Sviluppo lamiera

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#1
Salve,
premesso che di ProE qualcosa capisco, ma di tecnologia di lavorazione della lamiera sono totalmente a digiuno, come posso creare un pezzo come da allegato (.iges, .prt (WF 5)) in modo che sia ottenibile tramite piegature? Così com'è la feature di appiattimento mi va in fallimento.
Grazie.
 

Allegati

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#2
Salve,
premesso che di ProE qualcosa capisco, ma di tecnologia di lavorazione della lamiera sono totalmente a digiuno, come posso creare un pezzo come da allegato (.iges, .prt (WF 5)) in modo che sia ottenibile tramite piegature? Così com'è la feature di appiattimento mi va in fallimento.
Grazie.
Non sono espertissimo di lamiera neanche io, ma temo che quel pezzo cosi' com'e' non sia sviluppabile, nel senso che e' piu' un pezzo stampato/imbutito che piegato. Forse bisognerebbe inserire dei tagli in prossimita' delle pieghe.

Prontissimo ad essere smentito comunque.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#3
Pro/E non avrebbe problemi a sviluppare geometrie anche di questo tipo ma, comunque si tratta di pezzi non realizzabili in pressopiegatura.
Il pezzo in questione però ha un problema, la parte rastremata è troppo alta e si riesce a sviluppare fino ad un altezza di 12-13 mm.

Aggiungo immagini.
 

Allegati

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#4
Grazie. E' molto chiaro ora. Ma il quesito persiste. Cosa dovrei fare per renderla ricavabile da lamiera? Non mi pare il caso di scomodare le saldature.
 

gio14

Utente Standard
Professione: stampi
Software: Pro-e
Regione: BG
#5
Grazie. E' molto chiaro ora. Ma il quesito persiste. Cosa dovrei fare per renderla ricavabile da lamiera? Non mi pare il caso di scomodare le saldature.
Il problema è che una certa parte del manufatto non subisce una piegatura ma una imbutitura con conseguente stiramento del materiale, dalla mia esperienza credo che il pezzo sia realizzabile per deformazione (senza fare dei tagli) poi per determinare la geometria dello sviluppo io in genere in situazioni simili vado per tentativi, cerco di avvicinarmi il più possibile tenendo presente che la parte imbutita che avrà un allungamento maggiore (questo richiede che prima sia costruito lo stampo per la semi imbutitura)

p.s.
tieni però presente che io non conosco le dimensioni del pezzo da tè postato perché impossibilitato ad aprirlo (uso la wf3)
 

gio14

Utente Standard
Professione: stampi
Software: Pro-e
Regione: BG
#6
EDIT
non mi ero accorto che c'era pure un .igs, l'ho aperto ora e onestamente è peggio di quello che pensavo (io mi ero basato sulla foto postata da maxopus) comunque la cosa penso sia ancora realizzabile però con parecchi rischi e difficoltà in più (ovviamente le orecchiette devono essere piegate prima)
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#7
con la WF4 non sono riuscito ad aprire il prt originale, percui l'ho ricostruito in maniera grossolana.

Il pezzo si può realizzare con una pressa piegatrice solo facento dei tagli alla base per poi risaldarli, altrimenti occorre ricorrere ad uno stampo da imbutitura.

Allego il file con la speranza che ti possa essere di aiuto.

Saluti
 

Allegati

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#8
con la WF4 non sono riuscito ad aprire il prt originale, percui l'ho ricostruito in maniera grossolana.

Il pezzo si può realizzare con una pressa piegatrice solo facento dei tagli alla base per poi risaldarli, altrimenti occorre ricorrere ad uno stampo da imbutitura.

Allego il file con la speranza che ti possa essere di aiuto.

Saluti
Grande!!!! E' una soluzione che mi piace e mi fa imparare qualche funzione nuova nel modulo lamiera che conosco pochissimo. Ma, fammi capire meglio...
Se io lo faccio con lo stampo da imbutitura poi potrò comunque ottenere lo sviluppo piano, vero? Per me sarebbe utilissimo che tu mi abbozzassi la stessa soluzione che hai fatto adesso tramite l'imbutitura...
Grazie ancora.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#9
Per quanto riquarda lo sviluppo di una lamiera piana destinata ad essere piegata ad una pressa piegatrice, con un pò di esperienza e utilizzando i parametri giusti è relativamente semplice e si possono ottenere dei pezzi con i costi contenuti anche per piccoli lotti.

