• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Tabelle di piegatura / gauge

dermatoid

Utente Junior
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#1
Ciao a tutti,

noi lavoriamo soprattutto lamiere, quindi, quando creo una parte in lamiera, sarebbe bello avere una tabella gauge che mi mette a disposizione gli spessori gestiti, associata ad una tabella generale di piegatura che mi definisce il valore del fattore K in funzione dello spessore e raggio di piegatura selezionati tramite tabella gauge (che di default mi da un fattore K fisso)...

Ho provato n combinazioni... che dolore! Non funziona niente... ho l'impressione sempre più netta che 'sta benedetta libreria di lamiere non si può fare.

Ah, il fattore K è l'unico sistema che mi tira fuori degli sviluppi decenti per le lamiere calandrate di grande raggio.

A nessuno è capitato di impostare una tabella gauge / di piegatura che funzioni?

Ciao e grazie
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#2
Fai attenzione .... il fattore K non è funzione del raggio (escludendo i raggi strettissimi per i quali si ottiene una forte deformazione plastica nella zona di piega) ... e non dovrebbe essere funzione neanche dello spessore (in via teorica).
Vorrei darti una mano .... ma non uso SWX da 2 anni .... attendi qualcuno ti aiuterà, ritengo che SWX dovrebbe essere in grado di gestire una cosa del genere.
 

Elpucci

Utente poco attivo
Professione: Libero Professionista
Software: SolidWorks - Prototipazione Rapida
Regione: Emilia Romagna
#3
Ciao,

Ho letto la tua richiesta... io non sono nel settore lamiere ma ho un cliente che lavora solo con le lamiere e si è fatto la tabella personalizzata e sembra contento.
certo non è una cosa che si fa in 2 secondi.

Hai provato a cercare nell'help di Solid "piegatura" tabella e vedere se quello che ti propone lui è soddisfacente?

Dimenticavo.... tu di che tipo di tolleranza hai bisogno? lavori su spessori piccoli o grossi? perchè mi è venuto in mente che un'altro cliente ha fissato il fattore K a 3.27 se non ricordo male e per lui è sufficiente..

Ciao
 
Ultima modifica:

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#4
Penso ci sia un equivoco, il fattore K è compreso fra 0 e 1.
 

Poly

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SWX 2009x64, Autocad 2007, Corel Draw X3
Regione: Furlanìa Occidentale
#5
Io come K per lamiere Fe360 con spessori da 1,5 a 5 mm uso 0.327. Un mio fornitore che ci fa gli stampi per questo tipo di lamiere usa K 0.333 che non è molto diverso.
Per le lavorazioni che facciamo noi (taglio laser e pressopiega o stampaggio a freddo con tolleranze di 5 decimi) quei K per il calcolo degli sviluppi sono soddisfacenti.
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#6
Penso ci sia un equivoco, il fattore K è compreso fra 0 e 1.
Già.
E moltiplicato per lo spessore indica la distanza tra la "faccia interna" e l'asse (la "fibra") neutro che poi verrà usato dal programma per calcolare lo sviluppo.

Certo che puoi fare una tabella, ma devi proprio compilarla tu. E se la vuoi precisa purtroppo devi farlo "sperimentalmente", per materiali, range di spessori ed anche di lunghezze. E su una determinata piegatrice e con quel coltello.. un lavorone insomma.

Insomma, se non sei un operatore diretto del settore lamiera, conviene fornire il disegno del manufatto finito, a rispettare quote e calcolare sviluppi ci penserà il fornitore/piegatore.

Saluti
Marco
 
Ultima modifica:
Professione: Disegnatore
Software: Solid Edge, Sicad-Top Solid, Autocad
Regione: Emila Romagna
#7
Già.
E moltiplicato per lo spessore indica la distanza tra la "faccia interna" e l'asse (la "fibra") neutro che poi verrà usato dal programma per calcolare lo sviluppo.

Certo che puoi fare una tabella, ma devi proprio compilarla tu. E se la vuoi precisa purtroppo devi farlo "sperimentalmente", per materiali, range di spessori ed anche di lunghezze. E su una determinata piegatrice e con quel coltello.. un lavorone insomma.

Insomma, se non sei un operatore diretto del settore lamiera, conviene fornire il disegno del manufatto finito, a rispettare quote e calcolare sviluppi ci penserà il fornitore/piegatore.

Saluti
Marco
Quoto! Purtroppo si devono fare prove x vedere ke fattore d ritiro usare.

