Sviluppo tubi

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#1
Ciao a tutti. Mi è capitato di modellare una struttura composta da tubi tondi e mi sono scontrato con un limite presente nella modellazione delle lamiere di Solidworks.
Alla fine, dopo qualche prova, ho risolto il problema passando per le superfici, ma la cosa non mi è piaciuta e vorrei sapere come si comportano in questo caso gli altri software.
Innanzitutto vi allego uno step del modello realizzato e vi spiego il problema. Tutti i tubi sono modellati con funzione di lamiera e aperti in un punto di 1-2 mm. Questo mi serve per avere gli sviluppi utili per il taglio della lamiera nel caso di virole con fattore K=0,5 o per il taglio con lasertubi nel caso di profili + lunghi con fattore K=1.
In tutti i casi mi serve avere lo sviluppo minimo e cioè i tubi devono appoggiare con una linea lungo il profilo in modo da permettere il taglio dello spessore perpendicolare alla lamiera/tubo senza però avere interferenze o zone aperte da riprendere con la saldatura nei profili. Io ho modellato in topdown i tre tubi e premetto che quello che mi interessa è trovare il taglio perfetto senza nessuna approssimazione.
Nel caso del tubo diagonale è necessario fare due tagli per permettere l'intersezione con i due tubi orizzontale e verticale e con SWX sono incappato in un problema che non mi è piaciuto.

Tentativo 1: ho modellato un lamiera calandrata partendo da una arco di cerchio estruso con linguetta/flangia di base, ho eseguito il primo taglio con abilitato il flag “taglio normale” (funzione che sistema lo sviluppo trovando automaticamente il punto senza interferenze) e al secondo taglio non è più possibile attivare taglio normale perché da errore. In questo modo lo sviluppo viene mostrato con taglio non ortogonale alla lamiera per una certa parte e non va bene.
Tentativo 2: ho modellato il tubo con funzioni solide e successivamente l'ho convertito in lamiera, ma ho sempre una zona di interferenza. Infatti SWX chiede il bordo di riferimento per la conversione in lamiera e “raddrizza” lo sviluppo affidandosi alla faccia su cui giace il bordo. Trattandosi di un'intersezione inclinata il punto di contatto varia tra il bordo della faccia esterna e quello della faccia interna e non è possibile con tagli successivi sistemare lo sviluppo in modo efficace.
Tentativo 3: mediante le superfici ho modellato il tubo già perfetto e poi ho fatto le due trasformazioni in solido e lamiera. In questo modo SWX riesce a risolvere senza alcun problema la geometria, ma il sistema mi sembra un po' macchinoso.

Ho provato a farlo con la wf4 e ci sono riuscito ma mi sembra che dopo il taglio vi sia comunque interferenza, ma con proe sono molto scarso, non ho ancora avuto modo di impararlo per bene e magari qualcun altro lo farà senza problemi.

C'è qualcuno che ha voglia di fare una prova? Sarei molto curioso di capire se gli altri cad sono migliori con la modellazione delle lamiere.

Ciao e grazie a tutti.
 

Allegati

Marco74

Utente Senior
Professione: Sviluppo lamiera per taglio laser, piegatura e assemblaggio
Software: Solid Edge ST9 - Autocad Mechanical 2017- Lantek
Regione: Veneto - Emilia
#2
Io ho provato con SE e tagli e sviluppi sono ok, il problema lo trovi quando fai a fare gli scavi nell'incrocio dei tre tubi, che ti trovi zone aperte, l'unico modo per non averle è che devi costruirti diversi scavi e per lunghezze ben definite, e forse sarebbe più facile se invece di fare scavi con i diametri esterni si usassero i diametri interni.

