titolare non soddisfatto.....

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#1
e non ha tutti i torti
Premetto che a giorni faro' venire in ufficio l'omino dell'assistenza (650 euri sigh)

E ormai da un'anno che siamo passati a solidworks (ora ho la 2010 ) ma ogni volta che ci spingiamo a costruire assiemi con piu' di 200 componenti comprese le toolbox il sistema va in stallo per un'accoppiamento 1 minuto idem per cancellare un componente .
In uno di questi assiemi ho provato a vincolare una parte dando una concentricita' tra due fori .. bene provo a farla ruotare e prima che visualizzi lo spostamento passa 1 minuto abbondante
Le macchine sono nuove Dell certificate per solidworks con quadro FX3700 e vista 64 bit (sara' questo il problema?) ho gia' provato a ripristinare l'istallazione ma i problemi li avevo anche con la 2009.
Sono certo che il problema deriva da un uso non corretto del programma perche' non credo proprio che a voi capitino cose del genere soprattutto con assiemi non di grosse dimensioni.
Spesso e volentieri nelle messe in tavola di parti di grosse dimensioni mi spariscono interamente le viste per poi riapparire, come anche le linee tratteggiate le visualizzo le quoto e poi non so per quale motivo spariscono (in un disegno non riesco piu' a farle riapparire pero' mi son rimaste le quote).
Sempre in una messa in tavola visualizzo i filetti in una vista in sezione ma non riesco a quotarli in nessun modo chiudo la tavola la riapro ed ecco che riesco a quotarli.
Sono tante piccole cose (forse non tanto piccole) che mi stanno facendo perdere un mare di tempo
Non trovando nessuna lamentela del genere sul forum mi sto convincendo che il problema e' nella creazione degli assiemi ma sono arrivato ad un punto che la situazione sta diventando ingestibile ed ho bisogno di un'aiuto per individuare il problema
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#2
Occhio alle interferenze, i CAD si "straniscono" se negli assiemi hai pezzi che si intersecano.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#3
Due consigli:

1) abituati a lavorare raggruppando alcuni componenti in sottoassiemi

2) Verifica di non avere vincoli in conflitto, anche se questo dovresti vederlo quando provi ad inserire un nuovo componente.

Comunque presumo che hai qualche problema col pc, 200 componenti non sono poi molti, sempre che si tratti di particolari semplici. Se invece sono 200 fuzioni di ghisa con 350 features ognuna le cose cambiano ovviamente.
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#4
per interferenze cosa intendi?
corpi che si intersecano tra loro?
effettivamente una cosa che dovrei provare e' quella di disabilitare tutte le viti
 

torok

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: solidworks
Regione: italia
#5
Due consigli:

1) abituati a lavorare raggruppando alcuni componenti in sottoassiemi

2) Verifica di non avere vincoli in conflitto, anche se questo dovresti vederlo quando provi ad inserire un nuovo componente.

Comunque presumo che hai qualche problema col pc, 200 componenti non sono poi molti, sempre che si tratti di particolari semplici. Se invece sono 200 fuzioni di ghisa con 350 features ognuna le cose cambiano ovviamente.
no no pezzi semplici 2 portelli da 2mx2m montati su 2 staffe a loro volta montati su un disco per consentire una rotazione di 180°
domani provo ad inviare una foto dell'assieme certo che allora dovrei fare sottoassiemi da una decina di componenti.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#6
no no pezzi semplici 2 portelli da 2mx2m montati su 2 staffe a loro volta montati su un disco per consentire una rotazione di 180°
domani provo ad inviare una foto dell'assieme certo che allora dovrei fare sottoassiemi da una decina di componenti.
Io utilizzo molto i sottoassiemi, effettivamente di non piu' di 20-30 componenti, e ne trovo grande giovamento (ma utilizzo solid edge).

Comunque la V2010 di Solidworks e' ancora molto nuova, forse per questa ragione pochi utenti lo usano e quindi non trovi riscontri sul forum.
 

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#7
per interferenze cosa intendi?
corpi che si intersecano tra loro?
effettivamente una cosa che dovrei provare e' quella di disabilitare tutte le viti
Intendo quello.
Le viti, se puoi, falle con il maschio al diametro del fondo del filetto e la femmina alla cresta, o viceversa, cosi' non hai inutili interferenze.
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#8
no no pezzi semplici 2 portelli da 2mx2m montati su 2 staffe a loro volta montati su un disco per consentire una rotazione di 180°
domani provo ad inviare una foto dell'assieme certo che allora dovrei fare sottoassiemi da una decina di componenti.
200 componenti come quelli per una macchina come la vostra sono una bischerata. Io su un portatile lavoro con assiemi che vanno da 800 a 1600 e passa componenti senza nessun problema.
Secondo me c'è qualcosa che non quadra di brutto nell'assieme, tipo una caterva di riferimenti circolari, vincoli ridondanti e chi più ne ha più ne metta.
Prova a sospendere tutto e riattivare le varie parti in ordine dalla prima e vedi se il peggioramento è progressivo oppure è un componente in particola che rallenta tutto.

