Trucchi e tattiche varie di "Solidificazione"

Software: Ptc Creo 3.0, Siemens NX, Catia V5
Regione: Italia, Veneto - Emilia Romagna
#1
Buongiorno a tutti e bentrovati ^_^

Sono a chiedervi confronto sull'annoso problema della "solidificazione" di una geometria importata. Il file in oggetto aveva vari problemi sia di tangenza che di giunzione tra le superfici che ho risolto ed attualmente sembra non presentare alcuna imperfezione.... Però non mi compare il tasto "solidifica" :(

Vi siete mai trovati in questa situazione? Come procedere? C'è un modo per capire quali siano i punti della quilt che non garbano a ProE? Cosa fate voi?

Ah, la versione del software in questione è Wildfire 4 M100 (mi pare)

Grazie a chiunque mi possa aiutare (ma anche agli altri :D)
 

mamobono

Utente Standard
Professione: resp.uff.tec.
Software: proeWF4+Intralink3.4
Regione: monte Rosa
#2
ciao
un parametro che puoi verificare è la precisione del disegno , a volte cambiandola si migliora la situazione

per esperienza personale mi faccio sempre mandare + formati solidi
il migliore ritengo sia stp ma mi faccio mandare anche ,x_t e poi provo.

la settimana scorsa un stp non c'era verso di averlo solido , invece x_t al primo colpo ( file da solidworks)

probabilmente io penso che molto dipende anche dal settaggio di esportazione o la precisione (parametro cad ) del disegno originale

ma accetto altri suggerimenti da che ne sa di + :bekle:

ciao
 

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#3
La soluzione migliore che, come sempre, comporta un minimo di studio è Import Data Doctor. Date un'occhiata alla guida in linea sull'utilizzo di questo modulo per il fix di geometrie importate. La solidificazione è poi assicurata.
 

mini me

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: Pro/engineer
Regione: emilia romagna
#4
ci vuole un barbatrucco! :)semplice ma efficace
per trovare l'apertura in una superficie puoi provare nel seguente modo:

inser>sweep>surface
quando ti chiede di definire trajectory >select traj> bndry chain
a questo punto basta selezionare la quilt e in automatico ti propone di selezionare tutti i bordi disponibili
ps questo metodo serve solo per capire dove dover intervenire ...
spero di esserti stato di aiuto
 

Michele_F

Utente Junior
Software: Ptc Creo 3.0, Siemens NX, Catia V5
Regione: Italia, Veneto - Emilia Romagna
#5
Arieccomi! Grazie per le risposte!
X Folle: Import Data Doctor l'ho già usato ma, mistero dei misteri, non ha funzionato....
X mamobono: purtroppo ho solo quella geometria, ed anche una grazia :( inoltre è solo una pelle già con tutti i raggi estetici (conici, variabili ecc...) di cui buona parte hanno R<spessore :( devo quindi copiare le superfici offsettabili e ri-raggiare l'interno :(
X mini me: interessante! Stasera provo il barbatrucco :D

Grazie a tutti per l'interessamento :D
 

simra

Utente Standard
Professione: Reporter
Software: Pro-e, Creo El, Cocreate, Solid Works
Regione: Emilia & Romagna
#6
ci vuole un barbatrucco! :)semplice ma efficace
per trovare l'apertura in una superficie puoi provare nel seguente modo:

inser>sweep>surface
quando ti chiede di definire trajectory >select traj> bndry chain
a questo punto basta selezionare la quilt e in automatico ti propone di selezionare tutti i bordi disponibili
ps questo metodo serve solo per capire dove dover intervenire ...
spero di esserti stato di aiuto
mi interessa questo metodo ma non mi è chiarissimo, ho provato ad utilizzate il comando ma che in modo capisco dove sta il problema?
 

fabrizio67

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Pro/Engineer
Regione: Marche
#8
Se hai il modulo Import Data Doctor, di sicuro avrai vita più facile.
In sua assenza, osserva :

1) terminata l'importazione, controlla se sotto il menù INFO è accesa o meno la voce Geometry Check.
Di solito, la mancata solidificazione della parte importata è causa di errori geometrici.
Con il modulo superfici ed un pò di pazienza, di solito ne esci fuori.

