tolleranza geom...non ci riesco..

wellold

Utente Junior
Professione: neolaureato
Software: pro-e
Regione: emilia romagna
#1
ciao, ho guardato l'help e cercato nel forum ma non sono riuscito a trovare la soluzione al mio banale problema.Metto la tolleranza geometrica che vedete nel foro di destra e fino a qui non ci sono problemi,il problema nasce nel foro di sinistra,come faccio a mettere l'indicazione di tolleranza che si riferisce a quella già messa ( quadratino con la A) ?
grazie a tutti
 

Allegati

herbie

Utente Standard
Professione: progettazione
Software: proE2000i2
Regione: italia
#2
Allora, non so se ho frainteso io ma mi sa che c'è un errore di fondo che prescinde da pro/e.
A quadratino (consentimi il termine) è il riferimento rispetto al quale si vuole una certa tolleranza di forma, posizione, ecc.
Quindi va creata prima di inserire la tolleranza stessa; per esempio può essere un piano creato ad ok.
Dopo, puoi richiamare nella messa in tavola Geom tol - specify tol e mettere nei vari campi i valori che vuoi. Il riferimento, essendo stato specificato prima, può essere ora selezionato.
Una maniera alternativa, che ti consiglio solo se i disegni li gestisci solo tu, è quella di creare dei simboli che potrai apporre liberamente e riepire con testi e simboli.
Spero di esserti stato di aiuto
 

zimmy

Utente Standard
Professione: non l'ho mai capito
Software: icone e menu
Regione: lombardia
#4
Ho provato ad applicare le tolleranze in 3D.
Quindi prima il datum di riferimento A (asse del foro) poi le tolleranze di concentricità sui due fori (applico la toll sull'asse e la posiziono sulla quota). A destra tutto OK, a sinistra ProE mi impone di rendere FISSA la quota che determina la posizione del foro stesso (Quota VERA)
Non ho applicato le tolleranze come simboli 2D.
C'è da chiedersi se una tale applicazione di tolleranza ha un significato reale.
Un asse mi fa da riferimento e applico la concentricità sul foro stesso? Non sono esperto di GD&T...
Ma è questo quello che volevi ?
Ciao
 
Ultima modifica:

herbie

Utente Standard
Professione: progettazione
Software: proE2000i2
Regione: italia
#5
Secondo me come ho detto, vanno viste meglio le nozioni relative alle tolleranze prima di parlare di pro/e.
Un riferimento è un riferimento e quindi le tolleranze sono riferite ad esso.
Darre una tolleranza di concentricità ad un foro che fa da riferimento, che senso ha? Qualsiasi foro è concentrico col proprio asse!
Ciò che serve è dire: ho sto foro (per esempio a sinistra) e voglio che il foro a destra abbia un errore ammesso sulla concentricità rispetto a quello di sinistra di 0.02 mm.Inoltre già 0.2 mm su un foro così non sono una tolleranza ma un errore.
Secondo me come fa zimmy non va bene
 

zimmy

Utente Standard
Professione: non l'ho mai capito
Software: icone e menu
Regione: lombardia
#6
Infatti Come ho detto NON SO che significato abbia. ProE comunque lo fa fare e in automatico forza il valore di posizionmento del foro di riferimento ome Quota Vera .
 

Ozzy

Guest
#7
Nel GD&T molto dipende da che tipo di applicazione (accoppiamento) si desidera.
Se wellold vuole la coassialità tra quei due fori allora la soluzione è come da immagine:

concentricità.jpg

La quota NON deve essere messa in riquadro e cioè come base, perchè la base è lo stesso asse, non si prende la base dalla parete esterna, in quel caso si metterebbe la base sulla parete e si applicherebbe anzichè una tolleranza di coassialità, una tolleranza di posizione su entrambi i fori.

Come da immagine bisogna anche mettere il simbolo del diametro del cilindro, questo vuol dire che la coassilità del foro di destra DEVE essere compreso in un cilindro di diametro 0.2.

Le tolleranze geometriche devono essere scelte secondo il criterio di applicazione e soprattutto di controllo (strumenti di misura) che si possiedono in azienda.
Tanti mettono GD&t dappertutto e senza criterio, poi si accorgono che non riescono a controllarle.
Devono essere un aiuto, non un ostacolo, effettivamente ci vogliono corsi su corsi per capirle bene, io stesso non sono un esperto, ho fatto qualche corso ma vi posso garantire che c'è da sbizzarrirsi.:D

Saluti Ozzy
 

wellold

Utente Junior
Professione: neolaureato
Software: pro-e
Regione: emilia romagna
#8
Perfetto ozzy è proprio quello che devo fare...ma devo essere un pò ritardato... ci sto provando in mille modi ma non ci riesco... e dire che le vostre indicazioni mi risultano chiare.. posso chiederti di farmelo nell'allegato a vedere se riesco a capire come deve essere fatto..
grazie mille ancora
e scusate per la banalità del problema..
 

