parti a disegno:

\\server\dati\cliente\commessa\3d\assiemi e parti della commessa
\\server\dati\cliente\commessa\2d\disegni delle parti di cui sopra
\\server\dati\cliente\commessa\documentazioni varie

parti di libreria:
\\server\dati\cliente\libreria\sottocartelle dei commerciali

considera che io sono un UT che lavora per esterni, per quello aggiungo la cartella intermedia "cliente", cosa che probabilmente tu puoi evitare.

Se invece immagini di buttare tutto dentro una cartella "area disegni solidworks", diventa molto auspicabile usare un pdm, altrimenti l'espolrazione delle cartella stessa diventera' lentissima al crescere del numero dei disegni.

Quindi in pratica ti consieglierei di continuare ad usare lo stesso schema che usi adesso, se non impossibilitato per altri motivi.

considera che Win7-64 NON indicizza i dischi di rete: questo rende impossibile l'uso di windows search e della funzione analoga di solidworks che ci si appoggia (tranne aggiunte recenti).
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#13
Si l'intenzione era quella di riprodurre la struttura di cartelle dei DWG, che è del tipo
\\server\UTM SW\archivio disegni\e le varie sottocartelle dei gruppi macchina.
Quindi i disegni Solidworks non sono dentro un unica cartella, ma divisi con una certa logica riconducibile al codice parlante del disegno.
Se ho un disegno che ha codice xx xxx xxx come so se andare a cercare dell'area DWG o in quella creata per solidworks? Noi in azienda riusciamo a capire ad "occhio" guardando la tavola se è stato realizzato in 3d quindi andremo a cercare in quelli Solidworks, ma è un'interpretazione che non può essere certa.
 

Ivan1990

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: SolidWorks 2013
Regione: lombardia (brescia)
#14
Si l'intenzione era quella di riprodurre la struttura di cartelle dei DWG, che è del tipo
\\server\UTM SW\archivio disegni\e le varie sottocartelle dei gruppi macchina.
Quindi i disegni Solidworks non sono dentro un unica cartella, ma divisi con una certa logica riconducibile al codice parlante del disegno.
Se ho un disegno che ha codice xx xxx xxx come so se andare a cercare dell'area DWG o in quella creata per solidworks? Noi in azienda riusciamo a capire ad "occhio" guardando la tavola se è stato realizzato in 3d quindi andremo a cercare in quelli Solidworks, ma è un'interpretazione che non può essere certa.
il problema sarebbe trovarlo se un operatore ti chiede informazioni se ho capito bene, se metti una finestra nel cartiglio piccola dove scrivi in grigio chiaro SW che sta per solidworks, così potresti chiedere all'operatore nel cartiglio è presente una voce intitolata SW, in questo modo non avresti problemi a capire in che cartella andare a cercare se dwg o sw.. no?? :biggrin:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#15
il problema sarebbe trovarlo se un operatore ti chiede informazioni se ho capito bene, se metti una finestra nel cartiglio piccola dove scrivi in grigio chiaro SW che sta per solidworks, così potresti chiedere all'operatore nel cartiglio è presente una voce intitolata SW, in questo modo non avresti problemi a capire in che cartella andare a cercare se dwg o sw.. no?? :biggrin:
c'e' anche chi stampa sul disegno il percorso completo del file nel file-system! :wink:
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#17
La soluzione di mettere un simbolo in grigio chiaro in un angolino mi sembra la piu pratica, poi oltre al pezzo nelle viste classiche metteremo sempre anche l'isometrica.
Per quanto riguarda la compilazione del cartiglio le note saranno collegate alle varie proprietà del solido come si usa fare, come: disegnato, approvato,massa, codice, materiale....
ma proprio tutte? anche la dimensione del grezzo tipo "trafilato 15x10x35" oppure "raggi non quotati R=2"; nel senso alcune voci del cartiglio si compilano a mano solo nella messa in tavola? Voi come fate?
 

Ivan1990

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: SolidWorks 2013
Regione: lombardia (brescia)
#18
La soluzione di mettere un simbolo in grigio chiaro in un angolino mi sembra la piu pratica, poi oltre al pezzo nelle viste classiche metteremo sempre anche l'isometrica.
Per quanto riguarda la compilazione del cartiglio le note saranno collegate alle varie proprietà del solido come si usa fare, come: disegnato, approvato,massa, codice, materiale....
ma proprio tutte? anche la dimensione del grezzo tipo "trafilato 15x10x35" oppure "raggi non quotati R=2"; nel senso alcune voci del cartiglio si compilano a mano solo nella messa in tavola? Voi come fate?
tante le prende in automatico altre devi inserirle nel modello, poi quando imparerai farai come più ti è comodo, per esempio in tavola io ho compilato in automatico il mio nome il nome dell'azienda, data di creazione parte, data di ultima modifica, codice(nome della tavola quando lo salvo), peso, e materiale, denominazione(il nome del modello 3d).
compilo ogni volta direttamente nel modello 3d in caso di trattamenti o lavorazioni speciali robe che capitano ogni tanto. Le info sono direttamente salvate nel modello 3d.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#19
ma proprio tutte? anche la dimensione del grezzo tipo "trafilato 15x10x35" oppure "raggi non quotati R=2"; nel senso alcune voci del cartiglio si compilano a mano solo nella messa in tavola? Voi come fate?
Questo puo' essere utile!

Puoi crearti dei template sia di parte (con i semilavorati gia' parametrizzati e con le variabili messe per benino) sia per le distinte di taglio.

Dai una guardata ai "membri strutturali", che hanno queste info gia' precompilate in modo tale da andare bene al 99% degli utenti! :smile:
 

Split

Utente Junior
Professione: disegnatore
Software: Solidworks, Autocad
Regione: emilia romagna
#20
Per inserire nelle tavole di disegno i simboli di rugosità superficiale c'è un altro metodo per non dover scrivere ogni volta il grado di rugosità nel simbolo? Non si può creare una libreria? Ho letto in discussioni precedenti che alcuni come cacciatorino si sono creati blocchi che però copiano, riprendono da vecchie tavole. Mi sembra un pò macchinoso, anche perchè immagino che i blocchi che creo non sentano la geometria del disegno e non siano orientabili automaticamente con la quota, ma bisogna girarli e applicarli manualmente. Se ricordo bene in Solidedge potevo crearmeli e gestirli bene.