2) se per qualche motivo, la cucitura delle superfici non riesce, le zone dove ci sono delle aperture risultano ben visibili.
Anche qui, dove non arriva o non basta il modulo Import Data Doctor, personalmente opero con il modulo superfici.
Due casi:
2a] ti va di lusso e creando una o più Blend Surfaces riesci a "tappare il buco" e solidificare il tutto.
2b] la iella ti segue come la nuvola di Fantozzi ed allora devi provare a rimuovere le superfici adiacenti alla zona problematica, ricostruirle, unirle ed...incrociare le dita e provare a solidifare il tutto.

Per quanto riguarda i formati da cui importare i files, concordo con chi mi ha preceduto nel preferire il formato STEP e/o il Parasolid; peggiore il formato IGES.

Ciao
 

Michele_F

Utente Junior
Software: Ptc Creo 3.0, Siemens NX, Catia V5
Regione: Italia, Veneto - Emilia Romagna
#9
Se hai il modulo Import Data Doctor, di sicuro avrai vita più facile.
In sua assenza, osserva :

1) terminata l'importazione, controlla se sotto il menù INFO è accesa o meno la voce Geometry Check.
Di solito, la mancata solidificazione della parte importata è causa di errori geometrici.
Con il modulo superfici ed un pò di pazienza, di solito ne esci fuori.

2) se per qualche motivo, la cucitura delle superfici non riesce, le zone dove ci sono delle aperture risultano ben visibili.
Anche qui, dove non arriva o non basta il modulo Import Data Doctor, personalmente opero con il modulo superfici.
Due casi:
2a] ti va di lusso e creando una o più Blend Surfaces riesci a "tappare il buco" e solidificare il tutto.
2b] la iella ti segue come la nuvola di Fantozzi ed allora devi provare a rimuovere le superfici adiacenti alla zona problematica, ricostruirle, unirle ed...incrociare le dita e provare a solidifare il tutto.

Per quanto riguarda i formati da cui importare i files, concordo con chi mi ha preceduto nel preferire il formato STEP e/o il Parasolid; peggiore il formato IGES.

Ciao
Geom Check è stata l'arma finale per individuare il nanometrico buco tra due superfici parzialmente tangenti e parzialmente staccate :biggrin:
Ho dovuto per forza trimmare la quilt originale e passare una nuova blend per solidificare

Tutto è bene quel che finisce bene, grazie di avermi fatto ricordare di geom cherck :biggrin: siete stati grandi :finger:
 

zimmy

Utente Standard
Professione: non l'ho mai capito
Software: icone e menu
Regione: lombardia
#10
La necessità di dover chiudere superfici importate e di solidificare è molto diffusa e molto importante.
L'uso di Import Data Doctor è fondamentale perchè ci sono moltissime funzionalità che permettono di correggere eventuali incongruenze, errori, difetti della geometria importata, di ricreare datum, di unire e separare superfici , ecc...

In questi casi non penso si debba procedere per tentativi, tappando buchi, rifacendo superfici, ... cercando di sistemare le cose sperando nella buona sorte.

Si deve procedere invece con metodo ( come sempre ) con la sicurezza dei vari potenti strumenti messi a disposizione dall'Import Data Doctor.

Occorre conoscere le specifiche di Iges, Step per sapere dove intervenire e perchè cambiare l'accuracy. Occorre sapere perchè talvolta l'IGES non va bene. Occorre sapere se ci sono parametri del config.pro che è bene cambiare se la geometria viene da un CAD o da un altro ...
Occorre sapere se può risultare migliore un altro metodo di condivisione dati ,...

Ci sono trucchi per sapere dove rimane aperto il file ( anche se proprio non si vede ...).