Ciao.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#3
Io, in sostanza, ho tagliato con un taglio estruso le due sezioni tonde e sono riuscito, ma solo con le superfici, ad ottenere quello che vedi nello step e cioè perfetta coincidenza lungo tutto il perimetro ma non interferenza. Hai provato a fare un'analisi di interferenze? anche partendo dall'interno, secondo me, ne dovresti trovare.
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#4
Ciao a tutti. Mi è capitato di modellare una struttura composta da tubi tondi e mi sono scontrato con un limite presente nella modellazione delle lamiere di Solidworks.
Alla fine, dopo qualche prova, ho risolto il problema passando per le superfici, ma la cosa non mi è piaciuta e vorrei sapere come si comportano in questo caso gli altri software.
Innanzitutto vi allego uno step del modello realizzato e vi spiego il problema. Tutti i tubi sono modellati con funzione di lamiera e aperti in un punto di 1-2 mm. Questo mi serve per avere gli sviluppi utili per il taglio della lamiera nel caso di virole con fattore K=0,5 o per il taglio con lasertubi nel caso di profili + lunghi con fattore K=1.
In tutti i casi mi serve avere lo sviluppo minimo e cioè i tubi devono appoggiare con una linea lungo il profilo in modo da permettere il taglio dello spessore perpendicolare alla lamiera/tubo senza però avere interferenze o zone aperte da riprendere con la saldatura nei profili. Io ho modellato in topdown i tre tubi e premetto che quello che mi interessa è trovare il taglio perfetto senza nessuna approssimazione.
Nel caso del tubo diagonale è necessario fare due tagli per permettere l'intersezione con i due tubi orizzontale e verticale e con SWX sono incappato in un problema che non mi è piaciuto.

Tentativo 1: ho modellato un lamiera calandrata partendo da una arco di cerchio estruso con linguetta/flangia di base, ho eseguito il primo taglio con abilitato il flag “taglio normale” (funzione che sistema lo sviluppo trovando automaticamente il punto senza interferenze) e al secondo taglio non è più possibile attivare taglio normale perché da errore. In questo modo lo sviluppo viene mostrato con taglio non ortogonale alla lamiera per una certa parte e non va bene.
Tentativo 2: ho modellato il tubo con funzioni solide e successivamente l'ho convertito in lamiera, ma ho sempre una zona di interferenza. Infatti SWX chiede il bordo di riferimento per la conversione in lamiera e “raddrizza” lo sviluppo affidandosi alla faccia su cui giace il bordo. Trattandosi di un'intersezione inclinata il punto di contatto varia tra il bordo della faccia esterna e quello della faccia interna e non è possibile con tagli successivi sistemare lo sviluppo in modo efficace.
Tentativo 3: mediante le superfici ho modellato il tubo già perfetto e poi ho fatto le due trasformazioni in solido e lamiera. In questo modo SWX riesce a risolvere senza alcun problema la geometria, ma il sistema mi sembra un po' macchinoso.

Ho provato a farlo con la wf4 e ci sono riuscito ma mi sembra che dopo il taglio vi sia comunque interferenza, ma con proe sono molto scarso, non ho ancora avuto modo di impararlo per bene e magari qualcun altro lo farà senza problemi.

C'è qualcuno che ha voglia di fare una prova? Sarei molto curioso di capire se gli altri cad sono migliori con la modellazione delle lamiere.

Ciao e grazie a tutti.
Una cosa non ho capito, se accetti che SW raddrizzi verso l'esterno la lamiera e quindi selezionando il bordo interno del taglio sul tubo, hai mai provato a fare una progettazione con gli elementi saldati, utilizzando un profilo di un doppio cerchio aperto per i 1-2 mm ?
Dopo di che esperti in assieme le parti e le converti in lamiera ?
Chiaramente tutto rimane collegato e parametrico.
L'ho buttata li...forse nasceranno dei problemi che non conoscevo.
Vediamo....cosa viene fuori.

A presto
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#5
Una cosa non ho capito, se accetti che SW raddrizzi verso l'esterno la lamiera e quindi selezionando il bordo interno del taglio sul tubo, hai mai provato a fare una progettazione con gli elementi saldati, utilizzando un profilo di un doppio cerchio aperto per i 1-2 mm ?
Dopo di che esperti in assieme le parti e le converti in lamiera ?
Chiaramente tutto rimane collegato e parametrico.
L'ho buttata li...forse nasceranno dei problemi che non conoscevo.
Vediamo....cosa viene fuori.

A presto
Penso che non vada bene, perchè mi troverei sempre delle zone in interferenza. Se ci pensi solidworks raddrizza una superficie, la quale avrà una parte di profilo corretto ed una sbagliato. Questa situazione si verifica già con il primo taglio, però il "taglio normale" funziona se si esegue una sola rifilatura.