Lo stato piano di una lamiera destinata ad imbutitura è vincolato molto al tipo di stampo, alla velocità e potenza di stampata, se fatta a freddo o a caldo oltre naturalmente al tipo di materiale, percui in definitiva credo che solo lo stampista è in grado di definire uno sviluppo certo, magari dopo aver fatto alcune prove. Non so se Pro-e ha qualche funzione in tal senso.

In ogni caso ti consiglio di prendere la strada dello stampaggio solo se i pezzi da fare sono molti, perche i costi di attrezzaggio sono notevoli, sia intermini di soldi che di tempo
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#10
con la WF4 non sono riuscito ad aprire il prt originale, percui l'ho ricostruito in maniera grossolana.

Il pezzo si può realizzare con una pressa piegatrice solo facento dei tagli alla base per poi risaldarli, altrimenti occorre ricorrere ad uno stampo da imbutitura.

Allego il file con la speranza che ti possa essere di aiuto.

Saluti
ciao DANI-3D,
ho dato un'occhiata al file che hai allegato e non capisco:

1. quando fai la conversione in lamiera e selezioni le piegature Proe utilizza dei raggi che sinceramente non capisco da dove li vada a prendere.....

2. facendo doppio clic sui raggi di curvatura posso andare a modificarli manualmente, è corretta questa procedura?

3. insieme ai raggi si vede anche un 20DEV.L che cosa è? se lo cambio noto che mi allunga le facciate quando faccio serie piatta....insomma a cosa serve??

grazie
bb
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#11
Ciao BB
Ti consiglio di modificare le quote non facendoci doppio clik, ma:
modifica definizione sulla feature conver lam, poi Piegature > definisci > seleziona tutto > fine > raggio > immetti valore .... ok > ok > ok

Per il punto 3 non capisco l' utilizzo della quota
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#12
ciao a tutti,
vi allego una lamiera che ho realizzato, il mio problema è che vorrei allungarla di 300 mm dal lato dritto, come posso fare? ovviamente senza doverla rifare.....

Poi vorrei chiedere ai moderatori la possibilità di aprire un spazio dedicato al mondo della lamiera in cui ognuno può postare i propri esempi di lavorazione, provenienti dai più disparati settori in modo da rendere questo affascinante mondo più comprensibile ed imparare i vari approcci alla progettazione dei manufatti in lamiera.

mi auguro che la proposta venga accettata e accolta da tanti.....

grazie
bb
 

Allegati

jonny@

Utente Junior
Professione: provo a disegnare
Software: AutoCad / cocreate
Regione: calabria
#13
il raggio di piegatura, diviso lo spessore,
da un coefficente che indica lo stiramento della lamiera
va applicato ad ogni piega..
 

Alberto.E

Utente Standard
Professione: Progettista Meccanico
Software: Inventor, Autocad, 3DSMax, Pro-E WF5
Regione: Palermo/Treviso
#15
ciao, per allungare di 300 mm basta che modifica la lunghezza della prima parete. Però attento che c'è una feature "extrude" in più che non serve a nulla.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#17
Ciao BB

Purtroppo non riesco ad aprire i files della WF5, percui non so darti un consiglio per come allungare il tuo pezzo.
Se ti può essere utile ti allego due esempi di come si ottiene il modello del pezzo.

Saluti
 

Allegati

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#18
ciao, per allungare di 300 mm basta che modifica la lunghezza della prima parete. Però attento che c'è una feature "extrude" in più che non serve a nulla.
il mio problema è che ho iniziato con una protusione simmetrica della parete, ed successivamente ho fatto delle lavorazioni relazionate in assieme....

ovviamente non vorrei perdere queste relazioni d'assieme, per cui ho necessità di aggiungere un pezzo di 300 mm dalla parte dritta....insomma pensavo di aggiungere un nuovo pezzo di lamiera e poi ottenerne una sola con qualche comando tipo unisci pareti .....non so:confused:

bb
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#19
Sì, con unisci parete si può fare, non il un metodo che preferisco, ma se non puoi fare altrimenti .... ti allego un esempio
 

Allegati

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#20
Sì, con unisci parete si può fare, non il un metodo che preferisco, ma se non puoi fare altrimenti .... ti allego un esempio
grazie è proprio quello che mi serviva.:biggrin:

perchè non ti piace questo metodo?

bb