ciao
 

Mike1967

Moderatore CAM
Staff Forum
Professione: Pane e lamiera
Software: Solidworks 2016 sp 5 X 2017 sp 0
Regione: Lombardia, Varese-Canton Ticino, Svizzera
#9
e non ha tutti i torti
Premetto che a giorni faro' venire in ufficio l'omino dell'assistenza (650 euri sigh)

E ormai da un'anno che siamo passati a solidworks (ora ho la 2010 ) ma ogni volta che ci spingiamo a costruire assiemi con piu' di 200 componenti comprese le toolbox il sistema va in stallo per un'accoppiamento 1 minuto idem per cancellare un componente .
In uno di questi assiemi ho provato a vincolare una parte dando una concentricita' tra due fori .. bene provo a farla ruotare e prima che visualizzi lo spostamento passa 1 minuto abbondante
Le macchine sono nuove Dell certificate per solidworks con quadro FX3700 e vista 64 bit (sara' questo il problema?) ho gia' provato a ripristinare l'istallazione ma i problemi li avevo anche con la 2009.
Sono certo che il problema deriva da un uso non corretto del programma perche' non credo proprio che a voi capitino cose del genere soprattutto con assiemi non di grosse dimensioni.
Spesso e volentieri nelle messe in tavola di parti di grosse dimensioni mi spariscono interamente le viste per poi riapparire, come anche le linee tratteggiate le visualizzo le quoto e poi non so per quale motivo spariscono (in un disegno non riesco piu' a farle riapparire pero' mi son rimaste le quote).
Sempre in una messa in tavola visualizzo i filetti in una vista in sezione ma non riesco a quotarli in nessun modo chiudo la tavola la riapro ed ecco che riesco a quotarli.
Sono tante piccole cose (forse non tanto piccole) che mi stanno facendo perdere un mare di tempo
Non trovando nessuna lamentela del genere sul forum mi sto convincendo che il problema e' nella creazione degli assiemi ma sono arrivato ad un punto che la situazione sta diventando ingestibile ed ho bisogno di un'aiuto per individuare il problema
Anche io ho preso Dell, nello specifico la WS Precision 7400 con quad core a 2.6 Ghz e stessa tua scheda video.
Sei sicuro di aver ottimizzato solidworks ?
Presta attenzione alle voci Qualità dell' imagine, abbassa la risoluzione
ombreggiata.
Altra impostazione che alleggerisce parecchio è lo stato di visualizzazione
durante la modifica di una parte in un assieme imposta su "Mantieni la trasparenza".
Inoltre, assicurati di non aver impostato la dissezione in automatico.
Toolbox, non inserire bulloneria in visualizzazione "Schematica" ma limitati a
impostare su "cosmetica", ma meglio ancora "semplificata".
Semmai prova un impostazione alla volta, vedrai che troverai il bandolo della matassa.
Altro consiglio da un autodidatta: okkio a come disegni le parti, più riferimenti esterni ci sono, oppure che vanno in loop, più solidworks te lo farà pagare in termini di tempo.
http://help.solidworks.com/2010/italian/solidworks/sldworks/assembly2/best_practices_for_mates.htm
http://help.solidworks.com/2010/italian/solidworks/sldworks/assembly2/Mating_Conflicts_to_Avoid.htm