Per modellarlo correttamente ho :

estruso la superficie interna
eseguito le rifilarute di superficie
offsettato la superficie per ottenere l'esterna
cancellato il corpo di superfici interno (giusto per non fare confusione)
eseguito ancora le due rifialture di superficie che hanno asportato piccole aree
ispessito per ottenere il solido
convertito in lamiera.
In questo modo quando faccio l'ispessimento della superficie, che è normale di suo, Solidworks non deve calcolare nulla per il raddrizzamento perchè si trova qualcosa di già pronto solo da aprire.
Secondo me doveva essere fattibile anche partendo da lamiera ed eseguendo i due tagli con taglio normale. Non mi sembra una geomteria così complessa da non essere sviluppata.
Dopo che un collega ha sentito l'assistenza ed ha ottenuto risposte non troppo confortanti ho chiamato anch'io il rivenditore per fare la richiesta di miglioramento.
Giusto per capire, volevo vedere come si comportano gli altri CAD e se anche nel loro caso risulta necessario ricorrere a degli escamotege come questo.
 
Ultima modifica:

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#6
Penso che non vada bene, perchè mi troverei sempre delle zone in interferenza. Se ci pensi solidworks raddrizza una superficie, la quale avrà una parte di profilo corretto ed una sbagliato. Questa situazione si verifica già con il primo taglio, però il "taglio normale" funziona se si esegue una sola rifilatura.

Per modellarlo correttamente ho :

estruso la superficie interna
eseguito le rifilarute di superficie
offsettato la superficie per ottenere l'esterna
cancellato il corpo di superfici interno (giusto per non fare confusione)
eseguito ancora le due rifialture di superficie che hanno asportato piccole aree
ispessito per ottenere il solido
convertito in lamiera.
In questo modo quando faccio l'ispessimento della superficie, che è normale di suo, Solidworks non deve calcolare nulla per il raddrizzamento perchè si trova qualcosa di già pronto solo da aprire.
Secondo me doveva essere fattibile anche partendo da lamiera ed eseguendo i due tagli con taglio normale. Non mi sembra una geomteria così complessa da non essere sviluppata.
Dopo che un collega ha sentito l'assistenza ed ha ottenuto risposte non troppo confortanti ho chiamato anch'io il rivenditore per fare la richiesta di miglioramento.
Giusto per capire, volevo vedere come si comportano gli altri CAD e se anche nel loro caso risulta necessario ricorrere a degli escamotege come questo.
Ho caricato il tuo step e ti chiedo se il Pipe 2 ti va bene così o no ?
Mi spieghi come avviene nella realtà ?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#7
Ho caricato il tuo step e ti chiedo se il Pipe 2 ti va bene così o no ?
Mi spieghi come avviene nella realtà ?
Il pipe 2 va bene, è il 3 che mi ha fatto rognare. In sostanza devo poter appoggiare e saldare. Se ho interferenza la devo molare e non va bene, se rimane aria ho ritiri di saldatura eccessivi e non va bene.

Deve essere appoggiato con uno spigolo lungo tutto il percorso.
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#10
Il pipe 2 va bene, è il 3 che mi ha fatto rognare. In sostanza devo poter appoggiare e saldare. Se ho interferenza la devo molare e non va bene, se rimane aria ho ritiri di saldatura eccessivi e non va bene.

Deve essere appoggiato con uno spigolo lungo tutto il percorso.
Lo spessore dei tubi e le dimensioni del tubo mi fanno pensare che neanche nella realtà otterrai un tubo così perfetto da appoggiare e saldare.
Solo le saldature saranno almeno di 10 mm che copriranno qualsiasi gap.
Dalle tue risposte ne deduco che la soluzione più veloce e corretta, è quella che ti ho esposto fin dall'inizio.
Progetti con l'ambiente degli elementi strutturali ed esporti in assieme, così ogni file può essere trasformato in lamiera (dalla 2010 anche questo scoglio sparirà).
Ti allego il relativo progetto, come approccio progettuale.
SW, da questo punto di vista, risulta essere molto versatile.
 

