• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Testo unico sicurezza 81/2008

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#1
La nomina del coordinatore per la sicurezza (in fase di progettazione ed in fase di esecuzione) e la conseguente redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento, secondo le disposizioni attualmente vigenti (D.Lgs. 494/1996 e s.m.i.), sono obbligatorie se ricorrono entrambe le seguenti condizioni:
- presenza di più imprese esecutrici
- entità dei lavori superiore a 200 uomini-giorno (oppure presenza di rischi particolari).

Il D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81, ha modificato tali disposizioni, stabilendo quale unica condizione per la nomina del coordinatore la presenza contemporanea di più imprese, eliminando la seconda.

Secondo l'art. 90, comma 3, del nuovo Decreto nei cantieri in cui e' prevista la presenza di più imprese, pur non contemporanea, il committente (anche se coincide con l'impresa esecutrice) designa:
il coordinatore per la progettazione contestualmente all'affidamento dell'incarico di progettazione;
il coordinatore per l'esecuzione dei lavori prima dell'affidamento dei lavori.
Il testo del provvedimento pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che differisce dalle prime anticipazioni diffuse dopo l'approvazione del Consiglio dei Ministri del 1° aprile scorso, chiarisce anche i dubbi relativi ai lavori subordinati alla presentazione della Denuncia di Inizio Attività.

Permane l'obbligo di nomina del Coordinatore e di redazione del P.S.C. anche nel caso di lavori privati soggetti a D.I.A..

In quest'ultimo caso, tuttavia, l'obbligo di nomina del coordinatore non scatta al momento del conferimento dell'incarico di progettazione, ma prima dell'inizio dei lavori e solo nel caso in cui l'esecuzione sia affidata a più imprese (art. 90 commi 3,4,5,11 e art. 92 comma 2).
Ricordiamo che l'art. 90, comma 10, in caso di mancata redazione del P.S.C. o del Fascicolo, sospende l'efficacia del titolo abilitativo (Permesso di Costruire o D.I.A.).

Fonte: Acca
 

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#3
Le nuove disposizioni sulla valutazione dei rischi e le relative misure sanzionatorie avranno efficacia a partire dal 1° gennaio 2009 e non più dal 29 luglio 2008.
È quanto disposto dalla Legge 2 agosto 2008, n. 129 (conversione in legge del D.L. 3 giugno 2008, n. 97), che ha modificato il comma 2 dell´art. 306 del D.Lgs. 81/2008 (T.U. Sicurezza).
Pertanto, la valutazione dell'esposizione dei lavoratori al rumore ed alle vibrazioni, nonché l'analisi dei rischi per la redazione di PSC e POS dovranno essere effettuate, per il momento, secondo quanto previsto dalle norme previgenti.