Sviluppo Superfici chiuse, profilati, generazione di unfolded surface

carterdario

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5 R18
Regione: Baviera
#1
Salve a tutti, ho iniziato relativamenta da poco ad usare Catia V5 R18, prima utilizzavo Catia V4 e lavoravo su solidi e sheet metals; mi e´ capitato ultimamente di dover lavorare su un assembly costituito da sole superfici, per un portellone aeronautico e mi hanno chiesto di quotare i pezzi, dare le dimensioni ma mi e´stato chiesto anche di riportare le superfici sviluppate.

Ho trovato il comando sviluppa superfici nel Generative Shape, ma non sempre il risultato e´buono, soprattutto nel caso di superfici chiuse come un parallelepipedo senza volume e senza due faccie laterali, un quadrato estruso per intenderci. La soluzione che ho adottato e´ stata quella di unire le 4 superfici e poi di effettuare un taglio con un piano (conservando entrambe le parti) per poi sviluppare il tutto, altrimenti dovrei definire le linee di taglio e sinceramente non ho capito come fare.

Per le superfici aperte non ho trovato grossi problemi, ma alla fine il cliente non mi ha fornito lo spessore delle lamiere e dubito che sia da qualche parte definito nel modello. Per finire mi chiedo se i raggi di piegatura siano stati definiti in base all eventuale spessore/materiale e se posso prenderli per buoni per calcolarmi i suddetti spessori.

Ci sono programmi piu semplici del Catia per generare lo sviluppo delle superfici? Tipo Omnicad o qualcosa del genere??

Grazie

Dario
 

oTToLeoP

Guest
#2
Salve a tutti, ho iniziato relativamenta da poco ad usare Catia V5 R18, prima utilizzavo Catia V4 e lavoravo su solidi e sheet metals; mi e´ capitato ultimamente di dover lavorare su un assembly costituito da sole superfici, per un portellone aeronautico e mi hanno chiesto di quotare i pezzi, dare le dimensioni ma mi e´stato chiesto anche di riportare le superfici sviluppate.

Ho trovato il comando sviluppa superfici nel Generative Shape, ma non sempre il risultato e´buono, soprattutto nel caso di superfici chiuse come un parallelepipedo senza volume e senza due faccie laterali, un quadrato estruso per intenderci. La soluzione che ho adottato e´ stata quella di unire le 4 superfici e poi di effettuare un taglio con un piano (conservando entrambe le parti) per poi sviluppare il tutto, altrimenti dovrei definire le linee di taglio e sinceramente non ho capito come fare.

Per le superfici aperte non ho trovato grossi problemi, ma alla fine il cliente non mi ha fornito lo spessore delle lamiere e dubito che sia da qualche parte definito nel modello. Per finire mi chiedo se i raggi di piegatura siano stati definiti in base all eventuale spessore/materiale e se posso prenderli per buoni per calcolarmi i suddetti spessori.

Ci sono programmi piu semplici del Catia per generare lo sviluppo delle superfici? Tipo Omnicad o qualcosa del genere??

Grazie

Dario
SI ..... OmniCAD ;)
 

carterdario

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5 R18
Regione: Baviera
#4
Devo realizzare l'unfolded di questo elemento.
Ho provato a tagliarlo in due, ma poi i due unfolded non combaciano per colpa della curvatura.
 

Allegati

Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#5
la line che taglia la superfice puo essere ottenute semplicemente creando una linea punto-puntp con elemento di supporto (che sarà la tua superfice) a questo punto quando usi la funzione develop devi indicare la linea come punto di taglio.

il develop però non tiene conto di del materiale e del suo spessore per cui, e vuoi esegure il sorretto sviluppo devi lavorare con lo sheet metal o meglio ancore Avional sheet metal.

se posso ti rimando il modello da te lasiato modificato in serata.


ciao
 

carterdario

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5 R18
Regione: Baviera
#7
Innanzitutto grazie mille Ferrezio, il risultato è esattamente quello che cercavo, è un elemento di un assembly di 17 elementi, ora grazie a te mi resta una sola superficie da sviluppare, e presenta i bordi ricurvi a C e delle pieghe strane, inoltre è una superficie curva. Mi chiede quali sono le linee di taglio, ma il risultato presenta il bordo a C staccato o cmq separato dalla superficie centrale, cosa mi suggerisci? Ho allegato il modello solo per essere più chiaro, non è necessario che mi mandi la soluzione.

Cmq hai ragione tu, penso che senza avere il tipo di materiale e lo spessore, e quindi senza creare lo sheet metal delle parti non posso mandarlo in produzione.

Ti ringrazio ancora per l'aiuto, se ti posso essere d'aiuto fammelo sapere in qualsiasi momento, tipo se vuoi lavorare in Germania.

Ciao

Mio contatto msn è carterdario@hotmail.it
 

Allegati

Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#8
il problema che ho riscontato su questo modello è prevalentemente legato al fatto che la superfice non era correttamente chiusa, infatti come potrai notare ho dovuto abbassare la tolleranza dell'unione.
inoltre come noterai ho dovuto eliminare alchume facce che impedivano il develop, dovrai ggiungere in qelle zone del materiale inmanirea da compensare lo stiramento.

come ti avevo accennato la miglior cosa sarebbe quella di utilizzare lo sheet metal, magari avional, allora si che il risultato sarebbe garantito.

per loovare in germania.... tu fischia che io arrivo anche per brevi periodi.

ciao buon lavoro
 
Ultima modifica:

carterdario

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Catia V5 R18
Regione: Baviera
#9
Ciao Ferrezio,

ero arrivato al tuo stesso risultato, anche io ho eliminato quei "triangoli" assurdi, ma non avevo risolto il problema delle tolleranze, ovviamente il tuo risultato è migliore del mio, non ne avevo dubbi.
Cmq se davvero sei interessato a venire in Germania posso darti dei buoni consigli e dei contatti, io sono stato assunto da poco e non credo di avere ancora potere per assumere gente, puoi scrivermi sulla mia e-mail personale
carterdario@hotmail.it, lavoro al dipartimento tecnico, progettazione e sviluppo meccanico ed elettrico di una grande azienda parastatale a Monaco.
Il resto te lo dico via mail

Dario