Ciao
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#11
altra impostazione che rallenta molto il sistema e "sposta i componenti trascinando", comodissima per carità, ma su assiemi medio grandi è un suicidio.
meglio assegnare ai comandi sposta e ruota dei pulsanti o , con la 2010, un movimento del mouse.
poi come già detto dagli altri usare sottoassiemi più possibile, e caricare sopra un certo quantitativo di particolari l'assieme a peso leggero.
aggiungo anche questa, ma potrei dire una cavolata perché noi usiamo il 3D prevalentemente per uso interno poi i disegni li consegniamo fatti in autocad, snellire i particolari, oltre che semplificando gli schizzi prefendo usare più funzioni, anche omettendo smussi e raggi se non strettamente indispensabili; a progetto verificato li si aggiunge per la messa in tavola.
mi ricordo che una volta avevo trovato un motoriduttore fichissimo con tutti i dettagli, ribassi, smussi, alette, ventola e via dicendo, che in effetti già di suo pesava un enormità una volta montato sull'assieme era un agonia da premio oscar... sostituito con uno fatto con un paio di cubi e un tondo che simulassero gli ingombri, terribile da vedersi bisogna dirlo, è scivolato via come un pupo. questa era una situazione estrema, ma per rendere l'idea...
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#12
Secondo me il problema è più alla radice e dipende da come sono costruite le parti e gli assiemi. Anche se con assiemi di 200 pezzi non ci dovrebbero mai essere problema modellando anche molto male.
Non ci vuole il mago per lavorare bene, ma bisogna essere molto attenti e fiscli durante la modellazione e imparare a scegliere le strade di modellazione preferite da swx.
Nelle parti hai la possibilità di controllare i tempi di rigenerazione per ogni singola feature, già questo ti dovrebbe aiutare a capire come modellare parti più leggere.
Poi devi mettere la giusta quanittà di dettagli, se le viti toolbox sono piene di raccordi, smussi,ecc... appesantiscono e sarebbe meglio utilizzare viti più scarne.
Alla fine devi controllare gli assiemi, visto che è proprio in questi che trovi problemi negli accoppiamenti.
Hai provato a controllare con assemblyxpert se c'è qualche segnalazione che non va? ad esempio se fai un accoppiamento tra un componente ripetuto e uno inserito il programma è molto più lento nel risolvere questo accoppiamento.
Per andare oltre dovrei vedere i modelli, ma ti garantisco che con una workstation di fascia media (del costo di 1000-1500 euro) ci gestisci assiemi di carpenteria di almeno 10000 componenti.
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#15
Passa a UG o Pro/E ...butta via SWX!
molti ritengono che per gli assiemi di grandi dimensioni Pro/E sia molto meglio di SWX, che ne pensate?

quante parti deve avere un assieme per dire che è un grande assieme?

ciao
 

michele81

Utente Standard
Professione: Progettista - Disegnatore
Software: Solidworks 2011 - Pro-E WF4 - Autocad LT09 - Cosmos - FEMM
Regione: Piemonte
#16
molti ritengono che per gli assiemi di grandi dimensioni Pro/E sia molto meglio di SWX, che ne pensate?

quante parti deve avere un assieme per dire che è un grande assieme?

ciao
Io li uso entrambi e lavoro con assiemi fino a 5000 pezzi (magari 15000 copri) senza aver riscontrato differenze di tempo. Premetto che non utilizzo Toolbox su assiemi così grossi, ma parti e assieme sono collegati da riferimenti piuttosto fitti tra loro.
Ti dirò di più: pro-E ci era stato presentato come velocissimo con demo incredibili in termini di tempo e rigenerazione, invece si comporta come SW.
Magari con assiemi ancora più grandi si può notare differenza....non so!
In generale noto che gli assimi di SW con troppi particolari rallentano molto, soprattutto se sono delle Toolbox; occhio a quante se ne usano e soprattutto a capire se servono. Può essere utile usare configurazioni specifiche in cui caricare la viteria, da sospendere durante la normale modellazione
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#17
Presuppongo non ci siano problemi a livello di PDM, server e gestione cervellotica dei files.

IMHO ci sono grossi problemi con i riferimenti esterni tra componenti.
Provate in qualche assieme (dopo aver salvato una copia) a selezionare vari particolari e in Elenca riferimenti esterni interromperli in tutti. Molte volte saltano fuori riferimenti circolari che devastano la ricostruzione, oppure particolari (specie derivati da superfici) che "impazziscono" e per i quali e' preferibile fare un Salva corpo in una nuova parte in modo da eliminare la storia e usare un "pezzo" rigido non ricostruibile.
Se non avete necessita' di usare riferimenti esterni che non siano accoppiamenti lavorate negli assiemi in modalita' Interrompi riferimenti in modo da non vincolare dimensionalmente i particolari tra loro. Poi sara' necessario modificarli in manuale.

In pratica, e' necessario un "fine tuning" del modo di lavoro. Ti garantisco che e' quello il problema. Ho assiemi con tanti di quei riferimenti tra i componenti che fanno spavento (alcuni inseriti da me altri da programmi di tooling). I primi tempi sono stati tragici, ma imparando via via ad "abbandonare a se stessi" i corpi non indispensabili (lasciati mobili o fissi, tanto di li' non si dovevano spostare) e accontentandosi di vincolare solo cio' che era necessario (se la vite gira, chissenrfrega...), si sono risolti tanti problemi di modelli che si "impu**anavano" misteriosamente.

