tabella legata alla feature

angler(at)

Utente poco attivo
Professione: progettista meccanico
Software: proe
Regione: piemonte
#1
Ciao ragazzi
è la prima volta che scrivo su questo forum...
ho un problema legato, penso, all'uso dei parametri...

Ho dovuto fare un modello 3d con una dozzina di piolini a 360° con altezze differenti tra di loro (il diam è uguale x tutti); li ho creati con una semplice protrusion e poi con il pattern li ho moltiplicati.
Ho editato la tabella fissando l'altezza per ognuno di loro.
Fin qui tutto bene....nella messa in tavola ho creato una tabella con i piolini numerati da 1 a 12 e le varie altezze e qui mi nasce il problema:
come faccio a legare il valore in tabella con il piolino corrispondente sul modello?
cosi che modificando il valore il modello venga aggiornato?

ho già fatto diverse ricerche sul forum e non sono riuscito a trovare nulla che mi serve oppure non ho capito bene come fare...

grazie a tutti

ciao
giò
 

BerAnd

Utente Standard
Professione: diciamo che faccio...
Software: WF4,Creo3
Regione: Emilia Romagna
#2
è un giochino lungo da fare...
io comunque faccio così:

prendo il nome della quota (es: d6) grazie al comando propietà della quota stessa, poi lo riporto dentro la tabella con la sintassi &d6

"&" è il carattere che utilizza proe per leggere i parametri e le quote della parte (come nel tuo caso)

con me funziona, prova poi mi sai dire :biggrin:
ciao
 

apple

Utente Standard
Professione: in sviluppo
Software: Spider FreeCell Pro_E
Regione: Lombardia
#3
è un giochino lungo da fare...
io comunque faccio così:

prendo il nome della quota (es: d6) grazie al comando propietà della quota stessa, poi lo riporto dentro la tabella con la sintassi &d6

"&" è il carattere che utilizza proe per leggere i parametri e le quote della parte (come nel tuo caso)

con me funziona, prova poi mi sai dire :biggrin:
ciao
Ciao,
non ho provato e probabilmente sto errando, ma non credo sia sufficiente la "&".
P.es. la quota d6 nella serie potrebbe diventare d11 d12.....Se nella tabella dovranno apparire in automatico tutte le quote, come salterà dalla quota 6 alla successiva? Temo sia opportuno inserire qualche altra cosa.
Ciao
 

BerAnd

Utente Standard
Professione: diciamo che faccio...
Software: WF4,Creo3
Regione: Emilia Romagna
#4
Ciao Apple.
In effetti non sto parlando di una tabella autogenerante ma di una cosina fatta a mano, per quello che scrivevo che ci voleva tanto.:smile:
Noi usiamo questo sistema manuale perchè permette di trovare errori dovuti alla cancellazione di un foro della serie...ci vuole una vita a crearle ma almeno dopo hanno una MINIMA parvenza di parametricità.

Parametrica non si può fare (o per lo meno IO non so come si possa fare) perchè le serie cambiano a seconda di come tira l'aria fuori, come giustamente hai sottolineato te.

La tabella di foratura in tavola è sempre stato un gran tallone di achille di ProE :frown:
 

apple

Utente Standard
Professione: in sviluppo
Software: Spider FreeCell Pro_E
Regione: Lombardia
#5
Ciao BerAnd, pensandoci forse ci sarebbe una soluzione.
Definire le quote della prima feature e della serie con dei parametri e questi richiamarli nella tabella.
 

BerAnd

Utente Standard
Professione: diciamo che faccio...
Software: WF4,Creo3
Regione: Emilia Romagna
#6
a mio parere il problema rimane il fatto che nel bene o nel male da qualche parte ti devi perforza attaccare alla quota.
Nel caso da te proposto nelle relazioni crei un legame a doppio filo con la quota quindi crei lo stesso problema della mia tabella, la differenza è che l'errore lo hai nella parte e non nella tavola...

Uffi però , trovare una soluzione sarebbe davvero bello :rolleyes:, ma per ora, ad esperienza, quella è risultata la più...diciamo parametrica, ma è com'eresia perchè parametrica non è :frown:
 

Ozzy

Guest
#7
Si può fare tutto ma chiaramente questa è una cosa molto variabile, si possono impostare degli standard e guidarli con relazioni parametri e pro/program.
Sopratuttto per le altezze variabili, il passo è facilmente gestibile con pochi parametri, ma le altezze, possono essere infinite quindi quote con id diversi.
Ogni piolino ha un dx per il modello x allora avrà una sua tabella x.
Il piolino y magari ha la stessa dx ma va nel modello y con aggiunta di nuovi dx.
Sì può fare, ma bisogna vedere l'intero contesto, vederla così mi sembra riduttivo, perchè è comunque parametrico solo che è variabile a seconda delle varianti che si avranno..:D
Comunque giusto il sistema di berand, in più aggiungo che le quote di serie solitamente hanno il suffisso p.
Saluti Ozzy