• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

toolbox

scalva

Utente Standard
Professione: disegnatore meccanico,progettista
Software: autocad+qs,sw 18
Regione: Piemonte
#1
quando si inseriscono i particolari dal toolbox (viti dadi ecc) come si fa per impostare il nome parte che dovrebbe poi diventare codice nella distinta materiali?
grazie
 

geppetto

Utente Standard
Professione: Concretizzare i sogni degli architetti
Software: Basta che raggiunga l'obiettivo
Regione: Una alla volta tutte
#2
Quando inserisci la toolbox ti appare in automatico in distinta la configurazione che hai inserito.
Se invece devi in serire il campo "codice" devi aprire la vite o il dado che ti interessa e nella conficurazione che ti interessa inserire nelle proprietà il nuovo campo
chiamdolo codice, tipo=testo e Valore=Il tuo codice.
Mi auguro di esserti stato d'aiuto.
Puo inoltre,approfondendo le tabelle dati,gestire la codifica con un foglio elettronico xls.
 

scalva

Utente Standard
Professione: disegnatore meccanico,progettista
Software: autocad+qs,sw 18
Regione: Piemonte
#3
ti ringrazio
mi compare in distita la descrizione che metto io quando inserisco ad esempio la vite ma come codice inserisce lui un suo codice identificativo ma non quello che voglio io

come fai ad aprire i file di toolbox?
 

Whooring

Utente Standard
Professione: Ingegnere ..... forse
Software: SW2009 - Autocad 2007 - BM impianti - Straus7
Regione: Veneto
#4
io per creare un libreria delle viti su misura per le esigenze nostre e per renderle utilizzabili da tutti gli utenti anche senza avere le toolbox, inserisco la vite interessata dalle toolbox, la definisco come mi interessa, poi la apro come fosse una semplice parte (cioè tasto dx e apri parte), tolgo quello che non serve (la filettatura reale in 3d per ex), edito le proprietà con le voci e i riferimenti usati dal gestionale e poi faccio salva con nome (come nome metto il nostro codice interno) nella cartella condivisa della libreria interna nostra
 

scalva

Utente Standard
Professione: disegnatore meccanico,progettista
Software: autocad+qs,sw 18
Regione: Piemonte
#5
io per creare un libreria delle viti su misura per le esigenze nostre e per renderle utilizzabili da tutti gli utenti anche senza avere le toolbox, inserisco la vite interessata dalle toolbox, la definisco come mi interessa, poi la apro come fosse una semplice parte (cioè tasto dx e apri parte), tolgo quello che non serve (la filettatura reale in 3d per ex), edito le proprietà con le voci e i riferimenti usati dal gestionale e poi faccio salva con nome (come nome metto il nostro codice interno) nella cartella condivisa della libreria interna nostra
quindi ti ricrei una libreria?
 

Whooring

Utente Standard
Professione: Ingegnere ..... forse
Software: SW2009 - Autocad 2007 - BM impianti - Straus7
Regione: Veneto
#6
esatto
piano piano la creo in modo che anche un eventuale nuovo arrivo in ufficio la possa usare senza problemi
 

geppetto

Utente Standard
Professione: Concretizzare i sogni degli architetti
Software: Basta che raggiunga l'obiettivo
Regione: Una alla volta tutte
#7
Per aprire la parte:
Tasto destro sulla parte, apri parte.
A questo punto è importante sapere se utilizzi la parte originale o hai attivato l'opzione crea copia parte ogni qualvolta inserisci una toolbox.
E preferebile se utilizzi elementi normalizzati, che tu la disattivi.
Quando apri la parte, questa vedrai che mostrerà tutte le configurazioni utilizzate nei vari assiemi da te creati. (se non hai mai utilizzato una vite M4, tu non la vedrai fino a quando non la introdurrai in un assieme).
Attiva una delle congfigurazioni che ti interessa, clicca con il destro su di essa e vai su proprieta, poi su proprietà personalizzate, specifiche di configurazione, nome della prprietà=alla descrizione della Proprietà (es.: CODICE), Tipo=testo, Valore=Il tuo codice (es.: AAA001).
Spero di essere stato chiaro.
Comunque, non che tu mi infastidisca ma per non dipendere dagli altri, la guida ed i Tutorial di SWX sono molto chiari (magari non proprio in questo caso specifico).
Mi sembra di doverti dare un consiglio spassionato, a differenza di Autocad, in SWX dietro il Tasto dx del mouse c'e' un mondo ed ad ogni funzioni che accedi c'e' sempre un punto interrogativo che te ne apre un altro.
Saluti
 