Allegati

k.j.16

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: CREO PARAMETRIC 3.0, ANSYS, CFX
Regione: VENETO
#10
ciao a tutti, riapro un topic vecchio come il cucco ma è quello in cui si parla del mio problema più da vicino.
io vorrei capire se è possibile inserire in un disegno di assieme il diametro di una parte come riferimento "A" senza che questo risulti anche sul disegno della parte (visto che ho tolleranze geom. ad esso associate solo sul disegno di assieme e non su quello di parte).
ciao e grazie a tutti in anticipo per l'aiuto.
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#11
si che si puo!
dalla messa in tavola dell'assieme clicchi su STRUMENTO ASSE DI RIFERIMENTO/definisci/scegli l'opzione desiderata
Vedrai sull'albero del .asm la creazione del riferimento "A"
 

Allegati

k.j.16

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: CREO PARAMETRIC 3.0, ANSYS, CFX
Regione: VENETO
#12
Mamma mia...oggi alle 6.12!!!sei impazzito?!?!
Scherzi a parte, grazie della risposta ma io voglio il riferimento sulla quota del foro come aveva messo Ozzy però:
1. il riferimento "A" deve essere associato ad una quota di una parte
2. il riferimento "A" deve essere visualizzato sul disegno di assieme
3. sul disegno di parte devo utilizzare solo la quota senza far vedere il riferimento "A" (sembrerebbe da gnucchi avere quel riferimento a cui non associo toll.geom. sul disegno di parte).
non so se sono stato un po' più chiaro di ieri (speriamo!!!).
ciauz.
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#13
non puoi associare un'entità (riferimento A) dell'assieme ad una entità (asse) della parte.
Potresti utilizzare un trucco:
nell'assieme ho creato un foro D.50 (stesso diametro del foro sulla parte) qui ottengo sia la quota che il suo riferimento. (vedi albero modello sull'allegato).

PS:non erano le 6 ma le 8
 

Allegati

k.j.16

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: CREO PARAMETRIC 3.0, ANSYS, CFX
Regione: VENETO
#14
sì sì, ho visto anche sul mio intervento l'orario sbagliato...

ok, tu hai fatto il foro in assieme, ma poi si riesco a mettere la quota sul disegno di parte?
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#15
la parte non è dipendente dall'assieme!
nella parte troverai la feature del foro!devi gestirle in maniera separata!
se il foro ha una tolleranza, la stessa devi impostarla anche sulla'ssieme!
 

k.j.16

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: CREO PARAMETRIC 3.0, ANSYS, CFX
Regione: VENETO
#16
scusa ma potresti postare l'esempio?
io ho provato come hai fatto tu ma a me sulla parte il foro NON viene fuori...
 

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#17
non so se ho capito a sto punto.
Ti allego il file
Però io ho la WF3

Allega anche tu il file
 

Allegati

k.j.16

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: CREO PARAMETRIC 3.0, ANSYS, CFX
Regione: VENETO
#18
Sì ok, ma facendo come hai fatto tu i 2 fori sono disallineati, se ne modifico uno sull'altro disegno la quota non si aggiorna...
Allego il file di come vorrei fosse fatto il disegno, sul disegno di parte si vede la quota con il riferimento "A" che però io vorrei togliere perchè non ho tolleranze geometriche su questo disegno, mantenendolo invece su quello di assieme!
 

Allegati

lollone

Utente Standard
Professione: Project Engineer
Software: Creo 3.0 - AutoCAD - Inventor - Solid Edge
Regione: Veneto
#19
L'unico modo in cui sono riuscito ad ottenere quello che vuoi è questo (vedi allegato)
 

Allegati

k.j.16

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA
Software: CREO PARAMETRIC 3.0, ANSYS, CFX
Regione: VENETO
#20
sì infatti, avevo pensato anch'io di fare così (con una superficie al posto del foro in assieme), e non è così sbagliato.
e' solo che se domani cambio la tolleranza sulla parte in assieme non vedo la variazione...