• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Sviluppo lamiera personalizzato

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#1
Salve a tutti.
Nella nostra azienda abbiamo iniziato a piegare dei profili in lamiera utilizzando la tecnica del folding.
Nel file in allegato (fatto con ST2) c'è un esempio di come noi costruiamo questa lavorazione.
Da un psm normale creiamo una lamiera piegata alla quale applichiamo un materiale particolare con fattore di piega 1.
Per lo sviluppo di questo pezzo sopprimiamo la feature dell'elimina faccia ed abbiamo il nostro pezzo per il taglio laser.
Solo che, prima di lavorarlo dobbiamo stirarlo di 0.35mm per piega. Questo perchè lo sviluppato non ha le dimensioni corrette.
Per avere le giuste misure dovremmo inserire iun fattore di piega superiore ad 1. Solo che questo non è possible.
Siccome i pezzi da fare con questo procedimenti sono tanti, ed alcuni anche abbastanza complessi, esiste un metodo per aggiustare lo sviluppato?
Ho visto che è possibile usare una formula personalizzata ma non so da che parte iniziare. Ho provato ha fare qualche ricerca in merito ma non riesco a venirene a capo.


Grazie per l'aiuto.
 

Allegati

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#2
Lo sviluppo non ha le dimensioni corrette perché avete impostato un raggio di piega di 0,01 mm che non corrisponde alla realtà.

Probabilmente con una formula personalizzata riuscireste ad ottenere quello che volete ma prima valuterei seriamente la possibilità di disegnare le lamiere come sono nella realtà.

Ciao
 

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#3
il raggio di piega in questo caso non esiste. o meglio esiste ma è praticamente all'esterno della lamiera.
facciamo una lavorazione tipo quella in foto
image_gallery.jpg
 

Leso

Utente Standard
Professione: Ufficiale tecnico
Software: Solid Edge ST9
Regione: Veneto
#4
Quello che fai non è una piega ma un "folding". Si tratta di una deformazione non gestita da SE o meglio non c'è neanche praticamente deformazione.
A meno che tu non abbia altre pieghe normali secondo me non ti conviene neanche usare la lamiera per farlo.
Personalmente userei un multibody con gli angoli regolabili; quando ti serve per il taglio laser porti gli angoli a 180°, porti in tavola e fai un dxf.
Ciao.
 

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#6
non riesco ad aprire il file. in ufficio abbiamo solo la ST2.
comunque, inizialmente usavamo proprio codesto metodo. ma ci siamo accorti che era molto più conveniente salvare lo sviluppato e stirarlo che non fare la messa in tavola e salvare come dxf.
che poi lo sviluppo non è proprio a zero.

per questo avevamo pensato ad una formula personalizzata
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#7
il raggio di piega in questo caso non esiste. o meglio esiste ma è praticamente all'esterno della lamiera.
facciamo una lavorazione tipo quella in foto
View attachment 45107
Ok ora mi è chiaro, non conoscevo questa tecnica.

Direi di procedere con una formula personalizzata, o se potete passare ad una versione più recente utilizzare una tabella excel.

Appena ho tempo provo ad approfondire.

Ciao
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#8
...
..esiste un metodo per aggiustare lo sviluppato?
...
.
Un metodo ci sarebbe (funziona sulla ST7, sulla ST2 è da verificare), ma non è immediato, vedi tu se ti conviene adottarlo.

Procedura:

1- Con "lembo multiplo" realizzare una lamiera piegata di spessore fattore K opportuni (in questo caso 0.05mm e 0.01) vedi immagine p1.

2- Da ambiete part estrudere due profili come da fig. p2 avendo l'accortezza di far partire lo schizzo non in coincidenza col bordo tangente (v.fig. p3); il risultato finale si vede nelle figure p4 e p5.

3- Ora il pezzo è sviluppabile come si vede in fig. p6 e p7, le dimensioni dello sviluppo sono corrette perchè lo stesso viene calcolato sullo spessore impostato in sheet metal, che in questo caso è 0.45 mm

Ciao.
 

Allegati

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#9
Un metodo ci sarebbe (funziona sulla ST7, sulla ST2 è da verificare), ma non è immediato, vedi tu se ti conviene adottarlo.

Procedura:

1- Con "lembo multiplo" realizzare una lamiera piegata di spessore fattore K opportuni (in questo caso 0.05mm e 0.01) vedi immagine p1.

2- Da ambiete part estrudere due profili come da fig. p2 avendo l'accortezza di far partire lo schizzo non in coincidenza col bordo tangente (v.fig. p3); il risultato finale si vede nelle figure p4 e p5.