Allegati

  • 574 KB Visualizzazioni: 38

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#11
Ciao a tutti. Mi è capitato di modellare una struttura composta da tubi tondi e mi sono scontrato con un limite presente nella modellazione delle lamiere di Solidworks.
Alla fine, dopo qualche prova, ho risolto il problema passando per le superfici, ma la cosa non mi è piaciuta e vorrei sapere come si comportano in questo caso gli altri software.
Innanzitutto vi allego uno step del modello realizzato e vi spiego il problema. Tutti i tubi sono modellati con funzione di lamiera e aperti in un punto di 1-2 mm. Questo mi serve per avere gli sviluppi utili per il taglio della lamiera nel caso di virole con fattore K=0,5 o per il taglio con lasertubi nel caso di profili + lunghi con fattore K=1.
In tutti i casi mi serve avere lo sviluppo minimo e cioè i tubi devono appoggiare con una linea lungo il profilo in modo da permettere il taglio dello spessore perpendicolare alla lamiera/tubo senza però avere interferenze o zone aperte da riprendere con la saldatura nei profili. Io ho modellato in topdown i tre tubi e premetto che quello che mi interessa è trovare il taglio perfetto senza nessuna approssimazione.
Nel caso del tubo diagonale è necessario fare due tagli per permettere l'intersezione con i due tubi orizzontale e verticale e con SWX sono incappato in un problema che non mi è piaciuto.

Tentativo 1: ho modellato un lamiera calandrata partendo da una arco di cerchio estruso con linguetta/flangia di base, ho eseguito il primo taglio con abilitato il flag “taglio normale” (funzione che sistema lo sviluppo trovando automaticamente il punto senza interferenze) e al secondo taglio non è più possibile attivare taglio normale perché da errore. In questo modo lo sviluppo viene mostrato con taglio non ortogonale alla lamiera per una certa parte e non va bene.
Tentativo 2: ho modellato il tubo con funzioni solide e successivamente l'ho convertito in lamiera, ma ho sempre una zona di interferenza. Infatti SWX chiede il bordo di riferimento per la conversione in lamiera e “raddrizza” lo sviluppo affidandosi alla faccia su cui giace il bordo. Trattandosi di un'intersezione inclinata il punto di contatto varia tra il bordo della faccia esterna e quello della faccia interna e non è possibile con tagli successivi sistemare lo sviluppo in modo efficace.
Tentativo 3: mediante le superfici ho modellato il tubo già perfetto e poi ho fatto le due trasformazioni in solido e lamiera. In questo modo SWX riesce a risolvere senza alcun problema la geometria, ma il sistema mi sembra un po' macchinoso.

Ho provato a farlo con la wf4 e ci sono riuscito ma mi sembra che dopo il taglio vi sia comunque interferenza, ma con proe sono molto scarso, non ho ancora avuto modo di impararlo per bene e magari qualcun altro lo farà senza problemi.

C'è qualcuno che ha voglia di fare una prova? Sarei molto curioso di capire se gli altri cad sono migliori con la modellazione delle lamiere.

Ciao e grazie a tutti.
E' incredibile ma funziona anche con SolidWorks.
Dapprima anche a me dava quel problema: facevo il primo taglio normale sul tubo inclinato ed ok. Al secondo taglio non mi accettava più il normale ma solo quello "semplice". A parte l'irrealizzabilità del taglio sagoma sullo sviluppo la ripetizione piatta poteva essere accettabile pur se segnalava un errore, al limite si potevano aggiustare i bordi sul dwg/dxf prima di inviarlo al laser.

Il "portante" verticale l'ho fatto con estrusione sottile di un anello chiuso e gli altri due "innestati" con piegatura con loft di cerchi aperti di 0.5mm.

Poi m'è venuto in mente di provare ad invertire l'ordine dei tagli sul tubo inclinato, prima quello verticale intorno al tubo portante e poi l'altro sul tronchetto di tubo orizzontale.. ee.. magicamente (non so spiegarlo) entrambi sono venuti perfetti e "normali" senza errori e con ripetizioni piatte corrette.
Anche l'assieme mi sembra a posto, non vedo interferenze e l'accostamento per la saldatura dovrebbe essere ok. Rimane una piccola luce proprio sotto le punte del tubo inclinato, ma quello è proprio fisicamente così, reale; è il risultato della differenza dei diametri che si intersecano.

Posto i files SWX 2009, vedi se è quello che cercavi:
View attachment NODO TUBI.rar

e pure lo STEP ed il PDF della tavola:
View attachment NODO TUBI 1.rar
controllate.

Saluti
Marco:smile:
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#12
E' incredibile ma funziona anche con SolidWorks.
Dapprima anche a me dava quel problema: facevo il primo taglio normale sul tubo inclinato ed ok. Al secondo taglio non mi accettava più il normale ma solo quello "semplice". A parte l'irrealizzabilità del taglio sagoma sullo sviluppo la ripetizione piatta poteva essere accettabile pur se segnalava un errore, al limite si potevano aggiustare i bordi sul dwg/dxf prima di inviarlo al laser.

