• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

struttura verticale

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#1
ciao a tutti
buona domenica:)
per tutti gli amici vicini e lontani
ho bisogno di un consiglio
vorrei sapere nel possibile se una struttura verticale in profilato di ferro 200x200xspess.3mm
piazzata al terreno mediante una placca in acc.400x400x20 elettrosaldata
recante ad due altezze diverse due cassonetti 900x200x6

di cui allego uno schizzo

resista ad uno sforzo di un vento di 130 km/h piu o meno 36m/s
una domanda particolare 130km/h quanti kN sono :rolleyes:
quanti perni a pressione devo mettere(m20)???????????
un grazie anticipato:p
 

Allegati

Ultima modifica:

Angelo.P

Utente poco attivo
Professione: Progettazione, Modellazione FEM, Simulazioni di Processo
Software: NX, SolidEdge, ANSYS, PAM-RTM
Regione: Campania
#2
Ciao Shiren
ti allego la mia risposta...
 

Allegati

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#3
Ciao frate.
Vedo che ti sei dato allo "strutturismo" (che non e' il visitare delle strutture per turismo :p).

Allora, qui il problema non e' solo di calcolare adeguatamente il momento che si scarica sulla base, ma anche e soprattutto di calcolare e dimensionare adeguatamente tale base.
E con base intendo:
1) dimensioni della piastra di base
2) numero e dimensioni dei fazzoletti di irrigidimento tra piastra e profilato che costituisce la colonna
3) numero e dimensione dei tiranti
4) dimensione delle fondazioni

Tutte queste belle cose le trovi sugli Eurocodici (non ricordo piu' se sul 3 o sul 5, casomai fai una Googlata e ti saltano fuori immediatamente).

Mi ero fatto una cultura in proposito quando 3 anni fa ho progettato la struttura per il carico/scarico dei containers giu' in Burundi.
Se hai pazienza, ho tutti i files su un PC in associazione e potrei recuperarli domani sera o al piu' rtardi martedi'.

Ciao frate, buona domenica
:)
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#4
Ciao Shiren
ti allego la mia risposta...
ciao angelo
grazie mille x il tutto

era ora !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
un altro campano(di quelli buoni)
spero di approfondire la tua conoscenza
salutissimi
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#5
Ciao frate.
Vedo che ti sei dato allo "strutturismo" (che non e' il visitare delle strutture per turismo :p).

Allora, qui il problema non e' solo di calcolare adeguatamente il momento che si scarica sulla base, ma anche e soprattutto di calcolare e dimensionare adeguatamente tale base.
E con base intendo:
1) dimensioni della piastra di base
2) numero e dimensioni dei fazzoletti di irrigidimento tra piastra e profilato che costituisce la colonna
3) numero e dimensione dei tiranti
4) dimensione delle fondazioni

Tutte queste belle cose le trovi sugli Eurocodici (non ricordo piu' se sul 3 o sul 5, casomai fai una Googlata e ti saltano fuori immediatamente).

Mi ero fatto una cultura in proposito quando 3 anni fa ho progettato la struttura per il carico/scarico dei containers giu' in Burundi.
Se hai pazienza, ho tutti i files su un PC in associazione e potrei recuperarli domani sera o al piu' rtardi martedi'.

Ciao frate, buona domenica
:)
ciao fratello mecc
come sempre sei sempre disponibile per la mia persona
sei unico
aspetto i tuoi file
per lo "strutturismo" forse c'hai azzeccato

sono stato un attimo assente dal sito per lavoro
mi so perso nu sacc e discussion
e mo faccio fatica anche per capire tutte ste "novita'"
ti auguro na grande domenica
alle 14.00 "oh ragu'" e di rigore
t'abbraccio
grazie 1000
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#6
ciao a tutti
@ x fratello mecc e angelo
e per tutti
i rinforzi triangolari non posso metterli sopra alla piastra
ma devo metterli per forza di cose al di sotto
la barra comm. del trafilato e'12000 mm
dividendo in due viene 6000mm
di cui 5500 mi servono per la struttura
e 500 li interrerei
domanda??????????
i rinforzi funzionano lo stesso
i 500 mm interrati sono adequati
allego uno schizzo di dove dovrei inserirli
e il plinto che dovrei usare
grazie 1000
 

Allegati

Angelo.P

Utente poco attivo
Professione: Progettazione, Modellazione FEM, Simulazioni di Processo
Software: NX, SolidEdge, ANSYS, PAM-RTM
Regione: Campania
#7
Ciao Shiren,
fammi capire: i 500mm di tubolare vengono conglobati nel getto di calcestruzzo?
In caso affermativo non hai bisogno dei fazzoletti di rinforzi e addirittura nemmeno della piastra! Io ho fatto un lavoretto a casa del genere ed ho optato per questa soluzione che è la migliore in assoluto.
Nel caso in cui invece il getto di calcestruzzo non conglobi i due profilati allora puoi optare per la piastra rinforzata con i fazzoletti sul lato inferiore, anche se non è il massimo...
Resto a tua disposizione!...
Ciao
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#8
Ciao Shiren,
fammi capire: i 500mm di tubolare vengono conglobati nel getto di calcestruzzo?
In caso affermativo non hai bisogno dei fazzoletti di rinforzi e addirittura nemmeno della piastra! Io ho fatto un lavoretto a casa del genere ed ho optato per questa soluzione che è la migliore in assoluto.
Sì, anche se una piastra di base, magari di spessore e dimensioni ridotte, è sempre necessaria per "chiudere" il parallelogramma della struttura.
Inoltre, vista l'altezza dell'aggeggio, per mettere in opera tale struttura e fare la gettata, assicurando posizionamento e verticalità del tutto, sarà necessario allestire una struttura di sostegno (ponteggio) che con la piastra imbullonata non serve
Nel caso in cui invece il getto di calcestruzzo non conglobi i due profilati allora puoi optare per la piastra rinforzata con i fazzoletti sul lato inferiore, anche se non è il massimo...
In effetti non è il massimo, se non altro perchè comunque la parte annegata nel plinto indebolisce sia la tenuta a compressione del tutto e la tenuta a sfilamento dei tiranti, che andranno quindi allungati, così come la profondità del plinto stesso.

In ogni caso, magari per deformazione professionale, tenderei a preferire una soluzione smontabile e separabile dalle fondazioni.
Ne ho visti di casi in cui, solo poche ore dopo aver gettato le fondazioni ed inglobato il tutto nel calcestruzzo, a qualcuno veniva il dubbio e con il metro in mano... "caxxo... siamo fuori asse di 2 cm !!! :("
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#9
Ecco la fonte degli Eurocodici:
Eurocodici 2 (costr. in calcestruzzo) e 3 (costruz. in acciaio)
http://www.dica.unict.it/users/aghersi/Testi/Normativa_Europea/Normativa_Europea.htm
(nota: si tratta della versione non ancora aggiornata all'ultima revisione EN del 2005, ma dato che le differenze a livello di calcoli e normative sono pochissime, questi documenti si possono utilizzare tranquillamente)

Comunque, molto interessante tutto il sito del prof. Ghersi dell'UniCT
http://www.dica.unict.it/users/aghersi/

