SUPERFICI IN SOLID EDGE

giorgiop

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Solid Edge, Autoform
Regione: Friuli Venezia Giulia
#21
Infatti neanch'io cambierei RM con il comando che ho illustrato poco fa; RM per assiemi strutturati è una cannonata, ma per una singola tavola può essere più pratico e rapido il comando in Solid Edge: ad ognuno la sua scelta (basta che il software lo permetta ...)
PS: Mi sembra di essere un tantino off topic, per cui chiudo qui.

Mandi mandi
 

SE_CP

Guest
#22
Prendendo spunto da questo famigerato nozzle ho rifatto un oggetto simile.
L'ho fatto un tanto al metro partendo dalla forma come idea e ricreandola da zero. Ora il tutorial di SW non so nemmeno come sia fatto per cui prendete il mio nozzle come esempio di fattibilità.
A mio avviso non ha comunque senso aprocciare in Solid Edge un tutorial di SW in quanto studiato per SW (vale anche il vice versa).
Così l'ho creato in Solid Edge (V20 per chi è interessato).
 

Allegati

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#23
Probabilmente si può fare con revision manager (devo imparare ad usarlo).

Esempio: ho una tavola quotata e finita e la parte che l'ha generata cambia nome o percorso(per necessità). La tavola non trova più il suo genitore ed è visibilmente contrariata (si capisce dal rettangolo tratteggiato). Ora, in ambiente assembly c'è il comando sostituisci col quale fai tutto e in ambiente draft c'è localizzatore vista di disegno col quale non fai niente. Io so dove si trova il genitore e anche come si chiama, ma non so come ricollegarlo al figlio senza perdere tutto il lavoro fatto sulla tavola.
Ciao
Dal menù "modifica" - "collegamenti" puoi ricollegare il file. O ancora meglio, quando devi rinominare la parte, tieni aperto anche il dft e usando il comando "salva con nome" il collegamento viene aggiornato in automatico.

Più immediato di così ! :D
 

malube

Utente Junior
Professione: attrezzista
Software: Solid Edge
Regione: Italia
#24
Prendendo spunto da questo famigerato nozzle ho rifatto un oggetto simile.
L'ho fatto un tanto al metro partendo dalla forma come idea e ricreandola da zero. Ora il tutorial di SW non so nemmeno come sia fatto per cui prendete il mio nozzle come esempio di fattibilità.
A mio avviso non ha comunque senso aprocciare in Solid Edge un tutorial di SW in quanto studiato per SW (vale anche il vice versa).
Così l'ho creato in Solid Edge (V20 per chi è interessato).
Complimenti, il risultato è sicuramente degno di nota, ma siamo ben lontani dall'armonia delle superfici dovuta alla tangenza delle 6 facce della parte originale. Sono quasi convinto che, qualunque sia l'approccio, con SE non si possa fare nulla di simile (purtroppo); non si tratta di una gara e non è certo l'unico parametro che fa scegliere un cad anzichè un altro, però mi da fastidio (sì, sono come le bambine) che SW abbia questo comando e SE no.
Riguardo alla potenza di Bluesurf, l'ho ridimensionata parecchio anche perchè se fosse così potente forse lo ritroveremmo anche nel fratellone NX, che invece usa strumenti strapotenti ma vecchia maniera (come SW?).
Ciao e grazie del tuo concreto apporto
 

SE_CP

Guest
#25
Beh, tenuto in considerazione il fatto che l'armonia non può esserci in quanto il modello lo creato alla meno peggio, dobbiamo contestualizzare le due cose.
Probabilmente SW ti creerà subito quella superficie e poi? Che altri controlli avrai su quella superficie? Stiamo comunque parlando di un tutorial quindi quell'oggetto che viene presentato da completare in realtà è il frutto di prove su prove; il risultato è profili già pronti da collegare con le opzioni che vengono dettate perchè si conosce gia il risultato.
Il modello che ti ho mandato è fatto completamente da zero per usare il comando senza preoccuparsi troppo del risultato finale.
Non cadere nel tranello dei tutorial fatti apposta per il prodotto.
Le blue surf ti consentono di avere controlli di tangenza, curvatura, adeguamento secondo la naturale curvatura, perpendicolarità sia per le sezioni che per le diretrici; variare l'incidenza delle tangenze e delle curvature; inserire ulteriori schizzi all'interno della superficie dopo aver fatto la bule surf e farli diventare direttrici della curvatura per aumentare il controllo della superficie e modificarne la forma fra le sezioni parent (vengono create delle spline) come se fossero state fatte prima.
Personalmente sono sempre della convinzione che dietro l'automatismo troppo automatico si nasconda sempre qualcosa.
Per quanto riguarda NX, lasciamo perdere il discorso che entriamo nel mondo della carrozzeria. Altro che blue surf o superfici di contorno...
Quando poi avrò un attimo di tempo vedrò di abbellire la lampada di aladino che ho per forza di cose fatto un po così... anzi, un bel po così... forse più cosà che così... :D
 

siou

Utente Junior
Professione: operaio in pensione
Software: Autocad-Solid Edge
Regione: Lombardia
#26
Ciao ,
questo è quello che ho fatto partendo dalla base che hai postato .
Siccome disegno solo per passione (sono un tornitore) non sono sicuro della realizzazione . Dalla Tua base ho tolto le tre BlueSurf di congiunzione e poi posto
le immagini delle sucessive lavorazioni.
Saluti
 