3- Ora il pezzo è sviluppabile come si vede in fig. p6 e p7, le dimensioni dello sviluppo sono corrette perchè lo stesso viene calcolato sullo spessore impostato in sheet metal, che in questo caso è 0.45 mm

Ciao.
Avevo inizialmente pensato anche io ad una cosa del genere ma si allunga di molto il tempo di disegno della lamiera a mio avviso.
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#10
Avevo inizialmente pensato anche io ad una cosa del genere ma si allunga di molto il tempo di disegno della lamiera a mio avviso.
E' assolutamente vero, il "mio" metodo è una schifezza totale :smile:; l'unico vantaggio che vedo è che riproduce esattamente la realtà; chiaro che se si disegnano pezzi di questo tipo otto ore al giorno, conviene trovare una strada più agile.
 

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#11
con questo metodo funziona.
il problema sopraggiunge quando ho una lamiera fatta a "Z" invece che a "L"
folding_z.jpg
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#12
Allora puoi procedere in questo modo:

- Su ST8 puoi creare un foglio excel dove andare a tabellare gli sviluppi; ovvero per ogni combinazione di "spessore - raggio di piega - angolo" gli vai a dire quanto è lo sviluppo. Ovviamente lo andrai a maggiorare in modo da corrispondere a quanto da te desiderato.

- Su ST2 il metodo di cui sopra lo puoi ottenere andando ad utilizzare una formula personalizzata. Se guardi in "C:\Programmi\Solid Edge ST2\Custom\sheetmetal\ISOTable" troverai un programma già pronto per il tuo scopo. In questo caso il file da personalizzare è un file di testo.

Ciao
 

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#13
ho provato ma non riesco a farlo funzionare.
Quando vado ad inserire il valore "isotable.pzl" nella casella della formula personalizzata. mi dice che l'oggetto non è registrato :frown:
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#14
ho provato ma non riesco a farlo funzionare.
Quando vado ad inserire il valore "isotable.pzl" nella casella della formula personalizzata. mi dice che l'oggetto non è registrato :frown:
Hai registrato la formula personalizzata come spiegato nelle istruzioni e riavviato Solid Edge ?

Visto che i valori da inserire sono comunque gli stessi potresti prima provare su ST8 con foglio excel che è molto più facile ed immediato da gestire.

Ciao
 

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#15
purtroppo non ho sottomano una copia di st8 per fare la prova.
ho seguito le istruzioni passo passo ma esce sempre il solito errore.
in poche parole ho fatto:
registrato la .dll
modificato il file .txt inserendo i valori di spessore, raggio piega, angolo, e allungamento
inserito il valore "ISOTABLE.PZL" nella tabella del materiale

però questo ultimo passaggio non va a buon fine restituendo l'errore di prima.

Ho provato ad avviare solid edge come amministratore, ad usare la funzione lembo al posto di lembo multiplo, ma non cambia
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#16
purtroppo non ho sottomano una copia di st8 per fare la prova.
ho seguito le istruzioni passo passo ma esce sempre il solito errore.
in poche parole ho fatto:
registrato la .dll
modificato il file .txt inserendo i valori di spessore, raggio piega, angolo, e allungamento
inserito il valore "ISOTABLE.PZL" nella tabella del materiale

però questo ultimo passaggio non va a buon fine restituendo l'errore di prima.

Ho provato ad avviare solid edge come amministratore, ad usare la funzione lembo al posto di lembo multiplo, ma non cambia
Mi sembra che la DLL con la formula non venga registrata correttamente.

Prova a modificare il file "Register.bat" che si trova nella cartella:

"C:\Program Files\Solid Edge ST8\Custom\sheetmetal\ISOTable\bin"

aggiungi una riga con scritto "Pause"

salva e chiudi e fai ripartire "RegisterSample.exe" nella cartella "C:\Program Files\Solid Edge ST8\Custom\sheetmetal\ISOTable"

In questo modo avrai evidenza dell'avvenuta registrazione con successo o meno.

Ciao
 

pod

Utente Junior
Professione: -
Software: ST2-ST8
Regione: Toscana
#17
questo problema l'ho risolto.
la dll non viene registrata perchè nelle ultime versioni di windows non è più possibile lanciare "regsvr" da un batch.
ma lanciando il comando da riga di comando con modalità amministratore non da nessun problema.
registro_isotable.png
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#18
Il programma di registrazione utilizza una chiamata differente dal regsvr32 nel dettaglio:


%SystemRoot%\Microsoft.NET\Framework64\v4.0.30319\regasm /codebase bin\ISOTable.dll
%SystemRoot%\Microsoft.NET\Framework64\v4.0.30319\regasm /tlb bin\ISOTable.dll


probabilmente il ServerDLL viene registrato differentemente, hai provato a registrare manualmente con i comandi di cui sopra ?

Ciao