Cmq se v servono dei dati su ritiri, matrici, coltelli ed altro kiedete pure!
La ditta nella quale lavoro taglia e piega lamiere fino a 150/10 e cm in quella d Poly, x la piegatura teniamo i 5/10 a piega!
 

Poly

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SWX 2009x64, Autocad 2007, Corel Draw X3
Regione: Furlanìa Occidentale
#8
@ Mastersteel

Se potresti pubblicare da qualche parte una tabella di piegatura (pur con le limitazioni del caso) sono sicuro che la cosa sarebbe molto molto apprezzata.

Grazie
 

dermatoid

Utente Junior
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#9
@ Mastersteel

Se potresti pubblicare da qualche parte una tabella di piegatura (pur con le limitazioni del caso) sono sicuro che la cosa sarebbe molto molto apprezzata.

Grazie
Condivido appieno, soprattutto per iniziare ad impostare tabelle sensate!

Il problema non è tanto il metodo sperimentale (ho catalogato tutte le nostre lamiere in Fe360, da 8/10 a 60/10 su provini di varie lunghezze e, in base a reggio di piega e ritiro di piegatura, ho dedotto con SolidWorks i fattori k, che purtroppo variano NOTEVOLMENTE con lo spessore, sarà colpa della fabbricazione della lamiera...), ma la creazione di tabelle intelligenti.

La tabella GAUGE è estremamente comoda, in quanto mi consente di avere tutti gli spessori disponibili per un certo materiale in una combo box, ma d'altra parte mi lascia fisso il fattore k. Anche la tabella di piegatura semplice non sembra funzionare!

Ciao e grazie

dM
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#12
(ho catalogato tutte le nostre lamiere in Fe360, da 8/10 a 60/10 su provini di varie lunghezze e, in base a reggio di piega e ritiro di piegatura, ho dedotto con SolidWorks i fattori k, che purtroppo variano NOTEVOLMENTE con lo spessore, sarà colpa della fabbricazione della lamiera...),
dM
Dipende dalla qualità della lamiera ....
A parità di qualità non dovresti avere differenze del fattore K al variare dello spessore.
Spesso quando ti vendono un Fe 360 ti buttano dietro quello che hanno.
E' la qualità minima da carpenteria .... e ti giuro .... "ho visto cose che Voi umani non potreste nemmeno immaginare" :)
Ho lavorato in un'azienda che lavora 4 milioni di tonnellate all'anno di lamiera.
La qualità era un requisito molto marginale.
 
Professione: Disegnatore
Software: Solid Edge, Sicad-Top Solid, Autocad
Regione: Emila Romagna
#13
C'è anke da dire ke negli ultimi hanni trovare un acciaio d buona qualità, oltre a pagarlo un botto:eek:, è veramente difficile!

Cmq concordo ke il grosso delle carpenterie si fa con la "nera" ke ha molti difetti e l'unico pregio ovviamente è il basso costo.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#14
La lamiera cosiddetta nera, non deve essere per forza di cose scadente, anzi.
Siccome si usa nel campo delle costruzioni, dovrebbe possedere dei requisiti di lega assolutamente ineccepibili.
Faccio la solita battuta ... siamo in Italia.
 
Professione: Disegnatore
Software: Solid Edge, Sicad-Top Solid, Autocad
Regione: Emila Romagna
#15
Infatti! Il problema d questa lamiera nn è la bassa qualità del materiale, ma la bassa lavorabilità della stessa.......
 

dermatoid

Utente Junior
Professione: Faccio gli ascensori
Software: SW2008
Regione: Emilia
#17
Grazie, molto interessante. La confronto con quella sperimentale che abbiamo ricavato noi e poi ti dico.

Ciao e grazie

dM
 

Poly

Utente Standard
Professione: Disegnatore
Software: SWX 2009x64, Autocad 2007, Corel Draw X3
Regione: Furlanìa Occidentale
#19
Giusto per curiosità... come si ricava il K lamiera dalla tabella postata in precedenza da mastersteel?

Ci ho provato ma forse sto sbagliando qualcosa.
 
Professione: Disegnatore
Software: Solid Edge, Sicad-Top Solid, Autocad
Regione: Emila Romagna
#20
Il K è quel valore ke t calcola lo sviluppo d una lamiera piegata.

Nella mia tabella c sn semplicemente i dati x disegnare uno sviluppo in 2D.

Questo è utile quando si hanno particolari molto semplici, ke disegnando direttamente in 2D è si fa prima ;)

Ad ogni modo con i valori della tabella puoi verificare se i tuoi sviluppi sn corretti!!

A breve posterò sul mio forum anke la tabella dei fattori K per Solid Edge

Bye
 
Ultima modifica: