Uso delle revisioni

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
#1
Ciao a tutti.
Mi rendo conto che senza un corso sia difficile apprendere alcune funzioni del software e se ogni cosa la devi scoprire e studiare da solo diventa dieci volte più pesante.
E' da mezz'ora che leggo un pdf di siemens che tratta le revisioni ma non ne vengo a capo.
Di solito come si gestiscono le revisioni?
Quando ero io a fare produzione, vedevo l'avanzamento di revisione sul disegno e cambiavo il vecchio con il nuovo. La mia conoscenza sulle revisioni finisce qui:confused:
Cosa si revisiona? solo il draft o anche i vari par psm e asm?
Quando genero il pdf per l'officina lo rinomino io a Rev1 ma per i file di solid edge come devo operare?
Se mi date qualche dritta su come fate voi ve ne sarei molto grato.
Grazie a chi vorrà aiutarmi.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#2
Ciao a tutti.
Mi rendo conto che senza un corso sia difficile apprendere alcune funzioni del software e se ogni cosa la devi scoprire e studiare da solo diventa dieci volte più pesante.
E' da mezz'ora che leggo un pdf di siemens che tratta le revisioni ma non ne vengo a capo.
Di solito come si gestiscono le revisioni?
Quando ero io a fare produzione, vedevo l'avanzamento di revisione sul disegno e cambiavo il vecchio con il nuovo. La mia conoscenza sulle revisioni finisce qui:confused:
Cosa si revisiona? solo il draft o anche i vari par psm e asm?
Quando genero il pdf per l'officina lo rinomino io a Rev1 ma per i file di solid edge come devo operare?
Se mi date qualche dritta su come fate voi ve ne sarei molto grato.
Grazie a chi vorrà aiutarmi.
Devi usare il "Revision Manager", un programma fatto apposta che aggiorna (piu' o meno) automaticamente i vari assembly in cui e' contenuta la parte da revisionare.

Per la revisione, io faccio contestualmente le revisioni di 3d e 2d, ma magari c'e' anche chi lavora diversamente.
 

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
#3
Grazie Cacciatorino
Il problema è che a me manca proprio il concetto di revisione.
Se devo modificare un carter di una macchina quali sono i passi schematici per fare le cose giuste?

Apro file da modificare ---- modifico ----- salvo con nome mettendo R1 al nome file ---- creo tavola nuova con nuovo carter.
In questo modo avrei le due versioni in archivio.

Apro in RM il file il carter ----- c'è una funzione apposita che mi fa avanzare la revisione ---- apro il file e modifico --- apro la tavola già fatta, la aggiorno e mi trovo l'avanzamento di revisione già fatto.
In questo modo avrei un solo file di parte e una sola tavola ma aggiornati di revisione.

Scusa se cerco di spiegarmi utilizzando procedure quasi inventate ma non ho mai gestito le revisioni.

Mi basterebbe un percorso schematico, me lo studio e faccio qualche prova e se poi ho bisogno di chiarimenti richiedo!:finger:

Intanto grazie per l'interessamento.
 

zeigs

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge
Regione: Emilia-Romagna
#4
le revisioni sono un concetto abbastanza "personale", non so se esistono delle linee guida in modo da non dover inventare tutto ogni volta. noi per esempio usiamo 3 livelli di revisione, a seconda di cosa va ad impattare la modifica (revisione del disegno, revisione di disegno e codice, nuovo disegno e codice), ma non è detto che sia il modo che più ti si aggradi. per semplicità dal punto di vista dei disegni, ogni volta che ne viene fatta una revisione con revision manager facciamo prima una copia sia del disegno che del 3d, dopodiché lo si va a modificare.
 

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
#5
Grazie Zeigs
mi stavo chiedendo.. ma se io revisiono tre volte un particolare, poi posso tornare a due revisioni precedenti?
Solid Edge mantiene le varie versioni della parte al momento della revisione? O è solo un numero nelle proprietà del file fine a se stesso.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
Grazie Zeigs
mi stavo chiedendo.. ma se io revisiono tre volte un particolare, poi posso tornare a due revisioni precedenti?
Non nello stesso file. Devi tenere i file vecchi se vuoi tenere le revisioni.
 

ApeGana

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge ST8
Regione: Marche
#7
Ciao,
non ho capito bene se il tuo è un dubbio solo sull'utilizzo pratico della gestione revisioni interna di Solid Edge, o più generale sulla gestione delle modifiche.
La gestione di SE non l'ho mai usata, quindi non so dirti niente.
Invece, in generale, nelle aziende in cui ho lavorato, posso dirti che ci siamo sempre regolati più o meno come segue.