Insomma l'argomento è ricco e complesso.
Il mercato propone dei corsi specifici su questi argomenti. Durano un giorno e affrontano tutti questi argomenti.

So di peccare di conflitto di interesse ( chiedo pertanto clemenza a tutti voi ) perchè i corsi li organizzo io e li tengo io. Però mi sembra anche importante dirlo perchè possono essere comunque utili a molti.

Il forum è un luogo di condivisione di informazioni, e quando mi è possibile dò il mio contributo.
Ma qui l'argomento non può essere trattato con qualche semplice risposta.
Un saluto a tutti.
 

fabrizio67

Utente Junior
Professione: libero professionista
Software: Pro/Engineer
Regione: Marche
#11
Zimmy,
quello che dici è tutto vero, solo che il modulo Import Data Doctor non lo possiedono tutti e non è che viene via gratis...ne il modulo e neanche il corso...
...quindi di necessità, virtù...
...se devi lavorare con file importati 8 ore al giorno, probabilmente non c'è altra strada...
...se devi lavorare con file importati 1 volta e via, magari è po più difficile pensare di acquistare il modulo...specie di questi tempi...

Ciao
 

zimmy

Utente Standard
Professione: non l'ho mai capito
Software: icone e menu
Regione: lombardia
#12
Ciao
A me risulta che sia compreso nel pacchetto FOUNDATION.
Dalla feature di importazione, Tasto destro del mouse "Modifica definizione"
e appaiono le funzioni di riparazione sotto la voce "Geometria" del menu in alto
o con icone (probabilmente a destra della finestra).
 

mamobono

Utente Standard
Professione: resp.uff.tec.
Software: proeWF4+Intralink3.4
Regione: monte Rosa
#13
Ciao
A me risulta che sia compreso nel pacchetto FOUNDATION.
Dalla feature di importazione, Tasto destro del mouse "Modifica definizione"
e appaiono le funzioni di riparazione sotto la voce "Geometria" del menu in alto
o con icone (probabilmente a destra della finestra).
Yes

fabrizio 67 " se devi lavorare con file importati 1 volta e via, magari è po più difficile pensare di acquistare il modulo...specie di questi tempi..."
stessa situazione , inoltre senza rinnovo manutenzione quindi ci si arrangia con quello che si riesce ad imparare anche grazie a questo forum

zimmy : forse fabrizio67 si riferiva a questa
http://www.ptc.com/products/proe/frt/index.htm
Strumento di riconoscimento delle feature per Pro/ENGINEER
che purtroppo non essendo in manutenzione non posso scaricare
Tu che l'avrai provata potresti dirci com'è:
grazie
 

zimmy

Utente Standard
Professione: non l'ho mai capito
Software: icone e menu
Regione: lombardia
#14
FRT ( Feature Recognition Tool) è un'altra cosa rispetto all'IDD.
Si tratta di una serie di funzioni che permettono di ricostruire un modello importato riconoscendo geometrie come estrusioni, tagli, fori, serie, raggi, raccordi , ...

Da un modello importato quindi si ottiene un file di ProE con l'albero modello di feature parametriche e modificabili normalmente.
Naturalmente è possibile utilizzare queste funzioni per modelli di forma non complessa ( non è pensabile di ricostruire una superficie a doppia curvatura che deriva da altro CAD) , ma può essere estremamente utile per una buona gamma di particolari importati.
Si lavora direttamente nell'ambiente di Parte 3D.

Per la ricostruzione di geometrie importate ricordo anche le funzioni di AUTOBUILDZ che ricostruisce la matematica 3D parametrica da un semplice dwg importato.

Entrambi i Tool sono compresi nel foundation.

Per la WF4 il tool FRT si può scaricare dal sito se si è in manutenzione ( e questo mi sembra il minimo ) ma è "compreso nel prezzo" !! . Non è un modulo aggiuntivo. Nella WF5 è già direttamente nel foundation.

AutobuildZ è compreso nel pacchetto base da un paio di versioni.

Spero di essere stato chiaro.