Altro "trucco" quello di evitare per quanto possibile le ripetizioni negli schizzi, ma preferirlo nelle ripetizioni di funzione. L'incremento di velocita' e' drammatico: una estrusione di uno schizzo in cui c'era qualche centinaio di asole: la ricostruzione voleva alcuni minuti:eek::eek:. Fatto estrusione del profilo esterno, taglio di due asole e ripetizione di funzione taglio, la ricostruzione era istantanea.

Legare i fissagi alle ripetizioni di fori, in modo da vincolarne solo uno, usare il piu' possibile il "Fisso" come accoppiamento e i sottoassiemi per assiemi rigidi non implicati nel movimento.

Fate componenti con 2 configurazioni: una "completa" con raccordi, raccordini, nervettine e ammennicoli vari per la produzione e i particolari di disegno e una "semplificata" da inserire nell'assieme. Le funzioni cosi' sospese non verranno ricostruite.

Nelle opzioni-riferimenti esterni non caricate i documenti in riferimento.

Superfici. Le funzioni collegate rallentano molto e spesso danno problemi di ricostruzione che si trascinano nell'assieme. Propendere a fare files in cui si "lavorano" tali superfici e poi fare un Salva in nuova parte dell'"oggetto" da inserire nell'assieme, bloccandone i riferimenti esterni. In caso di modifica, modificare la parte con le superfici, aprire il file con l'oggetto solido bloccato, sbloccare i riferimenti e aggiornarlo. Sembra cervellotico, ma a volte e' l'unico modo di non aspettare mezza giornata una ricostruzione...

Assiemi con particolari molto complessi. Le parti che cosi' devono essere e non relazionate dimensionalmente trattarle come sopra, ovvero cancellarne temporaneamente la storia salvandole in nuove parti come solidi e inserite nell'assieme. Le modifiche saranno piu' dure da gestire (un particolare modificato non lo sara' in automatico nell'assieme, occorrera' aggiornarlo aprendo entrambi i files), ma a mali estremi...

Ho stampi molto complessi con miriadi di particolari, specie i fissaggi e al passaggio alla 2010 non ho notato grosse differenze prestazionali.

Forse e' piu' "dura" da digerire che chiamare uno dell'assistenza... serve un grosso lavoro di alleggerimento del modus operandi. Magari qualche corso mirato puo' aiutarvi.
 

michele81

Utente Standard
Professione: Progettista - Disegnatore
Software: Solidworks 2011 - Pro-E WF4 - Autocad LT09 - Cosmos - FEMM
Regione: Piemonte
#18
Quanto ci abbiamo messo a raccogliere tutti questi consigli?
Pensate che alla fine di un corso di base non sarebbe corretto darli?
In modo che chi ha comprato un software da migliaia di euro sappia come iniziare a lavorare...senza arrivare al punto di credere che SW sia una schifezza di programma...
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#19
Quanto ci abbiamo messo a raccogliere tutti questi consigli?
Pensate che alla fine di un corso di base non sarebbe corretto darli?
In modo che chi ha comprato un software da migliaia di euro sappia come iniziare a lavorare...senza arrivare al punto di credere che SW sia una schifezza di programma...
Difficile che per un SW, ancorche' meccanico, molto "generalista" tutti abbiano le stesse esigenze e necessitino delle stesse strategie di lavoro.
Difficile anche che uno si ricordi tutto cio' che nei velocissimi e concentratissimi corsi viene detto in frettinfuria per "ottimizzare" i tempi (e i costi).
Ancora piu' difficile (ci vogliono anni) avere una padronanza del SW e dei suoi comportamenti tale da "addomesticarli" alle proprie esigenze. ed ovviare ai problemi.

Poi il "titolare" pretende che arrivi l'assistenza e che con quattro "click" sul server e 2 sulle opzioni risolva i problemi di fondo dei tecnici, potendo dare loro magari degli "inetti" quando, sempre per ipotesi, sono stati negati loro i corsi avanzati perche' "costano troppo" (e magari il commerciale per spuntare sul prezzo non li ha inseriti) e se sua figlia ha fatto la tesina al liceo con VVVord senza che glielo insegnasse nessuno, allora anche i supertecnici devono saperlo imparare da soli.

A volte non e' sempre colpa dei corsi o dei corsisti... solo spesso...:tongue::biggrin:
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#20
Intendo quello.
Le viti, se puoi, falle con il maschio al diametro del fondo del filetto e la femmina alla cresta, o viceversa, cosi' non hai inutili interferenze.
Posso garantire che SWX se ne frega bellamente. Puoi compenetrare quel che vuoi che manco se ne accorge... e talvolta questo e' un problema...:eek:

Migliaia di viti compenetranti in assiemi, mai avuto problemi a causa di queste.

I problemi nascono con funzioni a spessore zero (fori tangenti e pareti tangenti a fori). Li' son dolori...