Il "portante" verticale l'ho fatto con estrusione sottile di un anello chiuso e gli altri due "innestati" con piegatura con loft di cerchi aperti di 0.5mm.

Poi m'è venuto in mente di provare ad invertire l'ordine dei tagli sul tubo inclinato, prima quello verticale intorno al tubo portante e poi l'altro sul tronchetto di tubo orizzontale.. ee.. magicamente (non so spiegarlo) entrambi sono venuti perfetti e "normali" senza errori e con ripetizioni piatte corrette.
Anche l'assieme mi sembra a posto, non vedo interferenze e l'accostamento per la saldatura dovrebbe essere ok. Rimane una piccola luce proprio sotto le punte del tubo inclinato, ma quello è proprio fisicamente così, reale; è il risultato della differenza dei diametri che si intersecano.

Posto i files SWX 2009, vedi se è quello che cercavi:
View attachment 7852

e pure lo STEP ed il PDF della tavola:
View attachment 7853
controllate.

Saluti
Marco:smile:
Molto bravo Marco.

Io allora non ho capito l'intento.
Io pensavo che quello fosse un esempio semplice, ma che nella realtà, dovesse progettare delle strutture molto più articolate e un approccio TOP-DOWN di lamiera fosse da suicidio.

Comunque qua ci sono due strade da usare a seconda delle necessità e cosa da non sottovalutare che SolidWorks si è dimostrato ancora all'altezza del problema.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#13
Grazie Alessandro,

ho controllato i tuoi files e c'è un'interferenza nella zona inferiore. È possibile modellare la stessa cosa con gli assiemi tradizionali ed ottenre un risultato identico, l'interferenza si genere quando assegni la funzione di lamiera e swx raddrizza la superficie adiacente al bordo selezionato. Sia con il bordo interno che esterno si genera interferenza (in due zone diverse).
È vero che le dimensioni sono grandi (e quelle reali lo sono ancora di più) e che su queste dimensioni le tolleraze sono abbondanti, ma vorrei avere il disegno perfetto, anche perchè se vi sono delgli errori in produzione sono + facili da individuare.
Comunque nel punto di massima interferenza ho lo spessore del tubo completamente da rimuovere. Ti posso assicurare che in questo modo è necessario dare di mola fino a togliere l'eccesso, mentre se lo sviluppo è corretto dopo avere calandrato e calibrato la virola il tubo va correttamente in appoggio senza fare praticamente nulla.
Quello che mi chiedo è: perchè solidworks è in grado di risolvere questo tubo (fatto di superfici si apre) ma non è in grado di raddrizzare i due tagli sullo spessore? Gli altri cad fanno lo stesso?
Se controlli il mio step nel tubo diagonale non ho nessuna interferenza.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#14
Molto bravo Marco.

Io allora non ho capito l'intento.
Io pensavo che quello fosse un esempio semplice, ma che nella realtà, dovesse progettare delle strutture molto più articolate e un approccio TOP-DOWN di lamiera fosse da suicidio.

Comunque qua ci sono due strade da usare a seconda delle necessità e cosa da non sottovalutare che SolidWorks si è dimostrato ancora all'altezza del problema.
In effetti è così, questo è un esempio di nodo ma la struttura è molto + complessa e comprende qualche decina di questi nodi.
La approssimiamo successivamente e questo ci permette di andare direttamente di lamiera senza problemi di prestazioni, semplifichiamo l'assieme successivamente appoggiandoci sullo scheletro.
Alla lamiera loft non ci avevo pensato e come già detto, ero riuscito a scavalcare il problema, soltanto mi sembrava che modellando un normale flangia di base swx dovesse riuscire a raddrizzare il bordo anche in caso di più tagli.
Tendo ad utilizzare le lamiere loft molto poco perchè, in caso di cambio di sezione tipo tramoggia, non forniscono sufficienti info sulle pieghe.

Posto anche i miei nativi di swx.
 