Allegati

malube

Utente Junior
Professione: attrezzista
Software: Solid Edge
Regione: Italia
#27
Ciao ,
questo è quello che ho fatto partendo dalla base che hai postato .
Siccome disegno solo per passione (sono un tornitore) non sono sicuro della realizzazione . Dalla Tua base ho tolto le tre BlueSurf di congiunzione e poi posto
le immagini delle sucessive lavorazioni.
Saluti
Complimenti, davvero un risultato notevole, vicinissimo all'originale di SW. Mi spiace però non essere riuscito a trasmettere l'importanza e la potenza del comando presente in SW. L'utente SE è costretto, se va bene, a dei workaround ottenendo risultati simili.

Anch'io lo faccio per passione (sono solo un'atrezzista) e mi piace SE, ma ritengo che farne una fede sia fortemente limitante della libertà per cui invito tutti quelli che ne hanno l'opportunità a provare SW ed apprezzarne alcuni strumenti sicuramente più evoluti, giusto per mantenere un atteggiamento critico verso tutti i CAD
Grazie e ciao
 

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#28
Complimenti, davvero un risultato notevole, vicinissimo all'originale di SW. Mi spiace però non essere riuscito a trasmettere l'importanza e la potenza del comando presente in SW. L'utente SE è costretto, se va bene, a dei workaround ottenendo risultati simili.

Anch'io lo faccio per passione (sono solo un'atrezzista) e mi piace SE, ma ritengo che farne una fede sia fortemente limitante della libertà per cui invito tutti quelli che ne hanno l'opportunità a provare SW ed apprezzarne alcuni strumenti sicuramente più evoluti, giusto per mantenere un atteggiamento critico verso tutti i CAD
Grazie e ciao
Come già detto in precedenza non è per farne una fede, ma ogni strumento và utilizzato per lo scopo per cui è nato. In SE l'approccio alla modellazione di superfici è differente da quello di SW. Meglio, peggio ? All'utente il compito di giudicare per il proprio scopo cosa è meglio.

Per fare dimostrazioni il comando di SW mi sembra perfetto (consentimi la battuta dopotutto sei nel forum di SE :D )

Ciao
 

SE_CP

Guest
#29
Complimenti, davvero un risultato notevole, vicinissimo all'originale di SW. Mi spiace però non essere riuscito a trasmettere l'importanza e la potenza del comando presente in SW. L'utente SE è costretto, se va bene, a dei workaround ottenendo risultati simili.

Anch'io lo faccio per passione (sono solo un'atrezzista) e mi piace SE, ma ritengo che farne una fede sia fortemente limitante della libertà per cui invito tutti quelli che ne hanno l'opportunità a provare SW ed apprezzarne alcuni strumenti sicuramente più evoluti, giusto per mantenere un atteggiamento critico verso tutti i CAD
Grazie e ciao
Forse proprio per questo ti conviene osservare attentamente la differenza tra la Blue Surf e la superficie cucita di SW: ad esempio hai la possibilità di creare una sezione dopo aver creato la BS e proprio quest'ultima diventa schizzo-pilota della superficie aumentandone il controllo (tieni presente che già questa piccola funzione da sola va contro il paradigma della modellazione feature-based).
L'ottimo esempio postato da Siou non mi sembra per niente la strada di un utente sotto minaccia di morte ma bensì un metodo e non una funzione a dimostrazione che il risultato viene raggiunto. Sono fermamente convinto che la fruibilità di un qualsivoglia programma sia mettere a disposizione strumenti flessibili che rispondano alle esigenze del progettista: l'esigenza era di ottenere l'oggetto, non di farlo in un click. Anche perchè spesso e volentieri dietro agli automatismi nudi e crudi si celano trappole.
Reputo Solidworks un ottimo programma quanto Solid Edge e credo sia totalmente inutile paragonare i modus operandi delle funzioni in parallelo. E' di vitale importanza capire che uno risponda alle tue esigenze piutosto che l'altro. Ricordate che quello che non è assolutamente vero che quello che uno fà in un click l'altro lo fà in una settimana...
...per lo meno fino a ieri:D:p
 

SE_User

Guest
#30
Hai ragione tu, qualcosa di controllato con i blue dot è impossibileCiao
Scusate l'intromissione, ma questa tua è una grossa lacuna se vuoi sviluppare superfici con SE: i blue dot ti consentono un controllo completo sullo spostamento del punto, sia in coordinate assolute che relative, e impostare come "filtro" di movimento lo spostamento lungo un asse, su u n piano o nello spazio.