scalva

Utente Standard
Professione: disegnatore meccanico,progettista
Software: autocad+qs,sw 18
Regione: Piemonte
#8
Per aprire la parte:
Tasto destro sulla parte, apri parte.
A questo punto è importante sapere se utilizzi la parte originale o hai attivato l'opzione crea copia parte ogni qualvolta inserisci una toolbox.
E preferebile se utilizzi elementi normalizzati, che tu la disattivi.
Quando apri la parte, questa vedrai che mostrerà tutte le configurazioni utilizzate nei vari assiemi da te creati. (se non hai mai utilizzato una vite M4, tu non la vedrai fino a quando non la introdurrai in un assieme).
Attiva una delle congfigurazioni che ti interessa, clicca con il destro su di essa e vai su proprieta, poi su proprietà personalizzate, specifiche di configurazione, nome della prprietà=alla descrizione della Proprietà (es.: CODICE), Tipo=testo, Valore=Il tuo codice (es.: AAA001).
Spero di essere stato chiaro.
Comunque, non che tu mi infastidisca ma per non dipendere dagli altri, la guida ed i Tutorial di SWX sono molto chiari (magari non proprio in questo caso specifico).
Mi sembra di doverti dare un consiglio spassionato, a differenza di Autocad, in SWX dietro il Tasto dx del mouse c'e' un mondo ed ad ogni funzioni che accedi c'e' sempre un punto interrogativo che te ne apre un altro.
Saluti
ti ringrazio
saro' anche gnucco ma queste spiegazioni sui toolbox non l'ho trovata nella guida
 

geppetto

Utente Standard
Professione: Concretizzare i sogni degli architetti
Software: Basta che raggiunga l'obiettivo
Regione: Una alla volta tutte
#9
Non si tratta di essre gnucchi, purtroppo le guide sono abbastanza generiche in casi come questi e, solo quando sbatti il muso su cose come queste impari e sei in grado di diffondere la conoscenza.
Quando avrai fatto tue alcuni concetti come quello delle Toolbox potrai apprezzare meglio SWX e probabilmente abbandonerai Autocad (anche perchè in SWX c'è DWG editor che è identico.)
A disposizione.
 

lallo3d

Utente Junior
Professione: architetto
Software: solidworks
Regione: sicilia
#10
ciao geppetto,
mi sei stato segnalato come professionista di solidworks. per questo motivo spero che mi sarai veramente di aiuto.
devo assolutamente riuscire a fare un nesting di un mobile con solidworks partendo da un assieme. ho provato a mettere in tavola ma con scarsi risultati.
nel forum di solidworks puoi leggere il mio post. spero veramente che tu almeno sappia darmi un aiuto concreto.

ciao e grazie
lallo3d
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#11
quando si inseriscono i particolari dal toolbox (viti dadi ecc) come si fa per impostare il nome parte che dovrebbe poi diventare codice nella distinta materiali?
grazie
Ciao,
io sarò contro tendenza o forse mi piace sfruttare al meglio gli strumenti che ho a disposizione fino ai suoi limiti e da li seguire altre strade.
Per me non ha senso ricrearsi una propria libreria.
Io toolbox lo trovo ottimo come idea, ha i suoi limiti che man mano la SolidWorks cerca di togliere.
Tornando a noi, Toolbox appena installato, per noi italiani non fa altro che configurare delle parti normalizzate ISO.
Il problema nasce quando in distinta materiali dobbiamo associare alla nostra toolbox part un codice e una descrizione.
Io farei così :
Nelle opzioni di SW vai in Creazione guidata fori/ Toolbox ->Configura->Contenuto->Selezioni lo standard ISO->Selezioni la tipologia che ti interessa fino ad arrivare all'ultimo livello di scelta, vai in 'Tutte le configurazioni' ed esporti n un file excel.
Lo apri e nella colonna Part Number inserisci il corrispettivo codice aziendale e nella descrizione quello che vuoi.
Ricordati che con excel puoi usare la funzione concatena che ti permette di crearti la stringa che meglio preferisci.
Reimporti il foglio di excel e per quello standard hai codice e descrizione già pronti.
Il lavoro non è da 5 minuti visto la mole di standard ISO presenti.
Ma dopo che hai fatto il lavoro è per sempre e per tutti.

