• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

unico processore

lallo3d

Utente Junior
Professione: architetto
Software: solidworks
Regione: sicilia
#1
ho notato che solidworks sfrutta solo un processore, potete darmi qualche spiegazione in merito ?ho comprato un pc con doppio processore e adesso non so che farmene visto che non sfrutto appieno le sue capacità.


grazie
 

Strumpf

Utente Standard
Professione: progettazione meccanica, industrial design, reverser engineering...
Software: SolidWorks, Rhino, NX
Regione: Veneto, Schio - (VI)
#2
lol
io ne ho 4 (quad core) :eek:
porta pazienza, per ora alcune feature sfrutano 25% alune 50% alcune 100% ....
cmq. non e problemma solo con SW ma tantissimi software sono ancora "indietro"
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#3
ho notato che solidworks sfrutta solo un processore, potete darmi qualche spiegazione in merito ?ho comprato un pc con doppio processore e adesso non so che farmene visto che non sfrutto appieno le sue capacità.


grazie
Come gia' detto in vari thread precedenti, SWX utilizza i 2 processori solo durante certe fasi della ricostruzione. Non essendo come tutti i programmi Winzozz programmato a thread, non puo' usare che marginalmente i multiprocessore. Quindi un dualcore lo usa ogni tanto, un quadcore ne lascia da 2 a 3 inutilizzati. E il bello e' che WindoZ e' capace di caricare un processore allo spasimo e lasciare gli altri 3 scarichi (architetture obsolete...), solo pochi processi vengono ridistribuiti.

L'unico modo che uso io per usare i 2 processori e' quello di avere 2 sessioni di SWX, in cui una magari fa il CAD o il FEM e l'altra le tavole.

Il Dual-Quad core e' solo una moda commerciale per ovviare al fatto che i produttori non riescono piu' a scalare in frequenza e per sfornare per forza qualcosa di "nuovo" dalle prestazioni (apparenti) mirabolanti si sono ridotte a trovarer questo inutile espediente. Come se una auto mettesse su 2 motori da 50CV perche' non sono capaci di farne 1 da 100.

Quando si sa che per vincere la gara di salto in lungo ti vuole uno che salti 13 metri, non 13 che saltano 1 metro...:cool:
 
Ultima modifica:

Strumpf

Utente Standard
Professione: progettazione meccanica, industrial design, reverser engineering...
Software: SolidWorks, Rhino, NX
Regione: Veneto, Schio - (VI)
#4
Il Dual-Quad core e' solo una moda commerciale per ovviare al fatto che i produttori non riescono piu' a scalare in frequenza e per sfornare per forza qualcosa di "nuovo" dalle prestazioni (apparenti) mirabolanti si sono ridotte a trovarer questo inutile espediente. Come se una auto mettesse su 2 motori da 50CV perche' non sono capaci di farne 1 da 100.
Old, non sarrei pienamente d'accordo perche si vede che pian pianino ci si arriva a sfruttare sempre di piu i multicore, in questo momento oggi 04/03/2008 si puo dire che sono parzialmente soldi butati via, ma come dicevo nel post prec. portate pazienza tra un po gli sfrutaremo tutti :D
Personalmente sono molto contento con i tempi di rendering su SWX e qualche altra feature.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#5
Old, non sarrei pienamente d'accordo perche si vede che pian pianino ci si arriva a sfruttare sempre di piu i multicore, in questo momento oggi 04/03/2008 si puo dire che sono parzialmente soldi butati via, ma come dicevo nel post prec. portate pazienza tra un po gli sfrutaremo tutti :D
Personalmente sono molto contento con i tempi di rendering su SWX e qualche altra feature.
I sistemi operativi multitasking e multithreading ci sono dagli anni '90. MS non e' mai stato parte di questi. E mai lo sara' se non a scapito delle prestazioni, a causa della sua esigenza di "compatibilita' con il passato" e l'uso di una architettura arcaica la cui scalabilita' e' una serie di grossi compromessi (tipo quella di fare un S.O. che vada bene dal videogamer con i pollici con i calli, alla casalinga che ci guarda le soap con il Mediacenter, al progettista CAD, al server aziendale multiutente geografico).

Se si prevede di utilizzare programmi separati in simultanea (ambito server) un multiprocessore e' la scelta adatta, ma guardacaso non lo e' il S.O. (sconsigliatissimi in ambito server i programmi Microsoft, insicuri, avidi di risorse e instabili).

Se invece come me usi 2 CAD in simultanea o vari programmi indipendenti tra loro puo' essere una buona scelta.

Quando ci sara' la possibilita' di sfruttare i quadcore per un singolo programma con S.O. Windows, ci saranno i 64-processors core che costeranno come un dualcore di adesso.;)
 

ivan

Utente Standard
Professione: Sporco fogli
Software: Acad
Regione: Veneto
#6
...
Quando si sa che per vincere la gara di salto in lungo ti vuole uno che salti 13 metri, non 13 che saltano 1 metro...:cool:
Parole sante!!! Windows funzionava bene quando era alla versione 3.0, ossia con il Dos sotto.
E' però vero che alcuni sw, come 3dsmax, Maya ed altri di modellazione, siano molto più avanti nello sfruttare i multicore...forse perchè da tempo erano studiati per utilizzare i multiprocessore??
 

P__C__D

Utente Junior
Professione: Designer
Software: Rhino
Regione: ER
#7
Bisogna sempre considerare che un software comu un CAD si appoggia sempre sul software di sistema. Che io sappia Windows per ora è ancora molto indietro, quello che al massimo riesce a fare è di sfruttare 2Core, in uno fa girare il software di sistema, e nell'altro fa giare gli applicativi di terze parti. Pertanto, i software che si appoggiano su Windows non potranno (almeno per ora) utilizzare le features multicore.

Gli unici SO che sono riuscti a integrare appieno le funzionalità messe a disposizione dai costruttori di processori (intel) sono XLeopard per Mac e forse Solaris della Sun.

Questo però non è sufficiente affinchè un programma che gira su Mac o su Solaris sia in grado di utilizzare tutti i processori di cui dispone, infatti questo dipende alla fine anche da come è stato scritto il programma, se cioé integra le estensioni disposte dal sistema operativo.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#8
Parole sante!!! Windows funzionava bene quando era alla versione 3.0, ossia con il Dos sotto.
E' però vero che alcuni sw, come 3dsmax, Maya ed altri di modellazione, siano molto più avanti nello sfruttare i multicore...forse perchè da tempo erano studiati per utilizzare i multiprocessore??
Probabilmente perche' fatti da programmatori con le PAxxE e non i foruncolosi venuti su a VisualBasic e VisualC, programmatori che sanno cos'e' un codice pulito e scritto magari "a mano", cos'e' un multithreading e come implementarlo nelle varie architetture in modo da sfruttarle al massimo.

Molti programmi di CAD nati su Windows (SWX e' un buon esempio) sono un'accozzaglia di codice e macro in C, C++ e visual Basic, molti di questi programmati in fretta e in furia, in cui l'ottimizzazione e la pulizia del codice e' l'ultima preoccupazione.
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#9
Quando si sa che per vincere la gara di salto in lungo ti vuole uno che salti 13 metri, non 13 che saltano 1 metro...:cool:
Old, la coppa per la migliore della settimana te la aggiudichi tu. :D:D:D
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#10
Parole sante!!! Windows funzionava bene quando era alla versione 3.0, ossia con il Dos sotto.
E' però vero che alcuni sw, come 3dsmax, Maya ed altri di modellazione, siano molto più avanti nello sfruttare i multicore...forse perchè da tempo erano studiati per utilizzare i multiprocessore??
L'apice è stato Win 3.11 con le estensioni a 32 bit.
Da lì in poi solo una caduta libera... :mad:
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#11
Probabilmente perche' fatti da programmatori con le PAxxE e non i foruncolosi venuti su a VisualBasic e VisualC, programmatori che sanno cos'e' un codice pulito e scritto magari "a mano", cos'e' un multithreading e come implementarlo nelle varie architetture in modo da sfruttarle al massimo.

Molti programmi di CAD nati su Windows (SWX e' un buon esempio) sono un'accozzaglia di codice e macro in C, C++ e visual Basic, molti di questi programmati in fretta e in furia, in cui l'ottimizzazione e la pulizia del codice e' l'ultima preoccupazione.
Mio cugino dice sempre che quando lavorava ai sw di gestione remota delle piattaforme dell'Eni, il suo team di sviluppatori era "capitanato" da un vecchio sistemista ex IBM, ex Bull, ex Digital, insomma, ex "tutto", che diceva sempre che l'unico modo per rimettere in riga i "foruncolosi" era di far bombardare le fabbriche di banchi di memoria e di processori.

"così si vedrebbe veramente chi ha le paxxe per tirare fuori un ERP anche da una calcolatrice programmabile" ;)
 
Ultima modifica:

lallo3d

Utente Junior
Professione: architetto
Software: solidworks
Regione: sicilia
#12
a questo punto mi viene da pensare che convenga farsi una macchina con un processore potentissimo.
giusto?
 

Stefano_ME30

Guest
#13
La Intel ha spinto al massimo il "monoprocessore" fino a che non ha sbattuto il "grugno" con il Prescott che andava a fuoco anche solo a guardarlo.
Intanto andavano di moda i 64 bit, ma non si sapeva bene cosa farsene.
A quel punto un "intelligentone" penso' bene di trasformare un 64 in una coppia di 32, era una caxxata, ma non lo sapeva! :)
Con i giusti "bench" si poteva dimostrare che la coppia di 32 andava veloce come un prescott ma con "mezza" frequenza.
Praticamente hanno riesumato il 386 (non sto scherzando) ricostruito con i "nanocosi" e senza superare i 2.5 Gigaherz continuano ad aumentare i "core" spacciando questa soluzione come "ottimale".
:)
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#15
La Intel ha spinto al massimo il "monoprocessore" fino a che non ha sbattuto il "grugno" con il Prescott che andava a fuoco anche solo a guardarlo.
Intanto andavano di moda i 64 bit, ma non si sapeva bene cosa farsene.
A quel punto un "intelligentone" penso' bene di trasformare un 64 in una coppia di 32, era una caxxata, ma non lo sapeva! :)
Con i giusti "bench" si poteva dimostrare che la coppia di 32 andava veloce come un prescott ma con "mezza" frequenza.
Praticamente hanno riesumato il 386 (non sto scherzando) ricostruito con i "nanocosi" e senza superare i 2.5 Gigaherz continuano ad aumentare i "core" spacciando questa soluzione come "ottimale".
:)
Quoto in pieno.
Per ottenere magiori velocita' e prestazioni occorre andare sui PowerPC (tecnologia RISC), ma. osteggiati e "minacciati" da AMD e Intel, Apple li ha dovuto abbandonare (anche a causa dello scarso sviluppo di BSD (un UNIX-like dal quale deriva MacOS X e dopo le "pressioni" del suo azionista Microsoft, legato a filo doppio ad Intel) IBM li ha "relegati" alla fascia server, dove danno prova di se', potenti e "freddi" come un implacabile Ivan Drago (solo che Rocky (Pentium-Intel CISC 386-architecture) e' rimasto li', vecchio e macilento, che ogni tanto riesumano per fargli fare ancora il "duro" mentre il peso degli anni dovrebbe relegarlo all'antiquariato elettronico).

Piccola nota: Gamecube Nintendo usa processori PowerPC e la stezza Xbox ha abbandonato Intel per PowerPC. Confrontate questi processori con quelli che vi vendono sulle piu' blasonate e ipercostose workstation.

Poi, siete autorizzati a piangere e maledire Microscioft e chi si appoggia pedissequamente a loro:cool:
 

Stefano_ME30

Guest
#16
Scusa Ing., il 386..sx o dx???:D
Il DX naturalmente!

P.S.: tutto e' cominciato con il "centrino" che doveva consumare poco e scaldare meno (portatili), il 386 rivisto e corretto era la soluzione "ottimale".
Poi con il "duo" ne hanno messi due (le prestazioni erano "marginali" e bisognava trovare una soluzione).
Il Centrino risulto' uno dei migliori processori di sempre (come il 386) e il Duo andava anche meglio.
Di necessita' virtu', il tutto venne esportato sui PC e comincio' l'era dei "multicore".
:)
 

bio

Utente Standard
Professione: .
Software: .
Regione: lombardia
#17
Il DX naturalmente!

P.S.: tutto e' cominciato con il "centrino" che doveva consumare poco e scaldare meno (portatili), il 386 rivisto e corretto era la soluzione "ottimale".
Poi con il "duo" ne hanno messi due (le prestazioni erano "marginali" e bisognava trovare una soluzione).
Il Centrino risulto' uno dei migliori processori di sempre (come il 386) e il Duo andava anche meglio.
Di necessita' virtu', il tutto venne esportato sui PC e comincio' l'era dei "multicore".
:)
hai qualche anno sulle spalle...hai mai aperto un pc con un 386?

le cpu hanno fatto balzi enormi e non solo come frequenza ma soprattutto come istruzioni e ultimamente come multithreading e scalabilità...

il powerpc è morto come risc/cisc come lo sono le cpu attuali (le differenze risc/cisc non ci sono + da anni praticamente)...l'ibm si è accorta che il g5 era l'ultimo step fattibile prima di dover cambiare completamente architettura...ha preferito mollare il campo cpu a chi lo fa da specialista (intel?!)...

attualmente l'ultimo powerpc non riesce a stare al passo di un dual core intel...

altro discorso...

NON è colpa di windows se solidworks va solo su una cpu...è colpa di dassault...NON è colpa di windows se dovete aprire 2 swx se viene occupata solo una cpu...chissà come mai ansys riesce a sfruttare 4 (++++) core anche con UN SOLO processo...eppure gira su windows pure ansys...

chi scrive il software deve ottimizzarlo...se il software ha la necessità di eseguire operazioni in un dato ordine, deve aspettare il risultato dell'operazione precedente...quindi il limite dei cad -imo- è quello di non poter fare determinate operazioni prima di altre..per questo stanno "monocpu"....

anche proe sfrutta 1 solo core per esempio...

cmq la differenza fra 1 core e 2 è abissale con qualsiasi cad...provate ad aprire la posta mentre carica una cpu...WINDOWS -magicamene- userà la seconda cpu per aprire il programma di posta e gestire le altre applicazioni...

windows al momento attuale (xp dal sp2 in poi) gestisce ottimamente multicore (4 il massimo che ho provato su xp) e ridireziona correttamente le applicazioni sui core liberi...

spesso se non ho licenze di ansys libere, lanciamo su 1 solo core l'analisi e sugli altri ci lanciamo tranquillamente cfx o un altro software di cfd (il quale sfrutta al max 2 core al momento)...su una macchina quad core (dual opteron x2) ci facciamo girare (nei limiti della ram) 1 ansys 2 cfx (come solutore) e possiamo ancora usarla per monitorare le simulazioni (quando lanci 4 nodi di cfx su un quad core la macchina si dimentica di rispondere ai comandi^^)...

wall of text dovuto :D

bio