La prima cosa è distinguere le modifiche in 2 categorie:
  1. quelle per cui il pezzo nuovo/modificato è intercambiabile col precedente e non ci sono altre ragioni che rendano necessaria la rintracciabilità in futuro
  2. quelle per cui il pezzo nuovo/modificato NON è intercambiabile col precedente, oppure ci sono altre ragioni che rendono necessaria la rintracciabilità in futuro
Una volta stabilito a quale categoria appartiene la modifica in questione, nel primo caso si modifica il par/psm/asm sovrascrivendolo e si duplica il dft aggiornando l'ultima copia (magari indicando cosa è cambiato in un'apposita tabella, con un indice di revisione...) e lasciando non aggiornata (o scollagata) quella vecchia; il codice del pezzo non cambia.
Nel secondo caso invece si fa un codice nuovo, il par/psm/asm viene duplicato e così pure il dft, ma non ci sono indicazioni sul disegno che lo relazionano al precedente.

Anche dove ho avuto a disposizione un PDM la logica era più o meno questa.

Volendo, nel primo caso potresti anche tenere copia dei file 3d delle revisioni superate, ma con l'accortezza di cambiare il nome file della copia superata, non di quella che volta per volta diventa attuale, in questo modo eviti di dover aggiornare tutti i complessivi che lo contengono.

Spero di essere stato di aiuto.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#8
Volendo, nel primo caso potresti anche tenere copia dei file 3d delle revisioni superate, ma con l'accortezza di cambiare il nome file della copia superata, non di quella che volta per volta diventa attuale, in questo modo eviti di dover aggiornare tutti i complessivi che lo contengono.

Spero di essere stato di aiuto.
Anche io in genere faccio cosi' relativamente alla decisione se fare una revisione o un nuovo codice.

Per la questione dell'aggiornamento degli assiemi, Revision Manager ha la funzione "dove usato" che permette di aggiornare tutti gli assiemi nei quali e' impiegato il pezzo interessato alla modifica.
 

ApeGana

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge ST8
Regione: Marche
#9
Per la questione dell'aggiornamento degli assiemi, Revision Manager ha la funzione "dove usato" che permette di aggiornare tutti gli assiemi nei quali e' impiegato il pezzo interessato alla modifica.
Sì, è vero, ma la funzione dove usato, nell'ipotesi di un database di disegni corposo (intendo migliaia), è improponibile per un uso quotidiano. Altro è se uno ha un pdm che si indicizza tutti i collegamenti e sa "istantaneamente" dove un pezzo è montato.
 

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
#10
Grazie a tutti e due per i consigli!
ApeGana i miei dubbi derivano proprio dal fatto che in tutti questi anni i disegni che generavo li mettevo in produzione io e quindi sapevo bene cosa era cambiato e cosa no.
Ora invece ho cambiato posto di lavoro e mi trovo in un ufficio dove nessuno ha esperienza diretta nella gestione delle varie progettazioni e mi ritrovo tutto in mano io.
Se prima non me ne è mai importato niente di codifiche e revisioni, ora devo pensare che quando la carpenteria esterna prenderà in mano i disegni, dovrà avere ben chiaro se sono state apportate modifiche o meno.
Abbiate pazienza con me ma mi trovo a dover pensare e mille cose che magari per gente con più esperienza sono normali.
Penso che terro come storico delle revisioni solo il pdf delle tavole. Avere troppi file che girano non mi aggrada molto.
Grazie di nuovo per i consigli.
 

ApeGana

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solid Edge ST8
Regione: Marche
#11
Abbiate pazienza con me ma mi trovo a dover pensare e mille cose che magari per gente con più esperienza sono normali.
Ci mancherebbe altro, non ti preoccupare! Comunque tieni conto che la gestione corretta e completa delle modifiche tecniche, in un'azienda di medie dimensioni e che lavora su un prodotto mediamente complesso, è sempre lunga, complicata e noiosa; purtroppo è indispensabile. Quindi non ti abbattere, sono problemi comuni a molti :wink:

Penso che terro come storico delle revisioni solo il pdf delle tavole. Avere troppi file che girano non mi aggrada molto.
Come preferisci. Io per le revisioni superate ho sempre tenuto da parte (anche) i dft non aggiornati per avere dei file con (un po' del) la matematica originale; in modo che se fossi dovuto tornare indietro o fare qualche verifica avrei avuto qualche dato in più, ovvero la possibilità di prendere delle misure che sulla messa in tavola non c'erano.
Questo chiaramente perché invece i 3d delle revisioni superate non li avevo, per i motivi che ti ho spiegato prima.

Buon lavoro!!
 

Davimont

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico Fai da te.
Software: Solid Edge ST10
Regione: Lombardia
#12
Effettivamente è una buona idea anche la tua! Ci farò un pensiero.