Alessandro
 

Whooring

Utente Standard
Professione: Ingegnere ..... forse
Software: SW2009 - Autocad 2007 - BM impianti - Straus7
Regione: Veneto
#13
questa non la sapevo. La proverò di sicuro.
L'unico problema l'ho quando non tutti i pc hanno le toolbox (nella versione base non ci sono) e per evitare problemi sfruttando le toolbox mi sono creato una libreia accessible a tutti.
 

coicoi

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: Solid Works
Regione: Italia
#14
il problema si presenta anche a me ma di peggio ho trovato la mancanza delle viti M14!!!

Sapete come fare ad inserire una configurazione M14 ad una testa cilindrica per esempio, che dalle mie parti è molto in voga...

Fabrizio
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#15
Ciao,
io sarò contro tendenza o forse mi piace sfruttare al meglio gli strumenti che ho a disposizione fino ai suoi limiti e da li seguire altre strade.
Per me non ha senso ricrearsi una propria libreria.
Io toolbox lo trovo ottimo come idea, ha i suoi limiti che man mano la SolidWorks cerca di togliere.
Tornando a noi, Toolbox appena installato, per noi italiani non fa altro che configurare delle parti normalizzate ISO.
Il problema nasce quando in distinta materiali dobbiamo associare alla nostra toolbox part un codice e una descrizione.
Io farei così :
Nelle opzioni di SW vai in Creazione guidata fori/ Toolbox ->Configura->Contenuto->Selezioni lo standard ISO->Selezioni la tipologia che ti interessa fino ad arrivare all'ultimo livello di scelta, vai in 'Tutte le configurazioni' ed esporti n un file excel.
Lo apri e nella colonna Part Number inserisci il corrispettivo codice aziendale e nella descrizione quello che vuoi.
Ricordati che con excel puoi usare la funzione concatena che ti permette di crearti la stringa che meglio preferisci.
Reimporti il foglio di excel e per quello standard hai codice e descrizione già pronti.
Il lavoro non è da 5 minuti visto la mole di standard ISO presenti.
Ma dopo che hai fatto il lavoro è per sempre e per tutti.

Alessandro
Io invece sono di opinione opposta. Ho provato uniworks, toolbox e cadenas ma alla fine mi sono creato una libreria personalizzata da zero e mi trovo molto bene perchè c'è quello che voglio, fatto come voglio e gestibile in modo banale.
 

coicoi

Utente poco attivo
Professione: Progettista
Software: Solid Works
Regione: Italia
#16
ho provato ad esportare la tabella della testacilindrica din 912, poi ho inserito tutta una serie di righe con i valori per l'M14 ma una volta reimportata non è cambiato niente...
infatti le quote da modificare nel file sono molte... il diametro della testa per esempio non compare nella tabella di excell, e così tante altre quote...

probabilmente hai ragione tu, meglio farmi un proprio database e in effetti nella ditta dove mi sono formato si faceva così... ma per ora non ho molto tempo.

c'è da dire che è veramente una palla mettere tutte le viti in un assieme per certi lavori... dove lavoravo prima non lo facevamo e mettevamo solo le viti importanti o speciali perchè facevamo macchine molto grandi e se ci mettevamo anche viti e rondelle varie il pc rischiava di esploderci in faccia...

fab
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#17
questa non la sapevo. La proverò di sicuro.
L'unico problema l'ho quando non tutti i pc hanno le toolbox (nella versione base non ci sono) e per evitare problemi sfruttando le toolbox mi sono creato una libreia accessible a tutti.
Toolbox non è solo un configuratore di parti standard, è un applicativo per l'automazione di parti standard (inserimento di viti-rondelle-dadi in automatico) e relativo aggiornamento in caso di cambio di dimensione.
Se il tuo problema è quello di avere le viti per tutti, basta una licenza e crei tutte le configurazioni o viti in automatico e la cartella la condividi a tutti, anche tramite il task pane.