Enjoy
:)
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#10
Ciao Shiren,
fammi capire: i 500mm di tubolare vengono conglobati nel getto di calcestruzzo?
In caso affermativo non hai bisogno dei fazzoletti di rinforzi e addirittura nemmeno della piastra! Io ho fatto un lavoretto a casa del genere ed ho optato per questa soluzione che è la migliore in assoluto.
Nel caso in cui invece il getto di calcestruzzo non conglobi i due profilati allora puoi optare per la piastra rinforzata con i fazzoletti sul lato inferiore, anche se non è il massimo...
Resto a tua disposizione!...
Ciao
ciao angelo
i 500 mm vanno inseriti nel plinto cementizzio
dove sto pensando di inserirci anche uno scannetto in trafilato e una piastra
con na serie di fori bullono il tutto e poi riempio con il calcestruzzo
grrazie per la disponibilita:)
salutissimi
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#11
Ecco la fonte degli Eurocodici:
Eurocodici 2 (costr. in calcestruzzo) e 3 (costruz. in acciaio)
Enjoy :)[/QUOTE] grazie mil...e per il momento pure con angelo t'abbraccio
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#12
grazie mille fratellone
mi mandi in ROSSO
sono in debito con te
e per il momento pure con angelo
t'abbraccio
Nessun problema fratello.

Per il ROSSO non ti preoccupare.
Meglio quello che il NERO. :D
 

Angelo.P

Utente poco attivo
Professione: Progettazione, Modellazione FEM, Simulazioni di Processo
Software: NX, SolidEdge, ANSYS, PAM-RTM
Regione: Campania
#13
Ciao Shiren,
come ti dicevo se per i due profilati conservi la continuità all'interno del getto è la soluzione ideale perchè meccanicamente è la più favorevole.
Per quanto riguarda il fissaggio provvisorio ante getto fa un pò tu, è una problematica operativa, come ti dicevo io a casa ho eseguito il getto in due tempi, prima ho conglobato in piccola parte la gabbia metallica di armaggio del plinto, poi ho posizionato il pilastro reticolare fissandolo con dei punti di saldatura alla gabbia (anch'essa saldata e non legata con il fil di ferro), il getto di ripresa non mi ha portato alcuna complicanza e i pilastri non si sono proprio mossi. Se fai così semplifichi moltissimo le operazioni di carpenteria metallica a discapito di un pò di attenzione in più sul cantiere...

Cmq è un piacere sscambiare idee con un compaesano!....

A presto
Angelo
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#14
Ciao Shiren,
come ti dicevo se per i due profilati conservi la continuità all'interno del getto è la soluzione ideale perchè meccanicamente è la più favorevole.
Per quanto riguarda il fissaggio provvisorio ante getto fa un pò tu, è una problematica operativa, come ti dicevo io a casa ho eseguito il getto in due tempi, prima ho conglobato in piccola parte la gabbia metallica di armaggio del plinto, poi ho posizionato il pilastro reticolare fissandolo con dei punti di saldatura alla gabbia (anch'essa saldata e non legata con il fil di ferro), il getto di ripresa non mi ha portato alcuna complicanza e i pilastri non si sono proprio mossi. Se fai così semplifichi moltissimo le operazioni di carpenteria metallica a discapito di un pò di attenzione in più sul cantiere...

Cmq è un piacere sscambiare idee con un compaesano!....

A presto
Angelo

ciao angelo
il piacere e reciproco
anzi
siccome grosso modo sono solo nella difesa della "napoletanieta'"
tranne fratello mecc e altri pochi (nu varesotto di quelli tosti)che ama la nostra filosofia di vita
significa che ce daremo na mano
dobbiamo rinverdire le nostre origini le nostre tradizioni la nostra voglia di lavorare-creare-mettere in moto la nostra arte dell'arrangiarci
proporci-inventarci-ribbellarci a sta situazione di stasi collettiva
stiamo in difficolta':mad:
pero anche attraverso il sito con i suoi forum
possiamo anche nel nostro piccolo invertire un attimo la rotta:)

per quando riguarda la soluzione
in effetti era quello a cui stavo dando corpo
un grande abbraccio
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#15
Nessun problema fratello.

Per il ROSSO non ti preoccupare.
Meglio quello che il NERO. :D
fratello !!!!!!!!!!!!!!!
sai quanto ti stimi
in questo momento sono (siamo) estromessi
ma adda passa a nuttat!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ti auguro na bella nottata