Allegati

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#15
In effetti è così, questo è un esempio di nodo ma la struttura è molto + complessa e comprende qualche decina di questi nodi.
La approssimiamo successivamente e questo ci permette di andare direttamente di lamiera senza problemi di prestazioni, semplifichiamo l'assieme successivamente appoggiandoci sullo scheletro.
Alla lamiera loft non ci avevo pensato e come già detto, ero riuscito a scavalcare il problema, soltanto mi sembrava che modellando un normale flangia di base swx dovesse riuscire a raddrizzare il bordo anche in caso di più tagli.
Tendo ad utilizzare le lamiere loft molto poco perchè, in caso di cambio di sezione tipo tramoggia, non forniscono sufficienti info sulle pieghe.

Posto anche i miei nativi di swx.
Il caso è stato sviscerato.
Le soluzioni ci sono e il limite di SW è quello di non poter eseguire due tagli normali allo spessore se intersecanti, previo l'uso del comando loft di lamiera.

Vedi tu cosa scegliere, certo che se ti debbo dire la verità preferisco quello di Marco al tuo.
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#16
Il caso è stato sviscerato.
Le soluzioni ci sono e il limite di SW è quello di non poter eseguire due tagli normali allo spessore se intersecanti, previo l'uso del comando loft di lamiera.
.
Comunque ho riprovato lo stesso procedimento, ma usando la Linguetta flangia di base invece del loft lamiera..
e funziona ugualmente alla perfezione (mi sembra..). I due tagli normali intersecanti sul tubo inclinato si eseguono tranquillamente:
View attachment NODO TUBI 2.rar

Saluti
Marco
 

cubalibre00

Utente Senior
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#17
Comunque ho riprovato lo stesso procedimento, ma usando la Linguetta flangia di base invece del loft lamiera..
e funziona ugualmente alla perfezione (mi sembra..). I due tagli normali intersecanti sul tubo inclinato si eseguono tranquillamente:
View attachment 7872

Saluti
Marco
Ottimo Marco, però perché avevi detto che solo con il loft si poteva fare il doppio taglio normale ?
Che escamotage hai usato questa volta ?
Invece di mettere passante hai dato una lunghezza ?
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#18
Ottimo Marco, però perché avevi detto che solo con il loft si poteva fare il doppio taglio normale ?
Che escamotage hai usato questa volta ?
Invece di mettere passante hai dato una lunghezza ?
E' incredibile ma funziona anche con SolidWorks.
Dapprima anche a me dava quel problema: facevo il primo taglio normale sul tubo inclinato ed ok. Al secondo taglio non mi accettava più il normale ma solo quello "semplice". A parte l'irrealizzabilità del taglio sagoma sullo sviluppo la ripetizione piatta poteva essere accettabile pur se segnalava un errore, al limite si potevano aggiustare i bordi sul dwg/dxf prima di inviarlo al laser.

Il "portante" verticale l'ho fatto con estrusione sottile di un anello chiuso e gli altri due "innestati" con piegatura con loft di cerchi aperti di 0.5mm.

Poi m'è venuto in mente di provare ad invertire l'ordine dei tagli sul tubo inclinato, prima quello verticale intorno al tubo portante e poi l'altro sul tronchetto di tubo orizzontale.. ee.. magicamente (non so spiegarlo) entrambi sono venuti perfetti e "normali" senza errori e con ripetizioni piatte corrette.
Anche l'assieme mi sembra a posto, non vedo interferenze e l'accostamento per la saldatura dovrebbe essere ok. Rimane una piccola luce proprio sotto le punte del tubo inclinato, ma quello è proprio fisicamente così, reale; è il risultato della differenza dei diametri che si intersecano.
Non mi sembra di aver detto che si potesse fare "solo" con il loft.
Ho detto che io l'ho fatto così, ma non so perchè, è la prima feature che ho provato.. bho? a "sentimento" :smile:.
Il problema era nell'ordine dei tagli:
se facevo prima quello relativo al tubo orizzontale e poi quello intorno al verticale portante questo secondo non me lo accettava come normale.
Per curiosità ho provato ad invertirli (anche qui non so perchè, ma ho imparato che spesso i PC ed i softwares "ragionano" a cappella, random, e quindi bisogna trovare altre strade senza fissarsi su soluzioni per te logiche.. provare, provare e provare) e la cosa incomprensibilmente ha funzionato (in fin dei conti che differenza fa prima uno o l'altro?).