Alessandro
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#18
Io invece sono di opinione opposta. Ho provato uniworks, toolbox e cadenas ma alla fine mi sono creato una libreria personalizzata da zero e mi trovo molto bene perchè c'è quello che voglio, fatto come voglio e gestibile in modo banale.
La mia risposta non era se fare o non fare le viti.
Io ho dato la risposta a chi ha toolbox e deve avere codici e descrizione aziendale.
Tu ti sei fatto la libreria da solo anche se hai toolbox ?
Allora non hai capito il vantaggio di toolbox.
Rimani pure della tua opinione, ma non ti rendi conto di cosa ti perdi....

Alessandro
 

Pablo

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Piemonte
#19
Ciao,
io sarò contro tendenza o forse mi piace sfruttare al meglio gli strumenti che ho a disposizione fino ai suoi limiti e da li seguire altre strade.
Per me non ha senso ricrearsi una propria libreria.
Io toolbox lo trovo ottimo come idea, ha i suoi limiti che man mano la SolidWorks cerca di togliere.
Tornando a noi, Toolbox appena installato, per noi italiani non fa altro che configurare delle parti normalizzate ISO.
Il problema nasce quando in distinta materiali dobbiamo associare alla nostra toolbox part un codice e una descrizione.
Io farei così :
Nelle opzioni di SW vai in Creazione guidata fori/ Toolbox ->Configura->Contenuto->Selezioni lo standard ISO->Selezioni la tipologia che ti interessa fino ad arrivare all'ultimo livello di scelta, vai in 'Tutte le configurazioni' ed esporti n un file excel.
Lo apri e nella colonna Part Number inserisci il corrispettivo codice aziendale e nella descrizione quello che vuoi.
Ricordati che con excel puoi usare la funzione concatena che ti permette di crearti la stringa che meglio preferisci.
Reimporti il foglio di excel e per quello standard hai codice e descrizione già pronti.
Il lavoro non è da 5 minuti visto la mole di standard ISO presenti.
Ma dopo che hai fatto il lavoro è per sempre e per tutti.

Alessandro
Ciao!

A parte il fatto che questo post ha quasi un annetto (e quindi riguarda SWX 2008), vorrei chiederti: come mai secondo te quando importo il foglio .xls dopo averlo esportato e modificato non mi aggiorna i campi "DESCRIZIONE" e "COMMENTO"? Inoltre, secondo te, con qs. sistema, è possibile modificare la designazione di default di Toolbox?
Comunque ci ho impiegato parecchio prima di trovare il tastino "importa-esporta-crea"!!!!!:)confused::confused:), potrebbe anche essere un po' + evidente in 2009.....
P.S. se ti interessa (ma forse lo sai già) l'help sulle Toolbox è tutto in inglese..
Thank you.
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#20
Ciao!

A parte il fatto che questo post ha quasi un annetto (e quindi riguarda SWX 2008), vorrei chiederti: come mai secondo te quando importo il foglio .xls dopo averlo esportato e modificato non mi aggiorna i campi "DESCRIZIONE" e "COMMENTO"? Inoltre, secondo te, con qs. sistema, è possibile modificare la designazione di default di Toolbox?
Comunque ci ho impiegato parecchio prima di trovare il tastino "importa-esporta-crea"!!!!!:)confused::confused:), potrebbe anche essere un po' + evidente in 2009.....
P.S. se ti interessa (ma forse lo sai già) l'help sulle Toolbox è tutto in inglese..
Thank you.
Hai ragione, non importa niente.
Segnalalo immediatamente.
Hai segnalato anche quello delle frecce che lavorano al contrario, perchè con l'SP3.0EV, il problema esiste ancora.