• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Usare il cellulare come modem tramite Bluetooth

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#4
Ti posso spiegare passo passo come farlo con i Nokia... visto e considerato che lo faccio frequentemente
comunque non mi sembra un 3ad "indispensabile"...
ribadisco la mia teoria, secondo me lo fai per caricare numero di post...
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#5
----RTFM----

E ho detto tutto.

Poi, vai a vedere quanto t'e' costata una navigazione di 1 ora alla velocita' stile anni '80 (9600bps)...

Direi che certi post cominciano a diventare superflui.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#7
La mitica (non mi ricordo piu' la sigla) a logica polacca inversa!!! (RPN)
che fare 2+2 diventavi scemo ma ti faceva formuloni a tutt'onda, che per spegnerla dovevi fare INV-ON!!!
Quanto la odiavo! Una volta me l'hanno prestata e mi sentivo un handicappato!!!:D

Per protesta ho preso una TI 74 e l'ho programmata in BASIC! Almeno aveva la notazione algebrica e non mi faceva venire il mal di testa!.

Forse e' per quello che non sono mai diventato ingegnere...non sapevo usare le calcolatrici HP...:rolleyes:
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#8
Mitico il "duello" anni '80 tra i "polacchi" (HP) e gli "algebrici" (TI).
Nelle scuole e sulle riviste di informatica (MC Microcomputer in testa) era tutto un confrontare le stesse equazioni e gli stessi problemi secondo le 2 filosofie.
Pagine e pagine con Km di listati da ricopiarsi rigorosamente a mano e dove anche una sola virgola fuori posto "bombava" il risultato finale.

Pensare che se oggi dai in mano uno di questi gioiellini al solito universitario "Mangiatore di Quiche"[cit.: "Real Programmers, not Quiche Eaters"], ti guarda come per dire "ma che c'zz'è 'sta cosa ?" dimenticando che c'era gente che con quei "cosi" ci calcolava le traiettorie dei missili o ci faceva la messa a punto dei parametri dei motori di F1.

Altri tempi...
altri "manici"
:)
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#9
Oltre a vari programmilli "divertenti" (calcoli di resistenze varie in parallelo e incognite, un piccolo videogioco con tanto di effetti e punti, con l'astronavina che girava sul display) l'avevo anche programmata per la risoluzione di matrici fino a 9x9 (poi il tempo di calcolo diventava immane) con triangolazione, determinante, riduzione, diagonale e quant'altro!
Avevo preso anche 8kb (!!!) di RAM aggiuntiva per i programmi e l'interfaccia registratore a cassette per i programmi :cool:

ah, che tempi...!!!:rolleyes:

P.S: concordo cmq sul fatto che la TI era meno "professionale" e "ingegneristica" delle HP, nonostante avesse (costosissime) cartucce con programmi aggiuntivi per vari campi.
 

Stefano_ME30

Guest
#10
Cioe'...io metto un thread apposta per le calcolatrici HP e TI e nessuno mi si "caga", poi qui parlando di PALMARI (ho un H6340) ecco che tutti si precipitano a commentare sulle calcolatrici!

P.S.: va bene "stardi", alla fine ho comprato una HP 50g (un mostro) e la notazione polacca (dritta o inversa) e' "grande", ma puoi sceglere anche l'algebrica.
Le TI sono per "giocare" a fare l'ing, le HP "sono" punto.
:)
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#11
Cioe'...io metto un thread apposta per le calcolatrici HP e TI e nessuno mi si "caga", poi qui parlando di PALMARI (ho un H6340) ecco che tutti si precipitano a commentare sulle calcolatrici!
E' l'OT, bellezza ! E non ci puoi fare nulla. :D
Stefano_ME30 ha detto:
P.S.: va bene "stardi", alla fine ho comprato una HP 50g (un mostro) e la notazione polacca (dritta o inversa) e' "grande", ma puoi sceglere anche l'algebrica.
Le TI sono per "giocare" a fare l'ing, le HP "sono" punto.
:)
Potremmo anche azzardare l'ipotesi che il dualismo HP/TI fosse l'antesignano di quello parametrico/contestuale ? :eek:

("corcate" in arrivo, affrettarsi a prendere posto nei rifugi) :p
 

ivan

Utente Standard
Professione: Sporco fogli
Software: Acad
Regione: Veneto
#12
La mitica (non mi ricordo piu' la sigla) a logica polacca inversa!!! (RPN)
che fare 2+2 diventavi scemo ma ti faceva formuloni a tutt'onda.....
Sentite "giovinotti" Old, Mecc & President, volete spiegare cos'è questa cosa delle due logiche diverse e come funzionano(-vano)??
Io utilizzavo ancora le tavole dei logaritmi per fare calcoli alle medie!!!
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#13
La notazione algebrica e' quella che ti insegnano alle elementari, cioe' sulla calcolatrice per fare 2+2 scrivi 2+2= e per le espressioni usi le parentesi tonde a n livelli. Nella notazione RPN (polacca inversa) la stessa cosa la fai con 2<enter>2+, cioe' prima metti tutti gli operandi e poi le operazioni tra questi.
Questo a grandiSSime linee (correggetemi se sbaglio) . Il vantaggio della algebrica e' che la espressione la scrivi nella calcolatrice cosi' come la scrivi sulla carta, ma diventa di una lunghezza a volte esasperante (vedi le funzioni seno-coseno che richiedono tutte le parentesi) e per calcoli complessi ti ci perdi, mentre la RPN -da quanto mi hanno spiegato- le formule sono molto piu' snelle e gestibili, ma ti devi imparare con calma a fargliele "digerire".

Per Mecc, guardacaso le RPN "dure e pure" si sono "piegate" a introdurre a richiesta la notazione algebrica... ti ricorda nulla???:p:p
"La nascita delle calcolatrici ibride":D
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#14
Sentite "giovinotti" Old, Mecc & President, volete spiegare cos'è questa cosa delle due logiche diverse e come funzionano(-vano)??
Io utilizzavo ancora le tavole dei logaritmi per fare calcoli alle medie!!!
To', leggiti la wikipagina sull'RPN http://it.wikipedia.org/wiki/Notazione_polacca_inversa

Contento ? No ?
Allora, tiè, dall'UniBari, "beccati" 3 slides 3 con la spiegazione di "infissa" e "postfissa"
http://www.di.uniba.it/~arch/polish.pdf


Non basta ?
Eh, ma allora ditelo...
Ok, ecco dall'UniPisa (quelli non scherzano) un'esempio di implementazione Java delle diverse notazioni
http://www.di.unipi.it/~andrea/Didattica/SP-LSD-05/LSD/AlberiBinari/EsprArit/main.html
 

Stefano_ME30

Guest
#15
la mia esperienza mi ha insegnato che la RPN e' veramente "ostica" e difficile da apprendere (c'e' chi dice 3 settimane, ma mente sapendo di mentire!).
Lavorando con OSD (scritto in Lisp e quindi RPN dipendente) alla fine ho scoperto che ha i suoi vantaggi, ma devi sgombrarti la mente e convincerti di usarla.
Quello che ho "percepito" come un vantaggio e' che devi scrivere le "funzioni" partendo dal "centro" che la cosa piu' naturale se la stai "inventando".
Se, invece, devi copiarla allora si preferisce partire "dall'esterno" e la notazione algebrica e' piu' "consona".
So per certo che chi ha migrato sulla RPN, non torna indietro nemmeno a "scoppiettate", ma a vederli mettono "paura"!
:)