Poi dalla discussione sembrava uscisse fuori che fosse per merito del loft piuttosto che della flangia di base e per la mia ostinata curiosità ho voluto riprovare una seconda volta ma con appunto la flangia.
Ebbene, ha funzionato lo stesso! La cosa è molto semplice e veloce senza impegolarsi con superfici, inspessimenti, tagli irreali, aggiustamenti sugli sviluppi ecc. ecc.
Un paio di features di base ed è presto risolto.
E non ho usato nessuno escamotage (gli ultimi files non li hai visti?); memore della precedente esperienza ho fatto esattamente nello stesso modo partendo subito dal taglio che inizialmente dava il problema e di seguito l'altro. Entrambi passanti partendo da uno schizzo sul bordo dei tubi D500 verticale portante ed orizzontale "innestato".
Oltretutto con la flangia è più veloce perchè ti eviti i piani e schizzi d'arrivo che invece necessitano al loft.
Ho fatto tutto in top down con uno schizzo sul frontale d'assieme; solo gli assi di lunghezza giusta che mi dava il "vertice d'arrivo" della funzione di estrusione della Linguetta flangia di base (ma che cacchio di nomi hanno tradotto..:biggrin:). Ecco tutto.

Ora voglio riprovare a "rereinvertire" la sequenza dei tagli, per vedere se anche con la linguetta mi da il problema.. maledetta curiosità (o tigna?:smile:).
Poi ti dico.

Saluti
Marco
 
Ultima modifica:

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#19
Rieccomi.

Niente da fare..
allora dipende proprio dalla sequenza dei tagli anche con la linguetta.
Pare sia obbligatorio fare prima il verticale e poi l'orizzontale (però ora vorrei che qualcuno mi spiegasse perchè, cosa cambia?) altrimenti nel secondo taglio non accetta l'opzione "normale" ma solo quello semplice (come chiamarlo?). Ed in questo modo lo sviluppo viene lo stesso ma con segnalazione di errori e chiaramente non con lo spessore perpendicolare alla faccia della lamiera:
View attachment NODO TUBI 3.rar
:confused:

mi piacerebbe una spiegazione, anche per sapere come comportarsi le prossime volte senza dover battere mille strade per trovare quella giusta.

Saluti
Marco
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#20
Rieccomi.

Niente da fare..
allora dipende proprio dalla sequenza dei tagli anche con la linguetta.
Pare sia obbligatorio fare prima il verticale e poi l'orizzontale (però ora vorrei che qualcuno mi spiegasse perchè, cosa cambia?) altrimenti nel secondo taglio non accetta l'opzione "normale" ma solo quello semplice (come chiamarlo?). Ed in questo modo lo sviluppo viene lo stesso ma con segnalazione di errori e chiaramente non con lo spessore perpendicolare alla faccia della lamiera:
View attachment 7877
:confused:

mi piacerebbe una spiegazione, anche per sapere come comportarsi le prossime volte senza dover battere mille strade per trovare quella giusta.

Saluti
Marco
Ciao a tutti, è proprio questo il punto. In questi giorni ne ho fatti una valanga e in parecchi casi ho avuto problemi, risolti in vari sistemi.
Avevo provato anch'io (nel caso con le dimensioni reali) a invertire la sequenza dei tagli e in quel caso non aveva funzionato.
Mi sembra che la riuscita con funzioni "base" dipenda molto dalla geomteria. Non mi sembra possibile che se faccio un tubo in un determinato modo e 10 minuti dopo ne devo fare un'altro simile ma con dimensioni leggermente diverse (ma assolutamente fattibili) non mi si accetti il risultato.
Sottolineo che la cosa è banale e a mio avviso, si tratta di un limite nel raddrizzamento che dovrebbe essere migliorato.
Io i tubi li ho fatti tuttti, non ho avuto particolari problemi nel raggirare l'ostacolo.
Dopo la chiamata all'assistenza del mio collega che non ha dato suggerimenti utili ma ci ha detto " è un limite noto delle lamiere di Solidworks" ho fatto subito la richiesta di miglioramento e mi sono chiesto come si comportano i vari cad meccanici con questo tipo di problema.
Ora provo ad invertira le funzioni anch'io e vedo.

La lamiera loft non mi piace molto per un caso come questo, anche perchè si usa proprio per cambiare sezione. Con una sezione costante mi sembra abbia poco senso. Posso accettarlo come workaround ma non come metodo corretto per ottenere il risultato che vogliamo.

Ciao e grazie ancora a tutti.